Vivere Assisi e visitare le sue bellezze non è solo una probabile gita della domenica ma è anche e soprattutto un vero e proprio tuffo nel passato in una delle città più autentiche del Paese, dove si avverte tutt’oggi la magia e il mistero dell’affascinante storia di San Francesco, patrono d’Italia.

Giusto perché tu lo sappia prima di partire, ci sono almeno 10 cose da vedere ad Assisi prima di lasciarsela alle spalle per riprendere il viaggio verso casa.

Molte di queste riguardano monumenti e luoghi d’interesse ma non temere, ti porterò alla scoperta anche del buon cibo e di attività da organizzare nelle più tipiche location della città.

Iniziamo!

Cosa vedere a Assisi e dintorni

icona binocoloPrima di partire con la lista delle 10 cose da fare per vivere Assisi nel migliore dei modi è giusto darti qualche informazione in più sulla natura e lo spirito di questo articolo.

Le cose da fare, vedere e mangiare ad Assisi non sono certamente 10, ma molte di più!

Ho però deciso di raccogliere qui solo le 10 cose più interessanti non solo per il viaggiatore o il turista occasionale, ma anche per l’organizzatore di eventi che decide di portare il proprio gruppo nella città di Assisi.

Perché vivere Assisi?

Assisi è la città della pace, è raccoglimento e mistero, è pietra che parla e racconta le sue storie ai pellegrini e ai viaggiatori di tutto il mondo, è buon cibo e relax, è cultura e centro di aggregazione.

Sceglila come prossima tappa o sede del tuo prossimo evento e non rimarrai deluso! 😉

1. Basilica di San Francesco

Ad Assisi, si sa, non mancano certo i luoghi di interesse religioso, perché qui tutto ha un’anima spirituale e fortemente legata alla storica presenza dei Frati Francescani.

Conviene perciò partire dalla chiesa più importante della città: la Basilica di San Francesco. La Basilica (XIII secolo) è sede delle spoglie del Santo della città ed è in realtà il frutto della sovrapposizione di due chiese, resa possibile dalla posizione collinare della struttura:

  • La Chiesa inferiore in stile romanico (con la presenza di molti elementi gotici) ospita la cripta dove è stato sepolto San Francesco ed è abbellita da volte riccamente decorate da importanti artisti del ‘300 italiano, tra cui Giotto e Cimabue.
  • La Chiesa superiore presenta invece l’architettura del gotico italiano, è molto famosa per le vetrate e gli affreschi delle Storie di San Francesco ed è oggi utilizzata per le più importanti funzioni liturgiche.

Basilica di San Francesco ad Assisi

Vi si accede dalle due omonime piazze: piazza inferiore di S. Francesco e piazza superiore di S. Francesco. Per visite, orari, eventi e informazioni visita il sito della Basilica.

Se invece stai cercando una location situata in pieno centro storico nella quale soggiornare, ti consiglio il bellissimo Hotel Giotto che mette a disposizione degli ospiti anche un garage privato.

La sua posizione strategica, il suo staff esperto e la sua terrazza panoramica lo rendono la base ideale per visitare il centro (anche a piedi!) e gustare piatti prelibati nella sala ristorante con vista mozzafiato sulla città. 😉

2. Basilica di Santa Maria degli Angeli in Porziuncola

Costruita tra il XVI e il XVII secolo per volere di Papa Pio V, questa basilica in stile barocco è stata concepita per proteggere e conservare al suo interno delle memorie storiche legate alla vita di S. Francesco ed è oggi un bene protetto dall’UNESCO.

Una di queste è la famosa Porziuncola, una minuscola chiesetta del IV secolo (più simile ad una cappella, anche per le sue funzioni) molto nota per essere stata al centro delle attività del Santo come luogo di fondazione dei Frati minori dell’ordine francescano.

Oggi la Porziuncola è resa famosa proprio dalla cosiddetta “indulgenza della Porziuncola” (o Perdono d’Assisi), un’indulgenza plenaria della Chiesa cattolica concessa i giorni 1 e 2 agosto.

(Museo Porziuncola – ingresso intero 3 Euro).

Basilica di Santa Maria degli Angeli in Porziuncola

Curiosità: il vero nome della città americana di Los Angeles è “El Pueblo de la Iglesia de Nuestra Señora la Reina de Los Angeles sobre la Porciuncula de Asís“, cioè “Città della Chiesa della Nostra Signora degli Angeli della Porziuncola di Assisi”.

