Meeting Hub Meeting Hub blog
ragazza che presenta libro

Come e dove presentare un libro

Sei un autore alle prese con l’organizzazione della presentazione del tuo ultimo libro e ti ritrovi a dover affrontare tutte le incombenze necessarie a mettere in piedi un evento indimenticabile (e che faccia vendere tante copie del tuo libro)?

Oppure sei un giovane editore che cerca di organizzare le prime presentazioni dei libri pubblicati e non sa da che parte cominciare?

icona libroNiente paura.

Qualunque sia la ragione perché tu voglia presentare un libro, ti aiuterò ad affrontare lo stress da prestazione che l’organizzazione di qualunque evento porta con sé e ti guiderò passo passo nel mondo affascinante delle presentazioni: ci troverai luoghi, persone e, perché no, anche qualche trucco per scongiurare l’ansia di parlare in pubblico.

Nei prossimi paragrafi ti spiegherò come fare superare il disagio che deriva dal non riuscire a trovare una sede adatta, per esempio, ma anche come pianificare una comunicazione efficace per il tuo evento.

Se seguirai i miei consigli fino in fondo, avrai tutte le carte in regola per costruire un evento memorabile!

Presentare un libro: cercare lo spazio adatto

Una delle primissime cose che devi procurare per la presentazione del tuo libro è una location adatta.

Solitamente questo genere di eventi non richiede uno spazio enorme, paragonabile a quello necessario allo svolgimento dei meeting aziendali.

Devi sempre ricordare che la location è un vero e proprio valore aggiunto, che conferisce prestigio ed entra in relazione con la memorabilità dell’evento.

Una location adatta all’evento, confortevole e allo stesso tempo capace di far passare un’idea di prestigio, è fondamentale per convincere il tuo pubblico ad acquistare il tuo libro.

Non dimenticarlo mai!

Sarà, poi, l’insieme delle attività di comunicazione che metterai in atto a consentire che la notizia dell’evento raggiunga il target desiderato.

Quest’ultimo, come saprai, dipenderà dalle tematiche trattate nel libro e naturalmente sarà molto diverso a seconda che si tratti di un romanzo, di un saggio filosofico, di un libro con contenuto scientifico oppure di un libro per ragazzi.

Possiamo quindi affermare, come prima regola, che la location dell’evento anticiperà al tuo pubblico i valori stessi del tuo libro e ne preciserà i contenuti, favorendo il raggiungimento del target a cui l’evento è destinato.

Protagonista dell’evento è senza dubbio il tuo libro, ma lo sei anche tu, se ne sei l’autore o l’editore, e devi poter contare su un contesto che ti valorizzi e che, al contempo, valorizzi le altre persone che presentano e introducono il libro.

Da un certo punto di vista, la presentazione di un libro è quasi un evento teatrale e lo spazio dei relatori sarà il suo palcoscenico.

Quindi dovrai essere molto attento a predisporre o verificare gli elementi ambientali, come le luci e l’acustica (che potrà essere affidata a un sistema di amplificazione, assicurandoti di utilizzare un microfono adatto alla location e alle tue esigenze) e dovrai poter disporre all’occorrenza di un videoproiettore di qualità per eventuali filmati o immagini.

Ecco i consigli per scegliere il proiettore più adatto all’evento.

Questi ultimi consentono di arricchire il discorso con elementi visivi che aiutano a mantenere alta l’attenzione del pubblico.

Un’altra cosa che non devi mai sottovalutare sono la conformazione della sala e i suoi arredi, che non dovranno essere separativi, per evitare che venga compromessa la visibilità.

Tieni presente che ai fini della buona visibilità sono preferibili gli spazi che consentono una disposizione delle sedute sviluppata in larghezza, rispetto a quelli stretti e lunghi che, invece, sortiscono l’effetto di allontanare il pubblico dal tavolo dei relatori.

Come invitare il pubblico a partecipare alla presentazione del tuo libro

icona calendarioL’obiettivo del tuo evento è che vi partecipi la percentuale più alta possibile degli invitati, la cosiddetta redemption (il risultato, cioè di un’operazione promozionale).

Tieni presente che, nel mondo della comunicazione, la redempiton è già considerata eccellente quando la risposta è nell’ordine di alcune unità percentuale!

Quindi il lavoro preparatorio che metterai in campo per ottenere ascolto e consenso, non sarà mai troppo.

