Una festa anni 80 è un bell’evento che spesso può dividere il gruppo di amici a metà tra chi conta i minuti al giorno dell’evento e chi invece si trasferirebbe volentieri in un altro continente pur di scappare dalla moda dell’epoca.

Se vuoi essere tra chi si diverte spensieratamente, leggi quest’articolo per scoprire come si vestivano negli anni 80. Troverai tutti i consigli che ti servono per essere il numero uno della festa!

Del resto, pensando ai vestiti anni 80 non risulta facile trovare il giusto mix per un look sobrio e divertente.

È necessario saper essere autoironici, senza eccedere nel cattivo gusto. Sopratutto se al party sono presenti persone a cui tieni.

Se invece la festa la organizzi da privato, magari per un’occasione speciale, avrai sicuramente più possibilità di far “parlare” il tuo stile, ma non sarai comunque dispensato dal mantenere un certo equilibrio.

È sempre meglio non cadere nel ridicolo perché potrebbero esserci nuovi ospiti. Insomma cominci a comprendere che è un bell’impegno!

Questo articolo è pensato per fornirti consigli più utili per affrontare una festa anni ’80.

Continua la lettura se vuoi scoprire tutti i segreti degli outfit maschili e femminili più alla moda.

Come vestirsi per una festa anni 80

icona abitoTi sembrerà scioccante, ma chi cerca di farti credere che l’abito non fa il monaco sbaglia!

L’abbigliamento è il nostro primo biglietto da visita, il mezzo con il quale ci presentiamo agli altri e attraverso il quale comunichiamo qualcosa di noi.

È indispensabile non trasmettere una cattiva immagine della nostra persona, per evitare che resti impressa nella mente di chi vorremo sorprendere.

Ancor di più se quel qualcuno un domani potrebbe condividere il tuo ufficio o il tuo ambiente di lavoro in generale.

In certi ambiti lavorativi, come le grandi aziende, considera che esistono addirittura alcuni dress code da rispettare: sai perché?

  1. L’immagine passa dal sistema visivo e fa parte delle prime informazioni che elabora il cervello. Spesso ti capiterà di essere infastidito da qualcuno del quale percepisci un’immagine fuori luogo in un determinato ambiente.
  2. Si crea il muro del pregiudizio: se incontri nuovamente quella persona, la prima immagine negativa che ti si è impressa nella mente, non ti incentiva ad avvicinarti.

Bene questo e ciò che potrebbe accadere nei tuoi confronti se non usi l’abito corretto in occasione di una festa anni ottanta. E tu non vuoi fare una brutta figura, vero?

Per non rischiare di essere deriso da tutti, segui ciò che ho da dirti.

Festa anni 80: mille occasioni per farla

Una festa anni 80 può essere un ottimo modo per stare fra amici e organizzare un diversivo dalla solita serata.

Tuttavia, ti stupirai nel venire a conoscenza della sua versatilità in ambito business per:

  • La presentazione e il lancio di un prodotto particolare, al quale potrebbero essere invitati personaggi di rilievo nel settore
  • L’inaugurazione di una nuova attività
  • Una cena aggregativa o un team building

Può anche essere un’occasione perfetta per inaugurare una location, uno spazio per eventi o un negozio d’abiti ma anche per celebrare un addio al nubilato o al celibato, un compleanno, un diciottesimo!

In tutti questi casi l’abito dev’essere quello giusto che tu sia una lei o un lui.

Nei prossimo paragrafi ti darò tutti i suggerimenti che ti occorrono per scegliere l’abbigliamento anni 80 perfetto!

Inizia la lettura.

Vestiti anni 80 uomo

icona giletSe sei di sesso maschile puoi scegliere due tipi di look anni 80, a seconda della tua personalità e del tuo stile:

  • Yuppie
  • Paninaro

Entrambi necessitano di molta ironia, ricorda che in questi tipi di feste non bisogna mai prendersi troppo sul serio, ovviamente senza fare la figura del clown!

Vediamo le caratteristiche che dovrebbero avere i tuoi abiti anni 80 per non sfigurare in una festa di lavoro.

1. Stile Yuppie

Se sei stato giovane nel decennio degli 80 probabilmente saprai bene di cosa parlo, ti ricorderai un film simbolo di questo stile “Wall street” con l’interpretazione di Michael Duglas nel ruolo di Gordon Gekko.

Ricreare questo stile non è molto complicato, gli yuppies erano eleganti, ossessionati dagli abiti griffati e dal vivere bene.