Il motivo?

La zona in cui ora sorge la città è stata in origine luogo di insediamento dei frati francescani. Per avere più informazioni sulla Porziuncola visita il sito dedicato cliccando qui.

Se stai pensando di soggiornare nei pressi di questa favolosa basilica la location che fa per te è l’Hotel Cenacolo, che ti accoglierà con le sue 4 sale meeting, 2 sale ristorante, un ampio parcheggio e una navetta (gratuita!) per l’aeroporto.

3. Eremo delle Carceri

Alle pendici del monte Subasio, a circa 4 km dal centro della città di Assisi, si trova un luogo di indescrivibile fascino per chi ama il raccoglimento e la meditazione.

Eremo delle Carceri è un santuario situato a 800 metri di altitudine e completamente immerso in un bosco di lecci. Si tratta del luogo in cui S. Francesco e i suoi fratelli usavano ritirarsi in completo silenzio per periodi di preghiera e contemplazione, come segregati in “carcere”.

Un luogo circondato anche da antiche grotte, tra cui la grotta di S. Francesco e la grotta di frate Leone, luoghi di inestimabile bellezza da visitare assolutamente.

Eremo delle Carceri

Scopri di più visitando il sito del santuario.

Se poi, di ritorno dalla camminata, hai bisogno di riposarti oppure ti è venuto un certo languorino, recati al Valle di Assisi Hotel & Spa Resort che si trova proprio ai piedi del Monte Subasio.

Qui potrai godere di un’area wellness con spa e centro benessere, ben 3 piscine, campo da golf e spazio all’aperto dal quale ammirare le verdeggianti colline circostanti.

4. Rocca Maggiore

Vuoi solo vivere Assisi o anche ricordarla scattando delle fotografie e dei selfie spettacolari?

Non devi far altro che incamminarti per raggiungere Rocca Maggiore e le sue mura ancora intatte, antica sede di una fortezza medievale che domina dall’alto la città di Assisi costruita più di 800 anni fa.

La salita a piedi non è per nulla impegnativa, solo 15 minuti attraverso un sentiero di roccia per poi godersi il panorama mozzafiato e anche, volendo, fare una visita interna alla Rocca (ingresso intero 6 Euro).

Non perdere l’occasione di una visita soprattutto nella bella stagione, dove potrai scorgere orizzonti interminabili al riparo delle possenti mura di pietra rosa di Assisi.

Rocca Maggiore

Se stai cercando una location poco distante dalla Rocca Maggiore per goderti fino in fondo il panorama offerto dalla zona (magari esplorando la zona in più giorni), puoi soggiornare al Grand Hotel Assisi.

Una struttura immersa nelle colline umbre che ti saprà regalare pace e tranquillità totali! 🙂

5. Chiesa di San Damiano

E’ un santuario famosissimo di Assisi, meta di molti pellegrini e uno dei luoghi preferiti di San Francesco, tant’è che qui riuscì a comporre il Cantico delle Creature, oltre che luogo delle ultime ore di vita di Santa Chiara.

Secondo quanto riportato dalla Chiesa Cattolica è proprio qui che Santa Chiara fondò un ordine di suore di clausura e compì alcuni dei suoi molti miracoli.

In stile romanico, questo santuario presenta una struttura a capanna inglobata senza soluzione di continuità con gli edifici adiacenti che ospitano altri luoghi di culto, tra cui un convento francescano.

Dove si trova? Nella periferia sud della città, in Via S. Damiano 85.

Chiesa di San Damiano

6. Foro Romano, collezione archeologica e siti romani

Assisi sorge su un territorio che è stato in antichità dominato dall’impero romano. Per questo motivo i visitatori possono ancora oggi scoprire rovine, reperti e documenti dell’epoca.

Dove?

Sembra incredibile ma questa visita ai reperti archeologici ti condurrà esattamente sotto la piazza del Comune, dove sono conservati gli antichi basamenti del Tempio di Minerva, oltre a numerose iscrizioni, capitelli sarcofaghi e statue di marmo dal valore inestimabile.

Vi si accede da Via Portica attraversando la cripta dell’ex chiesa di San Nicolò de platea (ingresso intero 5 Euro).

Se ti interessano i siti storici di origine romana puoi inoltre visitare:

  • Tempio di Minerva (Piazza del Comune)
  • Anfiteatro (quartiere di Porta Perlici)
  • Domus Sesto Properzio (Piazza del Vescovado, sotterranei di Santa Maria Maggiore) – ingresso intero 10 Euro.
  • Domus del Lararium (Via S. Antonio, sottosuolo di Palazzo Giampè) – ingresso intero 10 Euro.

