Meeting Hub Meeting Hub blog
LIM Lavagna Interattiva Multimediale

Lavagna interattiva multimediale Addio gessetti, addio polvere! Arriva la LIM

Tutto quello che bisogna sapere sulla LIM (lavagna interattiva multimediale) prima di acquistarla. Prezzi, vantaggi, potenzialità e molto altro!

In questo articolo ti spiegherò tutto quello che devi sapere sulla lavagna interattiva multimediale, nota anche come LIM, lavagna digitale Smart Board.

Si tratta di uno strumento ormai indispensabile per l’insegnamento nell’era digitale. Le sue potenzialità sono davvero straordinarie, soprattutto se paragonate a quelle della lavagna tradizionale con cui tutti noi siamo cresciuti.

Per questo motivo dovrebbero conoscerla e saperla utilizzare tutti gli insegnanti e in generale le persone che hanno a che fare con il mondo dell’insegnamento… ma purtroppo non sempre questo accade.

Se credi di far parte di questa categoria, sei fortunato: il mio articolo infatti è una guida completa all’acquisto della Lavagna Interattiva Multimediale.

Qui troverai:

  • Una descrizione dettagliata delle potenzialità della LIM;
  • I prezzi di mercato;
  • Gli aspetti da considerare prima di acquistare una LIM;
  • Link per acquistare online i migliori modelli di lavagna interattiva.

Cosa è la LIM

LIM Lavagna Interattiva MultimedialeLa LIM (acronimo di Lavagna Interattiva Multimediale) è una superficie bianca contenente componenti elettronici su cui vengono proiettati contenuti multimediali provenienti da un personal computer. Viene chiamata anche Smart Board o Lavagna Digitale.

Un videoproiettore o uno schermo LCD collegato a un personal computer riproduce su una superficie le immagini del desktop del PC. Invece di interagire direttamente con il computer, il soggetto può interagire con l’immagine proiettata toccando i punti con una penna oppure con le dita, a seconda della tecnologia alla base della smart board.

Le dimensioni della lavagna digitale sono simili a quelle di una lavagna didattica, quindi con una diagonale grosso modo tra i 70 e i 100 pollici (da circa 180 cm fino a 250 cm). Il peso però è nettamente maggiore (in alcuni modelli si superano complessivamente i 20 kg).

Lavagna luminosa e LIM sono la stessa cosa?

icona positivo/negativoMolte persone, quando si parla di Lavagna Interattiva Multimediale, sono fermamente convinte che si stia parlando della tradizionale lavagna luminosa. Sì, proprio quella che abbiamo visto a scuola quando il professore, durante qualche lezione speciale, doveva proiettare sul muro o su uno schermo da diapositive le pagine di un libro o dei fogli per gli appunti.

In realtà la Lavagna Interattiva Multimediale e lavagna luminosa sono due cose completamente diverse. 

Sì, è vero che, con un po’ di fantasia, la LIM è l’erede della lavagna luminosa. Le analogie però si fermano al fatto che entrambe proiettano immagini su uno schermo. Ma sono molto diverse fra loro.

Infatti, la lavagna luminosa è uno strumento statico e passivo, in totale contrasto con la LIM, che è basata sull’interattività. Inoltre, dal punto di vista tecnologico, non potrebbero essere più diverse. La lavagna luminosa è un sistema di proiezione ottica in genere basato su un sistema di specchi. La LIM invece si basa su apparecchiature totalmente digitali, dalla riproduzione dell’immagine al sistema di interazione con le figure proiettate.

Lim: come funziona

LIM Lavagna Interattiva MultimedialeIn questo paragrafo ti spiego le funzioni principali della LIM, in modo da chiarire bene di cosa stiamo parlando.

Installazione

La LIM va collegata a un computer tramite cavo ethernet, cavo HDMI oppure con una porta USB, a seconda del modello impiegato.