Per questo tutte le varie fasi devono essere ben fatte e curate nei dettagli.

Quando arriva il momento di spedire gli inviti, cartacei o digitali, dovrai prevedere un congruo anticipo che permetta a chi li riceve di mettere in agenda la data dell’evento.

Di solito si scrive un “Save the date” – che potrai inviare circa quindici/venti giorni prima – che annuncia la data dell’evento, invitando i destinatari a prenderne nota.

Il secondo passo è costituito dall’invito vero e proprio, più dettagliato nelle informazioni e formalmente coordinato col primo messaggio, da inviare circa una settimana prima.

Questo invito può chiedere che sia confermata la presenza, anche in vista del dimensionamento dell’eventuale rinfresco e perché sia garantito un numero sufficiente di posti a sedere.

Se vuoi consigli su come scrivere una lettera per invitare persone al tuo evento, ti consiglio di leggere questo articolo.

Infine è bene – cercando di non sembrare troppo invadente – inviare una mail di cosiddetto “recall” pochi giorni prima dell’evento.

Se è vero che per qualcuno può essere considerato un piccolo fastidio, chi è seriamente interessato a partecipare potrebbe considerare il recall un utile richiamo (non sono pochi coloro che decidono di prendere parte agli eventi all’ultimo momento) .

Infine, se ne hai possibilità, ricorda di prevedere un gadget – anche simbolico – da consegnare ai presenti come ricordo e del materiale cartaceo o digitale (Cd, Dvd, chiavette USB personalizzate) che contenga il comunicato stampa e tutto il materiale che desideri inserire.

Chi invitare alla presentazione del tuo libro: dagli amici agli opinion leader

icona personeScrivere un libro è un atto d’amore molto faticoso e, talvolta, assai meno redditizio della fatica dedicata.  Per questo, alla presentazione, sono certi che vorrai che siano presenti i tuoi amici e i conoscenti più vicini.

A questi inviti può provvedere direttamente tu, anche con una semplice telefonata.

Fondamentale, durante simili eventi, è assicurare la presenza di personaggi capaci di attrarre e veicolare efficacemente i contenuti presentati e di assicurare una buona risposta da parte del pubblico, come per esempio critici, giornalisti, opinion leader e opinion makers e, al giorno d’oggi, potremmo aggiungere gli influencer.

Gli influencer sono a tutti gli effetti persone considerate autorevoli nel loro settore, che hanno dunque il potere di decretare il successo di un’operazione promozionale.

Ma come puoi raggiungere queste personalità e tutti gli attori che ruotano attorno al mondo dell’editoria e dei media?

Ti occorrerà probabilmente un Ufficio stampa, o chi ne faccia le veci, ossia un esperto in PR (Pubbliche Relazioni).

Se hai una casa editrice, probabilmente ne sarai dotato o comunque, nel caso non lo fossi, puoi sempre contattarne uno.

Presentare un libro in maniera efficace: come avere uno speaker d’eccezione

icona speakerTalvolta, per accrescere il potere attrattivo degli eventi, non è raro che gli editori o i PR individuino dei personaggi noti (anche dello spettacolo) come testimonial.

Non dimenticare mai che un libro – al pari di qualunque altro prodotto – richiede una promozione estesa e variegata ed è, come tale, soggetta alle leggi del mercato e alle modalità di presentazione di qualunque altro tipo di prodotto.

Di seguito, ti indico  alcune personalità che potrebbero fare al caso tuo.

Se i contenuti del tuo libro gravitano nell’ambito della tecnologia, dell’innovazione e dell’impresa, questi due nomi potrebbero esserti utili:

Marco Montemagno. È ormai il guru della rete, se non lo conosci ancora (ma è quasi impossibile) contattalo tramite il portale italiano Celebrity Speakers. Marco Montemagno
Riccardo Luna. Uno dei giornalisti più orientati a esaminare il mondo dell’innovazione. Puoi contattarlo direttamente al suo profilo Linkedin. Riccardo Luna

Se il tuo libro parla di arte o di cultura visiva potresti pensare di invitare tra i relatori come “special guest” personaggi come:

