La nascita di un bambino è sempre una gioia immensa e il suo battesimo deve essere una festa coinvolgente per amici e parenti.

Ecco come organizzare un battesimo perfetto.

Il Battesimo è un evento ma anche un sacramento, un rito religioso e un’occasione per far festa con amici e parenti, “una presentazione ufficiale” del nuovo nato a tutta la famiglia.

Avviene a poca distanza dalla nascita, in genere in un periodo che va da due mesi ad un anno di vita del bambino. Organizzare un battesimo può essere davvero un’esperienza fantastica se segui i nostri consigli.

icona bambinoNon farti trovare impreparato!

La nascita di un bambino è una delle più grandi gioie che possano provare i genitori ma a poca distanza di tempo c’è un battesimo da organizzare.

Non farti prendere dallo stress, metti per iscritto le tue idee e organizza il ricevimento. Se proprio non ce la fai rivolgiti ad un event planner, a patto che il tuo budget lo consenta.

Come organizzare un battesimo perfetto

Devi organizzare un battesimo e non sai proprio da dove cominciare? Ecco la scaletta che devi seguire per non lasciare nulla al caso

  • I documenti
  • Quando si fa il battesimo
  • Padrino e madrina
  • Gli inviti e gli invitati
  • L’abbigliamento
  • La location
  • L’allestimento
  • Il menù
  • Le bomboniere

1. I documenti per battesimo

icona chiesaBattesimo è festa, è gioia, ma anche burocrazia, non farti trovare impreparato, devi avere questi documenti:

  • La domanda di richiesta del battesimo. Un documento dove inserire i dati anagrafici del bambino. Si trova in genere presso l’ufficio parrocchiale delle Chiese;
  • Certificato di nascita del bimbo. Si trova nel comune di residenza dove è stato registrato lo stesso;
  • Attestato di idoneità per padrino e madrina. Serve ad assicurarsi che padrino e madrina abbiano ricevuto il sacramento della Cresima, condicio sine qua non per ricoprire tale ruolo. Il padrino e la madrina saranno una guida spirituale per il bimbo e devono perciò essere credenti osservanti. Questo documento, se non ce l’hanno, devono recuperarlo i padrini e le madrine nell’ufficio parrocchiale dove sono stati battezzati.

Prepara tutto con largo anticipo per non avere sorprese all’ultimo momento.

2. Quando si fa il battesimo

Uno dei primissimi passi da compiere è quello di scegliere la Chiesa. Parla con il Parroco, puoi decidere di celebrare il battesimo insieme ad altri o in solitaria. Il rito dura circa un’ora e consiste nel bagnare tre volte il capo del battezzando.

Estate o Inverno? Autunno o Primavera? Quale periodo scegliere? Molto dipende anche dalla disponibilità della Chiesa, se ne hai già individuata una.

Prendi appuntamento col Parroco che consulterà la sua agenda. L’estate porta con sé tante belle giornate, nelle altre stagioni c’è il rischio che faccia cattivo tempo e il bambino è più facile che si ammali. Si può dunque organizzare anche all’aperto con più varietà di decorazioni.

Scegliere mattina o pomeriggio? Per il bambino è consigliabile la mattina, con annesso ricevimento ad ora di pranzo, la sera potrebbe metterlo davvero a dura prova!

Cerchi qualche consiglio? Fai il conto dei tuoi ospiti e scegli una Chiesa che possa contenerli tutti! Non è bello assistere alla cerimonia in piedi!

3. Padrino e Madrina

icona coppia uomo donnaScegliere padrino e madrina non è mai facile, soprattutto perché essi rappresentano la guida spirituale per il bambino, un faro che indichi la strada dei valori veri.

Devono aver fatto la Cresima (se no la devono comunque fare in tempo), non devono essere divorziati o conviventi e devono presentare un certificato di idoneità.

Scegliete qualcuno per cui nutrite affetto o stima, un parente o un amico. Non dimenticate di predisporre un regalo diverso per loro come un bracciale con inciso il nome del battezzando oppure una collana con orecchini.

