Meeting Hub Meeting Hub blog
Buffet di capodanno

Buffet di capodanno Idee e ricette per un evento fantastico!

Sta arrivando il fatidico conto alla rovescia di capodanno! Un anno se ne va e quello nuovo arriva; noi dobbiamo fare di tutto per iniziarlo al meglio, festeggiando con un ricco buffet di capodanno e sorseggiando cocktail strepitosi adatti alla serata.

Sei indeciso se proporre il classico cenone o un buffet di capodanno?

Molto dipende dal tipo di festeggiamenti che vuoi offrire ma ti posso garantire che il buffet è la scelta ideale per soddisfare il maggior numero di persone in maniera efficiente ed economica.

Oggi parleremo di:

  • Perché fare un buffet per capodanno
  • Cosa non può mancare in un buffet di capodanno
  • Cosa bere durante il brindisi
  • 15 ricette perfette per un buffet di capodanno

Ecco perché ti trovi qui, quindi non perdiamo tempo, il capodanno è ormai alle porte!

Buffet di capodanno: perché è la scelta ideale

rinfresco a buffet con tavolata piena di cibo, vini sullo sfondo

Certo il classico cenone ha sempre il suo fascino: un lungo tavolo imbandito, posate d’argento e una portata che si sussegue all’altra ma la praticità del buffet e il suo stile informale lo rendono una scelta ideale quando si decide di festeggiare l’ultima notte dell’anno insieme a molte persone.

Esistono ricette perfette per un buffet a capodanno e le vedremo in seguito una per una ma prima vediamo i vantaggi nella scelta di un buffet:

  • La sua innata dinamicità: è naturale che il buffet sia più dinamico della classica cena e per questo risulta la scelta ideale quando ci sono molti ospiti e un ampio spazio da sfruttare.
  • Organizzazione: un buffet è molto più pratico e facile da organizzare, non c’è la necessità di attendere i giusti tempi tra una portata e l’altra o aspettare che tutti abbiano finito prima di servire il piatto successivo; le porzioni escono dalla cucina e vengono presentate sul tavolo a rotazione in modo che siano sempre calde e pronte per essere gustate sul momento.
  • Mai troppo: le porzioni non saranno standard e quindi non ci saranno piatti troppo abbondanti o troppo scarsi, ognuno si crea il proprio piatto da solo a seconda dei gusti e della fame.

Idee per un buffet di capodanno: cosa non può mancare

melograno

Devi sapere che ci sono ricette irrinunciabili, che sia per la loro bontà o per superstizione bisogna far attenzione che ci siano le seguenti pietanze sul buffet. Ecco alcune idee per un buffet di capodanno:

  • Lenticchie: non so se ne sei al corrente ma le lenticchie “portano soldi” quindi occhio a non scordarle. La leggenda popolare deriva dalle incredibili proprietà di questo alimento e dal suo basso costo; le lenticchie sono, infatti, estremamente proteiche, quasi come una bistecca ma molto più economiche, quindi non è esatto dire che portano soldi ma più che altro ne fanno risparmiare!
  • Cotechino: esattamente come le lenticchie, il cotechino è un piatto molto povero nonostante sia carne, ciò l’ha reso, nel corso degli anni, il piatto delle grandi occasioni, irrinunciabile in ogni cenone di capodanno che si rispetti.
  • Melograno: secondo la mitologia greca è la pianta sacra per Giunone e per Venere; le spose romane usavano i rami di questo frutto per intrecciare i capelli, come simbolo di fertilità e ricchezza; in India lo si usa per combattere la sterilità; mentre in Dalmazia c’è una tradizione per la quale lo sposo debba trasferire, dal giardino del suocero al suo, una pianta di melograno. Vedi come questo frutto è importante in ogni cultura, lo ritengo un elemento necessario in un buffet non solo come dessert ma anche come perfetta guarnizione per i cocktail. Dal punto di vista nutrizionale, inoltre, è particolarmente ricco di vitamine ed il suo succo giova al mantenimento dell’apparato cardiovascolare.

