Meeting Hub Meeting Hub blog
cobattere jet lag

Combattere il jet lag: i rimedi più efficaci Sintomi, rimedi e prevenzione per il jet lag

Il jet lag è un problema per molti viaggiatori.

Stanchezza, debolezza e irritabilità sono solo alcuni degli effetti che possono manifestarsi a causa del cambiamento di fuso orario, dopo ore e ore di viaggio.

In quest’articolo vi sveleremo alcuni segreti per prevenirlo e combatterlo, e per vivere al meglio il vostro viaggio!

Siete pronti a partire ma siete preoccupati di arrivare stanchi e intontiti dopo ore e ore di volo?

Qui troverai tutte le informazioni su:

  • Cosa sia il jet lag: non tutti sanno, ad esempio, che colpisce solo chi viaggia in aereo!
  • Quali sono i sintomi
  • Come superare gli effetti del jet lag, anche utilizzando un semplice sito
  • Come prevenire il jet lag da fuso orario

Cosa significa jet lag

È  una fastidiosa sindrome che colpisce chi viaggia attraversando molto velocemente più fusi orari.

Sorprendentemente, è un disturbo che colpisce principalmente i viaggiatori – e il personale- che con l’aereo coprono lunghe tratte e cambiano numerosi fusi orari. Non esiste infatti un jet lag per i viaggi in treno o in nave… probabilmente perché l’aereo con la sua altezza rispetto al suolo e velocità, scombussola maggiormente l’equilibrio biologico del corpo.

Questo perché il nostro organismo è tarato su un ritmo di 24 ore, scandito dall ’alternanza tra luce e buio, sulla quale vanno poi ad innescarsi le abitudini di ognuno.

Ho provato il jet lag sulla mia pelle quando, per andare a trovare i miei amici in Australia, ho dovuto sopportare quasi 25 ore di volo –per fortuna con scalo a Singapore per riprendere fiato. Non è stata una sensazione piacevole, nonostante la permanenza in aereo sia stata confortevole: avevamo a disposizione film, musica, libri, e ovviamente altri viaggiatori con cui chiacchierare. Ma 25 ore su un aereo si sono fatte sentire lo stesso nei giorni successivi!

Non fare il mio stesso errore. Se stai per affrontare un viaggio lungo e stancante, continua a leggere per scoprire come affilare le tue armi contro il jet lag. Non farti trovare impreparato!

Come si manifestano i sintomi del jet lag

icona listaUno stravolgimento simile ha chiaramente delle ripercussioni sul nostro fisico. Basta pensare a quello che succede quando, arrivati a destinazione, scendiamo dall’aereo e poco dopo abbiamo un meeting importante quando invece il corpo dovrebbe riposarsi: ci sentiamo esausti, sonnolenti e spesso anche rallentati nelle azioni più banali.

Oppure può succedere il contrario, arriviamo nella nostra camera d’hotel, fuori è buio e tutti dormono, ma noi… siamo pronti ad iniziare la giornata! E quindi passiamo la notte in bianco e la mattina crolliamo dal sonno.

Per non parlare poi degli altri sintomi:

  • fame ad orari strani
  • mal di testa
  • irritabilità associata a stanchezza
  • un generale indebolimento fisico che può portare a malanni e a rovinarci la nostra permanenza

Chi già soffre di disturbi legati al sonno o chi è abituato a seguire una rigida routine avrà molti più problemi di altri, indipendentemente dalla direzione del volo. Lo stesso vale per chi non si sente in forma o è stressato già prima di salire su un aereo.

Se proprio non ce la fate a riprendervi dallo shock del mal di fuso allora potete scegliere una location che offra al suo interno la possibilità di accedere alla spa, così da riprendersi dallo stress del viaggio e poter affrontare al meglio la vostra permanenza e tornare a casa ancora più riposati di prima!

Come superare il jet lag

icona mestoloSupponiamo che il danno è stato fatto. Il jet lag sta facendo effetto e ora non sai cosa fare. Non preoccuparti, a tutto (o quasi) c’è rimedio.

