Stai organizzando la tua festa speciale e fra inviti, location e altre mille incombenze, potresti non pensare subito alla musica o al dj per l’evento ma ricorda che è fondamentale!

Per arrivare preparato al tuo evento con la musica giusta ci siamo noi!

Ecco allora che con questo articolo ti aiutiamo a capire come scegliere il deejay adatto al tipo di evento, soprattutto per non farti rischiare di fare mille chiamate all’ultimo minuto, trovando poi solo una playlist da scaricare su Spotify.

Anzitutto, ricordati che la musica ad un evento non è mai un dettaglio, anzi!

La musica coinvolge ed è un ricordo che rimane impresso nei tuoi ospiti: fai in modo che sia un ricordo piacevole! 

Prima di tutto concentrati sul tipo di evento che stai organizzando e quindi quale musica si aspettano di sentire gli invitati: si tratta di un matrimonio? Oppure di una cena aziendale? Compleanno o meeting formativo? 

Come capire che tipo di dj ti serve per il tuo evento

Ecco una lista di domande che potrebbe esserti utile per capire che tipo di dj devi ingaggiare:

  • Qual è l’età media del mio pubblico?
  • Quale evento sto organizzando? Matrimonio, cena aziendale…
  • Che genere di evento è? Chic, tradizionale, moderno…
  • La musica deve fare da semplice sottofondo oppure è una parte fondamentale?
  • Conosco già i gusti musicali delle persone?
  • Ho già stabilito un budget?

Riflettere su questi piccoli punti ti renderà più semplice l’inizio della ricerca; avere le idee chiare ti permetterà sicuramente di ridurre l’elenco di disk jokey da contattare!

Insomma… Contatteresti mai un dj esperto in musica celtica se stai organizzando un Bar Mitzvah?

Ok, ora inizi già ad avere un’idea più precisa? Hai ben focalizzato il tuo pubblico e cosa vuole?

Allora possiamo concentrarci per capire inanzittutto se la persona che stiamo contattando è un vero professionista.

Ricordati, un paio di cuffie Beats da dj non bastano!

Come riconoscere un dj professionista?

Prima di tutto, non fidarti di una persona che basa la sua proposta solo sul prezzo: il costo, anche se sicuramente importante, non può essere il vero fattore di scelta!

Soprattutto in questi casi, è sempre bene assicurarsi prima delle sue capacità, in particolare se il suo genere musicale si adatta al tuo evento!

Ecco allora una serie di raccomandazioni e di domande da fare nel momento in cui andrai a parlarci per la prima volta:

  • Prima di tutto, chiedigli di farti ascoltare alcuni suoi mix e idee di playlist: il modo migliore per scegliere la musica è sempre ascoltandola!
  • Chiedigli i suoi dati di fatturazione: sembra banale, ma se è un professionista ti emetterà fattura. Altrimenti uhm… è il caso di insospettirsi!
  • Non ha delle playlist standard da “matrimonio” o “laurea”, ma adatta la musica al tipo di evento;
  • Si informa su quello che vorresti, sui tuoi gusti musicali e dei tuoi invitati, e ti propone un’idea di scaletta;
  • Capisce l’atmosfera e si adatta di conseguenza: non tiene la salsa se vede che nessuno balla, altrimenti sarebbe un flop! 
  • Vorrà sapere che genere di evento è e magari capire se già avete una “colonna sonora” oppure delle canzoni che assolutamente non possono mancare. 
  • Strumentazione: un dj professionista avrà la sua consolle, microfono e i suoi strumenti e non ti chiederà di averle già a disposizione.
Dj evento

Se il deejay che hai contattato non ti fa queste domande, o non sa rispondere, allora sarà meglio non fidarsi!

Potrebbe essere l’ennesimo finto professionista che non fa altro che preparare una chiavetta con una banale playlist scaricata da chissà quale app.

Purtroppo esiste questo genere di persone che fa partire la musica in loop e poi si lanciano verso il buffet.

Ma, grazie ai nostri consigli, questo non succederà al tuo evento!

