Il light lunch: cosa è, come organizzarlo e perché potrebbe fare al caso tuo.

Organizzare un evento business presenta numerose insidie. Le cose a cui pensare sono tantissime e se oltre a queste ti viene affidato anche il compito di organizzare il pranzo, la sfida si fa notevole.

L’opzione del light lunch è un’ottima soluzione.

Più semplice e pratico, il light lunch ti salverà dal tipico effetto palpebra calante da post pranzo e sicuramente renderà più piacevole la giornata. 

Vuoi che tutti gli ospiti vadano via dal tuo evento con un bel ricordo, soddisfatti e sazi, ma non appesantiti?

Se la tua risposta è sì significa che è il momento giusto per avere qualche utile spunto! Iniziamo quindi a capire cos’è, come organizzarlo e alcuni suggerimenti di piatti ideali.

Light lunch: cos’è?

La parola Light lunch deriva dall’inglese e significa pranzo leggero.

Nei termini della ristorazione, indica un pranzo che non include tutte le portate, ovvero dove si trova magari solo un primo, oppure un insieme di assaggi di primi, ma in ogni caso a minore apporto calorico.

 

business light lunch

In sostanza, il light lunch è l’alternativa ideale ad un pranzo che comprende tutte le classiche portate, dall’antipasto al dolce.

 Per la maggior parte, si propongono come alternative un bis o tris di primi, oppure un piatto unico completo, o primo e secondo molto leggeri. 

Sai perché questa soluzione svolterà i tuoi eventi?

Perché, anzitutto, richiede meno tempo per la pausa pranzo.

Sai meglio di me che il tempo, durante gli eventi business, è sempre risicato. Il rischio di dover tagliare minuti agli interventi è sempre alto. Il light lunch ti permette di guadagnare tempo prezioso senza rinunciare al gusto.

Infatti, organizzare un pranzo completo potrebbe non essere sempre pratico e potrebbe essere poco apprezzato dai partecipanti. A tutti piace gustarsi un buon pranzo, ma a nessuno piace doverlo fare di corsa! 

Il light lunch diventa un buon compromesso tra un pasto completo e la leggerezza. L’importante è non alzarsi dal tavolo troppo appesantiti

riposino post lunch

Scommetto che nemmeno a te piace molto quel momento in cui, dopo la pausa pranzo, devi tornare a seguire una conference ma senti quella sensazione di pesantezza sullo stomaco e lo sbadiglio che sale. La stai sentendo, vero? La palpebra al solo pensiero si sta già chiudendo… 

In queste occasioni è il light lunch che ti salva!

Ricordati che ormai per tutti ciò che conta è la qualità, più della quantità. Scegli quindi un menù molto sano, con frutta e verdura di stagione. Considera sempre le proposte più salutari e meno complesse.

Evita quindi delle pietanze troppo condite (anche perché si rischia di sporcarsi!) o dei piatti complicati da mangiare.

Il pranzo fuori casa ormai è diventato una vera e propria abitudine per tutti, quindi anche il tuo evento dovrebbe seguire questi standard: piatti semplici e genuini, possibilmente accompagnati da verdura e niente eccessi!

Questo non significa che offrirai ai tuoi ospiti un pranzo poco invitante, ma che piuttosto penserai al loro benessere e soprattutto alla qualità del loro cibo. 

Bene, ora che hai capito i punti chiave di un light lunch, è il momento di iniziare a trovare qualche ricetta gustosa per organizzare al meglio il menù.

Idee e menù per un light lunch

I pasti, durante degli incontri di lavoro, sono un’occasione sia per staccare un po’ sia per avere un confronto con colleghi che non vedi da tempo, aggiornarti e chiedere opinioni…

Si tratta quindi di un momento molto importante all’interno di un evento, perché permette la socializzazione tra i partecipanti. 

Il cibo quindi non deve essere protagonista, ma solo un mezzo per favorire questo scambio!

Per riuscire a coordinarti al meglio con il catering o la cucina della location che hai scelto, ti suggeriamo di proporre solo un paio di alternative: un primo o un secondo, oppure un bis di primi e magari il dolce. 

Nel corso della mattinata prenditi un momento per chiedere ai partecipanti cosa preferiscono avere per pranzo: questo favorirà la velocità nel servizio.

Attenzione! Non dimenticare mai le persone con allergie, intolleranze alimentari o diete particolari (vegetariani, vegani, macrobiotici…). Anche loro sono invitati e meritano quindi di essere soddisfatti al meglio!

Chiedi a chi ha particolari esigenze di dirtelo (anche in privato, per evitare eventuali disagi) e poi decidi se è meglio un menù ad hoc per loro. 

Passiamo ora ad alcuni menù ideali per il light lunch! 

Piatto unico

Le classiche insalate

Soprattutto nel periodo estivo l’insalata, se ben condita, diventa un piatto molto sfizioso e altamente nutriente. Se al posto del classico tonno e mais si aggiungono straccetti di manzo, oppure dei gamberi ben cucinati, il piatto passa da semplice soluzione che richiede tempo zero ad un piatto originale ed apprezzato. 