 15 ricette perfette per buffet di capodanno

Eccoci arrivati al momento tanto atteso, è ora del cenone!

Vediamo insieme le ricette più sfiziose per guarnire un buffet di capodanno che rimarrà nella memoria dei tuoi ospiti.

Dividiamo le ricette in 3:

  • Ricette con il cotechino
  • Ricette con le lenticchie
  • Ricette alternative per stupire

Prendi carta e penna e comincia riscaldare il forno!

 Ricette con il cotechino

1. Flan di cotechino

cotechino tagliato su un piatto

Immancabile in un cenone di capodanno il cotechino ma vediamo come proporlo in maniera originale.

Ingredienti (per 4 persone):

  • 800 g di cotechino
  • 600 g di patate
  • 0,1 l di latte
  • 80 g burro
  • 200 g di spinaci
  • sale

Esecuzione:

Punzecchia il cotechino con uno stecchino e mettilo in una pentola col bordo alto riempita con acqua fredda; portala in ebollizione a fuoco molto lento; dopodiché abbassa la fiamma e fallo sbollire per circa 2 ore e mezzo.

Trascorso questo tempo lascia riposare il cotechino per 15 minuti con il fuoco spento. Solo dopo potrai sgocciolarlo per bene, togliergli la pelle e sminuzzarlo.

È ora delle patate, falle cuocere nell’acqua leggermente salata per circa 35 minuti dal momento dell’ebollizione; sbucciale e pressale mentre sono ancora calde.

Prendi il composto ottenuto e amalgamalo in una casseruola con il burro mentre aggiungi il latte freddo poco alla volta fino ad ottenere un composto soffice, solo in quel momento unisci il cotechino precedentemente sminuzzato.

Fodera uno stampo rettangolare a bordi alti con le foglie degli spinaci, precedentemente sbollentate in acqua; versa il purè e il cotechino e coprilo con le restanti foglie. Inforna il tutto per 20 minuti a 160° C e a bagnomaria, assicurati di coprire con un foglio di alluminio. Una volta sfornato servi subito caldo!

2. Nidi di patate con cotechino e lenticchie

icona lenticchieEcco una ricetta sfiziosa che unisce due dei più classici piatti del cenone di capodanno in un modo tutto nuovo.

Ingredienti (per 4 persone):

  • 1 kg di patate
  • 60 g di burro fuso
  • 60 g di parmigiano grattugiato
  • 3 tuorli
  • sale
  • noce moscata
  • 300 g di lenticchie secche
  • 1 scalogno
  • 2 carote
  • 2 gambi di sedano
  • 30 g di olio extravergine d’oliva
  • rosmarino
  • 3 foglie di alloro
  • 500 g di brodo vegetale

Esecuzione:

Il primo passo sono le lenticchie: mettile in un’ampia ciotola e riempila d’acqua fino a coprirle abbondantemente. Lasciale in ammollo per almeno un paio d’ore cambiando l’acqua almeno due volte in modo che si ammorbidiscano per bene.

Sminuzza la cipolla, il sedano, la carota e lo scalogno. Ottenuto un mix, versa metà degli ingredienti in una padella a soffriggere insieme all’olio, aggiungi le lenticchie scolateper bene insieme alle foglie di alloro e al rosmarino. Versa poco alla volta il brodo vegetale fino a ricoprire le lenticchie.

Lascia il composto cuocere per circa 40 minuti.

È arrivato il momento del cotechino; appoggialo in un’ampia padella, fai attenzione che il bordo sia abbastanza alto perché il salume possa essere poi interamente sommerso. Aggiungi l’acqua, il sedano e la carota già tagliati. Dopo la cottura infilza il cotechino con uno stecchino in modo da permettere al grasso di fuoriuscire dall’insaccato. Lascialo cuocere per circa due ore a fuoco medio e con un coperchio.