Gli integratori

Tutti concordano che il rimedio segreto –ma non banale- al jet lag è una corretta gestione del sonno, ma te ne parlerò dopo. Oltre a una bella dormita, uno dei rimedi più efficaci al jet lag è l’assunzione di integratori:

  • a base di melatonina, l’ormone regolatore dei ritmi sonno-veglia, nei giorni successivi all’arrivo in modo da aiutare il nostro organismo a sincronizzarsi al nuovo orario
  • vanno bene i normali rimedi per dormire, sempre però a base di melatonina e magnesio, da ingerire la sera prima del volo
  • integratori di vitamine B e C: ti sentirai subito più energico

I rimedi naturali

Non è ottimale imbottirsi di farmaci–a meno che tu non soffra di varie patologie-, perché un’ottima soluzione al jet lag sono i rimedi naturali!

Ti consiglio integratori o gocce realizzate con erbe dall’effetto calmante, che puoi trovare tranquillamente in erboristeria:

  • la valeriana: le sue radici sono eccellenti se vuoi rilassarti e calmare lo stress. Favorisce il sonno, quindi se soffri di insonnia questo è il rimedio ideale per farsi una bella dormita

valeriana

  • il biancospino: è ottimo per ansia e nervosismo, ma non è adatto per i bambini e se sei in gravidanza o stai allattando. I suoi effetti benefici agiscono sulla pressione alta e sul sistema cardiovascolare

biancospino

  • l’escolzia: è un tranquillante a base di melatonina. E’ una pianta originaria del Nord America che fa effetto sul sistema nervoso, ma è fantastica anche per garantire equilibrio all’ intestino e per combattere le emicranie

escolzia

  • il tiglio: i suoi fiori e foglie hanno proprietà curative che rilassano l’organismo e combattono l’insonnia. E’ ricco di sali minerali e vitamina C, insomma, una miniera d’oro per affrontare il jet lag

tiglio

  • la melissa: agisce su insonnia e nervosismo, ma se soffri di tachicardia e di mal di testa frequenti, allora la melissa è il rimedio naturale che fa per te

cobattere jet lag

Tuttavia, lo stimolo più efficace ed economico per modificare i tempi del nostro orologio biologico, è senza dubbio la luce. In fondo siamo creature semplici: l’esposizione alla luce ci attiva mentre il buio ci prepara al sonno. Esponendosi alla luce in momenti opportuni della giornata si può ingannare il nostro corpo e quindi “forzare” l’adattamento al nuovo fuso orario.

Già vi vedo pronti a chiamare la compagnia aerea e cancellare la vostra prenotazione. Calma! Nonostante non esista una cura o un metodo infallibile per prevenire il jet lag, seguendo alcuni facili accortezze possiamo comunque prevenire il peggio. Nessuno vuole addormentarsi ad un congresso o arrivare tardi ad un meeting perché quella mattina non c’è stato verso di svegliarsi, giusto?

Prevenire il jet lag

icona scudo

Ho sempre fatto voli brevi in aereo, perciò lo sbalzo tra fusi orari non mi distruggeva il corpo e la mente. Andava tutto alla grande, fino a quando non sono andata in Australia e ho vissuto sulla mia pelle gli effetti del jet lag.

Non è stato semplice superarlo, soprattutto perché non mi ero informata su cosa fosse il jet lag e come prevenirne i sintomi.

Detto ciò, dall’alto della mia esperienza in fatto di jet lag, ti consiglio due accorgimenti generali su come prevenire i malori da jet lag:

  • sicuramente quello di regolare l’orologio sull’orario della tua destinazione in modo da adattarsi mentalmente al diverso ritmo giornaliero
  • di bere molto, evitando gli alcolici e eccitanti, dato che in quota hanno un effetto più forte che a terra, disidratano l’organismo e ne ritardano l’adattamento a un diverso fuso orario

Ma il vero segreto per prevenire il jet lag è allineare i ritmi del sonno: dormire solo quando i locali dormono e stare sveglio a tutti i costi quando a casa saremmo già nel mondo dei sogni.

Non è facile. Per questo, in volo può venire in nostro aiuto una bella mascherina per coprire gli occhi e dei tappi per le orecchie, oltre a chiudere il finestrino per non avere fonti di luce esterna.

Vieni incontro al tuo benessere e a quello dei tuoi clienti

icona smartphoneSembra complicato? Per semplificarti la vita in rete sono disponibili diverse app e siti che ti aiutano a gestire lo smaltimento del jet lag basandosi proprio sulla gestione dell’esposizione solare.

