Vuoi organizzare un white party ma non sai da che parte cominciare? Niente paura: ho creato per te una guida alla festa in bianco perfetta. Continua a leggere!

Come suggerisce il nome, un white party è una festa a tema che ruota intorno al colore bianco. Ogni altro colore è bandito, e anche gli invitati sono tenuti a rispettare un dress code a tema. Ma non si tratta solo di questo.

Origini, stagione ideale, food & drink e musica: le cose da sapere per organizzare un white party perfetto sono molte. Continua a leggere se vuoi diventare un vero esperto!

Total white party: quando e dove nasce

ribbon

La moda di organizzare white party proviene dagli Stati Uniti e si sta diffondendo rapidamente anche qui da noi. Quando è arrivata aveva l’aspetto di una semplice tendenza estiva copiata dai vip di Hollywood per far risaltare l’abbronzatura ma documentandoti un po’ scoprirai che l’origine è ben diversa.

Il primo white party del mondo risale a più di 20 anni fa e ha avuto luogo a Miami: era un’iniziativa per raccogliere fondi in favore della ricerca contro l’AIDS. Il bianco era stato scelto per simboleggiare purezza e candore, in opposizione ai concetti di malattia e malessere.

Questa prima edizione ha avuto così successo che da quel momento in poi è stata organizzata ogni anno, coinvolgendo sempre più parti della città.

Attualmente il WP annuale di Miami conta migliaia di partecipanti e vede tutto il centro illuminato di bianco, dagli addobbi alle vetrine dei negozi. Ormai la festa dura più di una settimana ed è diventata un vero simbolo della città, attirando curiosi anche da molto lontano.

Ma veniamo a noi. Organizzare un white party è piuttosto semplice ma bisogna prestare un po’ di attenzione ai dettagli. Ho preparato per te questa guida, dalla quale potrai anche trarre una comoda checklist che ti aiuti a non tralasciare nulla al fine di organizzare la festa perfetta!

Dove e come organizzare un white party

1. Scegli la location

La prima cosa a cui pensare è il dove.

Il white party ha la fama di tipica festa estiva, probabilmente per le sue origini marittime, ma nessuno vieta di organizzarlo anche al chiuso nelle stagioni fredde. Ti basterà trovare una sala personalizzabile e abbastanza grande per ospitare i tuoi invitati.

L’ideale sarebbe, ovviamente, una sala bianca o con colori neutri, perché con semplici allestimenti a tema risulterà subito perfetta. Sono ottimi quindi ristoranti, hotel e locali super moderni, che solitamente prediligono i colori chiari e neutri e che ti danno la possibilità di decorare la sala come più ti piace.

Ricordati comunque che stai organizzando una festa e non una cena, quindi non ti serviranno tavoli e sedie: un semplice buffet con alcuni divanetti andrà benissimo.

Se invece preferisci la bella stagione potrai organizzare un white party all’aperto. In questo caso potrai creare l’atmosfera con elementi relativamente semplici da reperire: alcuni gazebo con tende bianche saranno perfetti e basteranno da soli per creare la location adatta. La maggior parte degli hotel li ha già e li noleggia a basso costo.

Se stai organizzando da te il tuo WP opta invece per semplici ombrelloni bianchi, facilmente reperibili e dall’effetto assicurato.

2. Manda gli inviti

white party invitiOra che hai deciso la location è fondamentale mandare gli inviti. Scegli cartoncini bianchi e buste dello stesso colore, e ricordati di indicare il dress code! Non c’è una vera regola, tutti potranno vestire in modo elegante o informale a seconda dei loro gusti, a patto però che usino solo abiti candidi.

Se hai qualche dubbio su cosa scrivere nei tuoi inviti, dai un’occhiata a queste idee. Se invece hai già scelto la formula e ti serve una mano solo per la parte grafica, non preoccuparti: qui trovi i migliori programmi per creare inviti fai da te sembrando un vero grafico.

