Meeting Hub Meeting Hub blog
chef-a-domicilio

Come diventare chef a domicilio Guida per diventare un professionista della cucina per eventi

Lo chef a domicilio è una professione per eventi sempre più diffusa e che può fruttarti molto. Scopri in questa guida cosa fare per diventare uno chef a domicilio di successo!

Se sei appassionato di cucina e ami stare ai fornelli per sperimentare sempre piatti nuovi, allora dovresti valutare di diventare uno chef a domicilio.

Eh si, perchè questa professione ideale per l’organizzazione di eventi, può darti tante soddisfazioni personali e soprattutto economiche!

Vuoi perdere l’occasione di dare un’accelerata alla tua carriera e di farti fare i complimenti da tutti per le prelibatezze che cucini? Io dico proprio di no!

Allora seguimi in questa guida in cui ti racconterò tutto ciò che devi sapere su come fare per diventare uno chef a domicilio!

Mettiti comodo e leggi l’articolo!

Chef a domicilio: perchè scegliere questa professione

icona punto interrogativoCome ti ho anticipato ci sono molti motivi validi per scegliere di diventare uno chef a domicilio.

Ecco quali sono:

  • puoi coltivare la tua passione per la cucina e renderla una vera e propria professione 
  • se già sei un cuoco professionista ma non hai la possibilità economica di aprire un tuo locale è la soluzione perfetta
  • si tratta di un lavoro flessibile: decidi tu quando, come, dove cucinare e soprattutto per chi
  • puoi scegliere di lavorare a tempo parziale e non full time
  • fare il cuoco a domicilio può fruttare molto e quindi ti garantisce un buon guadagno 
  • più sono i luoghi in cui cucini a domicilio e più contatti puoi sviluppare con potenziali nuovi clienti

Non per ultimo, se cucini piatti prelibati e li presenti impiattati in modo scenografico riceverai un sacco di complimenti dalle persone a tavola o al buffet!

Allora, ti sei convinto che diventare uno chef a domicilio è un’ottima opportunità da cogliere?

Continua a leggere, ti racconterò cosa fa esattamente un cuoco a domicilio e ti darò tutti i consigli per diventarlo!

 

Cosa fa uno chef a domicilio

punti di domandaOra voglio raccontarti cosa fa esattamente uno chef a domicilio!

Si tratta di un cuoco professionista a tutti gli effetti e naturalmente più sei bravo e creativo ai fornelli, maggiore è la possibilità di avere successo in questa professione.

Molto spesso le persone si trovano nella situazione di dover organizzare un pranzo o una cena seduti al tavolo oppure un buffet, magari con tanti ospiti e se l’organizzazione non è il loro forte e non hanno passione e dimestichezza per i fornelli la soluzione potresti essere proprio tu, se ami cucinare e decidi di lavorare come chef a domicilio!

Cosa fa un cuoco a domicilio?

  • cucina piatti per le occasioni in cui gli è chiesto di lavorare
  • organizza l’intero menù
  • mantiene viva la sua passione e si allena per migliorare la sua preparazione
  • tiene direttamente i contatti con il cliente e si accorda su giorno, orario e menu
  • prepara un preventivo personalizzato per il servizio
  • si accerta che il cliente abbia a disposizione tutta l’attrezzatura necessaria in cucina
  • fa la spesa, se il cliente decide di non occuparsene personalmente
  • si prende cura del servizio al tavolo
  • riordina la cucina

Come vedi ci sono molti vantaggi ma non puoi essere approssimativo e se vuoi cercare lavoro come chef a domicilio dovrai impegnarti e farti conoscere per le tue capacità!

Cuoco a domicilio per eventi

icona chefEd ora ti starai chiedendo chi sono i clienti di uno chef a domicilio? Eccoti accontentato:

  • singoli privati: persone che decidono di godersi la compagnia degli ospiti o di festeggiare un’occorrenza particolare in intimità come un anniversario di matrimonio o il compleanno del proprio partner con una cena a lume di candela
  • privati per feste: feste di laurea, di addio al celibato o al nubilato, feste di compleanno, per molti invitati a casa
  • organizzatori di eventi: nelle location per eventi sarai chiamato a cucinare per pranzi di lavoro, meeting, congressi, workshop, ma anche matrimoni con tanti presenti. Oppure potresti specializzarti per diventare uno chef a domicilio per Natale e per precise occasioni con appuntamenti annuali

Se agli altri non piace cucinare, cosa aspetti a prendere la palla al balzo e a diventare uno chef a domicilio?

Certo non puoi improvvisarti e non solo dovrai partecipare a dei corsi di formazione, ma dovrai metterti in regola.

Allora leggi di seguito cosa bisogna fare per diventare cuoco a domicilio!

 

Come diventare chef a domicilio

icona questionarioNessuna professione è un gioco da ragazzi e soprattutto per metterti in proprio ed essere imprenditore di te stesso dovrai essere preparato.

Ti stai chiedendo come iniziare?

Beh, la passione per la cucina è il primo passo per fare bene e se hai già frequentato una scuola alberghiera parti avvantaggiato.

Ma devi preventivare di frequentare almeno un corso di cucina per iniziare a fare lo chef a domicilio e poi col tempo potrai partecipare ad altri per perfezionarti o specializzarti nella preparazione di alcuni piatti in particolare.