Nel caso di lavagne a schermo a cristalli liquidi, il collegamento con il PC va fatto direttamente con la superficie di proiezione. Nel caso dei sistemi a videoproiezione, invece, è necessario connettere anche il videoproiettore.

Una volta connessa la fonte delle immagini con il sistema della LIM, la smart board proietterà il desktop del personal computer alla quale è collegata.

Funzionalità di base

La vera differenza rispetto a un videoproiettore è il fatto che i comandi non dovranno essere impartiti dal PC attraverso la tastiera e il mouse. Si può infatti gestire il personal computer direttamente con la superficie di proiezione.

Sarà esattamente come usare il mouse, solamente che si potrà usare una penna elettronica oppure le dita interagendo direttamente sull’immagine proiettata di fronte agli occhi degli studenti. La LIM funziona infatti con il principio del touch screen, quindi con una dinamica molto simile a quella con cui interagiamo con smartphone e tablet. Insomma, quando utilizzi la LIM è come se ti trovi di fronte a un gigantesco tablet!

Modalità whiteboard

La lavagna tradizionale serve per scrivere a mano libera. Oggi, con la smart board, si può fare la stessa cosa attivando un software dedicato che simula una lavagna tradizionale: la modalità whiteboard.

Quindi, si può scrivere sulla superficie della LIM con il pennarello elettronico o con le dita come se si utilizzasse un gessetto.

Ma c’è di più! La modalità whiteboard della lavagna digitale infatti è molto più versatile della lavagna tradizionale, offrendo la possibilità di cambiare con poco sforzo parametri come il colore e lo spessore del tratto. Quindi, non è più necessario avere a disposizione la vecchia scatola di gessetti colorati, oppure usare il gessetto più corto per scrivere con un tratto più spesso. Per fare tutto ciò basta un semplice tocco!

Inoltre, nella LIM si può usare un evidenziatore elettronico per mettere in evidenza parti di testo. Questo non era possibile ai tempi della lavagna tradizionale.

E per cancellare?

Ovvio: è possibile farlo mediante uno strumento di cancellino virtuale… il tutto senza sporcarsi di polvere bianca! La vera differenza funzionale con la lavagna tradizionale tuttavia è il fatto che tutte le immagini e gli appunti scritti sulla lavagna interattiva multimediale si possono salvare. Il contenuto verrà archiviato automaticamente per poter essere riproposto eventualmente nelle lezioni successive.

Videoproiezione

Un aspetto interessante della LIM non riguarda solo il superamento delle funzionalità delle lavagne tradizionali. Infatti, questo strumento sostituisce pienamente anche i normali videoproiettori.

Tramite una LIM è possibile mostrare al pubblico di studenti presentazioni e diapositive, con una differenza importante. Se c’è la necessità, il docente può intervenire direttamente sulla presentazione proiettata, personalizzandola. Sì, ci puoi proprio pasticciare sopra con il pennarello elettronico!

Immagina la scena: durante la presentazione in un corso di infermieristica, uno studente chiede al professore: «Scusi, non riesco a capire dove è il vaso sanguigno di cui ci sta parlando». Il professore, invece di spiegarlo a voce, potrà prendere in mano la penna digitale e fare un tratto sulla diapositiva proiettata in corrispondenza del tessuto poco visibile!

Materiale per usare la lavagna interattiva multimediale

In questa sezione enumeriamo brevemente gli accessori necessari per usare la LIM.