Vittorio Sgarbi. È il critico d’arte più famoso e “scomodo” d’Italia. Per contattarlo puoi scrivere un’email al suo ufficio stampa: [email protected]Vittorio Sgarbi
Oliviero Toscani. uno dei personaggi che hanno fatto grande la fotografia e la comunicazione italiana, con le sue campagne pubblicitarie a dir poco provocatorie. Potrebbe essere una carta vincente per la tua presentazione. Puoi contattarlo tramite il suo sito web.Oliviero Toscani
Philippe Daverio. È uno dei critici d’arte italiani più autorevoli, notissimo per le sue incursioni nell’arte antica e contemporanea del programma televisivo Passepartout. Una presenza autorevole e brillante, di grande attrattività. Puoi contattarlo tramite il suo sito web.Philippe Daverio

Se, invece, il tuo libro tratta di sport e società:

Bebe Vio: chi non conosce la straordinaria Bebe? Dall’Oro Olimpico al selfie con Obama, renderà il vostro evento davvero straordinario. Contattala sul suo sito web.Bebe Vio

Questi sono sono alcuni esempi, in rete troverai molti siti di agenzie che mettono a disposizione una selezione di speaker d’eccezione.

Se hai bisogno di altri consigli per ingaggiare uno speaker professionista, ti consiglio di leggere l’articolo dedicato a come trovare uno speaker per il tuo evento.

Come presentare un libro in pubblico: alcuni trucchi per una presentazione coi fiocchi

Probabilmente avrai già dimestichezza con il confronto diretto col pubblico, ma è sempre bene ribadire qualche dritta e qualche piccolo trucco per rendere il discorso interessante ed efficace.

In fondo questa è la sola cosa che il pubblico di un evento ha a cuore: la sensazione di avere ben impiegato il proprio tempo.

Ed è giusto che tu non deluda le aspettative di chi ha generosamente deciso di partecipare al tuo evento.

Ecco un elenco di piccole regole da seguire per affrontare al meglio un discorso in pubblico:
prepara accuratamente il discorso, se necessario avvalendoti di mappe mentali e assicurandoti di inserire spunti interessanti e attinenti con il tema principale (nel nostro caso, il contenuto del libro)
evita assolutamente di leggere, ma tieni sottocchio il testo di quello che dirai, più per rassicurazione che per leggerlo. Casomai scrivi più in grande, in modo che siano visibili a colpo d’occhio i passaggi fondamentali
fai prove e ripeti più volte il discorso che vuoi pronunciare, magari davanti allo specchio
immagina di rivolgerti a una persona cara, con la quale ti senta profondamente a tuo agio
comunica i contenuti con semplicità, senza avere la pretesa di utilizzare un linguaggio troppo lontano da quello che usi di solito
guarda il pubblico negli occhi, magari individuando alcuni ascoltatori di riferimento che ti aiutino a non percepire il pubblico come una massa indistinta
• se il tema lo permette, utilizza l’ironia: aiuta a superare la timidezza e crea un’immediata empatia con il pubblico.

Per il resto, saranno il tuo carisma e la tua creatività a mantenere il pubblico attento e interessato.

Presentare un libro nella location adatta

icona locarionMeeting, convegni, presentazioni: si tratta in ogni caso di incontri di persone, ma non per questo si può dire che questi eventi siano tutti uguali, né hanno le stesse caratteristiche e neppure le medesime modalità.

I meeting e i congressi aziendali richiedono spazi molto grandi e spesso anche una complessa dotazione tecnica per la diffusione di suoni e immagini.

Questi eventi sono spesso veri e propri spettacoli, gestiti da aziende specializzate e condotti da personalità dello spettacolo (hai mai visto, per esempio, le presentazioni aziendali tenute da Steve Jobs?).

La presentazione di un libro è in genere più raccolta e discreta, ma non per questo l’ambientazione sarà più semplice da elaborare.

Ricorda il motto che “nulla richiede una maggior ricostruzione che riprodurre la realtà” cioè, nulla è più difficile che creare un ambiente apparentemente normale e spontaneo, ma in realtà studiatamente raccolto, intimo, coinvolgente, credibile e rassicurante.

Tra le location attualmente più adatte, perché correttamente attrezzate e studiate proprio per accogliere simili eventi, ci sono le sale meeting degli hotel, che hanno tra gli altri il vantaggio di essere facilmente accessibili, ben collegate e dotate di tutte le aree accessorie indispensabili per il buon svolgimento dell’evento (servizi, area break, spazi di accoglienza…).