Durante la cottura del cotechino e delle lenticchie prepara i nidi. Lessa le patate nell’acqua precedentemente salata; una volta cotte sbucciale e schiacciale mentre sono ancora calde.

Attenuto il purè aggiungi i tre tuorli e amalgamali versando a poco a poco il burro intiepidito, il formaggio e la noce moscata grattugiata. Continua ad impastare aggiustando con un pizzico di sale e pepe fino ad ottenere un composto liscio e senza grumi.

Riempi una sac-à-poche e crea 4 cerchi di circa 10 centimetri di diametro, con annessa base, in cui andrai a versare il ripieno. Inforna i nidi per 20-25 minuti nel forno preriscaldato a 200° C, su una teglia imburrata, fino a che la superficie risulta dorata.

Una volta pronti farcisci con il cotechino tagliato a piccole fette e con le lenticchie. Servi caldo e preparati a gustare il tutto in un sol boccone.

3. Cotechino in crosta

Cotechino con verdureEcco una ricetta per proporre il cotechino in un modo del tutto originale!

Ingredienti:

  • 1 cotechino
  • 150 g di lenticchie
  • mezza carota
  • mezza cipolla
  • rosmarino
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 20 g di burro
  • brodo vegetale
  • sale
  • pepe
  • 1 tuorlo
  • pasta brisée
  • 30 ml di panna fresca

Esecuzione:

Per iniziare comincia a cuocere il cotechino in abbondante acqua. Una volta cotto, secondo le indicazioni sulla confezione, lascialo raffreddare e scolandolo togli la pelle. Durante la cottura inizia a preparare le lenticchie lasciandole in ammollo per almeno 2 ore.

Sciogli il burro in una casseruola e aggiungi cipolla, carota, sedano e rosmarino tritati finemente e dopo aver fatto soffriggere il tutto aggiungi le lenticchie assicurandoti di asciugarle per bene. Fai rosolare il tutto per qualche secondo per farle tostarle, solo in seguito puoi aggiungere il brodo.

Porta a termine la cottura per 40 minuti, assicurati che non rimangano mai senza brodo. Trascorso il giusto tempo frulla le lenticchie in un mixer ottenendo una crema asciutta ma spalmabile con la quale andrai a ricoprire il cotechino ormai freddo.

Ora stendi la pasta brisée e ricopri il cotechino. Una volta sigillato per bene ogni angolo spennella la superficie con il tuorlo sbattuto insieme alla panna.

Cuoci il tutto in forno per circa 30 minuti a 180° C, fino a che la pasta non sarà ben dorata.

4. Bucatini con ragù di cotechino e noci

Cotechino con verdure

Un primo formidabile che si presta per poter essere servito a cena ma anche per un buffet.

Ingredienti (per 4 persone):

  • 250 g di cotechino
  • olio extravergine d’oliva
  • pepe
  • 50 g di noci
  • 360 g di pasta di semola a grano duro
  • 100 g di pomodoro concentrato
  • sale
  • 1 scalogno
  • mezzo sedano
  • timo
  • mezzo bicchiere di vino bianco

Esecuzione:

Incominciamo la ricetta andando a cuocere il cotechino ed eliminando, dopo la cottura, la pelle e riducendolo in pezzettini.

Trita il sedano e lo scalogno e soffriggili in una padella con un filo d’olio e un pizzico di sale.

Quando lo scalogno comincia a sfrigolare aggiungi il cotechino sminuzzato sfumandolo con il vino; appena questo sarà evaporato condisci con il concentrato di pomodoro diluendolo con dell’acqua calda se serve. Fai cuocere il tutto per circa 10 minuti.

Fai bollire l’acqua in una pentola e porta a cottura i bucatini; nel frattempo fai tostare le noci tritate in una padella antiaderente.

Una volta pronta la pasta condiscila con il sugo e servi finché è calda!