  • Superficie interattiva per la proiezione. Si tratta dello schermo che funge da lavagna. Come ti ho accennato in precedenza, può essere una superficie bianca simile a quella di una lavagna a pennarelli, così come un monitor simile a un grosso televisore piatto.
  • Videoproiettore. Questo accessorio chiaramente è presente solo nei modelli basati sulla proiezione, mentre nelle lavagne con schermi a cristalli liquidi (LCD) non è necessario.
  • Personal computer. Anche se all’apparenza non sembra, è il PC, e non la lavagna, ad elaborare elettronicamente le informazioni.
  • Cavi di connessione. Sono indispensabili per la connessione tra la lavagna e il PC e tra il PC e il proiettore. In genere sono HDMA, oppure USB. Esistono anche dei modelli di LIM che si possono connettere al PC o al videoproiettore tramite un dispositivo senza fili.
  • Penna interattiva. Si tratta dell’accessorio più tipico della LIM. All’apparenza assomiglia ad un normale pennarello da lavagna, ma la punta non rilascia inchiostro. Serve solo per dare l’impulso del tocco sulla superficie della lavagna. Inoltre, molti modelli sono dotati di un tasto laterale per sostituire l’input del tasto destro del mouse.
  • Telecomando. Serve per comandare la lavagna a distanza, senza doverla toccare. Si tratta di un accessorio molto utile per le presentazioni in Power Point, per le proiezioni di contenuti video e in generale per tutte le occasioni in cui il docente, per motivi didattici, si trova lontano dalla superficie di proiezione della lavagna e non può interagire con essa attraverso il tocco.
  • Staffe e piedistalli di supporto per la superficie interattiva. Naturalmente l’installazione della superficie di proiezione di una smart board presuppone un sistema di fissaggio alla parete, oppure un piedistallo. Se è presente un sistema di videoproiezione, bisogna provvedere anche a fissare il videoproiettore tramite un apposito braccio telescopico. In genere quando si acquista una LIM sono compresi anche i supporti principali, ma è sempre meglio accertarsi prima di avere spiacevoli sorprese.

Campi di impiego

icona corsoLa lavagna digitale è molto versatile e quindi può essere impiegata in tantissime occasioni. L’unico limite, bisogna proprio dirlo, è la fantasia. Il suo campo di applicazione principale è senza dubbio quello dell’insegnamento.

LIM in sala meeting

Per un formatore professionista che tiene corsi e lezioni nelle sale meeting di hotel o centri congressi, avere a disposizione una LIM è davvero un’occasione interessante. Infatti, la LIM permette di coinvolgere gli studenti del corso durante la lezione.

Inoltre, si tratta dello strumento ideale anche per esercizi collettivi e lavori di brainstorming.

L’impiego della LIM in sala meeting è ottimo anche per catturare l’attenzione di un pubblico di nativi digitali.

Infatti, i giovani nati dalla metà degli anni ’80 in poi sono cresciuti in un ambiente pieno di stimoli, sia dai media tradizionali come la TV che dagli strumenti informatici come PC, cellulari o tablet. Per questi studenti assistere alla proiezione di immagini statiche come quelle delle tradizionali diapositive proiettate durante conferenze e lezioni è un’esperienza di una noia mortale.

La LIM, con la sua multimedialità e la sua interattività, dà ai giovani la possibilità di confrontarsi con un mezzo molto più vicino al modo di intendere il mondo a cui sono abituati.

LIM a scuola

Dal punto di vista didattico, la smart board permette di coinvolgere maggiormente gli alunni delle nuove generazioni, che sin dall’infanzia sanno interagire con strumenti digitali.

Essendo un mezzo più moderno, la LIM viene avvertita come strumento molto meno “old” di quanto non lo siano le lavagne tradizionali, favorendo la l’attenzione, la collaborazione e quindi l’apprendimento.

Inoltre, questo strumento incorpora e supera le potenzialità che tradizionalmente sono tipiche di tre accessori distinti: la lavagna, il videoproiettore e la lavagna luminosa. Quindi, l’acquisto di una LIM da parte di una classe permette di migliorare la qualità dell’insegnamento risparmiando sull’acquisto e la manutenzione del materiale scolastico.

Tipologie di lavagna interattiva multimediale

LIM Lavagna Interattiva MultimedialeEsistono lavagne interattive basate su diversi sistemi di tocco. Che cosa significa? Ci sono diverse tecnologie che stanno alla base del sistema con cui la lavagna luminosa riconosce il contatto della penna o del dito della persona che interagisce con la superficie. Questi sistemi garantiscono la comunicazione del sistema della superficie con il computer e quindi la rielaborazione dall’immagine.

