Meeting Hub Meeting Hub blog
uomo che utilizza lucchetto digitale egeetouch

Lucchetto digitale eGeeTouch il futuro delle serrature è Smart!

Benvenuto nell’era degli smartlock! Ti presento eGeeTouch, un lucchetto elettronico che sostituisce i vecchi lucchetti TSA meccanici.

In questo blog abbiamo parlato spesso di chiusure TSA.

Ho già dedicato un articolo a spiegare cosa è il lucchetto TSA. TI ho raccontato che si tratta di un’importante innovazione nel mondo del traveling. Ti ho anche parlato delle valigie TSA, ossia dei bagagli con lucchetto TSA incorporato. Sono le valigie ideali per chi va negli Stati Uniti e non solo!

Tuttavia, anche se il lucchetto TSA è stata una innovazione tecnologica notevole che ci ha permesso di aumentare i controlli e diminuire di conseguenza il rischio di attentati terroristici negli aerei, rimane sempre un mezzo piuttosto anacronistico.

Ma come… anacronistico?

Forse questa affermazione ti parrà un po’ esagerata, e posso ben capirti. In fondo, i lucchetti sono parte della nostra quotidianità e non siamo abituati a farci domande sulla loro natura. Ci appaiono strumenti normalissimi per il nostro tempo, anche se ormai la nostra vita, tra smartphone, tablet e domotica, è in buona parte legata a strumenti tipici del mondo digitale.

Ora ti invito a riflettere un po’.

Il lucchetto, che sia TSA o meno, è basato sul sistema meccanico che esisteva già nel XVIII secolo. Pensa, sono passati quasi trecento anni, eppure i lucchetti non sono granché cambiati. Rimangono utilissimi strumenti analogici da usare a mano.

E a proposito di usare i lucchetti… vediamo cosa succede di solito quando ne compri uno nuovo!

icona lucchetto

Acquistare un lucchetto nuovo… che fatica!

icona cubo di rubikQuando torni a casa con il tuo lucchetto TSA sei felice del tuo acquisto. L’attrezzo è lì, dentro la confezione che profuma ancora di nuovo. Prendi le forbici, fai pressione sulla confezione e togli il lucchetto dalla sua custodia in plastica.

Sarà la fine del mio problema: finalmente avrò una valigia sicura, pensi.

Peccato che prima di poter usare il lucchetto dovrai tirare fuori tutte le tue capacità manuali per settarlo e utilizzarlo. E così vai a prendere un chiodo o uno stuzzicadenti da mettere nella fessura apposita per resettare il sistema, aspetti che la chiusura si resetti, e a quel punto giri le rotelline. Poi dovrai anche ricordarti il codice, e naturalmente segnarlo a parte su un foglietto.

Se hai un vuoto di memoria e per di più ti dimentichi il lucchetto, è un disastro: non riesci più ad aprirlo…

Insomma, usare il lucchetto TSA può non essere facile come sembra!

E poi, quanto sono scomode quelle rotelline analogiche che devi muovere faticosamente con il dito per impostare la combinazione del lucchetto? È possibile che nel XXI secolo dobbiamo ancora fare tutta questa fatica per settare un lucchetto?

Beh, sì…. se non usiamo un lucchetto digitale eGeeTouch.

disegno lucchetti

Arriva lo Smartlock

Novità del 2015 proveniente dagli Stati Uniti, il lucchetto digitale eGeeTouch è uno smartlock, che in inglese significa letteralmente ‘lucchetto intelligente’. E’ l’elettronica applicata al mondo delle serrature!

Questa innovazione ti permette di avere un lucchetto TSA sicurissimo e con tutti i crismi di una normale chiusura di sicurezza, ma gestito in modo totalmente elettronico.

Avrai intuito che si tratta di un lucchetto che non necessita di chiavi o combinazioni. Infatti, la tradizionale chiave “analogica” viene sostituita da una app su smartphone o da altri supporti elettronici. Attraverso il sistema di comunicazione NFC, i device vengono connessi al sistema elettronico del lucchetto.

Una volta che questi riconoscono il lucchetto abbinato, questo si apre. Ciò significa che manderai in pensione le chiavi, le rotelline e non solo. Infatti, non ti servirà più nemmeno sapere la combinazione. È tutto completamente automatizzato.

Addio notti insonni passate a cercare di scervellarsi per ricordare la combinazione dimenticata del tuo lucchetto!

