Meeting Hub Meeting Hub blog
APPly: la piattaforma streaming per i tuoi eventi

APPly: la piattaforma streaming per i tuoi eventi Benvenuto nel futuro degli eventi trasmessi in diretta

Abbiamo incontrato i ragazzi di questa nuova piattaforma destinata a rivoluzionare il mondo delle dirette streaming. 

Se sei un organizzatore di eventi attento alle nuove tecnologie e ai cambiamenti di mercato, questo articolo ti piacerà.

So già quello che vuoi dirmi: guarda che le dirette streaming ci sono da un bel pezzo. Una volta che funzionano tutti gli strumenti filano lisce! È solo una questione tecnica… 

Hai pienamente ragione. Il perfetto funzionamento degli strumenti è indispensabile per la riuscita di una diretta streaming. Non a caso ci sono molte sale meeting con servizio videoconferenza.

Ma sei sicuro che sia tutta una questione di telecamere, microfoni e connessione?

Il grande problema dello streaming online

Pensa all’ultima volta che hai organizzato una diretta streaming. Prima dell’evento hai messo in ordine gli strumenti, e ti sei assicurato che funzionassero alla perfezione. Poi hai atteso che arrivasse il momento della messa in onda. In quel momento sale un po’ di tensione, e preghi che non ci siano disconnessioni o altri problemi tecnici!

Ma per fortuna tutto fila liscio… merito sicuramente delle tue buone doti di organizzatore di eventi.

Eppure c’è qualcosa che sfugge al tuo controllo: le persone che seguono la diretta da casa.

Che caratteristiche ha il pubblico dello streaming?

In genere, chi si connette a un evento via Web è interessato all’argomento ma non può essere presente fisicamente, vuoi per altri impegni concomitanti, vuoi perché abita troppo lontano. Questo lo sappiamo. Ma spesso ci dimentichiamo che si tratta di un pubblico mediamente più indolente e distratto rispetto agli spettatori dal vivo.

Già!

Cosa accade ad un evento dal vivo?

  • Se un partecipante entra in sala in ritardo, avverte un senso di disagio perché sente gli occhi del pubblico e del relatore puntati su di sé. Ha paura di disturbare, e quindi lo vedi passare in mezzo alle sedie della platea visibilmente imbarazzato.
  • E se la conferenza non è di suo gradimento? Magari c’è un relatore che gli sta proprio antipatico e preferirebbe uscire dalla sala per mangiarsi un panino e poi tornare in un secondo momento. Però che vergogna alzarsi mentre tutti ascoltano lo speech in un silenzio interessato! E allora rimane seduto in poltrona.
  • Ovviamente, mentre si trova in platea, ascolta la conferenza (o fa finta di ascoltare!) e non risponde alle telefonate, tanto meno si mette a chiacchierare con chi si trova di fianco a lui. Mantiene un certo contegno anche se lo speaker è più noioso della vernice che si asciuga.

Invece con la diretta streaming è tutto molto diverso.

Il partecipante:

  • può arrivare quando gli aggrada, anche quando lo speech è iniziato da un bel pezzo, senza dare nell’occhio o disturbare
  • può uscire dalla pagina dello streaming e ritornarci quando vuole
  • può guardare la conferenza in pigiama e ciabatte intanto che guarda la partita e sgranocchia sonoramente un pacchetto di cracker

È chiaro che in queste condizioni l’attenzione è davvero bassissima, e anche la soglia di tolleranza. Il partecipante si stanca facilmente… e se dopo poco esce sbadigliando, a cosa è servita la diretta streaming? A niente…

Eppure basta poco per catturare l’attenzione di chi guarda la diretta del tuo evento.

Basta che nella pagina che gli comparirà ci sia la risposta a queste domande: 

  • A che punto dello speech siamo? 
  • Chi è che sta parlando? 
  • Di cosa sta parlando?

Se non fornisci allo spettatore queste tre risposte, è molto probabile che si troverà disorientato e dopo pochi minuti lascerà la trasmissione.

Chiaro il concetto… ma risolverlo è un altro paio di maniche! 

In effetti, fino a pochi anni fa questo era davvero un problema insormontabile. I sistemi anche più avanzati di streaming permettevano semplicemente di fare la trasmissione video in diretta, nulla di più.

Oggi per fortuna abbiamo Apply.

Che cos’è Apply?

Si tratta di una piattaforma Web sviluppata da Apply Communications SRL, una azienda Hi Tech con sede a Matelica, in provincia di Macerata. Si tratta dunque di un prodotto tecnologico al 100% italiano!

La piattaforma di Apply è un sistema personalizzabile per la trasmissione streaming.

Il Player della trasmissione permette l’indicizzazione dei contenuti e quindi può far capire facilmente a chi sta guardando la diretta, chi è lo speaker che sta parlando, a che punto è la conferenza e di cosa si sta parlando. L’unico limite è il dettaglio delle informazioni che sei disposto ad inserire nella piattaforma!

Ma Apply non è solo questo. Infatti:

  • puoi creare un vero e proprio archivio dell’evento dove condividere tutto il materiale video registrato;
  • puoi creare più stanze (una per ogni speech) e trasmetterle in contemporanea su un’unica pagina;
  • puoi integrare facilmente Apply nel tuo sito web come contenuto nativo.

Questo è Apply in estrema sintesi. Ma so che vuoi vedere anche la parte pratica! Insomma, va bene le descrizioni, ma adesso vediamo qualche esempio di come funziona!

Giustissimo… ed è per questo che ho chiesto ad Alessandro Baldini, sales manager di Apply Group, di provare la demo di Apply in anteprima. Alessandro mi ha gentilmente concesso gli accessi e la possibilità di recensire liberamente questo servizio.