5. Pasticcio di verze, castagne e cotechino

icona cotechino tagliatoRicetta perfetta per un antipasto sfizioso e saporito.

Ingredienti:

  • 1 disco di pasta sfoglia
  • 2 uova
  • 2 cucchiai di grana grattugiato
  • 300 g di cotechino
  • 200 g di castagne
  • 800 g di verza
  • 100 g di verdure miste
  • 1 cucchiaio di semi di finocchio
  • 40 g di burro
  • sale

Esecuzione:

Come prima cosa incidi le castagne e cuocile in forno per 20 minuti a 200° C.

Lava la verza e, dopo averla tagliata a pezzettini, scottala per 3-4 minuti in acqua bollente e salata, una volta pronte scola e strizza.

Rosola le verdure in un tegame con circa 30 g di burro ed unisci a queste la verza e i semi di finocchio cuocendo il tutto a fuoco basso per circa 10 minuti.

È arrivato il momento del cotechino! Cuocilo secondo le istruzioni della confezione e, una volta cotto, togli la pelle e taglialo a dadini.

Trita 50 g di castagne ed uniscile con la verza, con metà impasto del cotechino, le uova e il grana.

Imburra lo stampo su cui andrai ad appoggiare la pasta sfoglia lasciando che i bordi escano leggermente; bucherella quindi il fondo con una forchetta e versa la farcitura ripiegando i bordi all’interno. Guarnisci il tutto con le castagne e il cotechino tenuti da parte.

Ora cuoci il pasticcio in forno preriscaldato a 180° C per 40-45 minuti.

Ricette con le lenticchie

1. Polpette di lenticchie

piatto con polpette di lenticchie

Una ricetta perfetta per un buffet di capodanno con finger food ma attenzione: una tira l’altra, quindi preparati a cucinarne parecchie.

Ingredienti:

  • 200 g di lenticchie secche
  • 60 g di Grana Padano grattugiato
  • 1 spicchio d’aglio
  • 100 g di patate
  • 2 uova
  • 250 g di pangrattato
  • pepe
  • sale

Esecuzione:

Per la realizzazione di questa sfiziosa ricetta dovrai incominciare dalle lenticchie: ponile in ammollo per circa 2 ore in acqua, cambiando quest’ultima per almeno 2 volte; preoccupati nel frattempo di lessare le patate in acqua bollente e, una volta cotte, sbucciale e spremile mentre sono ancora calde.

Cuoci le lenticchie, in un tegame dal bordo alto colmo d’acqua, per circa 40 minuti o finché non si saranno ammorbidite. A fine cottura scola il tutto e lascia raffreddare.

Versa il risultato in un mixer, aggiungi il formaggio grattugiato, il purè di patate, un pizzico di sale e lo spicchio d’aglio, meglio se tritato, accendi il frullatore fino ad ottenere un composto compatto ed omogeneo.

Assicurati che l’impasto risulti asciutto quando lo andrai a riporre in una ciotola; da questo crea delle palline di 2-3 cm di diametro, immergile nelle uova, precedentemente sbattute e passale poi nel pangrattato; quindi friggile e servile ancora ben calde, un consiglio: fanne quante più possibile!

2. Crostini (o toast) con crema di lenticchie al rosmarino

toast con crema di lenticchie e rosmarino

Un’idea sfiziosa da mangiare in piedi o seduti, ottimi per ogni occasione. Anche questi perfetti come ricetta di capodanno di finger food!

Ingredienti (per 10 crostini):

  • 2 foglie di alloro
  • Mezza cipolla rossa
  • 40 ml di vino rosso
  • 40 g di pancetta affumicata
  • 400 ml di brodo vegetale
  • 3 bacche di ginepro
  • sale
  • 200 g di lenticchie secche
  • 3 chiodi di garofano
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • pepe nero
  • 80 g di burro
  • baguette
  • 1 rosmarino

Esecuzione:

In una pentola antiaderente fai soffriggere la cipolla già tritata insieme all’alloro, alle bacche di ginepro e i chiodi di garofano; taglia la pancetta affumicata a strisce o a piccoli cubetti.