Attualmente ci sono 6 tecnologie di base su cui vengono costruite le lavagne interattive multimediali.

  1. A membrana resistiva. La superficie piana di questo tipo di LIM è ricoperta da due membrane flessibili. Questi rivestimenti sono fatti di materiale che oppone resistenza al flusso di corrente. Quando qualcuno tocca la lavagna per mezzo di un pennarello, le due membrane si toccano a loro volta. Il contatto che ne consegue cambia il flusso di corrente. Il cambiamento viene registrato dal sistema elettronico, trasformandolo in un segnale di tocco. L’informazione viene poi codificata per capire il luogo in cui è avvenuta l’interazione. Il computer, quindi, elabora l’input, e infine restituisce il comando corrispondente. Questa tecnologia funziona solo con le penne elettroniche in dotazione della LIM.
  2. A infrarosso, a laser o ad ultrasuoni. Il principio di fondo è molto simile, anche se le tre definizioni fanno riferimento grandezze fisiche differenti. Il sistema si basa sul concetto di coordinate, esattamente come lo schema di gioco della battaglia navale. Ai lati dello schermo della LIM sono posti dei sensori. Questi emettono raggi che creano un reticolo invisibile sulla superficie della lavagna interattiva. Nel momento in cui qualcosa si mette in mezzo al sistema di coordinate, si interrompe il flusso di raggi da una parte all’altra della superficie. Il sistema di sensori capisce che la lavagna è stata toccata, così restituisce l’informazione al software che elabora il comando corrispondente. In parole povere, è come se i sensori dicessero al computer: ha toccato proprio in C2, segui il comando! In questo caso si possono usare non solo le penne  elettroniche date in dotazione con la lavagna luminosa, ma anche degli strumenti non proprietari, come una penna qualsiasi, un pennarello, o addirittura le dita.
  3. A tecnologia ottica. Questa tipologia di LIM si basa su un sistema composto da una o più telecamere in alta definizione che riprendono quanto avviene sulla lavagna. Il sistema quindi osserva la smart board e capisce dove viene toccata, decodificando l’istruzione impartita dal tocco e trasmettendola al software.
  4. A tecnologia capacitiva. Il sistema di questo tipo capta la diversità di capacità dielettrica, ossia il cambiamento di accumulo di carica elettrica della superficie quando viene toccata. In sostanza, quando tu tocchi la superficie della LIM con un pennarello oppure con le dita, cambi momentaneamente l’accumulo di carica elettrica sulla superficie. Il sistema capisce dove stai toccando comportandosi di conseguenza.
  5. A funzionamento elettromagnetico. In questa tecnologia è fondamentale la penna magnetica in dotazione della LIM. Infatti, questa è dotata di un sistema magnetico interno che altera quello di default della superficie della lavagna. Il sensore riconosce il tratto del pennarello nei punti in cui il campo magnetico è stato alterato, e quindi codifica il comando che l’utente vuole impartire alla lavagna.
  6. A tecnologia Anoto. Se non sei esperto di digitalizzazione è probabile che questo nome non ti dirà nulla… ma non è mai troppo tardi per imparare! Anoto è stata la prima penna digitale inventata in Svezia nel 1999. Questo strumento tecnologico serve per trasmettere sul computer i movimenti della penna sulla carta. La tecnologia Anoto è stata applicata nei campi più svariati, comprese le lavagne interattive. Il funzionamento si basa su una griglia di punti molto piccoli e fitti, che in gergo si chiama pattern. Una telecamera interna alla penna traccia la posizione della penna prendendo a riferimento i punti nel pattern, trasmettendo l’informazione al sistema. Così il PC riesce a capire dove una persona sta interagendo con la lavagna digitale, restituendo il comando voluto.

