Meeting Hub Meeting Hub blog
20 cose da vedere a Roma

20 cose da vedere a Roma Esploriamo la città eterna

Roma, la città eterna!

Quasi tremila anni di storia, un fascino inarrivabile, il calore della gente e la vivace vita culturale.

In questo articolo ti guideremo attraverso la scoperta della nostra capitale, con consigli su cosa fare e soprattutto quali sono i luoghi da visitare a Roma, dai grandi classici a delle alternative meno conosciute.

Cose principali da vedere a Roma: difficile scegliere

cose da fare a romaSe avessimo dovuto scrivere un articolo sulle “100 cose da fare e vedere a Roma”, probabilmente non avremmo avuto nessun problema.

Pur con i suoi noti problemi di amministrazione, Roma resta infatti una delle capitali più belle del mondo tanto da visitare quanto da vivere, immergendosi nella sua grande bellezza.

Nell’impossibilità di inserire tutto quello che vale la pena di conoscere sull’Urbe, abbiamo scelto 20 tra luoghi e intrattenimenti vari, focalizzandoci non solo sugli itinerari più mainstream ma anche su qualcosa di meno conosciuto ma non meno importante nel definire l’anima di questa meravigliosa città.

1. Villa Torlonia e gli altri parchi di Roma

Villa Torlonia e gli altri parchi di Roma

cosa fare a romaCittà caotica e trafficata, forse non tutti sanno che Roma vanta un gran numero di parchi e giardini che spesso sono dei veri e propri gioielli a cielo aperto.

Non a caso, dalla primavera all’autunno, molti cittadini romani che non hanno tempo o voglia di raggiungere gli affollati litorali di Ostia o Fregene trovano rifugio in queste oasi verdi.

Da Villa Pamphili al Parco degli Acquedotti, da Villa Ada a Villa Borghese, ognuna di queste aree verdi rappresenta un’occasione per distendersi al sole con un buon libro, prendere un aperitivo o fare due lanci con il frisbee.

Ma non solo, visto che spesso questi parchi nascondono al loro interno delle vere e proprie meraviglie da scoprire.

Tra i tanti, abbiamo scelto Villa Torlonia, che si affaccia su Via Nomentana.

Delizioso parco una volta privato e acquistato dal comune di Roma nel 1978, una delle sue attrazioni più famose è la Casina delle Civette, una villetta che unisce diversi stili architettonici e che nelle vetrate policrome e negli altri elementi decorativi rimanda di continuo al volatile da cui prende il nome.

2. Scoprire i quadri di Caravaggio nascosti nelle chiese (gratis)

Scoprire i quadri di Caravaggio nascosti nelle chiese

cosa fare a romaInutile dire che per gli appassionati di arte l’offerta di Roma è quasi sconfinata, con musei e gallerie che accolgono opere di artisti di ogni tempo e movimento.

Forse tuttavia non sapevi che sparse in giro per Roma ci sono delle opere di Caravaggio che puoi ammirare in totale relax, senza code o folla.

Tre chiese romane infatti conservano sei capolavori di Michelangelo Merisi, meglio noto come Caravaggio, artista straordinario che visse una vita travagliata e movimentata a cavallo del XVI e del XVII secolo.

La chiesa di San Luigi dei Francesi, vicina a Piazza Navona, ospita tre quadri che raffigurano episodi della vita di San Matteo: Il Martirio di San Matteo, San Matteo e l’Angelo, Vocazione di San Matteo.

Nella Basilica di Sant’Agostino in Campo Marzio, anch’essa situata nei pressi di Piazza Navona, puoi vedere un’altra famosa opera del Merisi. Si tratta della Madonna di Loreto, o Madonna dei Pellegrini.

Altri due capolavori assoluti di Caravaggio sono nella Basilica di Santa Maria del Popolo, nell’omonima piazza (altro posto di Roma da non perdere assolutamente): La crocifissione di San Pietro e La conversione di San Paolo.

3. Il Colosseo e i Fori Imperiali

Il Colosseo e i Fori Imperiali

cosa fare a romaOk, ti avevamo promesso di non essere scontati ma, soprattutto se è la tua prima volta nella città eterna, non puoi rinunciare a questo itinerario, un vero e proprio must.