Inoltre, gli alberghi possono ospitare gli eventuali ospiti d’onore e, se necessario, accogliere alcuni dei partecipanti all’evento in trasferta.

Le location devono, poi, essere dotate di alcuni optional, come ad esempio lo spazio per i giornalisti. Ciò significa che, in primo luogo, la sala della presentazione deve essere dotata di wifi, fondamentale per consentire eventuali accessi a siti, video e contenuti online.

Deve esserci, inoltre, lo spazio per un tavolo e alcune sedie destinate alle receptionist, che accolgano i giornalisti e consegnino loro l’eventuale materiale documentativo e una copia del libro.

In questo stesso spazio può essere allestito il book-shop che mette in vendita il libro (ed eventualmente altri libri precedentemente pubblicati).

In genere, l’allestimento classico della sala è costituito dal tavolo dei relatori con alle spalle un telo per videoproiezioni e dai posti a sedere per il pubblico.

Sarebbe bene che vi fossero anche un paio di poltrone dove, eventualmente, il giornalista possa intervistare l’autore.

È inutile negarlo: quando nell’invito compare la scritta “Segue rinfresco” o, meglio, “Segue cocktail” si è molto più invogliati a partecipare.

Si tratta di un atto di cortesia e convivialità che ha origini lontane e che, quando manca, lascia insoddisfatti.

Nella maggior parte delle volte, è la stessa location a mettere a disposizione il servizio di rinfresco, soprattutto quando questa è all’interno di un hotel.

Scopri tutte le location adatte alla presentazione di libri in tutta Italia

A ciascuno la sua location

Sembra scontato dirlo, ma tutti i libri sono sostanzialmente fatti da una copertina che contiene un numero di pagine variabile.

Ma ciò che le pagine contengono fa di ogni libro un’opera diversa e la presentazione deve tenere conto di tale diversità.

Un romanzo può essere presentato in una grande libreria, o in una biblioteca pubblica, un libro di scienza in luogo come il Museo della Scienza e della Tecnica, per esempio.

Un libro d’arte in un museo o in una galleria d’arte che sia in una zona tipica della città, come nei pressi di scuole d’arte o accademie.

Queste location risuonano in maniera diretta con le tematiche del libro e contribuiscono in qualche modo a promuoverlo.

Ma ci sono alcuni spazi come le sale meeting degli alberghi che risultano essere adatte alle più disparate necessità e presentano il vantaggio di offrire uno spazio in qualche modo neutro dal punto di vista tematico, ma allo stesso tempo perfettamente adattabile con le più svariate esigenze di promozione.

Sono peraltro spazi perfettamente attrezzati per venire incontro alle specifiche necessità di una presentazione.

In tutte le città italiane, vi è un’offerta ricca e differenziata di location destinate allo svolgimento di eventi di ogni tipo.

Non sarà difficile, quindi, trovare la soluzione più adatta alla tue esigenze.

Ecco, di seguito, alcuni suggerimenti che riguardano le città di Milano, Torino, Roma e Napoli e che potranno esserti utili in vista del tuo prossimo evento.

Dove presentare un libro a Milano

In una città vivace come Milano, sono moltissimi gli spazi dedicati all’organizzazione di eventi di ogni tipo.

Se stai cercando un location adatta alla presentazione di un libro a Milano, potrai scegliere tra le più disparate ambientazioni: dai palazzi pubblici alle case private, dai musei agli hotel, fino ai caffè e alle librerie che dispongono di sale dedicate a meeting, incontri, corsi e presentazioni.

• Il Pacino Cafè di Piazzale Bacone, per esempio, offre una location per eventi in stile lounge bar: perfetto per presentazioni informali e per creare un clima conviviale e confortevole. Pacino Cafè
• Una location assai in linea con le esigenze più contemporanee è il Talent Garden di Milano, in via Merano 16. Talent Garden è il più grande network di spazi in coworking e ha oltre 17 campus dislocati nelle città italiane ed europee. Gli spazi sono molto dinamici e flessibili e offrono ospitalità ad eventi di ogni tipo: è la location ideale per presentazione di libri a tema innovazione e impresa. Talent Garden
• Se hai, invece, bisogno di una location molto capiente e più classica puoi ricorrere alle sale meeting di alberghi, come l’ampia sala dell’Hotel Michelangelo, al civico 6 di Piazza Luigi di Savoia. Uno dei vantaggi di questa location è la vicinanza alla Stazione Centrale. È dotato di 18 sale convegni sviluppate su una superficie di 15.000 mq, con una capienza di circa 600 persone.Hotel Michelangelo

Clicca per vedere tutte le location per presentare il tuo libro a Milano

Dove presentare un libro a Torino

Anche Torino offre molte opportunità per scegliere la location più adatta ad accogliere il tuo evento e in particolare un evento speciale come le presentazione di un libro.