Si tratta di due figure fondamentali perché in caso di bisogno prenderanno le veci dei genitori. Sceglili con cura!

Battesimo

4. Inviti per il battesimo e gli invitati

icona invitiIl battesimo non deve essere per forza un ricevimento in pompa magna. Anche i pochi e giusti invitati possono dare vita ad una festa meravigliosa ma più intima, d’altronde amici, colleghi e conoscenti potrebbero sentirsi a disagio in tale contesto.

Scegli il numero e avvisa tutti per tempo, devono potersi organizzare, comprare il regalo e magari un vestito nuovo. Ecco alcuni spunti per fare gli inviti.

  • Crea inviti personalizzati. Puoi pensare a inviti diversi a seconda dei destinatari, scelta più lunga ma originale. Puoi preparare degli inviti fai da te o affidarti ad un planner;
  • Scegli la carta. Un bel biglietto scritto a mano funziona più di un WhatsApp, di un sms o di una telefonata. Semmai potrai telefonare per vedere se gli inviti sono stati recapitati. All’interno scrivi l’orario del ricevimento, il luogo dove avverranno la celebrazione e il rinfresco, il nome del piccolo e l’eventuale lista regali di battesimo;
  • Usa le nuove tecnologie. Vuoi essere più veloce? Basta un click o un evento su Facebook e il gioco è fatto. Ma attenzione, non tutti, soprattutto le generazioni più old, presteranno attenzione a tali input.

Recapitate l’invito almeno un mese prima dell’evento. Conservatene una copia, farà un certo effetto a distanza di anni.

L’invito non è solo una cosa fine a se stessa ma deve richiamare il battesimo e anche la personalità del bimbo. Puoi optare per la classica coccinella, per un biberon, un ciuccio o una carrozzina ma puoi anche stupire tutti inserendo nell’invito la prima ecografia del battezzando.

Non ti bastano come suggerimenti? Cerchi qualche consiglio concreto?

Scopri i programmi per creare degli inviti

 

5. Vestito per il battesimo della bimba o del bimbo

icona abito donnaLa tradizione vuole che i battezzati indossino dei vestitini battesimali: altro non sono che delle tuniche bianche piene di merletti, anche se oggi l’unico accessorio obbligatorio è la collana d’oro, che deve essere benedetta dal prete e che è donata dalla famiglia.

Per una bambina l’ideale sarebbe un abito. Bisogna mantenere una certa eleganza e un decoro, anche tra gli invitati, d’altronde siamo in un luogo sacro!

I vestitini devono essere soprattutto comodi per un bambino già a disagio per le circostanze. Ancora qualche consiglio:

  • Azzurro per il maschio e rosa per la femmina funzionano sempre. Puoi comunque puntare a qualcosa di più originale;
  • Porta uno o due cambi per ogni evenienza;
  • Il bianco è il colore della purezza, non può mancare nel vestito del piccolo;
  • Non esagerare con l’originalità;
  • Il fazzoletto bianco non può mancare. Serve ad asciugare la fronte bagnata dal fonte battesimale.
  • Il bambino cresce! Se pensi in anticipo al vestito considera che i bambini crescono e anche velocemente. Scegli una o due taglie più grandi per precauzione.

Trovi davvero tante idee e spunti sul web, in ogni caso, per non farti trovare impreparato, ti suggerisco alcune collezioni davvero originali, sia che tu voglia andare sul classico sia che tu voglia osare.

Il made in Italy trionfa con gli abiti di “Bolle di Sapone“, mentre un must che si tramanda da generazioni è la collezione neonato “Brums“.

Battesimo

Cerimonia di battesimo

icona location chiesaDove fare la cerimonia? A casa o in un locale? Quanti sono gli invitati? A che ora si terrà il battesimo e in che periodo? Che tema dare alla festa e che budget abbiamo a disposizione?