Linee guida per l’acquisto della LIM

icona carrelloLe LIM non sono tutte uguali. Ogni modello infatti ha le proprie caratteristiche e funzionalità. Questo da una parte è certamente un vantaggio, dato che hai a disposizione più scelte per l’acquisto della lavagna interattiva. D’altro canto, però, non è facile fare la scelta giusta se manca la giusta consapevolezza dei fattori da considerare prima di acquistare.

Ovviamo subito a questo inconveniente! Ecco cosa devi tenere in considerazione prima di pagare e portarti a casa lo scatolone:

  • Compatibilità con il sistema operativo. Le lavagne interattive, soprattutto quelle più recenti, potrebbero avere problemi di compatibilità con alcuni sistemi operativi obsoleti presenti nei computer a cui vengono connesse. Ad esempio, se il modello di lavagna multimediale che vuoi acquistare è stato rilasciato nel 2016 e tu hai bisogno di connetterla a un personal computer con il sistema operativo Windows XP, rilasciato nel 2001, è molto probabile che non riuscirai ad utilizzarla.
  • Compatibilità dei cavi di entrata e di uscita. Attenzione ai cavi con cui connetti la lavagna, il computer e il videoproiettore! Potresti trovarti di fronte alla spiacevole sorpresa di non poter collegare una delle componenti perché le porte di entrata e di uscita non corrispondono!
  • Numero massimo di utenti per sessione. Come ti ho accennato in precedenza, alcune LIM hanno funzionalità multi-touch, e possono perciò essere impiegate contemporaneamente da più persone. Il problema è che il numero di tocchi simultanei non è infinito. Si trovano LIM con un numero differente di tocchi per sessione. In genere vanno da 2 fino a 10 utenti simultanei. Chiediti come verrà usata la LIM . Se posso darti un consiglio, per una classe di alunni è meglio una lavagna multi-touch che consenta il tocco simultaneo del maggior numero di utenti. Se invece la lavagna interattiva verrà usata per congressi e conferenze, due tocchi simultanei sono sufficienti.
  • Dimensioni. Di solito le lavagne multimediali hanno dimensioni simili a quelle di una lavagna tradizionale. Tuttavia, ogni modello ha le proprie misure. Prima dell’acquisto, assicurati che la parete a cui è destinata sia abbastanza grande.
  • Peso. In genere le LIM sono piuttosto pesanti. Alcune possono superare complessivamente i 20 kg. Di conseguenza, prima dell’acquisto, è meglio assicurarsi se la parete è in grado di sostenere il peso senza subire danni. Accertati inoltre se è possibile installare sulla parete gli appositi supporti. Questo lo dico soprattutto a chi vuole installare la LIM su una parete in cartongesso e, convinto di avere acquistato un accessorio leggero come una lavagna a pennarello, nel momento del montaggio si trova di fronte a una brutta sorpresa…
  • Accessori inclusi. Non devi preoccuparti tanto delle penne o dei telecomandi, quanto del videoproiettore incorporato. Se non ti senti ferrato sull’argomento ti invito a leggere la mia guida all’acquisto del videoproiettore.

Detto ciò, sai tutto quello che bisogna sapere per comprare una LIM senza fare errori… dunque sei pronto a scoprire i prezzi della LIM, e anche dove comprarla.

Quanto costa una lavagna LIM?

icona sacco di denaroI prezzi di una lavagna interattiva multimediale non possono che essere piuttosto elevati. Tuttavia, il range è molto ampio.

Si va da un minimo di 500 euro per lavagne digitali veramente minimali, fino a più di 5000 euro per quelle che garantiscono la massima qualità dell’immagine e la massima versatilità.

Ora, sono certo che non sei ancora del tutto soddisfatto. Infatti, queste cifre indicative non bastano per soddisfare la tua curiosità.