Se la personalità dello yuppie ti sembra affine al tuo modo di essere potrai calarti facilmente nei suoi panni. Ti servono, però, alcuni indumenti fondamentali:

  1. Bretelle: forse è l’oggetto che identifica di più questo stile
  2. Orologio da polso agganciato sui polsini della camicia
  3. Abito gessato, completo di pantaloni e giacca
  4. Cardigan: da abbinare a pantaloni chiari con camicia o t-shirt, e portarlo rigorosamente sulle spalle
  5. Calzino bianco (alla Michael Jackson)
  6. Mocassini, anche senza calze
  7. Timberland classic

Ti consiglio di scegliere l’outfit più rappresentativo, che comunichi qualcosa di te. Prendi esempio dai grandi protagonisti di quegli anni, come Gianni Agnelli in Italia, o il Michael Duglas nel ruolo di Gekko !

Questo stile è consigliato a chi si contraddistingue per essere una persona brillante, particolarmente competitiva e amante dell’eleganza. Un po’ come lui…

Film Wall Street anni 80 Michael Duglas nella parte di Gordon Jekko

Sicuramente puoi trovare qualche buon esempio su Pinterest, o puoi cercare alcuni capi nei negozi vintage o dell’usato. Troverai un sacco di abiti e accessori d’epoca.

2. Paninaro

Lo stile del paninaro è sicuramente più adatto a chi non sopporta le cravatte e gli abiti troppo eleganti.

Il paninaro era lo stile della subcultura giovanile, si era diffuso in Italia come risposta al fenomeno yuppies, importato dagli States .

I paninari amavano i vestiti griffati, ma riprendevano gli abiti morbidi della working class americana.

  • Giubotti di jeans oversize
  • Jeans Levi’s oversize
  • T-shirt colorate
  • Camicioni a scacchi sopra la t-shirt
  • Cinturoni
  • Scarponi
  • maglioni colorati con fantasia a scacchi
  • Eventuale visiera (se lo stile è molto sportivo)
  • felpe colorate

gruppo di Paninari anni 80

Per evitare l’eccesso in un abbigliamento così vivace, ricco di capi colorati e sportivi sarebbe meglio evitare di mischiare troppi colori.

Ad esempio al maglione colorato potresti abbinare una camicia che riprenda qualche colore del maglione, jeans e cinturone nero o bianco, a seconda dei colori.

Look anni 80 fuori dalle mode classiche

Vuoi altri suggerimenti su come vestirti per una festa anni 80 senza imitare necessariamente i 2 stili simbolo? Ecco cos’altro puoi usare:

  • giacche oversize con spalline (puoi usare cuscinetti all’interno della fodera, fermati con una spilla
  • camicie oversize
  • pantaloni alla turca (usati da molte pop star dell’epoca)

Se si tratta di una festa per lavoro evita: gli spandex colorati o i fuseaux con gli stivali da rock star, saresti fuori luogo.

Lunga vita ai “capelli anni 80“! Sono divertenti e spiritosi per una festa tra amici. Chissà che tu non possa ricordare il front man degli Europe Joy Tempest, in questa foto tratta da Pinterest.

Joy Tempest

Da evitare per un party aziendale…Sembreresti un po’ troppo ridicolo.

Vestiti anni 80 donna

icona scarpa con taccoSe sei una lei hai sicuramente più scelta per un abbigliamento anni 80, tuttavia è bene che tu sia in grado di evitare l’eccesso.

Se vuoi restare sul tema icona style puoi decidere per i look:

  • Squinzia
  • Yuppie

1. Squinzia o Sfitinzia

donne con vestiti colorati anni 80

La squinzia era la controparte femminile del paninaro. Il termine è stato coniato dalla giornalista Lina Sotis, per descrivere ragazze attraenti, ossessionate dalle marche e in genere “disinteressate”.

Gli indumenti erano molo colorati. In particolare si usavano:

  • Giubbotti di jeans oversize (Levi’s o Naj Oleari)
  • Grandi Borse Naj Oleari
  • Felpe colorate over size e jeans
  • Gonne mini colorate sopra i fuseaux (pantaloni tipo leggings che non arrivavano mai alla caviglia)
  • Scarpe da tennis in tela o tacchi alti con scollo a “V”
  • Abiti attillati corti e minigonne con fuseaux o calze a rete

Se vuoi ispirarti a questo style prediligi un look leggermente aggressive ma non eccessivo.

  • Scarta la felpa oversize: prediligi un abito nero corto, aderente, con cinta sottile colorata
  • Metti i tacchi alti  anziché le sneakers
  • sì alle giacche oversize
  • Non mettere troppa bigiotteria sennò diventi ridicola.
  • ok alle borse grandi, specie se di marca.