Delle tante versioni che Roma ci ha regalato di sé nel corso delle sue vicende infatti, quella che ancora oggi ci scalda più il cuore è sicuramente quella antica, dai sette leggendari re alla Repubblica, fino a Giulio Cesare e all’Impero capace di dominare su tutto il mondo conosciuto.

Per respirare l’atmosfera dei tempi di Ottaviano Augusto, del grande splendore della Roma di duemila anni fa, un giro nella zona dei Fori Imperiali è d’obbligo.

Immergiti nelle rovine (in gran parte ben conservate) dell’antica Roma nei Fori e rivivi l’atmosfera dei brutali combattimenti dei gladiatori nell’Anfiteatro Flavio, a tutto il mondo noto come Colosseo.

4. Prendere l’aperitivo a San Lorenzo, il quartiere universitario romano

Prendere l’aperitivo a San Lorenzo, il quartiere universitario romano

cosa fare a romaVa bene la cultura, ma anche lo svago è fondamentale quando si scopre una città!

E Roma di possibilità di divertirsi te ne offre davvero tante.

Un quartiere molto vivace e ricco di giovani è San Lorenzo, zona frequentata da universitari e ricca di baretti dove ritrovarsi in compagnia.

Oltre ai normali locali dove bere un aperitivo o un cocktail, non mancano posti etnici e caffè letterari, ottimi se vuoi passare una serata diversa. Un’altra zona caratteristica dove sperimentare un po’ di movida è il quartiere del Pigneto.

5. Il cimitero acattolico di Roma

 Il cimitero acattolico di Roma

cosa fare a romaQuesto luogo venne inaugurato a Roma nel 1821 a causa del sempre maggior afflusso di stranieri, di cui molti non cattolici e quindi non “seppellibili” in terra consacrata secondo una Legge Pontificia (ma anche i suicidi, ad esempio).

Sito in zona Testaccio, solo dal 1870 hanno fatto la loro comparsa le croci e le iscrizioni, che prima erano vietate.

Si tratta di un luogo di grande spiritualità, poetico ma non triste, che vale assolutamente la pena visitare.

Tra cipressi secolari e sepolcri che sono vere e proprie opere d’arte, in questo cimitero trovano sepoltura poeti stranieri del calibro di John Keats e Percy Bysshe Shelley, ma anche August Goethe, figlio del grande Johann Wolfgang.

Anche molti italiani non religiosi hanno scelto di farsi seppellire nel cimitero acattolico, che si trova nel quartiere di Testaccio e viene chiamato anche Cimitero Protestante o Cimitero degli Inglesi.

Tra i nostri conterranei che riposano qui ricordiamo il fondatore del partito comunista Antonio Gramsci, lo scrittore Carlo Emilio Gadda e il combattente della resistenza e scrittore Emilio Lussu.

6. I mercati delle pulci di Roma: weekend vintage tra Monti e Porta Portese

I mercati delle pulci di Roma: weekend vintage tra Monti e Porta Portese

cosa fare a romaPer gli amanti di vestiti, dischi, biciclette e tutto quanto sia di seconda mano, a Roma sono moltissimi i mercatini e le rivendite.

Uno storico mercato delle pulci è quello di Porta Portese, dove tutte le domeniche dalle 6 di mattina alle 14 puoi trovare praticamente qualsiasi cosa.

Tutti weekend nel Rione Monti, bella zona dietro il Colosseo (metro Cavour), prende vita un mercatino vintage in stile londinese in cui si vendono articoli di tutti i tipi.

Il tutto in un suggestivo open space al coperto.

Durante la settimana, il Mercato di Via Sannio a San Giovanni è un altro posto molto frequentato dai romani. Importante è informarsi sui giorni e gli orari di apertura dei tantissimi mercatini dell’usato di Roma.

7. San Pietro, Musei Vaticani, Cappella Sistina

San Pietro, Musei Vaticani, Cappella Sistina

cosa fare a romaAltra tappa sicuramente mainstream ma altrettanto imperdibile, Piazza San Pietro, con lo splendido colonnato del Bernini e l’imponente basilica, cuore della chiesa cattolica nel mondo, attrae ogni anno milioni di fedeli e di semplici visitatori.

I musei vaticani costituiscono una raccolta d’arte straordinariamente vasta, accumulata nei secoli dai papi.