Ci sono tantissimi corsi di cucina per diventare chef a domicilio:

  • corsi teorici e pratici in scuole e accademie di cucina
  • corsi che prevedono uno stage in un ristorante dopo il periodo di formazione
  • corsi online: perfetti se già lavori e non hai tempo per frequentare un corso fisicamente

assoapi chef a domicilio

Volere è potere e se ti impegni e ti aggiorni costantemente hai la possibilità di diventare un personal chef di successo!

Ad esempio i corsi per cuoco di AssoAPI ti garantiscono di apprendere tutti i trucchi del mestiere e di ottenere un diploma!

Paolo Dalicandro cucina ovunque e lavora come personal chef in giro per il mondo, puoi seguire la sua esperienza in questo video!

Come aprire un’attività di chef a domicilio

icona letteraQuando decidi di diventare uno chef a domicilio ci sono diversi aspetti a cui fare attenzione e adempimenti a cui non puoi rinunciare per essere in regola.

Ma non disperare, ti spiego tutto qui!

Tutto ciò che devi fare per ottenere i requisiti per chef a domicilio è:

  • abilitarti per la somministrazione di alimenti e bevande: per farlo devi frequentare un corso da presso la Camera di Commercio, Confesercenti e Confcommercio della tua provincia
  • avere un’esperienza di almeno due anni accumulata nei 5 anni precedenti all’avvio della tua nuova attività. Devi aver cucinato in ristoranti o attività del settore della somministrazione di bevande e alimenti
  • partecipare al corso per alimentaristi nella Asl del tuo territorio per la conoscenza di tutte le norme igienico-sanitarie
  • iscriverti alla Camera di Commercio;
  • aprire la Partita Iva come libero professionista con l’aiuto di un commercialista
  • ottenere un codice Ateco per chef a domicilio, ovvero il codice che identifica la tua attività economica

La strada è in salita ma con impegno e pazienza sarai ripagato da tanta soddisfazione personale e da guadagni certi, sono certo che se segui con tenacia questi suggerimenti ce la farai senza problemi!

Ciò che ti consiglio è di stipulare una polizza per la responsabilità civile, così in caso di danni a cose e persone durante la tua attività sarai coperto e non rischierai perdite economiche!

Come lavorare da chef a domicilio

icona piatto e posateUna volta che avrai avviato la tua attività di chef a domicilio potrai iniziare a lavorare a tutti gli effetti.

Ma dovrai trovare qualcuno interessato a gustare i tuoi menù e ad accoglierti in casa o in una location per eventi.

Eh già dovrai occuparti di relazioni pubbliche e affinare la tua capacità di farti pubblicità!

Il mio consiglio è di:

  • aprire un sito internet: puoi facilmente pubblicarne uno da solo e gratis con una piattaforma come Wix.com o anche curare un blog personale con foto, articoli e i tuoi contatti. Puoi aprirlo su WordPress, è facilissimo! In alternativa puoi affidarti ad un professionista che costruisce siti web per lavoro
  • curare la pubblicazione di contenuti: foto e video della preparazione dei tuoi piatti, qualche ricetta, foto e testimonianze dei tuoi clienti
  • aprire almeno una pagina social per la tua attività: una pagina Facebook e un profilo Instagram ti garantiscono visibilità e puoi condividere gli articoli che scrivi sul tuo sito e tante foto per acquisire nuovi clienti e coinvolgere quelli che ti apprezzano già

cattura wix

Riassumendo è importante che impari a pubblicizzare la tua attività!

Quanto guadagna un cuoco a domicilio?

coffee break prezziSe sei arrivato a leggere il mio articolo fino a qui vuol dire che sei realmente interessato ad intraprendere la professione di chef a domicilio.

Chiaramente ti interesserà sapere quanto ti frutterà questo lavoro.

Tutto dipende ancora una volta da quanto sei abile e creativo, dagli ingredienti che utilizzi, insomma dalla tua bravura nel farti conoscere. Ma sta a te definire il compenso per i menù che curerai.

Infatti il listino prezzi per un cuoco a domicilio è molto vario e spazia da alcune centinaia di euro , esempio 400-500 euro per un servizio completo di una serata, fino a cene per cui puoi chiedere fino a 7000 euro o oltre, ad esempio per eventi e clienti esclusivi, specie se impegnativi per il numero alto di partecipanti.

Un’idea potrebbe essere quella di specializzarti in un servizio d’elite e lavorare con clienti importanti per assicurarti uno stipendio di tutto rispetto.

Le opportunità di guadagno non mancano, sta a te farti avanti!


Allora, se tenacia, pazienza e passione non ti mancano sono convinto che diventerai uno chef a domicilio di successo!

Mi raccomando, segui i consigli che ti ho dato e se ti sono stati utili fammelo sapere nei commenti e condividi la guida con i tuoi amici.

Io ho un certo appetito, cosa aspetti ad organizzare un menù con i fiocchi?

Alla prossima!

Francesco Bonometti

Francesco Bonometti

Ebook Meeting Hub

Inserisci i tuoi dati e riceverai gratuitamente via mail l'Ebook completo.

Ben fatto! A minuti riceverai via mail l'Ebook!
Oh oh! qualcosa è andato storto! Riprova più tardi!

Articoli Correlati