Sono tutte domande che dobbiamo porci per scegliere la location giusta per il nostro battesimo. Meglio comunque non strafare perché la semplicità paga sempre e perché il Battesimo è innanzitutto un sacramento.

6. Come organizzare un battesimo in casa

Se il ricevimento è riservato e si è predisposto un piccolo buffet allora la casa è il luogo ideale per ospitarlo.

Valuta se c’è spazio a sufficienza in base agli invitati, il parcheggio, la presenza di uno spazio all’aperto e decidi anche in base alla stagione.

A casa la mamma e il papà rischiano di stancarsi di più ma hanno tutto a disposizione. Prevedi uno spazio interno ed uno esterno, può piovere anche d’estate!

Qui trovi dei consigli utili per organizzare un buffet. Puoi andare sul classico o essere anche più originale, creare centrotavola per l’occasione, metterti ai fornelli insieme ad amiche e parenti o affidarti ad un servizio di catering.

La soluzione a casa è sicuramente più economica e la familiarità di un luogo conosciuto rende tutto più piacevole. Potrai fare vedere agli ospiti la cameretta del bambino e la casa in generale, suddividere l’abitazione in varie stanze dove svolgere diverse attività: mangiare, discutere, guardare filmati e album con foto ecc.

Se la bella stagione lo consente, un battesimo organizzato in giardino ha sicuramente il suo fascino. I bambini si divertiranno a scorrazzare sul prato, gli spazi saranno più ampi e la bellezza della natura farà il resto. Ci sono dunque tanti motivi per organizzare il tuo battesimo in casa.

7. Battesimo in una location eventi

Ideale per le famiglie numerose e per tanti invitati. Lo staff del ristorante o della location si occupano di tutto. I genitori si devono portare dietro tutto il necessario per la cura del bimbo ma in compenso non si stancano nella preparazione del cibo e nell’accoglienza degli invitati.

Ecco le possibili location:

  • Il ristorante: devi solo scegliere il menù, per il resto è tutto pronto. Ottimo se prevede anche una zona per far giocare i bambini. Prenota una sala tutta per te;
  • L’agriturismo: ideale nella bella stagione, date un giardino ai piccoli e si divertiranno come i matti, specie se ci sono anche animali! Una soluzione informale e semplice;
  • Villa o casale: se la tua casa è piccolina opta per un casale antico o una villa. Si tratta di una vera e propria casa d’epoca, con all’esterno un grande prato che spesso ospita anche un piccolo spazio con degli animali.

La location deve essere spaziosa e luminosa e far sentire a proprio agio gli ospiti. D’inverno meglio prenotare una sala.

Inoltre se si ha un extra-budget meglio destinarlo ad un’animazione per piccoli, con clown e animatori che pensano a tutto, facendo rilassare i grandi.

Scopri le migliori location per battesimi in Italia

8. Festa di battesimo in una location: quanto costa?

icona sacco dollariInutile prenderci in giro, anche il prezzo della location incide sulla scelta. Il ristorante o l’agriturismo sono i più economici e te la puoi cavare con 40-50 euro a persona per un menù completo.

Per la villa devi considerare il costo dell’affitto, che può costare anche diverse centinaia di euro e prezzi a persona per il catering di almeno 70-80 euro a persona. Considera poi i costi per il parcheggio, per il personale, per lo spazio interno alternativo all’esterno ecc..

9. Addobbi per battesimi

Non esagerate con l’allestimento, decorazioni moderate e non troppo abbondanti. Sì a palloncini, nastrini e fiori da abbinare ad esempio al vestito del piccolo.

Si può prevedere anche un tema specifico dedicato a qualche cartone in particolare, per fare contento il bambino o la bambina. D’obbligo uno spazio per i giochi dei più piccoli.

La suddivisione degli spazi

Ecco alcuni consigli su come suddividere gli spazi nella vostra location:

  • Due spazi distinti per tavoli e buffet;
  • Più sedie e meno mobili;
  • Spazi liberi;
  • Tante sedie;
  • Decorazioni alte e distribuite;
  • Fiori freschi su ogni tavolo.