Quando la cipolla avrà cominciato a cambiare colore aggiungi la pancetta e le lenticchie e fai cuocere il tutto per qualche minuto a fuoco basso; aggiungi quindi un bicchiere di vino per sfumare e, successivamente, bagna le lenticchie con il brodo mantenendo il liquido a filo, continua la cottura per almeno 50-60 minuti a pentola coperta. Fai molta attenzione che i legumi non si asciughino, in tal caso aggiungi altro brodo.

Trascorso il giusto tempo, trasferisci il tutto in un mixer tenendone da parte un pochino per la guarnizione finale. Aziona il mixer fino ad ottenere una crema; una volta ottenuto il composto aggiungilo in un contenitore con il burro fuso, il rosmarino tritato e un filo d’acqua per rendere più fluida la crema. Amalgama il tutto senza farlo asciugare.

Una volta tagliate e tostate le fette di pane guarniscile con la crema aiutandoti con una sac-à-poche ed aggiungi la guarnizione messa da parte con un cucchiaio. Servi mentre il pane è ancora caldo.

3. Frittelle di riso e lenticchie

frittelle di riso e lenticchie

L’alternativa ideale per stupire i tuoi ospiti.

Ingredienti (per 4 persone):

  • 150 g di riso, meglio se precotto
  • 1 cipolla bianca
  • 2 spicchi d’aglio
  • 5 cucchiai di pangrattato
  • olio extravergine d’oliva
  • 150 g di germogli di soia
  • 2 uova
  • 150 g di lenticchie
  • pepe
  • sale
  • olio per frittura
  • 2 cucchiai di latte
  • 3 cucchiai di farina 00
  • prezzemolo
  • timo
  • dragoncello

Esecuzione:

Lascia le lenticchie in ammollo, facendo ben attenzione a cambiare l’acque per almeno 2 volte. Una volta morbide scola e vai a lessarle in una pentola con acqua salata per almeno 1 ora e mezza; aggiungi successivamente il riso e lascialo cuocere per altri 15 minuti. Scola il tutto e versalo in una terrina.

Sbuccia l’aglio e uniscili alla cipolla e alle erbe aromatiche, poi versale nel risotto con le lenticchie; aggiungi in questo momento un uovo, la farina e il latte. Amalgama con cura e insaporisci con sale e pepe senza smettere di mescolare.

Con il composto ottenuto crea delle frittelle della dimensione di una palla da biliardo, passale poi nell’ultimo tuorlo d’uovo e nel pangrattato prima di friggerle una alla volta; con un panno o della carta assorbente togli l’unto e servi finché sono ancora calde insaporendole con un pizzico di sale e un filo d’olio.

4. Rotolo con lenticchie

Delizioso rotolo condito con le immancabili lenticchie! La ricetta potrebbe sembrare laboriosa ma il risultato è sorprendente.

Ingredienti (per 4 persone):

  • 800 g di fesa di vitello
  • 100 g di macinato di vitello
  • 100 g di lonza di maiale
  • 100 g di salsiccia di maiale
  • 30 g di mollica di pane
  • 200 g di pancetta affumicata
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • latte
  • 1 uovo
  • crescione
  • 4 carote
  • brodo di carne e verdure
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 1 scalogno
  • 30 g di burro
  • 1 cipolla
  • 300 g di lenticchie
  • 1 foglia di alloro
  • 2 coste di sedano
  • olio extravergine d’oliva
  • noce moscata
  • pepe
  • sale

Esecuzione

Incominciamo dalla farcitura: bagna la mollica di pane con il latte e lascia che si ammorbidisca per bene poi strizzala e tagliala a pezzettini in una ciotola capiente.