Durante la loro visita potrai ammirare anche la cappella Sistina, con i celeberrimi affreschi di Michelangelo.

Ti consigliamo vivamente di prenotare un biglietto, perché le code che si formano al loro ingresso possono durare anche per ore.

8. Il Giardino degli Aranci e il buco della serratura

Il Giardino degli Aranci e il buco della serratura

cosa fare a romaInerpicato sul colle Aventino, non molto distante dal Circo Massimo, dal piccolo Giardino degli Aranci (detto anche Parco Sabello) si gode di una vista unica su Roma.

Se percorri il viale che conduce alla terrazza panoramica fronteggiando il cupolone di San Pietro, noterai come quest’ultimo si rimpicciolisce man mano che ti avvicini, per un effetto dovuto agli alberi posti in fila sui due lati.

Se poi prosegui leggermente oltre il Giardino degli Aranci, arrivi davanti al portone del Priorato dei Cavalieri di Malta.

Guardando dentro il buco della grande serratura, potrai ammirare proprio il cupolone, spettacolare soprattutto al tramonto e la sera.

9. Cenare a Trastevere

Cenare a Trastevere

cosa fare a romaSe sei a Roma per qualche giorno, almeno una sera devi assolutamente trascorrerla a Trastevere, uno dei quartieri più folkloristici dell’Urbe.

Strette stradine coperte di sanpietrini e circondate da casette popolari di epoca medievale vi guideranno attraverso un’infinita scelta di ristorantini e baretti.

Molto turistica ma anche frequentata dai romani, potrete gustarvi seduti all’aperto un buon piatto di pasta (carbonara, gricia, cacio e pepe, rigorosamente in porzioni enormi), una pizza di quelle sottili sottili tipicamente romane, i tradizionali carciofi e tanto altro.

E per i più romantici, perché non passeggiare tra le viuzze trasteverine leggendo delle poesie in dialetto romanesco di Giuseppe Gioacchino Belli o di Trilussa, che ci raccontano Roma e la sua gente con grande ironia e arguzia e che sono ricordati proprio qui con due statue?

Tra i tanti luoghi d’interesse di Trastevere troviamo anche la più antica farmacia di Roma ancora esistente, inaugurata nel XVI secolo.

Si tratta della Spezieria di Santa Maria della Scala, oggi visitabile solo in alcuni giorni con delle visite guidate.

10. Passeggiare per il centro: le piazze di Roma

Passeggiare per il centro: le piazze di Roma

cosa fare a romaAlmeno una volta nella vita devi salire per la scalinata di Trinità dei Monti in Piazza di Spagna e sentire lo scrosciare dell’acqua nella fontana di Trevi.

Il centro di Roma propone almeno una ventina di imperdibili luoghi di interesse storico, artistico e anche per lo shopping.

Non hanno bisogno di introduzioni emblemi della capitale come Piazza Navona, il Pantheon, Piazza del Popolo o Piazza Venezia.

Sempre in zona si trovano anche tutte le sedi istituzionali del nostro governo, dal Quirinale a Montecitorio, oltre a una lunga serie di negozi.

Per gli appassionati di moda, imperdibile l’elegante via del Corso, che da Piazza del Popolo arriva dritta fino a Piazza Venezia e propone boutique d’alta moda ma anche negozi alla portata di tutti.

Anche senza soffermarti troppo, dedica almeno mezza giornata a una lunga passeggiata per il centro: non te ne pentirai.

11. Decifrare gli enigmi della Porta Magica di Piazza Vittorio

Decifrare gli enigmi della Porta Magica di Piazza Vittorio

cosa fare a romaL’unica porta rimasta di Villa Palombara in Piazza Vittorio, racchiude un misterioso messaggio in codice lasciato da un pellegrino al marchese Palombara.

Circondata da due statue del dio Egizio Bes, i simboli esoterici che ricoprono la porta pare abbiano legami con gli studi del marchese Palombara, proprietario dell’omonima villa che sorgeva una volta sull’Esquilino.

Noto alchimista del tempo, lui e i suoi fidi compagni erano alla ricerca della pietra filosofale, capace di trasformare tutti i metalli in oro.