Con un piatto unico di questo tipo puoi decidere di aggiungere un dessert più importante, come una cheese cake, un buon tiramisù o altre torte purché siano di stagione.

pranzo leggero
Organizzare un Light Lunch: Insalata come piatto unico

Il cous cous

Sempre in tema di piatti unici puoi offrire un esotico cous cous. Non solo è un piatto molto di moda, ma è molto sano, leggero e digeribile. Anche in questo caso, le varianti per arricchirlo sono infinite, e adattabili ad ogni stagione.

Bis di Primi

Non vuoi optare per un piatto unico e completo?

Allora potresti scegliere l’opzione di fare due assaggi di primi! Alle persone piace provare nuovi gusti e un bis di primi potrebbe essere molto apprezzato! 

Decidi in questo caso con lo chef o il catering che hai scelto quali siano i migliori accostamenti da proporre: evita anche in questo caso porzioni troppo grandi!

Inoltre, se scegli la pasta opta per la versione integrale, oppure di grano saraceno o mais: sono molto più digeribili e appesantiscono meno lo stomaco. Gli ospiti così si sentiranno sazi ma senza essere appesantiti. E questo è il tuo obiettivo, vero? 

Un buon secondo

No, non è un suggerimento banale! Quante volte hai avuto la sensazione che la tua bistecca fosse cotta male e per questo non ti è piaciuta? 

Preparare quindi un secondo ben cucinato, con un contorno di verdure, sarà un’opzione molto apprezzata nel tuo light lunch! 

Lasciati ispirare da carni leggere, come pollo e tacchino, ma anche straccetti di manzo o ancora alternative di pesce. In particolare il pesce spada piace sempre ed è un buon piatto unico. 

business light lunch

Ad ognuno il suo

Esiste infine un’altra possibilità, quella di offrire ad ogni partecipante un light lunch su misura e già ben proporzionato.

Diversi catering si sono ormai attrezzati per offrire dei pasti unici e completi così da soddisfare ogni palato! Sicuramente questa opzione renderà speciale il tuo evento e tutti saranno soddisfatti dal pranzo. 

Puoi trovare diverse opzioni, noi ti consigliamo: BusinessLunch che ti offrirà alternative per ogni gusto e budget! I vassoi possono anche essere consegnati pronti per essere serviti.

Light Lunch a buffet: si può? 

Assolutamente! Il momento del pranzo, soprattutto durante gli eventi, è ideale per fare team building.

Le persone hanno la possibilità di chiacchierare liberamente e, con un buffet, riescono ad interagire con molte più libertà. Ci si incrocia con molte più persone, senza le costrizioni di un pranzo seduti solo vicino a pochi.

Inoltre, con un light lunch a buffet eviterai le fatiche dell’organizzazione dei tavoli e gli eventuali intoppi di persone che non si piacciono! 

buffet light lunch

Dati tutti gli aspetti positivi, il buffet sembra essere un’ottima alternativa al tradizionale pranzo pesante ed impegnativo!

In questo caso non servirà per forza avere a disposizione un’enorme sala da pranzo, ma potrai dare spazio alla creatività!

Se il tempo è buono e il tuo evento si trova in una località molto bella, potresti anche organizzare il buffet all’aperto, meglio ancora se l’intero light lunch si basa su prodotti tipici della zona. 

Ricordati sempre che in caso di buffet non devi mai dimenticare di avere dei tavolini a disposizione per gli ospiti, e anche il servizio dovrà essere eccellente!

Mai lasciare i vassoi vuoti, oppure rischiare che finisca l’acqua!

Tra gli accorgimenti, sarà importante avere dei piatti che abbiano il porta bicchiere (ormai quasi tutti sono attrezzati) e che gli invitati possano essere sempre comodi. 

Vuoi essere sicuro di organizzare tutto al meglio? Questo articolo allora fa per te: Come organizzare un catering di successo.

In questo caso nel menù dovrai considerare molti piatti freddi e facili da mangiare, come le verdure, frittate, pasta e riso freddo. 

Se hai quindi deciso come organizzare l’evento, ma ti manca ancora il catering, leggi questo articolo, ti consigliamo i migliori! Saranno di certo preparatissimi per il tuo light buffet!

Ora che hai un sacco di spunti e di idee, non resta che ricapitolare i punti principali: 

  1. Anzitutto serve pensare a piatti sani, con ingredienti freschi e di stagione;
  2. Evitare i carboidrati che appesantiscono troppo e creano il famoso effetto “siesta”;
  3. Poche portate, ma gustose;
  4. Vuoi rendere l’evento ancora più conviviale? Scegli il buffet!

Con tutti questi spunti siamo sicuri che riuscirai a soddisfare tutti gli invitati e ad evitare loro il desiderio di un power nap nel post pranzo!

Ora che hai i consigli giusti, scegli anche la location con Meeting Hub! Troverai ciò che fa per te, sempre! 

Ti è piaciuto questo articolo e vorresti sempre trovare l’idea giusta per ogni evento?

Iscriviti alla nostra newsletter (nel box qui a lato) e trasforma ogni tuo evento in qualcosa di indimenticabile!