Spella la salsiccia e schiacciala con una forchetta insieme alla mollica, alle altre carni tritate, esclusa la fesa di vitello, all’uovo, ad una carota tagliata finemente, ad una grattata di parmigiano, alla noce moscata e ad un pizzico di sale e pepe.

Amalgama il composto fino ad ottenere un prodotto omogeneo.

Prendi ora il crescione e, dopo averlo scottato per pochi istanti in acqua bollente e salata, strizzalo e tritalo per bene da freddo.

È arrivato il momento di farcire la carne, crea un “piatto” di pancetta, disponendo ogni fetta una accanto all’altra; appoggia la fesa di vitello e sovrapponendo un foglio di carta da forno appiattisci la carne con un batticarne. Togli la carta da forno e versa sopra alla fesa l’impasto precedentemente ottenuto spalmandolo con cura ma senza avvicinarti troppo ai bordi. Disponi circa 100 g di crescione tritato sul ripieno e avvolgi il tutto legando il rotolo con uno spago da cucina.

Rosola il tutto nel burro fino a che non prende un colore dorato su tutti i lati; versa quindi il vino per sfumare e aggiungi 2 carote tagliate a dadini e lo scalogno tritato.

Continua la cottura bagnando l’involtino con il brodo per circa 1 ora.

Siamo quasi giunti al termine; pulisci l’ultima carota rimasta, il sedano e la cipolla, tritando il tutto e soffriggili nell’olio extravergine d’oliva, a questo unisci le lenticchie, l’alloro e copri con acqua tiepida andando a cuocerle secondo i tempi indicati sulla confezione (assicurati di aggiungere altra acqua se la prima evapora). Questa fase può essere anche affrontata durante la cottura della carne.

Trascorsi i giusti tempi di cottura sgocciola il rotolo e servilo a fette appoggiato sul letto di lenticchie ben asciutte.

5. Lenticchie in umido

piatto con lenticchie in umido

La più classica tra le ricette! Fortuna o non fortuna le lenticchie non devono mancare.

Ingredienti (per 6 persone)

  • 350 g di lenticchie già passate in ammollo
  • 50 g di cipolla
  • 30 g di carota
  • brodo
  • sale
  • 200 g di passata di pomodoro
  • 30 g di sedano
  • alloro
  • olio d’oliva
  • pepe

Esecuzione:

Trita finemente la cipolla, la carota e il sedano e soffriggi il tutto con 4 cucchiai d’olio in una pentola dal bordo alto. Quando la cipolla inizia a colorarsi versa le lenticchie fino a tostarle a fiamma viva. Aggiungi quindi la passata di pomodoro, la foglia di alloro e due mestoli di brodo.

Cuoci il tutto per circa 40 minuti a fiamma medio bassa; un’aggiunta di sale, pepe ed è pronto per essere servito!

Ricette alternative per stupire

1. Capesante gratinate al burro e curry

Capesante gratinate in un piatto su un letto di insalata e mais

Ecco una ricetta esotica e ideale per un buffet!

Ingredienti (per 6 persone):

  • 18 capesante
  • 50 g di burro
  • 1 bicchierino di cognac
  • 2 scalogni
  • 500 ml di panna
  • pasta di curry
  • sale
  • pepe

Esecuzione:

Trita e soffriggi lo scalogno in una noce di burro, a questo aggiungi le capesante ben lavate e asciugate, fai ben attenzione che risultino d’orate su ogni lato; ora aggiungi il cognac per sfiammarle, guarnisci con del pepe e lascia cuocere il tutto per circa 10 minuti a fuoco basso.

Una volta pronte deponi ogni mollusco nella propria conchiglia.

Guarnisci con il succo per la cottura che avrai precedentemente cotto con la panna, 2 cucchiai di pasta al curry, ed amalgamato per bene facendolo cuocere per circa due minuti.