Nonostante l’aiuto del pellegrino, Palombara non riuscì mai a scoprire questa strada per l’Eldorado.

Riuscirai a risolvere l’enigma e a trovare la pietra filosofale? Un consiglio: armati di dizionario di latino, lingua in cui sono scritte le indicazioni.

12. L’Ara Pacis e il suo Museo

L’Ara Pacis e il suo Museo

cosa fare a romaSi tratta di un complesso museale progettato da Richard Meier che unisce perfettamente antico e moderno.

Al centro di tutto troviamo uno straordinario esempio di arte classica: l’Ara Pacis, altare dedicato ad Augusto per celebrare la pace e la floridezza raggiunte sotto il suo regno.

Restaurato di recente dopo essere rimasta sotterrata dalle piene del Tevere per secoli, Richard Meier ha deciso di inserire l’Ara Pacis in questa struttura sulle sponde del fiume per proteggerla e impedire che cadesse nuovamente nell’oblio.

Ma il bellissimo altare non è l’unico motivo per visitare questo luogo: assieme ad esso sorge infatti un vero e proprio museo, che negli ultimi anni è stato sede di mostre temporanee di gran successo come quella sul fotografo Henri Cartier Bresson, e in generale sempre attento alle istanze dell’arte contemporanea.

13. L’orologio ad acqua del Pincio

L’orologio ad acqua del Pincio

cosa fare a romaNella splendida cornice verde del Pincio, il colle dal quale puoi avere una visuale panoramica di Piazza del Popolo, sorge un bizzarro orologio, fatto costruire dal frate domenicano Giovanni Battista Embriaco e dall’architetto Gioacchino Ersoch.

Situato su una torretta al centro di un laghetto, un meccanismo molto particolare gli consente di essere alimentato dall’acqua riciclata della fontana sulla quale sorge.

Essendo trasparente, potrai vedere il marchingegno che consente all’acqua di azionare il pendolo e di ricaricare anche il suono.

14. Il Globe Theatre di Villa Borghese

Il Globe Theatre di Villa Borghese

cosa fare a romaCostruito in legno nella cornice del parco, questo teatro prende chiaramente ispirazione dal suo “fratello maggiore” londinese.

Inaugurato nel 2003 in occasione dei 100 anni di Villa Borghese, ti permette di vivere in maniera unica le commedie e le tragedie di Shakespeare.

Sotto la direzione artistica di Gigi Proietti, ogni anno durante la bella stagione riprende il programma del Globe Theatre di Roma. Un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati di teatro e di Shakespeare.

15. Castel Sant’Angelo

Castel Sant’Angelo

cosa fare a romaVoluto e ideato dall’imperatore Adriano come mausoleo per se stesso e per i suoi successori, è stato in seguito castello fortificato e ancora sede di appartamenti papali.

La sua storia e i suoi tanti cambi di funzione lo rendono un edificio unico nel suo genere.

Imponente e maestoso, dal 1925 è anche la sede del Museo Nazionale del Castel Sant’Angelo e ospita delle collezioni artistiche. Arrampicarsi fino alla sua cima ne vale sicuramente la pena per avere un’altra suggestiva vista panoramica della Capitale.

16. Il MAXXI, gli altri musei di Roma e quando sono gratuiti

Il MAXXI, gli altri musei di Roma e quando sono gratuiti

cosa fare a romaCome detto, l’offerta artistico-culturale di Roma è di primo livello.

Tra i tanti musei, ti consigliamo il MAXXI, la cui struttura è stata progettata da Zaha Hadid e si trova nel quartiere Flaminio.

Sempre all’avanguardia nell’esporre opere di arte contemporanea, il MAXXI non è solo un semplice spazio espositivo, ma un luogo di spettacoli, workshop, laboratori, dibattiti e in generale fucina di grande fervore e innovazione artistica e architettonica.

Se ti piace l’arte contemporanea, anche il MACRO (Museo Arte Contemporanea ROma) è un posto che devi visitare.

Una cosa importante da sapere è che la prima domenica del mese l’entrata a tutti i musei statali è gratuita! Qui puoi controllare quali sono i musei che aderiscono all’iniziativa.

Sempre qui potrai vedere i musei civici del Sistema Musei in Comune, gratis la prima domenica del mese solo per i residenti nell’area metropolitana di Roma.