Durante il corso di tutto il tuo evento poi capirai se il deejay è davvero bravo nel momento in cui riesce a capire l’atmosfera e trascinare le persone tra i vari pezzi.

Saprà mixare correttamente i tormentoni che vengono sempre richiesti con altra musica, per esempio rock commerciale, o gli intramontabili pezzi anni ’80, quando si tratta di scaldare la pista.

Un’altra questione che potrebbe essere molto importante è il pagamento dei diritti SIAE: sì, è normale non pensarci, ma il dj professionista è già preparato per questo genere di questioni burocratiche. Per aggiornarti e avere tutte le informazioni, leggi l’articolo dedicato!

Meglio scegliere un dj o dei musicisti?

Alla tua festa serve un dj o piuttosto un gruppo di musicisti? Come per la scelta del tipo di deejay all’evento, tutto dipende da chi sono i tuoi invitati!

La prima differenza è che un dj riproduce la musica di altri ed è in genere da solo, mentre i musicisti saranno un gruppo impegnato a suonare la propria musica, oppure degli arrangiamenti di canzoni.

Sicuramente i musicisti offriranno della musica di alta qualità, con un notevole impatto anche visivo e un alto livello di coinvolgimento degli invitati. Anzi, se fossero musicisti abbastanza conosciuti potresti scriverlo anche sull’invito, per creare maggiori aspettative!

Un deejay invece ha il vantaggio di coinvolgere gli ospiti non solo facendo ascoltare la musica, ma anche intrattenendoli, facendoli ballare oppure rendendo molto più d’effetto un momento speciale, come una premiazione, oppure il lancio del bouquet.

Dj per matrimonio, come sceglierlo?

Il matrimonio è uno degli eventi che più di tutti ha bisogno di buona musica: aiuta l’atmosfera, coinvolge i partecipanti e li diverte. 

Tuttavia, serve che il tuo dj sappia molto bene come gestire ogni fase di questa lunga giornata senza errori oppure il tuo matrimonio potrebbe essere ricordato come un totale flop. Ecco quindi alcuni pratici consigli che il dj del tuo matrimonio deve conoscere per avere sempre la musica adatta, e soprattutto degli ospiti contenti!

Prima di tutto: il momento dell’arrivo!

Dj matrimonio

Tutti gli invitati si salutano, ci si scambia strette di mano e auguri. La musica durante questa fase del matrimonio non può essere troppo invasiva! Dovrà essere un momento per gli invitati: con della musica delicata e solo di sottofondo. 

Al contrario, quando staranno arrivando gli sposi è importante che anche la musica cambi, così da catturare l’attenzione di tutti e focalizzarsi finalmente sul loro arrivo. 

Durante il pranzo o la cena, ancora una volta, la musica non deve prevalere sugli invitati, ma semplicemente accompagnare.

Sarà dopo il momento di scatenarsi e ballare e allora sì che dovrà capire se le persone si stanno divertendo oppure preferiscono restare sedute al tavolo.

In quel caso, forse è meglio che il deejay sia pronto per cambiare rapidamente l’atmosfera dell’evento!

Ricorda che sarà molto bello durante il tuo matrimonio avere anche a disposizione della musica che ripercorra un po’ la tua storia, e quindi il dj dovrà essere molto bravo a farvela rivivere attraverso le note!

Stai pensando ora che non sai quali canzoni sono più adatte al tuo matrimonio, oppure vuoi uscire dalla solita marcia nuziale? Nessun problema, abbiamo preparato alcuni consigli anche per la musica da scegliere al matrimonio!

Ora che sai che dj per evento stai cercando, è il momento di iniziare a contattarli, e ricordati di farlo per tempo, così che abbiate abbastanza tempo per decidere, per non arrivare all’ultimo secondo!

Hai bisogno di una mano nella ricerca?

Abbiamo l’articolo giusto, leggi qui!

Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti alla Newsletter inserendo la tua mail nel box qui a lato: ti proporremo tanti consigli e location ideali per te!

Inoltre, se stai cercando una location per rendere perfetto il tuo evento, cercalo con Meeting Hub! Il dj perfetto si esibirà nel posto ideale per te!