Cosa fare ad Assisi e dintorni

7. Sport e natura sul Monte Subasio

icona parapendioSi può vivere Assisi non solo incontrando la propria anima nei luoghi di spiritualità ma anche dandosi una vera e propria scossa di adrenalina.

Lo puoi fare con gli sport praticabili sul monte Subasio (1290 m):

  • parapendio
  • volo libero

Il volo libero può essere praticato dal 1° febbraio al 30 novembre e i decolli si effettuano solo ed esclusivamente dagli appositi spazi di lancio situati presso le località:

  • Fossa Cieca
  • Stazzarelli
  • Sermolla

Il Parco del Monte Subasio, inoltre, è ricco di sentieri nella natura dove potrai godere di una meritata evasione dal caos cittadino da cui provieni.

Le specie selvatiche popolano i boschi del Monte e se sei fortunato potrai scorgere in volo anche l’aquila reale!

campi ad assisi

8. Teatri e spettacoli

icona teatroVivere Assisi di notte non è certo la più straordinaria delle esperienze della città, ma solo se pensi di uscire per locali e discoteche.

Io però non voglio portarti a ballare, vorrei portarti a teatro, ed Assisi offre diverse possibilità per gli amanti della cultura dello spettacolo dal vivo.

Importantissima la stagione del Teatro Lyric con grandi spettacoli di tiratura nazionale tra prosa, comicità, danza e musical in un teatro modernissimo da 1000 posti in platea.

Consulta QUI la stagione teatrale del Teatro Lyric.

Molto interessante anche la proposta del Piccolo Teatro degli Instabili, con spettacoli sia “per intenditori” sia per un pubblico più generalista.

Consulta QUI la stagione teatrale del Piccolo Teatro degli Instabili.

9. Cosa mangiare ad Assisi

icona piatto La cucina tradizionale umbra è fortemente rappresentata nella città di Assisi ed utilizza in gran parte i prodotti locali delle proprie terre, primi fra tutti il tartufo nero, l’olio extravergine di oliva e la cipolla di Cannara.

I principali piatti tipici sono:

  • pasta fatta in casa (umbricelli al rancetto e stringozzi al tartufo nero)
  • selvaggina (prova l’agnello allo scottadito!)
  • piccione alla ghiotta
  • maialino al forno
  • anatra farcita
  • dolci (prova la pagnotta francescana, un dolce a base di uva sultanina e mandorle)

spaghetti

E i vini?

Terra di vini D.O.C., Assisi fa parte della Strada dei Vini del Cantico, dove vengono prodotti il Rosso, il Rosato e il Novello (su base Sangiovese e Merlot) ed il Bianco (su base Trebbiano e Grechetto).

Ti consiglio di provare la cucina tipica di Agriturismo Le Torracce, uno spettacolare ristorante ricavato da una struttura del 1300 ed immerso nella natura delle colline di Assisi.

Agriturismo Le Torracce

Agriturismo Le Torracce esterno

10. Le migliori location per eventi ad Assisi

icona sala riunioniSe hai deciso di vivere Assisi scegliendola come meta del tuo prossimo evento (corso di formazione, meeting aziendale, team building, workshop o anche feste private) non preoccuparti per la location.

Meeting Hub seleziona solo strutture in grado di offrire una gestione professionale degli eventi, dallo staff di sala alla reception, dall’allestimento delle sale alla tecnologia per eventi messa a disposizione (videoproiettori, impianti audio…).

Se vuoi scoprire quali sono le location per eventi più utilizzate ad Assisi e dintorni non devi far altro che cliccare sul tasto blu qui sotto per visionale una ad una e, nel caso, richiedere un preventivo gratuito!

Guarda qui tutte le migliori location per eventi ad Assisi


Ti è venuta voglia di vivere Assisi dopo questa carrellata sulle 10 migliori cose da vedere, fare e mangiare in città? Io spero di sì, e se ci andrai, non dimenticare di commentare questo articolo con le tue impressioni e le tue esperienze.

Continua a seguire il Blog di Meeting Hub per informarti sempre di più su tutto quello che c’è da sapere sul mondo degli eventi in Italia e se vuoi essere uno dei pochi fortunati a ricevere i contenuti più originali iscriviti subito alla newsletter per non perdere neanche una novità!