17. Un giro per la Garbatella

Un giro per la Garbatella

cosa fare a romaA lungo considerata un luogo un po’ malfamato, oggi la Garbatella sta diventando uno dei quartieri maggiormente ambiti dai romani, mantenendo allo stesso tempo il suo animo popolare.

A misura d’uomo, pieno di locali carini, questo quartiere vale almeno una passeggiata e un aperitivo al tramonto.

Puoi cliccare sul link per avere un’idea di itinerario da percorrere a piedi alla Garbatella.

Ah e ovviamente non preoccuparti, anche tu puoi farti la foto all’esterno del bar vicino alla scalinata reso celeberrimo dalla fiction “I Cesaroni” o negli altri luoghi della serie.

18. La visita multimediale alle Domus Romane di Palazzo Valentini: un gioiello

La visita multimediale alle Domus Romane di Palazzo Valentini: un gioiello

cosa fare a romaNel sottosuolo di Palazzo Valentini, dietro Piazza Venezia, dal 2010 si possono visitare degli scavi archeologici straordinari.

Si tratta di resti di case patrizie (appartenenti a persone facoltose) del periodo imperiale, molto sfarzose, dotate di grandi decorazioni, terme private e tutti i comfort di cui godevano i nobili romani.

I resti di queste “domus” sarebbero già di per sé meritevoli di una lunga visita, ma ciò che rende questa esposizione veramente unica è l’incredibile visita multimediale.

Attraverso effetti visivi studiati da esperti e fedelissime ricostruzioni virtuali, potrai vedere come riprende vita una villa romana proprio sotto i tuoi piedi.

Da non perdere anche altre dettagliate ricostruzioni virtuali, come quella della Colonna Traiana, che potete ammirare anche dal vivo appena dietro il Palazzo Valentini.

19. Fare serata a Testaccio

Fare serata a Testaccio

cosa fare a romaTestaccio e l’adiacente Ostiense sono due quartieri molto caratteristici di Roma, in cui la nightlife risulta particolarmente attiva.

Ex quartiere operaio, ancora di netto stampo popolare, a Testaccio si respira la vera aria romana.

Sono tantissimi i pub e i locali di Testaccio nei quali passare una serata in compagnia di amici, fidanzati e quant’altro.

Molti sono anche i locali gay friendly e i posti dove cenare, per rimanere in zona tutta la sera dall’aperitivo fino a tarda notte.

Imperdibile il Monte Testaccio, a tutti noto come Monte dei Cocci, interamente costituito dai resti di antiche anfore romane (si stima siano oltre i cinquanta milioni, per un’altezza totale di quasi quaranta metri).

20. Il Campidoglio

Il Campidoglio

cosa fare a romaCentro delle attività religiose e politiche di Roma sin dai tempi antichi, il Campidoglio è il più basso dei sette colli ma probabilmente il più importante.

Oggi vi si accede tramite una bellissima scalinata, per i più atletici da percorrere di corsa, stile Rocky Balboa a Philadelphia.

Nella Piazza del Campidoglio ci sono due palazzi gemelli, uno sede dei Musei Capitolini, la miglior collezione d’antichità romane della Capitale, e il Palazzo Senatorio, che ospita gli uffici amministrativi del sindaco della Città Eterna.

Cosa vedere a Roma, cosa fare a Roma: lasciati ispirare

Le possibilità offerte dalla nostra Capitale sono quasi infinite.

Abbiamo provato a darti dei consigli e delle dritte su posti attività che valgono la pena ma, anche in base ai tuoi gusti, ti consigliamo di non fermarti qui!

Esci per strada, parla con le persone e lasciati travolgere dal fascino di una delle città più belle del mondo: Roma.

Scopri tutte le location di Roma!

Bene, ora che sai tutto della capitale Italiana non ti resta altro che condividere queste informazioni con i tuoi amici!

Alla prossima guida! 🙂

Gianluca Cedolin

Gianluca Cedolin

Ebook Meeting Hub

Inserisci i tuoi dati e riceverai gratuitamente via mail l'Ebook completo.

Ben fatto! A minuti riceverai via mail l'Ebook!
Oh oh! qualcosa è andato storto! Riprova più tardi!

Articoli Correlati