Ora però vediamo di capire meglio come funziona questo nuovo tipo di lucchetto tecnologico.

 

Che cos’è il lucchetto eGeeTouch

icona lucchettoIniziamo a specificare che il lucchetto eGeeTouch è sì digitale, è sì elettronico, ma si tratta pur sempre di un lucchetto fisico. Quindi, la chiusura si basa ancora sul semplice principio del lucchetto tradizionale, al quale effettivamente assomiglia.

Quello che cambia è il sistema di chiusura. Non è più totalmente meccanico come nei tradizionali lucchetti da viaggio, ma è digitalizzato.

Quindi, come puoi ben immaginare, nel lucchetto eGeeTouch non ci sono più rotelline con strane combinazioni, ma semplicemente un pulsante.

Ma spiegarlo è più complicato di vederlo in funzione.

Guarda il video per vedere lo smartlock applicato alla chiusura di una valigia…

 

Ora vediamo nel dettaglio come funziona partendo dalla base.

Funzionamento del lucchetto eGeeTouch

Hai acquistato uno smartlock su Internet. Due giorni dopo il corriere suona alla porta.

Ti è appena arrivato il lucchetto eGeeTouch che avevi ordinato. La prima cosa che devi fare è impostare la combinazione.

Come si fa a impostare la combinazione dello smartlock?

Prima di tutto è necessario scaricare l’app di eGeeTouch sul tuo smartphone e connetterti al sistema NFC.

Ma aspetta…

Cosa è il sistema NFC?

icona connessioneNFC è l’acronimo di Near Field Communication (in italiano si potrebbe rendere come “comunicazione in campo di prossimità”). Si tratta di un sistema di comunicazione elettronica wireless che funziona esclusivamente quando il dispositivo che invia i dati si trova molto vicino ad un dispositivo ricevente. Per vicino si intende nell’ordine di circa dieci centimetri. Il sistema è caratterizzato da un alto livello di affidabilità e sicurezza.

Una volta che lo smartphone è connesso al lucchetto eGeeTouch tramite NFC, potresti aspettarti che il sistema generi automaticamente un codice con password.

E invece no! Il sistema non genera alcuna password.

Quindi potrà venirti spontanea una domanda.

Come si fa ad aprire il lucchetto eGeeTouch se non ho un codice di accesso?

diesgno uomo che pensaSemplicissimo…

Basta che tu schiacci l’apposito bottone posto sul lucchetto.

Una volta che lo hai schiacciato (o, a seconda del modello, hai esercitato una lieve pressione), non devi fare altro che far passare il tuo smartphone di fronte al lucchetto e la chiusura digitale si aprirà da sola.

Sì, lo so che può apparirti una cosa fin troppo semplice. Ma devi sapere che è davvero così!

Una bella differenza rispetto alle rotelline e alle complicate combinazioni del lucchetti TSA tradizionali, vero?

Ah, dimenticavo una cosa!

Non sei obbligato ad utilizzare lo smartphone per aprire il lucchetto eGeeTouch.

  • C’è la possibilità di usare dei badge dedicati, ossia degli strumenti elettronici all’apparenza simili alle fiches con cui si gioca a poker. Puoi premere il tasto apposito e poi avvicinare i badge per aprire il lucchetto eGeeTouch.
  • Insieme ai badge si possono usare delle card del tutto simili a quelle impiegate ormai da decenni per l’apertura e la chiusura delle porte delle camere di alcuni hotel.

Insomma, sono strumenti paragonabili, dal punto di vista concettuale, ad una vera e propria chiave elettronica.

Ma chi ha inventato questo sistema così ingegnoso e semplice da usare?

L’azienda che ha creato il lucchetto eGeeTouch si chiama Digipas USA LLC.

Dopo sette anni di studi approfonditi, prove, esperimenti, fallimenti e successi, nel 2010 il team di tecnici aziendali è riuscito a brevettare il nuovo sistema di gestione dei lucchetti.

Nel 2015 è iniziata la commercializzazione dei lucchetti digitali in tutto il mondo.

Una tecnologia nuova, quindi, oggi ancora di nicchia, ma destinata a diventare molto popolare per via della semplicità d’uso di cui ti ho parlato fino ad ora.

Facebook

Caratteristiche tecniche

icona cubo di rubikIn questa sezione ti illustrerò in breve alcune caratteristiche tecniche dello smartlock e risponderò ad alcune domande che probabilmente ti stai ponendo riguardo al suo utilizzo.

