Meeting Hub Meeting Hub blog
mamt-museo-della-pace

Mamt – Museo della Pace

Sei alla ricerca di una location per eventi unica nel suo genere? Allora puoi organizzare il tuo evento al Mamt – Museo della Pace, una struttura polifunzionale situata nel centro di Napoli, dove puoi trovare tutto quello che serve per la piena riuscita del tuo evento.

Il Mamt – Museo della Pace è un luogo unico nel suo genere, ricco di suggestioni culturali e influenze internazionali, che trasformeranno il tuo evento in un saporito assaggio di Napoli.

Sei curioso di saperne di più, non è vero?

E allora prosegui nella lettura e scopri perché organizzare il tuo prossimo evento qui al Mamt!

I Valori e la Mission del Mamt – Museo della Pace

icona dialogoIl Mamt è stato inaugurato il 29 giugno 2016, grazie all’impegno portato avanti dalla Fondazione Mediterraneo, un’organizzazione internazionale non lucrativa d’utilità sociale.

Oltre all’impegno dimostrato negli anni dalla Fondazione Mediterraneo, il Mamt nasce grazie anche all’adesione di 42 paesi euro-mediterranei unitamente alla collaborazione di diversi organismi internazionali.

La finalità con cui il Mamt è stato fondato è quella di promuovere una solida base d’appoggio per il dialogo tra le diverse società e culture che afferiscono all’area del Mar Mediterraneo.

Fondatore e guida del Mamt: chi è Michele Capasso

La Fondazione Mediterraneo è presieduta da Michele Capasso, che l’ha fondata nel 1994 proprio a Napoli, per sostenere un dialogo di pace nel Mediterraneo e nel mondo.

Nella sua attività alla guida della Fondazione Mediterraneo, Michele Capasso è stato definito un vero e proprio “architetto del dialogo”.

Esperto di area euro-mediterranea, Michele Capasso si è impegnato nel tenere numerose conferenze e seminari a favore dei diritti umani e della la tutela dell’ambiente.

Il motivo per cui il Mamt è stato fondato è il bisogno di trasmettere e condividere il più possibile le antiche tradizioni custodite dai paesi dell’aera euro-mediterranea. L’obiettivo a lungo termine è quello di formare un giorno un’umanità capace di condivisione e comprensione dell’Altro.

La struttura

struttura Ti anticipo subito che il Mamt non è un semplice centro congressi.

È anche un centro congressi, sì.

Ma è soprattutto il Museo Mediterraneo delle Arti, della Musica e delle Tradizioni, e nella sua attività culturale promuove tematiche importanti quali:

  • l’integrazione
  • il dialogo
  • la musica
  • le storie di pace
  • la legalità

È anche una dimora storica, che nel corso della sua storia ha ospitato personaggi illustri, tra cui Capi di Stato e di Governo.

Nelle sue stanze hanno soggiornato personalità fondamentali, basti pensare a Enrico Caruso e Winston Churchill (al ricordo del quale è dedicata una sala del Museo).

Il Mamt – Museo della Pace è situato all’interno dell”ex “Grand Hotel de Londres”, un edificio storico che sorge nel centro della città di Napoli.

L’originario Grand Hotel fu realizzato dopo il 1890 ed è realizzato in tipico stile Art Nouveau, con una facciata di stampo neorinascimentale e l’utilizzo di strutture metalliche.

Unica location unica nel suo genere, il Mamt è situato nel centro di Napoli in via Depretis 130, vicinissimo al porto e alla fermata della metro di Piazza Municipio.

Le sale meeting del MAMT

meeting La struttura è dotata di 24 sale conferenze, ognuna accessoriata per ospitare eventi di qualsiasi tipo e tutte dotate di strumenti tecnologici all’avanguardia, tra cui  107 videowall ad alta definizione (4K).

Tutte le sale del Mamt sono state dedicate a Stati e città del Mediterraneo, in tema costante con gli impegni della fondazione per assicurare la pace tra tutti i popoli del Mediterraneo.