3. Pensa alle decorazioni

Ora che hai definito i primi passi devi pensare a decorare la tua location nel modo giusto. Non dovranno mancare dei fiori bianchi, che sono facili da trovare e creano subito un’atmosfera elegante e di festa.

Anziché scegliere le classiche rose, che costano molto e sono più adatte a un matrimonio, potresti preferire invece fiori grandi e semplici come i palloni di maggio (…fidati, il fiorista saprà di cosa parli), che profumeranno anche l’ambiente.

ragazza vestita di bianco

Scegli tovaglie bianche per i tavolini e cuscini bianchi per poltrone e divanetti. Fai attenzione ai dettagli: se vuoi organizzare un white party serale procurati candele bianche o lucine di Natale monocolore, perfette per dare calore all’ambiente.

Come tocco finale potresti aggiungere anche palloncini chiari o centrotavola a tema.

4. Decidi il menu

Per questo tipo di festa i piatti ideali sono semplici e leggeri, comodi da mangiare anche in piedi e non troppo elaborati. Opta, naturalmente, per cibi bianchi o chiari.

Potresti scegliere cibi da aperitivo come spiedini di frutta dolce con pera e melone bianco, formaggi e crostini al formaggio, riso freddo e insalata di mare. Servi anche qualche dessert: cioccolatini bianchi e gelato andranno benissimo.

Il must drink in questo caso è sicuramente il vino bianco, spumante se vuoi fare un aperitivo e dolce se invece vuoi servirlo con torta o altri dessert.

white party vino

Prova però a servire anche alcuni dei cocktail con latte più classici e, in aggiunta, il più particolare White Russian: 50 ml di vodka e 30 ml di liquore al caffè da shakerare insieme, 20 ml di panna liquida da aggiungere fresca alla fine. Mettici un po’ di zucchero di canna se vuoi che piaccia proprio a tutti!

5. Infine: scegli la musica

Non preoccuparti troppo nella scelta della musica, perché non c’è una vera regola per i white party. Inizialmente, dato il tema dell’evento di Miami, si sceglievano per lo più famose canzoni d’amore. Negli anni Novanta e Duemila poi si è passati alla musica contemporanea, per tutti i gusti.

È difficile trovare musica a tema (certo, qualcuno ha pensato di proporre solo playlist di Barry White, ma non mi sento di consigliartelo) e soprattutto essere sicuri che a tutti piacerà.

Opta quindi per qualcosa di allegro ma rilassante come il jazz, piacevole da ascoltare ma che non distrae troppo dalle conversazioni, e intervallalo con canzoni più pop che tutti amano cantare.

Organizzare un white party: abbigliamento e dresscode

white party dress codeVeniamo all’ultimo punto. Come abbiamo già detto il dress code è rigorosamente bianco. Tu sei l’organizzatore e dovrai dare il buon esempio presentandoti in modo impeccabile.

A seconda della stagione potrai scegliere abiti più o meno pesanti, l’unica cosa importante sarà di trovare il giusto equilibrio tra elegante e informale. Non presentarti in abito o tailleur bianco, a meno che tu non sappia che lo faranno tutti, ma non usare nemmeno la maglietta dei Ghostbusters con la scusa del colore!

Scegli abiti comodi e con i quali ti senti a tuo agio, ma che siano anche un po’ ricercati. Successo assicurato!


Ecco i nostri consigli per organizzare un white party perfetto. Non è un evento troppo complesso o per il quale servano attrezzature particolari, ma proprio per questo è l’attenzione ai dettagli a fare la differenza!

Cerca di non lasciare nulla al caso e, una volta organizzata la tua festa, rilassati e goditela.

Guarda qui tutte le migliori location per feste in Italia

Se questo articolo ti è stato utile condividilo con i tuoi amici, così aiuterai anche loro. Se invece hai già organizzato un white party, a casa tua o in una location particolare, raccontaci la tua esperienza qui sotto nei commenti!