Sicurezza

Lucchetto significa innanzitutto sicurezza. Infatti, una serratura che si può aprire con facilità è semplicemente inutile.

Quindi l’azienda ha basato tutto lo sviluppo tecnologico su questo concetto.

Il lucchetto non si rompe facilmente, e non è basato su caratteristiche di importanza secondaria come l’apertura da remoto e il tracciamento GPS.

Semplicemente, si chiude e si apre solo in condizioni di massima sicurezza e controllo da parte dell’utente. In parole povere, lo puoi aprire solo quando è davanti a te, e quando decidi tu di aprirlo.

Se questa condizione è assicurata, il lucchetto è sicuro. Il lucchetto digitale lo fa alla grande grazie al sistema NFC.

Qualche paragrafo fa te ne avevo parlato.

Ricordi? Perfetto.

Ora è giunto il momento di spiegarti perché viene usata questa tecnologia invece che altri sistemi di connessione wireless.

L’azienda ha scelto il sistema NFC perché, a differenza di sistemi popolari come RFID o Bluetooth, questo protocollo è stato progettato per le procedure in sicurezza. È già ampiamente conosciuto e popolare come il mezzo migliore per le procedure di pagamento tramite smartphone.

Un protocollo di comunicazione di proprietà e una tecnologia di comunicazione basata sulla crittografia sono impiegati nel lucchetto digitale al fine di impedire tentativi non autorizzati di estrarre i codici di accesso memorizzati e le informazioni elettroniche contenenti i dati del proprietario.

Tuttavia, è possibile utilizzare il lucchetto in modalità Bluetooth, anche se è più rischioso per via della tecnologia di base di questo sistema di trasmissione. In ogni caso, nella maggior parte delle situazioni non ci dovrebbero essere rischi gravi.

La tecnologia Bluetooth è stata implementata nel lucchetto digitale per creare un efficace sistema antifurto.

Infatti, il sistema di localizzazione via Bluetooth permette ai viaggiatori di ricevere un avviso quando i loro bagagli incustoditi sono stati spostati.

Pensa a quanto può essere utile un sistema del genere in queste situazioni:

• Mentre aspetti l’aereo, magari la sera tardi o la mattina presto, e decidi di fare un mini pisolino sulle panchine davanti al gate di imbarco.
• Dopo ore di viaggio tra pullman e navette arrivi in aeroporto e hai un buco nello stomaco. Cerchi un locale per un pasto veloce intanto che aspetti l’imbarco. Però c’è la coda e le valigie sono pesanti… le devi lasciare incustodite per un momento.

Un bel miglioramento nel viaggio, non c’è altro da aggiungere!

La specialità di eGeeTouch

icona bacchetta magicaIn cosa si differenzia da altre innovazioni nel campo delle chiusure digitali?

Innanzitutto, come abbiamo detto, il suo design è totalmente focalizzato sulla praticità e sulla sicurezza. Quindi, unisce semplicità di utilizzo a una chiusura a prova di ladro!

In secondo luogo, è possibile adattare il lucchetto a diversi formati di “chiavi digitali”.

disegno EgeetouchPer esempio, gli anziani potrebbero trovare scomodo l’utilizzo della app sullo smartphone perché non sono abituati all’utilizzo di questo strumento. Per loro, dunque, basterà utilizzare una card o un badge per aprire con estrema comodità il lucchetto digitale. I giovani invece sono mediamente più tecnologizzati e usano spesso lo smartphone. Quindi è probabile che preferiscano l’applicazione sul telefono ai supporti fisici.

Sia che l’utente sia giovane o anziano, il lucchetto digitale sarà alla sua portata!

E’ a tutti gli effetti un lucchetto TSA?

Se ti stai facendo questa domanda, forse non è ben chiaro che cosa significa la sigla TSA. Non preoccuparti, è normale!

Tutti pensano che TSA rappresenti un tipo di lucchetto, ma in realtà questo non è del tutto corretto.

Il lucchetto TSA, infatti, è qualsiasi tipo di lucchetto che rispetta gli standard dell’ente della sicurezza aeroportuale degli Stati Uniti d’America.

TSA è il nome del certificato che viene rilasciato ai lucchetti che rispettano gli standard.

Quindi, non importa se questi lucchetti sono analogici o digitali. L’importante è che rispettino le specifiche contenute nel protocollo TSA.