Battesimo

10. Il rinfresco di battesimo

Parlare di rinfresco può essere improprio specie davanti ai grandi pranzi o alle cene che sembrano veri e propri matrimoni.

Fare tutto da solo può essere gratificante ma anche terribilmente faticoso. Se organizzate a casa, fatevi aiutare da amici e parenti, se volete godervi la giornata c’è il catering che viene in vostro soccorso.

Stabilite menù e costo per ospite, tanto per cominciare. A che ora si terrà il battesimo? Prevediamo di fare un aperitivo, un rinfresco o un pasto completo? Dolce o salato? Buffet o pasto seduto? Vediamo di rispondere a qualche domanda.

Menù di battesimo

Il menu di un battesimo deve essere snello e i tempi più veloci. Possiamo scegliere tra carne o pesce ma dobbiamo pensare ai bambini, con pasta al pomodoro, cotolette e patatine.

Se il ricevimento si tiene a casa, ti do alcune idee da mettere in pratica, ricorda che il buffet deve rappresentare anche il modo di essere tuo e della tua famiglia.

Inoltre prepara i piatti prima del rito o riscaldali un attimo prima della festa. Perfetto e di impatto il finger food come:

  • i muffin, in versione salata e dolce;
  • i saccottini di pasta sfoglia;
  • i mini-croissant di pasta sfoglia;
  • le pizzette;
  • le torte salate;
  • insalate in monoporzioni;
  • mini-panini al latte;

Tavolo ordinato e semplice, cose salate ma anche dolci come una bella torta fatta in casa, un’anguria fresca o una macedonia.

Ultimi due consigli per non impazzire:

  • Crea una griglia dove associare al piatto chi lo prepara (se fai tutto in casa);
  • Prova il menù del ristorante prima di sceglierlo per gli altri.

12. Torta di Battesimo

icona tortaNon può mancare poi la classica torta, in genere bianca per richiamare il colore del battesimo.

Deve essere semplice e non esagerata, a tema con la festa e magari con le bomboniere, elegante e soprattutto buona.

Cioccolato e panna o pasta di zucchero, con piccole decorazioni e fiorellini, con pan di Spagna, crema e fragoline; puoi trovare tantissimi spunti su Pinterest.

Battesimo

Se invece vuoi fare una torta in casa e ti serve qualche consiglio scopri

Idee per decorare una torta di battesimo

13. Bomboniere battesimo originali

Da scegliere per tempo in modo da ordinarle o crearle. Volete farle voi con le vostre mani o comprarle? Semplici o grandiose? Perché non pensare anche alle bomboniere solidali? E infine prevedere o no la confettata?

In ogni caso esse devono sposarsi al meglio con lo stile del ricevimento. Ecco i nostri consigli.

Bomboniere battesimi fai da te

Le bomboniere rappresentano un piccolo dono per ringraziare gli ospiti per aver partecipato e un ricordo tangibile dell’evento.

Se hai tempo e vuoi sbizzarrirti esistono diversi tutorial in rete. Puoi pensare di preparare sacchettini porta confetti e acquistare un piccolo regalino per accompagnarli. Prendi gli ospiti per la gola con marmellate fatte in casa o biscotti.

Pensa fuori dagli schemi

icona regaloSe il battesimo si è tenuto in luogo particolarmente elegante allora devi calcolare una spesa importante per bomboniere in argento, ma c’è sempre il rischio che vengano chiuse per sempre in un cassetto o peggio buttate.

Punta su moderazione e semplicità regalando:

  • Piccoli cucchiaini da caffè in argento;
  • Piccoli libricini;
  • Fogli arrotolati con nastrino e nome del bebè, insieme ai confetti;
  • Scatoline con oggetti vari e matitine;
  • Cornici con incisioni personalizzata e foto del bambino;
  • Piantine particolari e originali.

Tra le idee accattivanti troviamo la collezione delle bomboniere Thun, ricca di oggetti eleganti e caratteristici, particolarmente adatti ad un battesimo.

