Meeting Hub Meeting Hub blog
Uomo che scrive lettera di ringraziamento per lavoro svolto

Lettera di ringraziamento per lavoro svolto Guida a come scriverla con successo

Sembra così strano, ma spesso non si trovano proprio le parole per dire semplicemente grazie. Se hai iniziato a scrivere una lettera ringraziamento lavoro svolto, ma la pagina continua a rimanere bianca, leggi questo articolo: riempire quel foglio vuoto non sarà più così difficile!

Grazie per il tuo impegno. Per il lavoro svolto. Per la professionalità. Quante volte sentiamo queste parole?

A mio parere, RA-RA-MEN-TE! Sembra che la gratitudine non vada più di moda negli ultimi tempi!

Ma tu sei diverso! Tu vuoi scrivere una lettera di ringraziamento per lavoro svolto, quindi, la pensi, più o meno, come me: nella vita, un grazie di troppo non fa mai male!

Anche perché, detto tra noi, ammettiamolo: queste lettere ringraziamento lavoro svolto sono fondamentali per:

  • rafforzare un legame professionale (che non puoi e non desideri perdere!);
  • esprimere il TUO interesse alla continuità del legame professionale;
  • lasciare un’impressione positiva e duratura al destinatario!

Sei d’accordo? Eccellente!

Ebook Meeting Hub

Cerchi la location perfetta?

Scarica L’ebook

icona lampadinaAbbiamo a disposizione una molteplicità di parole. Eppure, spesso, utilizziamo quelle sbagliate! O non sappiamo quali usare!

Tu stesso ti stai chiedendo come scrivere una lettera di ringraziamento per lavoro svolto perché non hai idea di quali parole scegliere!

Forse il motivo è solo uno: siamo abituati a ringraziare a voce che comunicare in forma scritta quello che di solito diciamo verbalmente non è semplice!

Se mi segui, in questo articolo, potrai trovare:

  • Come scrivere una lettera ringraziamento lavoro svolto
  • Cosa dire in una lettera ringraziamento lavoro svolto
  • Esempio di lettera ringraziamento lavoro svolto
  • Suggerimenti per dire grazie!

Vuoi che la tua pagina rimanga bianca o iniziamo ad abbozzare la tua lettera di ringraziamento per lavoro svolto?

Immaginavo! Resta con me che è meglio! In questo post ti svelerò il segreto per scrivere una lettera efficace!

Lettera ringraziamento lavoro svolto: come scriverla?

icona domandeTi ricordi quel giorno in cui la tua professoressa di lettere delle medie si era messa a spiegare come impostare una lettera e tu puff.. avevi fatto altro perché a cosa mi servirà mai sapere scrivere una lettera? 

Birbante! Tranquillo non te ne faccio una colpa, io ho sempre pensato la stessa cosa della matematica!

Ma ECCO in questo caso sarebbe servito sapere come scrivere una lettera di ringraziamento per lavoro svolto!

FORTUNATAMENTE oggi c’è Internet, carica di tutorial e consigli, che ci aiuta per qualsiasi emergenza! E, a questo giro, Internet ti ha catapultato qui da me!

Dunque, accomodati, fatti una tazza di caffè e recuperiamo insieme quella lezione persa!

Come ogni lettera che si rispetti, la nostra lettera di ringraziamento per lavoro svolto, sarà composta da 4 parti:

  • intestazione
  • oggetto
  • corpo della lettera
  • frasi di chiusura

Adesso voglio far luce, punto per punto, quindiiiiiii andiamo con ordine!

1. Intestazione

L’intestazione, posizionata in alto a destra, è caratterizzata dai dati dell’azienda per cui lavora la persona alla quale è indirizzata la lettera con la formula:

“Spett. le Azienda / Ente”

Poi, sempre a destra, devi aggiungere a chi è rivolta la lettera di ringraziamento lavoro svolto:

“Alla cortese attenzione del Dott. / Avv. / Ing. / Sig. / Sig.ra + Nome e Cognome”

2. Oggetto

L’oggetto (inserito preferibilmente in maiuscolo e grassetto, o sottolineato se si vuole dare maggiore attenzione) è un un breve titolo capace di sintetizzare il contenuto della lettera.

Quando mandi un e-mail, l’oggetto deve essere inserito appunto nella parte “oggetto” (perdonami il gioco di parole!)

Esempi di oggetto ideali per una lettera di ringraziamento per lavoro svolto sono:

“Ringraziamenti per lavoro svolto”

“Ringraziamenti per ___________”

Anche se a prima vista possa sembrare un dato irrilevante da considerare, l’oggetto è la parte che NON deve essere trascurata: nell’oggetto, infatti, viene indicato il motivo principale per il quale si scrive la lettera.

3. Corpo della lettera

Nel corpo della lettera, dovrai introdurre il contenuto della lettera, rivolgendoti direttamente al destinatario.

Quindi, dovrai partire con:

“Egr. / Gent. / Gent.mo / Gent.ma / + titolo + Cognome”

Successivamente, necessario sarà:

  • indicare la ragione per cui stai ringraziando il destinatario
  • rivolgere i tuoi complimenti per il lavoro svolto (EVITA l’ADULAZIONE, please!)
  • esprimere la tua gratitudine

MI RACCOMANDO: scrivi frasi brevi e chiare; dovrai essere capace di ringraziare sinteticamente il tuo destinatario per il lavoro svolto!

Quindi, potresti SEMPLICEMENTE scrivere:

“È stato un piacere collaborare con Lei”

“Il Suo consiglio si è rivelato prezioso per__________ ”

Chiaro?