Ho perciò provveduto ad inserire la descrizione di tre popolari tipologie di LIM. Ne ho scelta una per ognuna delle tre principali fasce di mercato: alta, media e bassa.

Partirò dalla famosa lavagna interattiva multimediale Samsung, cioè quella più costosa, per passare un prodotto di fascia media e infine a una lavagna interattiva multimediale economica.

1. Lavagna interattiva multimediale Samsung

Si tratta di una delle lavagne interattive più avanzate presenti sul mercato. È una delle poche, infatti, che non è dotata di videoproiettore, in quanto le immagini sono generate direttamente sulla superficie di uno schermo LCD.

Questo modello di LIM è basato su una tecnologia a led diretto, detta anche d-led. I led sono le unità luminose dello schermo che permettono di generare l’immagine. Nel sistema a led diretto sono distribuiti in modo uniforme su tutto il pannello, senza concentrarsi in punti specifici. Questa tecnologia permette una perfetta luminosità su tutta la superficie e una qualità altissima dell’immagine.

La lavagna interattiva Samsung è particolarmente ambita dai professionisti della formazione per via della sua praticità. Non avendo videoproiettore, non ci sono problemi di ombre e riverberi. Inoltre, non c’è neanche quella fastidiosa luce accecante che arriva negli occhi del docente quando passa davanti al fascio di luce che esce dal proiettore.

Per rendertene conto basta dare un’occhiata a questo video di dimostrazione. Come puoi vedere, le immagini della LIM Samsung sono nitidissime e brillanti. Ti sfido a trovare riflessi o distorsioni!

Costo? Intorno ai 5000 euro.

Decisamente cara… ma ho una buona notizia!

Dopo ore di ricerca sul Web sono finalmente riuscito a trovare un modello samsung E-Board a soli 3.200 euro. Se vuoi risparmiare 1.800 euro, visita il sito e acquista la LIM!

2. Lavagna interattiva integrata DViT

Questa è una smart boad tra le più tipiche. Infatti, è dotata di videoproiettore che proietta l’immagine sopra una superficie piana con cui poi il docente o gli alunni possono interagire.

Il proiettore utilizza la tecnologia DLP (Digital Light Processing), alternativa a quella più nota LCD. Genera una immagine a 3000 ANSI lumen.

Un’altra buona notizia è che, insieme al videoproiettore, nel prezzo totale della LIM è compreso anche il braccio di supporto con i vari cavi di connessione per collegarlo al personal computer.

Utilissima senza dubbio, anche se ha qualche difettuccio. Uno tra tutti è l’ombra, come è bene evidente nel video che ti ho messo qui sotto.

I prezzi dei modelli di questo tipo oscillano tra i 1000 e i 1700 euro, quindi si collocano nella fascia media di mercato. Certo, non si tratta di cifre abbordabili per ogni tasca, tuttavia si tratta di un buon compromesso per chi cerca una buona qualità a prezzi ragionevoli.

Se vuoi acquistare un modello interessante, prendi in considerazione la LIM di SmartMedia, disponibile su Amazon a 1399 euro.

 LIM di SmartMedia su Amazon

3. Smart Board DB-02C

Questa è la lavagna interattiva multimediale che non ti aspetti! Infatti, non ha il videoproiettore, non ha la lavagna a sensore,  e non ha nemmeno la penna!

E allora cosa rimane?

Semplice: gli strumenti necessari per trasformare in LIM una superficie: una lavagna o addirittura una parte di muro!

Per farlo, basta installare i sensori ad ultrasuoni ai lati della lavagna in modo che possano comunicare tra loro.

Chiaramente, per utilizzare questo tipo di LIM è necessario che i componenti siano perfettamente allineati tra loro. In caso contrario, la lavagna non funzionerebbe perché non sarebbe in grado di riconoscere il tocco.

Per fortuna allineare i componenti non è difficile. Infatti  basta seguire una procedura guidata  sul computer connesso al videoproiettore che  ti permette di calibrare perfettamente i sensori.