Lo strumento più sorprendente è  di sicuro Jet lag Rooster.

Questo sito ti indica gli orari migliori per esporti o no al sole, così che ristabilirai l’equilibrio biologico del tuo corpo. Inoltre, ti fornisce consigli su quante ore dormire durante il jet lag.

Basta inserire i dati relativi alla partenza e all’ arrivo, indicare il numero di ore di sonno e il sito automaticamente saprà dirti cosa fare per affrontare il jet lag. Puoi perfino inserire se vuoi prendere della melatonina o no!

jet-lag rooster

In seguito il sito ti offrirà un piano dettagliato su come sopravvivere ai primi giorni di jet lag. Se hai qualche dubbio su dosaggi e indicazioni citate nel sito, nella finestra Products troverai tutti i chiarimenti: avrai a disposizione il necessario per il viaggio in aereo e il jet lag.

Sei un organizzatore di eventi, hai prenotato e organizzato ogni cosa per il tuo meeting ma vuoi farti coinvolgere ancora di più? Un’idea interessante sarebbe inoltrare questo fantastico piano anti jet lag a tutti i partecipanti oltreoceano del tuo evento!

jet-lag rooster

Dovrai aggiungere l’indirizzo email e il nome del futuro viaggiatore, così riceverà le indicazioni su come non arrivare al tuo evento stanco o iperattivo.

Esistono davvero jet lag differenti?

Oltre a queste indicazioni di base, abbiamo selezionato per voi alcuni suggerimenti da veri viaggiatori professionisti da seguire in base alla destinazione del vostro viaggio. Ecco alcuni suggerimenti pensati apposta per voi per affrontare in modo corretto i due diversi jet lag.

Se viaggi verso ovest

Hai in programma un viaggio verso occidente? Vorresti andare negli Stati Uniti ma ti preoccupa il passaggio al fuso orario americano?

Prima della partenza:

  1. Cerca di abituarti, qualche giorno prima della partenza, a coricarti qualche ora più tardi del solito
  2. Rimanere sveglio sarà sicuramente più facile se ti sarà possibile programmare di arrivare attorno a mezzogiorno per sfruttare a tuo vantaggio le ore di massima luminosità
  3. Pianifica gli appuntamenti o le riunioni importanti al mattino, ovvero nel momento in cui, dopo un volo verso ovest, ti sentirai più attivo

Durante il volo e all’arrivo:

  1. Non cedere, cerca di non addormentarti in aereo e dormi solo all’arrivo, ma solo quando è tramontato il sole
  2. Mantieniti attivo, bevi molto e prediligi cibi semplici e proteici a pietanze elaborate e pesanti

Cerca di esporti il più possibile alla luce nel tardo pomeriggio, in modo tale da sfruttare il potere naturale della luce, inibitrice di melatonina, l’ormone malefico che ci fa sentire stanchi

Se viaggi verso est

Manca poco al tuo viaggio in oriente? Ecco cosa devi fare per alleviare il più possibile il jet lag!

Prima della partenza:

  1. Cerca di abituarti, qualche giorno prima della partenza, coricandoti e alzandoti prima del solito
  2. Pianifica gli appuntamenti o le riunioni importanti alla sera, ovvero il momento in cui, dopo un volo da ovest, ti sentirai più attivo

Durante il volo e all’arrivo:

  1. Cerca di dormire durante il volo
  2. Consuma cibi ricchi di carboidrati come frutta, patate, pasta, riso, yogurt, che andranno a stimolare in modo naturale il bisogno di dormire. Evita caffè, tè ed alcoolici
  3. Cerca di esporti il più possibile alla luce durante la mattinata, il momento in cui ti sentirai più assonnato

Questi sono i nostri consigli per vivere al meglio il tuo viaggio, senza farti condizionare dal fastidioso jet lag. Non resta che fare le valigie e partire… Siete pronti?

 

Se questo articolo ti è stato utile, condividi o metti mi piace!

Sara Tinelli

Sara Tinelli

Ebook Meeting Hub

Inserisci i tuoi dati e riceverai gratuitamente via mail l'Ebook completo.

Ben fatto! A minuti riceverai via mail l'Ebook!
Oh oh! qualcosa è andato storto! Riprova più tardi!

Articoli Correlati