Procediamo in fretta, allora!

4. Frasi di chiusura

La conclusione è fondamentale perché sarà determinante nel lasciare un’impressione positiva e duratura al destinatario!

Il mio consiglio è quello di utilizzare frasi di chiusura ad effetto!

Dunque, alludi al futuro! Fai riferimento a potenziali obiettivi comuni da raggiungere o progetti futuri!

Il tuo destinatario sarà LUSINGATO!

Ti faccio un esempio per capire meglio: fare riferimento all’importanza del punto di vista che i tuoi dipendenti hanno nel processo decisionale del lavoro, è una modalità efficace per potenziare la soddisfazione e la fidelity dei tuoi collaboratori!

Hai afferrato il concetto?

Good!

Le frasi di chiusura, in altre parole, devono essere capaci di catturare l’attenzione del destinatario!

Per invitare il tuo destinatario a collaborare nuovamente insieme, potresti, ad esempio, scrivere:

Alla luce del lavoro svolto, confido che il rapporto instaurato si possa rinnovare in occasione di eventuali future collaborazioni.

Al termine, non dimenticarti di aggiungere:

  • Cordiali saluti,
  • Luogo, Data
  • Firma

AAA!  Attention Please! Mi raccomando, non scordarti poi di inserire a piè di pagina tutti i tuoi contatti!

Fai in modo che il tuo destinatario abbia tutte le informazioni per poterti ri-contattare successivamente!

Fatti furbo e riporta:

  • Nome Azienda
  • Indirizzo
  • Tel – Fax
  • Email

Tutto chiaro?

Eccellente!

Lettera ringraziamento lavoro svolto: esempio

icona letteraE adesso veniamo al momento più importante!

Sei pronto? Sei galvanizzato? Ok, allora questo è il momento giusto per dirtelo!

Ecco un esempio di lettera di ringraziamento per lavoro svolto:

Nome Cognome

Indirizzo

CAP Città

Nome Cognome

Indirizzo

CAP Città

Località, gg mese anno

Oggetto: Ringraziamento per _______

Gentile __________,

Con la presente desideriamo manifestare un sentito ringraziamento per l’impegno e la professionalità dimostrata nel lavoro svolto durante la collaborazione, realizzata di recente con la nostra azienda.

Dopo questa esperienza, siamo certi che ci affideremo alla vostra azienda e soprattutto alle persone che la compongono per intraprendere eventuali progetti futuri.

Rinnovando la nostra sincera gratitudine, confidiamo che il rapporto instaurato si possa rinnovare in occasione di potenziali future collaborazioni.

Cordiali Saluti,

Luogo, Data

Firma

_________________________

Lettera ringraziamento lavoro svolto: ultimi suggerimenti

icona newsletterPRENDI NOTA: ogni dettaglio in questi casi può fare la differenza! Dunque, dammi retta e segui questi ultimi fondamentali suggerimenti!

1. Non fare copia e incolla!

Il mio suggerimento è di evitare ASSOLUTAMENTE di fare copia e incolla di qualche lettera di ringraziamento per lavoro svolto perché a mio parere non esistono lettere standard, pronte all’uso e ideali per tutti: la lettera deve essere adattata alla tua storia.

Il tuo destinatario non apprezzerà molto se si accorgerà che non ti sei NEMMENO sforzato per scrivergli una lettera di ringraziamento, non credi?

Anzi, questa situazione renderà i tuoi tentativi di rafforzare il legame professionale, fallimentari!

Quindi, prendi spunto dai miei esempi e adattali alla tua storia!

2. Controlla e correggi la lettera

Correggi la lettera, ricordandoti che il prodotto finale deve essere:

  • breve (elimina ripetizioni e ridondanze)
  • comprensibile (lo stile della lettera deve essere uniforme in tutte le righe)
  • relativamente semplice
  • composto da caratteri leggibili come il Times New Roman (usa sempre il Lei e scrivi l’iniziale della parola in maiuscolo)
  • senza errori ortografici o grammaticali (ti basterà utilizzare alcuni tool facili come il correttore ortografico o eventuali strumenti di checking online)
  • senza informazioni personali (mi spiego meglio: il fine della lettera ringraziamento lavoro svolto è di manifestare la tua gratitudine e NON di lodarti!)

N.B: Evita di usare la lettera di ringraziamento come un’occasione per farti pubblicità, ok?

3. Invia immediatamente la lettera

Dopo aver controllato e corretto la lettera, quando sei sicuro, invia immediatamente la lettera.

Il tempismo è fondamentale: non deve passare troppo tempo dal lavoro svolto al tuo ringraziamento!


Caspiterina! Si è fatto tardi! Perdonamiiiiii! A volte sono così prolissa: mannaggia a me!

Direi che la tua lezione di lettere è stata recuperata appieno!

Allora, che aspetti? Finisci la bozza della tua lettera di ringraziamento per lavoro svolto; sono certa che, grazie ai miei consigli, ti risulterà più facile raggiungere il tuo scopo!

Un ultimo consiglio: leggi l’articolo lettera di ringraziamento per collaborazione se vuoi avere maggiori dritte!

Se il mio articolo ti è stato utile condividilo e fammi sapere nei commenti se hai bisogno di una correzione da parte mia per la lettera ringraziamento per lavoro svolto!

Fiorella Carminati

Fiorella Carminati

Ebook Meeting Hub

Inserisci i tuoi dati e riceverai gratuitamente via mail l'Ebook completo.

Ben fatto! A minuti riceverai via mail l'Ebook!
Oh oh! qualcosa è andato storto! Riprova più tardi!

Articoli Correlati