Versa sulle capesante la crema al curry in modo tale da ricoprirle per bene facendole gratinare in un forno in modalità grill fino a formare una crosticina dorata sulla superficie.

2. Crostini di Gamberetti e zenzero

icona gamberettoEcco una ricetta sfiziosa con un mix di sapori che ti porteranno nel lontano oriente.

Ingredienti (per 4 persone):

  • 1 kg di gamberetti
  • olio extravergine d’oliva
  • sale
  • pepe
  • 4 sfilatini di pane o baguette
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 radice di zenzero
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 5 pomodori ramati

Esecuzione:

Prendi e pulisci i gamberetti sgusciandoli ed eliminando il filo nero sul dorso. Taglia i pomodori a pezzi fino a creare una salsa, più o meno densa a seconda del gusto; a questo unisci un pizzico di pepe, di sale e tre cucchiai di olio.

Pela lo zenzero con un coltello o, una volta tolta la buccia, con un gratta-formaggio; fai rosolare in una padella lo zenzero, l’aglio e il prezzemolo tritato con sei cucchiai di olio.

Appena prima che l’aglio diventi dorato metti in padella anche i gamberetti per un minuto con una fiamma a media altezza; aggiungi ancora un pizzico di sale.

Affetta il pane e, dopo averlo tostato, versa su ogni fettina un po’ di salsa di pomodoro e distribuisci i gamberetti; spolvera con un po’ di pepe nero macinato al momento e, se preferisci, aggiungi qualche foglia di prezzemolo. Servi il tutto quando il pane è ancora caldo.

3. Crocchette di gamberi al curry

crostini di gamberi

Uno dei più sfiziosi antipasti finger food proposto in una versione unica e molto saporita

Ingredienti (per 4 persone):

  • 12 gamberi
  • 200 ml di latte
  • 1 cucchiaio di curry
  • 3 cucchiai di olio per cottura
  • sale
  • 1 busta di preparato per purè
  • 20 g di burro
  • zenzero fresco
  • pangrattato

Esecuzione:

In una padella antiaderente scalda l’olio e quando è già caldo aggiungi i gamberi per circa un minuto, precedentemente sgusciati e privi di midollo e lo zenzero grattugiato privo di buccia.

In una casseruola metti il burro e uniscilo al curry fino ad amalgamare il tutto; aggiungi il latte, il sale e circa 300 ml di acqua; il composto fallo bollire a fiamma medio bassa.

Spegni il fuoco e versa il purè stemperandolo con una frusta per evitare i grumi e solo in seguito lascialo riposare per una decina di minuti.

Rimetti il risultato sul fuoco per farlo addensare e lascialo di nuovo raffreddare.

Forma delle crocchette della grandezza di un limone ed inserisci in ognuna un gambero.

Passale nel pangrattato e friggile o, se preferisci, cuocile al forno finché non diventano dorate a 160° C. Importante è servirle e mangiarle calde!

4. Datteri farciti

datteri in una ciotola con caffèCrea squisiti bocconcini di datteri ripieni e squisiti.

Ingredienti (per 4 persone):

  • 3 cucchiai di datteri (12/16)
  • zucchero
  • 170 g di mandorle
  • 100 g di acqua aromatizzata alla rosa

Esecuzione:

Lava le mandorle e macinale con lo zucchero e l’acqua aromatica.

Impasta quindi il tutto in modo da ottenere un composto piuttosto compatto; ora incidi i datteri sul lato lungo in modo da togliere il nocciolo e farcisci!

5. Pasticcini al cocco

biscotti al cocco

Dolci, invitanti e un’ottima conclusione per un delizioso buffet.

Ingredienti (per circa 20 dosi)

  • 250 g di farina di cocco
  • 200 g di zucchero
  • 3 albumi
  • zucchero a velo

Esecuzione:

Come prima cosa sbatti gli albumi con una forchetta e uniscili alla farina di cocco e allo zucchero. Lavora l’impasto con una spatola o un cucchiaio fino a farli amalgamare per bene.