La semplicità di installazione e d’uso è a dir poco disarmante. Lo dimostra questo video.

Il prezzo è di circa 500 euro, decisamente il più economico nella categoria delle lavagne digitali

Chiaramente la qualità  dell’immagine ottenuta da questo particolare tipo di LIM non eccelsa, ma ciò nonostante è una ottima soluzione se il budget è limitato e l’ambiente dove viene installata non richiede particolari accorgimenti estetici.

L’unica pecca: attualmente è disponibile sugli e-commerce dell’Estremo Oriente. Che ne dici, scriviamo in massa al sito del produttore per richiedere l’importazione in Europa di questa lavagna interattiva multimediale low cost? Fammi sapere nei commenti… io sono pronto!

Pro e contro

icona bilanciaBene… siamo quasi giunti al termine del nostro viaggio nel mondo delle lavagne interattive multimediali. Avrai capito che si tratta di uno strumento rivoluzionario per l’insegnamento. Permette di conciliare quello che può fare una lavagna con le potenzialità di un computer e di un videoproiettore. Una cosa impensabile fino a pochi anni fa!

Ma non per questo le lavagne tradizionali andranno in pensione molto presto…

Infatti, non tutti sono convinti che la LIM sia davvero così efficace. E in effetti la smart board ha qualche svantaggio.

Vantaggi

Gli studenti trovano la LIM molto coinvolgente e la utilizzano molto volentieri.

La tendenza degli utenti che provano la LIM è quella di non riuscire più a farne a meno, per due motivi:

  • Chi non l’ha mai utilizzata è ancorato al vecchio concetto di lavagna a gessetti o a pennarelli, quando scopre la LIM ne rimane affascinato.
  • Chi è abituato ad utilizzarla invece non prende bene il ritorno alle vecchie lavagne con la polvere del gesso e l’odore di acrilico dal pennarello…

Fino ad ora abbiamo parlato di alunni. Però le persone che la usano di più sono senza dubbio i docenti!

Con la LIM hanno una maggiore libertà di insegnamento e più possibilità di personalizzare i materiali didattici. Possono salvare tutti i loro appunti ed utilizzarli per le lezioni successive. Inoltre, possono gestire meglio le lezioni interattive.

Svantaggi

Il primo demerito della LIM riguarda i costi. Un accessorio di questo tipo, come hai potuto leggere, non si può proprio definire economico, dato che i modelli base costano svariate centinaia di euro.

Se per gli hotel e i centri congressi fare un investimento di questo tenore non è poi la fine del mondo, per le scuole può essere un problema davvero insormontabile.

Ma il prezzo di per sé non è il solo problema.

Infatti, i detrattori affermano che la lavagna interattiva multimediale applicata alla didattica non è poi così efficace come sembra. I ragazzi non imparerebbero meglio rispetto ad una lavagna tradizionale, di conseguenza i soldi spesi per la LIM, sarebbero sostanzialmente uno spreco.

Del resto, non ci sono studi scientifici che dimostrano  in modo incontrovertibile che la smart board permette di migliorare l’apprendimento scolastico dei ragazzi. Inoltre, secondo un’indagine sulle prove INVALSI fatta recentemente in Italia, i ragazzi delle classi che impiegano la LIM per le attività didattiche non hanno riportato dei risultati migliori rispetto ai loro compagni dotati di una semplice lavagna a gessetti.

Quindi, LIM sì o LIM no?

Io direi che tutto sommato… sì!

Tu che ne pensi? Lasciami un commento e fammi sapere la tua opinione sulla Lavagna Interattiva Multimediale!

Michele Ghilardelli

Michele Ghilardelli

Ebook Meeting Hub

Inserisci i tuoi dati e riceverai gratuitamente via mail l'Ebook completo.

Ben fatto! A minuti riceverai via mail l'Ebook!
Oh oh! qualcosa è andato storto! Riprova più tardi!

Articoli Correlati