Meeting Hub Meeting Hub blog
frasi di ringraziamento

Come ringraziare: frasi giuste da scrivere e altri consigli

Come ringraziare qualcuno che ha partecipato al nostro evento, o che più in generale ci ha fatto una gentilezza? In questo articolo trovi consigli per scrivere biglietti e frasi di ringraziamento impeccabili. Buona lettura!

Ci sono diversi modi per ringraziare qualcuno: dipende innanzitutto dal motivo per cui lo stiamo facendo. A seconda dell’occasione, il tono del tuo biglietto o della tua mail sarà più o meno formale. Vediamo insieme come ringraziare (e quali frasi di ringraziamento scrivere)!

Ebook Meeting Hub

Cerchi la location perfetta?

Scarica L’ebook

1. Perché ringraziare qualcuno?

icona stretta di manoPer educazione. Sembra una risposta scontata, ma il motivo principale è questo.

Ringraziare le persone per qualcosa che hanno fatto è sinonimo di buona educazione, un gesto altamente consigliato se vuoi che partecipino un’altra volta a qualcosa che ti riguarda e se vuoi risultare una persona educata.

Inoltre nel momento in cui manifesti la tua gratitudine a qualcuno per qualcosa, stai dicendo loro che quello che ha fatto per te è stato gradito. Per chi riceve il tuo ringraziamento, sarà una conferma in più del fatto che egli ti ha reso felice.

Infine, nel momento in cui mandi i tuoi ringraziamenti post-evento, essi rappresenteranno una sorta di conclusione dell’evento stesso. Con i biglietti post-evento metti definitivamente fine a quello che hai organizzato, e la tua gentilezza sarà un ottimo input per invogliare i destinatari a partecipare anche ai tuoi prossimi eventi!

2. Con che mezzo ringraziare?

lettera di ringraziamento icona

I mezzi a nostra disposizione per ringraziare sono diversi:

  • Biglietto di ringraziamento per posta
  • Email
  • Telefonata
  • Di persona

Quelli che ti ho elencato sono i più frequenti e variano a seconda del tipo di evento che hai organizzato, a seconda del numero di partecipanti e a seconda della confidenza che hai con questi.

Il biglietto di ringraziamento per posta, magari scritto a mano, è il mezzo più “antico” ma allo stesso tempo più d’impatto che si possa utilizzare.

Se gli invitati sono troppi, e non hai il tempo di scriverli tutti personalmente a mano, ti consiglio di mettere almeno un tuo tocco personale.  Con una firma, ad esempio: questo non implica che tu dovrai necessariamente firmare tutti i bigliettini, ma potrai scannerizzare la tua firma, che verrà poi stampata insieme alle tue frasi di ringraziamento.

Su Vistaprint puoi ordinare addirittura dei timbri con la tua firma, altrimenti ci sono programmi che ti fanno apporre una firma digitale: Achab ti consiglia come fare!

Se sei più old school, vai subito nella tipografia più vicina a casa e commissiona le tue stampe 😉

La mail, anche se non ha il fascino di un biglietto inviato per posta, ha i suoi vantaggi dal momento che è un qualcosa di molto economico, che ti permettere di inviare, direttamente da casa o in ufficio, una frase di ringraziamento a più persone contemporaneamente, senza perdere troppo tempo.

Puoi scegliere se mandare una mail personalizzata ad ognuno dei partecipanti o prepararne una standard da inviare a tutti! Tutte le caselle di posta permettono l’invio multiplo: se hai mandato anche gli inviti per mail ti basterà riprendere la “mailing list” (lista di contatti a cui inviare la stessa mail) che hai creato in quell’occasione.

Mi raccomando: assicurati di avere l’indirizzo mail di tutti i tuoi ospiti, raccogliendo i loro indirizzi prima dell’evento.

Sia la telefonata che l’andare a ringraziare di persona sono due mezzi più personali, ma anche più invadenti. In entrambi i casi devi accertarti di non disturbare e, soprattutto, nel caso in cui tu voglia ringraziare di persona, che la persona da ringraziare abbia il tempo a disposizione di poterti ricevere.

A mio avviso, la telefonata e il ringraziamento di persona sono sicuramente due dei mezzi più efficaci per continuare il rapporto e per lanciare un messaggio di interesse sincero verso l’altro.

D’altro canto però, se hai avuto molti invitati, contattarli telefonicamente o personalmente potrebbe farti impiegare giorni interi! Magari è un trattamento che puoi riservare solo agli ospiti più importanti che hai avuto.

3. Frasi di ringraziamento efficaci

lettere per ringraziare

A seconda del tipo di evento e del tipo di confidenza che hai con la persona da ringraziare, c’è una distinzione tra biglietti e frasi di ringraziamento più o meno formali.

Nel momento in cui stai ringraziando per il tuo compleanno, ad esempio, dove si suppone tu abbia invitato i tuoi amici e le persone più strette, puoi usare un linguaggio più colloquiale tipo:

Ciao ________ti ringrazio per aver partecipato alla mia festa!

Spero ti sia divertito!