Una volta ottenuto un composto omogeneo e morbido forma delle palline di 2-3 cm di diametro e posizionale su una teglia rivestita con della carta da forno. Prima di infornare spolvera con dello zucchero a velo ed ora fallo cuocere per circa 10-13 minuti. Lasciali raffreddare e servi il dolcetto.

Cosa bere durante il brindisi di capodanno

coppia brinda con flute champagne

È importante festeggiare la fine di un anno e l’inizio del nuovo sorseggiando un ottimo cocktail preparato a dovere!

Non dovrai essere un esperto bartender per preparare squisiti drink, ti basterà qualche consiglio dal sottoscritto e stupirai i tuoi invitati!

1. Spumante o Champagne

Lo so bene, non è un cocktail ma qualche flute di spumante o champagne non può mancare nella notte di capodanno; dopotutto servono i tappi da far saltare a mezzanotte!

2. Spritz

Uno dei più moderni drink veneziani ormai spopolato in tutto il mondo.

Ingredienti:

  • 2/5 di Spumante brut
  • 2/5 di Aperol
  • 1/5 di acqua gasata

Esecuzione:

Mescola gli ingredienti stando ben attento a fargli assumere il tipico colore rosso acceso e guarnisci con fette d’arancia tagliate sottili.

3. Cocktail al melograno

Cocktail di capodanno da servire senza guarnizione.

Ingredienti:

  • 1 bottiglia di Spumante brut
  • 4/5 di polpa di melograno

Esecuzione:

Versa gli ingredienti, preferibilmente in un flute e servi senza guarnizioni.

4. Mimosa

Cocktail molto semplice.

Ingredienti:

  • 1/2 Spumante brut
  • 1/2 Succo d’arancia

Esecuzione:

Versa lo spumante e il succo d’arancia in un flute o in un calice da vino bianco e guarnisci con una fetta d’arancia tagliata sottile.

5. Manhattan

Il cocktail più new yorkese di tutti. Pare che a portarlo al successo sia stata la madre di Winston Churchill quando organizzò un ricevimento a favore del candidato alla presidenza di Samuel Tilden.

Ingredienti:

  • 5cl Rye Whisky
  • 2cl Vermouth rosso
  • Gocce di Angostura

Esecuzione:

Versa tutti gli ingredienti in uno shaker con il ghiaccio. Mescola e filtra versando il contenuto in un bicchiere ghiacciato. Guarnisci con una ciliegina al maraschino.

6. Long Island Ice Tea

Probabilmente uno dei cocktail più alcolici in circolazione. Ha molti ingredienti e farlo bene è davvero un’arte per pochi.

Ingredienti:

  • 1,5 cl di gin
  • 1,5 cl di rum bianco
  • 1,5 cl di tequila
  • 1,5 cl di triple sec
  • 1,5 cl di vodka
  • 2,5 cl di succo di limone
  • 3 cl di sciroppo di zucchero
  • Coca Cola per completare

Esecuzione:

Mixare tutti gli ingredienti nelle giuste dosi in un bicchiere alto pieno di ghiaccio e mischiare per bene.

Per altre ricette più articolate ti invito a dare un’occhiata a quest’altro articolo con

I migliori cocktail


Eccoci giunti al termine!

Spero tu sia riuscito ad trovare l’ispirazione giusta per affrontare un formidabile capodanno.

Se stai cercando idee per una festa aziendale o una festa a tema, Meeting Hub ha quello che fa per te.

Non mi rimane che preparare lo spumante, mettere il pollice sul tappo e 3…2…1…

Iacopo Pacifici

Iacopo Pacifici

Ebook Meeting Hub

Inserisci i tuoi dati e riceverai gratuitamente via mail l'Ebook completo.

Ben fatto! A minuti riceverai via mail l'Ebook!
Oh oh! qualcosa è andato storto! Riprova più tardi!

Articoli Correlati