Uno sguardo alla demo di Apply

Entrato nel link che mi ha mandato Alessandro e mi sono trovato di fronte a una simulazione di una piattaforma sviluppata con Apply.

Chiaramente si tratta di una demo, quindi i contenuti sono puramente dimostrativi. Per capire meglio le capacità di Apply, ti consiglio di leggere con attenzione tutto quello che ti racconterò in questo paragrafo e immaginarti di applicare le varie funzionalità ad uno degli eventi che organizzi. Posso assicurarti che la prospettiva ti sembrerà molto più allettante… perché in effetti lo è!

Ecco come appare la Home:

demo di Apply

In primo piano trovi il carosello con le immagini. Ad ogni immagine corrisponde una diversa diretta streaming.

Più sotto, sulla sinistra, puoi vedere il menu con le diverse sezioni. Verso destra, invece, l’elenco dei video con titolo e tag.

Per proseguire nella mia esplorazione ho cliccato su un’immagine del carosello e sono entrato all’interno di un video registrato in streaming.

Ho scoperto che puoi vedere il video come in una normale diretta streaming. Ma nella parte inferiore del video, sotto il tasto Play, ci sono diverse testoline racchiuse in un cerchio. Ad ogni testolina corrisponde un relatore. Se ci clicchi sopra, il video salta direttamente all’inizio dell’intervento del relatore corrispondente.

Apply

Ottima feature: anche un utente che è entrato all’ultimo momento può sapere sin da subito chi sta parlando. Ma non solo!

Può sapere subito anche:

  • a che punto è la diretta,
  • chi ha parlato prima,
  • chi parlerà dopo di lui,
  • da quanto il relatore sta parlando (vedi le righette bianche intorno alla foto del relatore in centro? Se sono bianche, è all’inizio del discorso. Se sono blu, è alla fine del discorso).

Nella demo viene data la massima importanza al relatore. Ma non è l’unico metodo di indicizzazione. Infatti, puoi personalizzare Apply e indicizzare anche per argomento, e addirittura per slide! Questo dipende solamente da te e dalla tua volontà di entrare nel dettaglio.

Ma il bello deve ancora venire… infatti i video in streaming vengono registrati. E assieme alla registrazione della conferenza, il sistema archivia anche l’indicizzazione.

Quindi, finito l’evento, la piattaforma Apply dedicata rimarrà un archivio aperto dove tutti i video delle conferenze potranno essere consultati con estrema facilità.

Ad esempio, se ti serve solo la parte di domande e risposte del pubblico, non dovrai cercarla spostando il cursore qua e là in un video che dura 3 ore, ma potrai semplicemente cercare la sezione indicizzata, cliccarci sopra e sbobinartela con tutta calma.

Oltre a tutto ciò, ti segnalo una piccola chicca per quanto riguarda i contenuti registrati. C’è un tastino per tornare indietro di 10 secondi.

Sembra una cosa di poco conto, ma è di un’utilità estrema!

Non sai quante volte mi è capitato di guardare video di conferenze molto lunghe dove non capivo una piccola parte, magari perché mi distraevo per pochi secondi. Il problema è che, andando avanti, senza quel pezzettino non riuscivo a capire il resto del discorso! Quindi, mi toccava tornare indietro con il cursore e ascoltarmi mezz’ora di cose già sentite fino al momento che mi interessava.

Invece con questo sistema posso riascoltare in modo semplice quel frammento che ho perso e finalmente comprendere tutti i contenuti della conferenza!

Ora però potresti chiederti: ma sono obbligato a dividere i video per capitoli? Se io per esempio volessi inserire un video promozionale per il mio evento, che cosa dovrei fare?

Niente paura! Infatti è possibile anche caricare dei video senza indicizzazione, esattamente come se fossero i classici filmati da caricare su YouTube.

Il vantaggio di condividere con facilità

Apply è facilissimo da condividere.

Come ti ho detto in precedenza, la piattaforma è integrabile nei siti Web. Per cui, ti basterà inserire l’apposita striscia di codice nella tua home page e gli utenti che visiteranno il tuo sito potranno usare Apply senza uscire dalla pagina.

Inoltre, puoi condividere i singoli filmati i tasti Social appositi oppure copiando e incollando nella tua pagina Web il codice embedded del video specifico (il testo evidenziato nel riquadro che vedi qui sotto).

screen apply

Un esempio pratico

Se mi conosci sai che non mi fermo mai all’apparenza. La demo mi sembrava davvero troppo poco per farsi un’idea della piattaforma Apply, dunque ho chiesto ad Alessandro di mandarmi gli accessi ad una piattaforma Apply sviluppata per un evento reale.

Mi ha passato quella del Digital Mice 2017, un importante fiera della tecnologia che si è tenuta a Milano. Si tratta di un evento di grosse dimensioni con il suo interno decine di interventi e conferenze.

Guarda come gli organizzatori di Digital Mice hanno risolto tutti i problemi di diretta streaming grazie a Apply!


Direi che giunti a questo punto la panoramica è completa.

I campi di applicazione della piattaforma streaming di Apply sono veramente vasti. Col tempo sono certo che questa soluzione tecnologica diventerà sempre più popolare, e quindi aumenteranno anche i casi studio.

Tra i prossimi utenti potresti esserci anche tu! Ti aspetto con le tue opinioni e i tuoi commenti.

Michele Ghilardelli

Michele Ghilardelli

Ebook Meeting Hub

Inserisci i tuoi dati e riceverai gratuitamente via mail l'Ebook completo.

Ben fatto! A minuti riceverai via mail l'Ebook!
Oh oh! qualcosa è andato storto! Riprova più tardi!

Articoli Correlati