…e grazie anche del regalo!

Alla prossima

_____________

Nel momento in cui hai organizzato un evento formale, come una cena di gala o una cena aziendale, dovrai sicuramente usare un tono molto più austero. Un esempio di ringraziamento formale potrebbe essere:

Egregio ________

la ringrazio per la sua preziosa presenza in occasione di _____________.

Spero sia stato di suo gradimento.

A presto

_________

Se hai organizzato un evento di beneficenza, dove sono stati raccolti dei fondi per un motivo ben specifico, è importante far sapere ai propri invitati che la raccolta è andata a buon fine, ricordando loro cosa hanno contribuito a fare. Un esempio di ringraziamento è:

Gentilissimo _______

grazie al tuo contributo abbiamo raccolto ______ che serviranno per la costruzione di _______ in _______

Hai aiutato molte persone a vivere una vita più felice.

Ti siamo grati.

A presto.

___________

Molto comune è anche inviare un ringraziamento per la partecipazione alle proprie nozze: questo per rendere consapevoli gli invitati del piacere che si è provato nel condividere la propria gioia, e ,perché no, del regalo ricevuto!

Il linguaggio che puoi utilizzare in questo caso può essere diverso a seconda dell’invitato. Ti consiglio di parlare sempre e comunque a nome della coppia. Ecco ad esempio alcune frasi di ringraziamento efficaci:

Ti ringraziamo per aver condiviso con noi la gioia del nostro matrimonio!

Speriamo che tu abbia passato una piacevole giornata di festa insieme a noi.

Grazie davvero per il regalo,

a presto

_________ e ________

4. Quando ringraziare?

calendarioPer inviare i ringraziamenti non bisogna aspettare troppo tempo.

Se li mandi in forma elettronica puoi farlo anche direttamente il giorno dopo. Se ritieni di aver bisogno di più tempo puoi ovviamente aspettare, ma non fare passare troppi giorni!

Il problema di quando si aspetta troppo è che si rischia di venire dimenticati: le emozioni provate durante l’evento non saranno più così fresche e di conseguenza il vostro biglietto sarà decisamente meno ‘sentito’ dai destinatari.

Il mio consiglio è di far avere i ringraziamenti a tutti entro una settimana, mai di più!

Una buona idea, soprattutto nel momento in cui decidi di inviarli cartacei, è di prepararli prima dell’evento e di spedirli immediatamente dopo la conclusione dello stesso.

Ringraziare può essere anche una buona occasione per scusarsi con delle frasi dove si sottolinea il “dispiacere” per qualcosa che è andato storto durante l’evento. Puoi scrivere cose come:

  • Siamo spiacenti per le lunghe attese che ci sono state nel servizio di ristorazione
  • Speriamo che le lunghe attese non abbiano compromesso la piacevole serata appena trascorsa
  • Stiamo lavorando per migliorare i piccoli inconvenienti che ci sono stati durante l’evento

Non temere di scusarti: i tuoi ospiti apprezzeranno il fatto che tu abbia notato il disagio e che voglia migliorarti!

5. Chi ringraziare?

stretta di mano

Devi sicuramente ringraziare i tuoi invitati, è ovvio, ma ci sono anche altre persone a cui manifestare gratitudine.

Se sei colui che si è occupato dell’organizzazione dell’evento, devi ringraziare tutte le persone che hanno collaborato con te per farlo riuscire al meglio, a partire dai camerieri, passando per chi era alla porta a gestire gli ingressi fino ad arrivare ai tuoi più stretti collaboratori.

Se hai affittato una location chiama il proprietario per ringraziarlo della disponibilità e la professionalità con cui ti è stato d’aiuto (ovviamente se c’è stata!).

Non dimenticare che lo staff  è parte integrante dell’evento e che avere del personale contento di aver lavorato con te lo renderà felice di ripetere l’esperienza.

Dare per scontato che basti la retribuzione per rendere soddisfatte le persone del proprio lavoro è un errore che spesso viene fatto da diversi “capi”, e voglio invitarti a non commetterlo anche tu.


Ok, spero di aver risposto a tutte le tue domande relative ai ringraziamenti, ovvero quando scriverli, perché farlo e quali frasi usare!

Se il tuo evento non ha ancora avuto luogo e stai cercando una location adatta, dai un’occhiata a quelle che ho selezionato per te. Ce ne sono davvero di ogni genere, divertiti a scegliere quella che più fa al caso tuo! 🙂

Ecco tutte le migliori location per eventi in Italia

E ora mi sembra proprio il caso di dirti: grazie per aver letto questo articolo! 😉

Condividilo con i tuoi amici e fammi sapere se hai altre domande sull’argomento: sono a tua disposizione. Alla prossima!

Francesca Gerardis

Francesca Gerardis

Ebook Meeting Hub

Inserisci i tuoi dati e riceverai gratuitamente via mail l'Ebook completo.

Ben fatto! A minuti riceverai via mail l'Ebook!
Oh oh! qualcosa è andato storto! Riprova più tardi!

Articoli Correlati