Quindi puoi stare tranquillo. Il lucchetto digitale eGeeTouch è a tutti gli effetti un lucchetto TSA.

Quindi potrai usarlo per viaggiare negli Stati Uniti senza aver paura che qualcuno forzi le cerniere della tua valigia per vedere se contiene materiali sospetti!

In ogni caso, se hai qualche dubbio, controlla sempre se sul lucchetto è presente il simbolo TSA, ossia il celebre rombo su sfondo bianco. Se c’è, puoi stare sicuro: ti trovi davanti ad un lucchetto TSA certificato.

Quali smartphone sono compatibili con lo smartlock

icona smartphoneUsandolo in modalità NFC, il lucchetto è compatibile con tutti i dispositivi mobili che supportano il sistema operativo Android 4.4 o i successivi. L’azienda garantisce di avere testato il lucchetto sui seguenti modelli di telefono cellulare: Samsung Galaxy Note 2, Samsung Galaxy S3, S6, SONY Xperia Z3, HTC One M7, Fitbit Sportband Charge & Charge-HR. La lista dei device adatti però è di sicuro più lunga. Se usi già il lucchetto eGeeTouch, fammi sapere qual è il tuo modello di cellulare, così allunghiamo la lista e aiutiamo le altre persone a scegliere!

Il sistema funziona anche con dispositivi dotati di sistema operativo iOS, quindi tutti gli smartphone Apple.

Quanti device si possono appaiare allo smartlock?

Puoi accoppiare fino a 20 dispositivi abilitati NFC. Il fatto che ci sia un limite forse potrà apparirti un difetto del sistema. Ma in realtà è un vantaggio.

Più dispositivi sono abilitati ad aprire il lucchetto eGeeTouch, più aumentano le possibilità che questi cadano nelle mani sbagliate, con conseguenti furti.

Inoltre, è estremamente improbabile avere bisogno di così tanti dispositivi da connettere a un solo lucchetto eGeeTouch.

Te la potrei voltare in un altro modo: chi si fa fare più di 20 copie di chiavi per lo stesso lucchetto? Bene… lo stesso vale per il lucchetto digitale.

Cosa succede se perdi il cellulare?

icona confusioneSicuramente ti starai chiedendo: e se perdo lo smartphone come faccio a gestire la situazione? Riuscirò ancora ad aprire il mio lucchetto?

Ma sì, tranquillo! Non è nemmeno troppo difficile. Basta essere preparati e non perdere la calma (lo so, è una cosa molto difficile quando ti capitano imprevisti in viaggio, ma è assolutamente necessario se vuoi portare il tuo bagaglio a casa sano e salvo).

In quel caso, infatti, puoi aprire il bagaglio con una chiave passpartout TSA. Chiedi al personale dell’aeroporto, saprà darti utili indicazioni.

Ora però ti chiederai: sì, ma ammettiamo che mi sia sparito il telefono, per esempio perché me l’hanno rubato. Come la metto con la valigia?

Prima di tutto, se hai la valigia con te non devi preoccuparti: ladri e altri malintenzionati non possono aprire il tuo bagaglio se non sono a pochi centimetri dal lucchetto.

In secondo luogo, non dovrai buttare via il lucchetto. Sarà possibile reimpostarlo.

Non si tratta di una procedura particolarmente difficile. Dovrai solo ricaricare l’app del lucchetto e riassegnare un nuovo codice di sblocco con il tuo nuovo telefono, o altrimenti con una card o un badge. Quindi, dovrai utilizzare la app di eGeeTouch per disabilitare o cancellare il tuo vecchio codice ID (cioè il tuo account con cui ti sei registrato per usare il lucchetto digitale).

E se perdi il badge / la card?

Anche in questo caso non ti devi preoccupare. Infatti, basterà richiederne semplicemente un’altra copia, appaiandola con il tuo smartphone.

La batteria

icona batteriaMolti si preoccupano perché il sistema, essendo elettronico, per funzionare ha l’assoluta necessità di utilizzare energia elettrica.

Però di questo non bisogna proprio preoccuparsi! La batteria è stata progettata per resistere da 3,000 a 20,000 spegnimenti e riaccensioni. Insomma, puoi fare “clic clac” per migliaia di volte senza dover pensare alla ricarica.

Ma quanto significano 20.000 “clic clac” in termini di tempo?

Se fai un uso normale quotidiano della valigia, in genere la apri e la chiudi da 3 a 10 volte al giorno. Bene, in queste condizioni puoi tranquillamente arrivare a 3-5 anni senza ricaricare la batteria.