• Uno spazio particolarmente suggestivo è l’Alfa Teatro, in via Casalborgone 16. Si tratta di una location multifunzionale che può ospitare comodamente fino a un numero di 289 persone e che offre la possibilità di gestire gli spazi in maniera piuttosto libera. La presenza del palcoscenico rappresenta un elemento caratteristico di particolare pregio, che contribuisce ad attribuire autorevolezza ai relatori.Alfa Teatro
• Se la tua presentazione vuole ricreare un’atmosfera più intima e raccolta ed è destinata ad un pubblico ridotto, la sala del Best Western Hotel Crimea in via Mentana è la location perfetta. La vicinanza dell’Hotel al Parco del Valentino costituisce un valore aggiunto da non trascurare.Best Western Hotel Crimea

Clicca per vedere tutte le location per presentare il tuo libro a Torino

Dove presentare un libro a Roma

La Capitale, si sa, non può che essere costellata di luoghi pensati apposta o riadattati per favorire lo svolgimento di eventi e presentazioni. Non c’è che l’imbarazzo della scelta.

• Potrai scegliere la prestigiosa location di Palazzo Falletti in via Panisperna, uno splendido palazzo seicentesco, sede della C&G Academy. Si tratta di un edificio molto suggestivo, di grande valore artistico e storico: sarete circondati da bellissimi affreschi e arazzi d’epoca.Palazzo Falletti
• Potresti preferire, in alternativa, le sfarzose sale di Palazzo Brancaccio, in viale del Monte Oppio 7. Anche in questo caso abbiamo a che fare con una dimora storica, risalente al 1880. Le sale, in stile barocco, possono accogliere fino 450 persone.Palazzo Brancaccio
• Se desideri un ambiente meno impegnativo ma altrettanto prestigioso e funzionale, le opzioni a tua disposizione sono altrettanto valide. Ne sono un esempio le luminosissime sale da meeting dell’Empire Palace Hotel, in via Aureliana. La posizione centrale e l’eleganza del palazzo ottocentesco sono consigliate per ospitare un evento che ha tutte le carte in regola per ottenere il giusto successo.Empire Palace Hotel

Clicca per vedere tutte le location per presentare il tuo libro a Roma

Dove presentare un libro a Napoli

Anche in una città vivace come Napoli non possono mancare le sedi più adatte per realizzare la presentazione del tuo libro. Anche in questo caso potrai scegliere tra spazi diversi per natura e dimensioni.

• Una particolarissima location potrebbe essere una delle ben 24 sale conferenze del Museo della Pace in via De Pretis. La posizione centrale e l’ambientazione suggestiva ed emozionante del Museo sono particolarmente adatti ad un evento che miri alla memorabilità e al successo.Museo della Pace
• Se, invece, per la presentazione del tuo libro hai bisogno di uno spazio molto capiente e autorevole, puoi optare per il Centro Congressi Tiempo, situato all’isola E – 5 sc. A del Centro Direzionale. La posizione strategica e le ampie sale sono l’ideale per accogliere un pubblico numeroso. Inoltre, il centro è dotato di uno staff specializzato in grado di assisterti in tutte le fasi organizzative, garantendo così la buona riuscita di ogni tuo evento. Centro Congressi Tiempo

Clicca per vedere tutte le location per presentare il tuo libro a Napoli

Se questo articolo ti è stato utile, condividilo con i tuoi amici!
Inoltre, non esitare a scriverci e a commentare, ogni tua domanda o suggerimento è per noi un importante spunto per ulteriori contenuti.

Scopri le migliori location per presentare il tuo libro in tutta Italia!

Michele Rota

Michele Rota

Ebook Meeting Hub

Inserisci i tuoi dati e riceverai gratuitamente via mail l'Ebook completo.

Ben fatto! A minuti riceverai via mail l'Ebook!
Oh oh! qualcosa è andato storto! Riprova più tardi!

Articoli Correlati