Sprigiona la tua fantasia: non devi per forza regalare qualcosa di “classico”. Per esempio ad un battesimo io ho ricevuto una borraccia di plastica, ad un altro invece una bottiglia di olio pregiato.

Guarda queste bomboniera in pasta di zucchero, potrebbe essere l’idea che cerchi!

pasta di zucchero bomboniere

Le bomboniere solidali

Un bel gesto potrebbe essere quello di destinare i soldi delle bomboniere ad enti benefici per acquistare le cosiddette bomboniere solidali.

Si dà una mano alla società e si regalano oggetti carini, mettendo in mostra una causa umanitaria che colpisce favorevolmente la gente.

Basta andare sui siti delle principali associazioni umanitarie a livello mondiale e quasi tutte prevedono questo tipo di donazione.

Non ti bastano come idee?

Scopri i consigli per bomboniere di battesimo originali

14. Confettata per battesimo di un bimbo

Così come nei matrimoni è sempre più diffusa anche nei battesimi.

Prevedi un angolo dedicato alla torta, al buffet dei dolci e alla confettata, con confetti di diversi gusti e perché no anche di diversi colori. Arricchisci il tutto con marshmallow e caramelle per i bambini.

Guarda che meraviglia puoi creare!

Battesimo

15. Battesimo low cost

Esistono tante spese nel bilancio di una famiglia e se si può si deve risparmiare. Vediamo come risparmiare per organizzare un battesimo low cost.

  • Organizzati in tempo. Avrai più scelta e più soluzioni per il tuo budget;
  • Scegli casa tua. Se hai lo spazio, non dovrai pagare l’affitto di una location. Puoi decidere tu tutto lo svolgimento della giornata ed investire sull’intrattenimento per i bambini o su un fotografo professionista;
  • Bomboniera essenziale con confetti;
  • Picnic in giardino. Cuscini e lenzuola, abbigliamento informale e cose fresche, divertente e pratico. D’obbligo prevedere delle zone d’ombra in estate;
  • Abiti per la cerimonia. Gli abiti per la cerimonia potrebbero essere presi in affitto in negozi specializzati invece di essere acquistati. Questo permetterebbe di risparmiare un buon 30% del budget a disposizione.
  • Menù leggero. Prodotti genuini e freschi.

16. Organizzatori di eventi

Se vuoi una giornata senza alcun pensiero e se vuoi stare tranquillo sin dall’inizio dei preparativi puoi affidarti alle figure specializzate come le baby planner o le party planner.

Curano per te le tempistiche di realizzazione dell’evento, la gestione del budget, le spese, l’allestimento e tutto quanto riguarda il battesimo.

Scopri i migliori professionisti per eventi

Fotografo per battesimo

icona macchina fotograficaI telefonini di ultima generazione hanno reso questa figura non più necessaria ma se vuoi essere libero da pensieri affidati ad un fotografo professionista che catturerà gli scatti più importanti.

Puoi anche far filmare la cerimonia e la festa in modo che il bambino potrà rivedere tutto quando sarà più grande. Se vuoi risparmiare affida questo compito ad un amico o un parente.

Animatori per eventi

I bambini sono i veri protagonisti della festa, bisogna pensare a loro! Prevedi un angolo dedicato e un’animatrice, con 80 euro circa puoi tenere a bada i piccoli per un’ora, farli divertire e goderti al meglio il resto.


Hai visto quanti spunti per organizzare il tuo battesimo perfetto? Adesso non ti resta che mettere in pratica questi consigli.

Potrai usufruire della competenza di chi lavora in Meeting Hub, potrà indicarti location suggestive per trascorrere una giornata indimenticabile!

Se vuoi altri consigli, leggi questo articolo con

9 idee originali per una festa di battesimo

Se ti ho aiutato nell’organizzare un battesimo perfetto, condividi questo articolo sui social o fammi sapere nei commenti com’è andata la festa!