Attenta alla tua acconciatura anni 80: non puoi permetterti i capelli cotonati di Whitney Huston in “I wanna dance with somebody“, ma potresti portare i capelli raccolti con la fascia (molto usata al’epoca).

Scegli un colore che sia già parte del tuo abito e sarai carina e ironica al punto giusto.

Sbizzarrisciti con il trucco anni 80 ma abbina i toni giusti; non devi sembrare una maschera.

Puoi ispirarti al look della prima Madonna per esempio!  Guarda che bel look “so 80’s” che aveva la signora Ciccone in questa vecchia foto postata su Pinterest da una fan.

madonna con make up anni 80

2. Yuppie

Questo è probabilmente l’abito meno “rischioso”, nel senso che puoi avere un immagine più simile ai giorni d’oggi, tra l’altro molti capi e accessori sono tornati di moda proprio in questi anni.

Ci sono però dei dettagli che non puoi ignorare:

  • Tailleur con giacca oversize e spalline: le spalline sono fondamentali per dare un tocco anni 80
  • Gonna a tuba sotto il ginocchio
  • Pantaloni a sigaretta con vita alta
  • Abito da sera lungo con braccia coperte e scollo sul dorso.

Ti consiglio di eveitare il trucco pesante e di optare per i capelli raccolti e pochi gioielli: può bastare  un ciondolo al collo o degli orecchini appariscenti a clip o a pendaglio.

In abiti come questi potrebbe sembrare vanità più che ironia. Pinterest può venire in tuo soccorso anche in questo caso, perché può offrirti alcuni spunti interessanti per comporre il tuo look.

Per la ricerca ti basta digitare  woman 80s fashion yuppie e troverai un sacco di belle foto.

Woman 80s fashion youppie

Ricorda però che una festa a tema può essere fatta con scopi precisi, quindi divertiti ma tieni sempre presente il fine della festa.

Se la tua festa anni 80 è privata o è organizzata allo scopo d’inaugurare un evento speciale come un’attività ad esempio; perché le tue libertà d’espressione del look variano a seconda della situazione.

Per il resto lasciati catturare dalla musica anni 80, i party sono fatti per divertirsi e se porti l’abito giusto  riscuoterai il successo desiderato:

  1. Farai una bella figura con chi ti ha sempre rispettato.
  2. Ti sentirai al tuo agio, nei panni adatti a te! Questo ti aiuterà ad essere brillante e a farti notare dalle persone giuste.
  3. Se ti capita di incontrare persone nuove saranno invogliate a conoscerti.

Dove trovare vestiti per una festa anni 80?

Ora che ti sei fatto un’idea su quali sono gli abiti anni ’80, non ti resta che comporre il tuo look. Facile a dirsi ma non a farsi, se non conosci i posti dove puoi trovarli. Giusto?

Stai tranquillo, sappi che più o meno ogni città d’Italia possiede almeno un negozio vintage.

Pensa che a Torino, per esempio, esistono veri e propri mercati chiamati Extravaganza e la Gran Madre, se  sei vicino a quelle parti ti consiglio di farci un salto potrai trovare un sacco di cose molto interessanti.

Se proprio non riesci a trovare tutti i pezzi del tuo abito, puoi sempre ricorre a negozi online, ne trovi tanti in giro sul web.

Funzionano più o meno tutti allo stesso modo:

  1. Inserisci nella barra della ricerca in alto, la frase “anni 80
  2. Il sito ti restituisce tutta una serie di vestiti e oggetti relativi agli anni ’80
  3. Sul menu nella barra in alto clicchi su “uomo” o “donna”
  4. ti appare la sezione dedicata con vari capi e oggetti
  5. clicchi su quello che ti serve e ti verrà mostrata la lending page con le foto e le info relative all’oggetto: come la taglia, il prezzo, il tessuto etcc..

Insomma un modo rapido per avere un facile acquisto, e comporre  il tuo abito per una festa anni 80 perfetta!


Hai bisogno di una location? Dai un’occhiata al nostro sito, troverai opzioni per tutte le tue esigenze con impianti audio efficienti per le le tue canzoni anni 80 preferite.

Per altre idee resta aggiornato iscrivendoti alla nostra newsletter, troverai sempre contenuti freschi e interessanti.

Ti saluto facendoti una piccola richiesta: se questo articolo ti è stato utile, fallo girare e commentalo nell’apposita sezione così saprò cosa ne pensi o se hai altri suggerimenti in proposito.

Per il resto…ci vediamo qui sul blog di Meeting Hub!