Insomma, per fare funzionare il lucchetto elettronico ci vuole veramente poco!

Questo è dovuto anche all’ottimizzazione del sistema. Se per 10 secondi non viene stimolato, si spegne automaticamente, non consumando praticamente batteria.

Un led sul lucchetto ti farà capire subito se la batteria ha un buon livello di carica o se è da ricaricare.

Per di più, se la batteria si sta scaricando, il sistema ti avverte via smartphone!

Quando la batteria è scarica, puoi connettere il lucchetto a una presa USB proprio come uno smartphone. In poco tempo si caricherà e la batteria sarà come nuova!

Cosa fare in caso di batteria scarica?

A volte capita di essere estremamente sfortunati… e quindi di trovarsi nella situazione di avere la batteria scarica nel momento meno opportuno. Può capitare anche con il lucchetto eGeeTouch?

Sì. Nel malaugurato caso, puoi connettere il lucchetto a una presa USB connessa a un dispositivo, come ad esempio un personal computer e uno smartphone. In questo modo potrai ricaricarlo per un po’. Ricorda però che questa è una procedura di emergenza, non certo la norma!

Se proprio non ce la fai, puoi farti aiutare ad aprire il lucchetto dal personale aeroportuale. Infatti, all’interno del lucchetto è presente la toppa della famosa chiave passpartout utilizzata dagli addetti alla sicurezza per aprire le valigie sospette.

In ogni caso è sempre meglio evitare!

In caso di batteria scarica cosa succede alle informazioni contenute nello smartlock?

Tranquillo. Niente reimpostazione. Tutto rimane registrato anche se non passa nemmeno un filo di corrente elettrica!

Smartlock eGeeTouch in vendita

Eccoci giunti al punto più interessante dell’articolo: la pratica!

Lo smartlock è nato negli Stati Uniti, ma ha ricevuto le lodi anche in altri paesi del mondo.

Ad esempio, questo video è uno spezzone di una trasmissione televisiva giapponese.

Qui invece trovi la video dimostrazione svolta da un esperto di tecnologia della Repubblica Dominicana presso la fiera CES di Las Vegas, una delle più prestigiose fiere dell’elettronica di consumo.

Fino ad ora abbiamo visto le funzionalità. Ora però vediamo i prezzi!

lucchetto egeetouchQuanto costa un lucchetto eGeeTouch?

Ovviamente non si possono dare delle stime precise. Posso solo dirti che i prezzi medi vanno dai 35 euro in su. Sicuramente è un po’ di più rispetto a un lucchetto TSA tradizionale, ma tieni conto dei vantaggi offerti da questo tipo di serrature!

Qualche modello di lucchetto elettronico eGeeTouch

https://www.amazon.it/egeetouch%C2%AE-lucchetto-brevettato-tecnologie-vicinanze/dp/B01L2BIWMS

Valigia TSA con lucchetto elettronico incorporato

icona bagaglioAhi ahi ahi…

pare che attualmente nessuno importi in Italia valigie con lucchetto eGeeTouch incorporato

Pensi che sarebbe interessante poter comprare una valigia TSA con lucchetto eGeeTouch anche in Italia?

Bene, anche oggi siamo arrivati alla fine dell’articolo. Hai scoperto che esistono i lucchetti digitali eGeeTouch, che cosa sono, come si usano e perché sono l’evoluzione naturale del tradizionale lucchetto TSA. Ti ho anche mostrato come risolvere alcune criticità e qualche link interessante per dare un’occhiata ai prezzi che girano sul mercato.

Ma non è tutto! Il mondo dei lucchetti digitali è un campo nuovissimo e ancora tutto da esplorare.

Hai già provato a viaggiare con il lucchetto eGeeTouch? Lasciaci la tua testimonianza e raccontaci un po’ come è cambiato il loro modo di viaggiare grazie al lucchetto digitale!

Conosci altri lucchetti digitali con potenzialità simili a quelle di eGeeTouch?

Siamo ansiosi di conoscere la tua opinione in proposito!

 

 

Michele Ghilardelli

Michele Ghilardelli

Ebook Meeting Hub

Inserisci i tuoi dati e riceverai gratuitamente via mail l'Ebook completo.

Ben fatto! A minuti riceverai via mail l'Ebook!
Oh oh! qualcosa è andato storto! Riprova più tardi!

Articoli Correlati