Particolarmente interessante è che tutte le sale sono state inaugurate da uomini di governo e Capi di Stato dei Paesi euro-mediterranei, tra cui:

  • il primo Ministro turco Recep Tayyp Erdoğan
  • il Re di Spagna Felipe IV di Borbone
  • il Presidente della Palestina Abu Mazen
  • la Regina Rania di Giordania

e tanti altri.

Le 24 sale meeting sono parte integrante dello stesso museo, quindi ogni sala presenta una caratteristica unica e degna di nota, strettamente ispirata al Paese di cui porta il nome.

Ecco qualche esempio.

1. Sala Churchill

Mamt sala Churchill

Questa sala riunioni è stata dedicata alla memoria del famoso uomo di stato Winston Churchill. Pensa che in origine questa era la suite dove lo stesso Churchill soggiornava!

Ora può ospitare fino a 22 persone ed è dotata di display 4K da 75 pollici.

2. Sala Marrakech

Sala Marrakech Mamt

Una volta messo piede in questa sala riunioni ti sembrerà di trovarti in una vera moschea, dove tra paramenti sacri e documenti di Stato spicca un grande display 4K da 95 pollici.

La sala può ospitare fino a 60 persone.

3. Sala Italia

Sala Italia Mamt

È stata ricavata all’interno della cupola panoramica e gode di ottima illuminazione naturale. Il salottino è perfetto per ospitare riunioni di alto livello, con massimo 300 partecipanti.

4. Sala Vesuvio

Sala Vesuvio museo della pace

Questa grande sala è capace di ospitare fino a 100 partecipanti e gode di una bella vista panoramica sul porto e sul Maschio Angioino, su cui si affacciano i 3 balconi.

5. Sala Amman

Sala Amman museo della pace

È una sala destinata a incontri privati, perché ospita 20 partecipanti al massimo. Da notare il bellissimo lampadario.

Qui al Mamt puoi respirare la più vera tradizione napoletana, e al contempo, godere il fascino di diverse tradizioni culturali e rivivere l’emozione di grandi momenti storici.

Puoi essere certo che l’evento che organizzerai in queste sale, una riunione piuttosto che una conferenza stampa, sarà arricchito da un’atmosfera speciale ricca di emozioni, storia e cultura!

Il museo

icona museoIl Mamt è stato definito da Irina Bokova, direttrice generale dell’Unesco, “Patrimonio emozionale dell’umanità”.

Questo prezioso riconoscimento fa certo riferimento ai 12 percorsi emozionali che si possono visitare all’interno del Museo e che costituiscono un inestimabile patrimonio culturale e umano.

I 12 percorsi sono legati ai temi della migrazione, del dialogo tra religioni, della musica, della pace e della legalità.

La struttura del museo alterna all’esposizione di manufatti, documenti e testimonianze culturali di diverse civiltà un allestimento che si avvale del supporto digitale (contenuti audio e video).

Ecco i 3 percorsi principali:

1 – Il Mediterraneo delle Emozioni

2 – Voci dei migranti

3 – Pino Daniele Alive

Il motto del Mamt, pensare europeo e respirare mediterraneo, accompagna lungo tutto il percorso della visita.

Il visitatore può immergersi in un viaggio straordinario attraverso le culture, la geografia, l’arte e le tradizioni dei diversi paesi del Mediterraneo.

La visita completa di tutto il Museo è davvero difficile da completare, perché il patrimonio del Museo attualmente richiede circa 5.000 ore per essere fruito interamente (basti pensare ai 28.000 contributi audio, 5.000 video, testimonianze ed oggetti di tutti i tipi).

Non preoccuparti quindi se non riesci a finire la tua visita, però ricordati di farti guidare dalle emozioni per tutta la durata del percorso!


Se questa descrizione della storia e della struttura del MAMT ti hanno trasmesso una buona impressione, richiedi un preventivo gratuito per la tua visita.

Richiedi subito un preventivo gratis a MAMT – Museo della Pace

A me non resta che salutarti e augurarti buon viaggio in questa fantastica location.

Alla prossima!

Laura Scotti

Laura Scotti

Ebook Meeting Hub

Inserisci i tuoi dati e riceverai gratuitamente via mail l'Ebook completo.

Ben fatto! A minuti riceverai via mail l'Ebook!
Oh oh! qualcosa è andato storto! Riprova più tardi!

Articoli Correlati