Proiettore o tv: cosa scegliere per il tuo evento?

Proporre ad un evento la visione di dati, statistiche, grafici, video, fotografie e quant’altro è ormai d’obbligo.

Permette al pubblico di tenere il filo del discorso e permette a te di corredare al meglio il tuo corso, il tuo discorso, la tua esposizione fieristica.

Tv o proiettore?

Ti sarai sicuramente ritrovato quindi di fronte alla complicata scelta di capire se fosse più utile armarti di una televisione o di un videoproiettore.

In questo articolo andremo a capire in quali casi è meglio l’uno e in quali l’altro.

Ho pensato potesse essere interessante inserire nel discorso anche i videowall (maxischermi o multischermi) per avere una panoramica più completa di ciò che oggi offre il mercato e, se non ne avessi già sentito parlare, per farti conoscere questo sistema di proiezione video.

Tv: perché sceglierla

ufficio tavola sedie schermi tv smart tv

Nonostante tutti crediamo di sapere esattamente cosa sia un televisore (o più propriamente monitor) mi permetto di rinfrescarti la memoria su quelli che sono i pregi di questo strumento.

Una delle caratteristiche più importanti e che spingono alla scelta di questo strumento è la possibilità di lavorare bene anche in condizioni di media o alta luminosità.

L’evoluzione di questo oggetto è conosciuta a tutti.

Ha iniziato ad entrare in competizione con i videoproiettori nel momento in cui il tubo catodico è stato superato.

Uno schermo sempre più sottile, leggero e di grosse dimensioni ha iniziato a combattere contro il videoproiettore nelle piccole sale meeting, durante le riunioni e via via sempre in un maggior numero di eventi.

La possibilità di non dover spegnere la luce e quindi diminuire il rischio del calo della palpebra del nostro pubblico non è un elemento da sottovalutare.

Sicuramente non è un oggetto comodo e facilmente trasportabile come un videoproiettore, ma ha senza dubbio dei pregi che gli permettono di combattere ad armi pari.

Al giorno d’oggi esistono vari modelli con possibilità di connessione a internet (le cosiddette SMART TV) che possono agevolare e velocizzare certi passaggi durante una riunione o una conferenza, come ad esempio l’invio immediato di slide o link.

Un televisore o grosso monitor può fare al caso tuo quando:

  • vuoi comunque dare la sensazione di professionalità ma non puoi investire il budget a disposizione in un videowall
  • vuoi mostrare una sola immagine o un solo video alla volta
  • sei sicuro di riuscire a trasportare il televisore/monitor fino al luogo in cui ti serve montato (attraverso scale, androni e ascensori)
  • il tuo pubblico va dalle 25 alle 150 persone

Proiettore: perché sceglierlo

Schermi per proiettore

La scelta di un videoproiettore non è mai semplice e per questo ti rimando ad un articolo più dettagliato su

Come scegliere il videoproiettore migliore

Il retaggio culturale degli anni passati ci spinge a vedere il proiettore come l’oggetto di colui che sa.

Era lo strumento che chiunque avesse qualcosa da insegnare si portava sempre dietro per diffondere a tutti il suo sapere.

Sopra ogni cosa è lo strumento principe del mondo del cinema, ben più della videocamera.

Senza proiettore nessuno avrebbe potuto vedere il viso di Audrey Hepburn nella misura di 4 metri per 3.

Proprio le ‘colossali’ dimensioni che questo strumento può far raggiungere alle nostre immagini sono un buon motivo per averne sempre uno a disposizione.

Vuoi mettere trovarsi a casa, la sera dopo cena, sul divano e gustarsi un film proiettato sull’intera parete del salotto?

La frase “mi serve assolutamente un proiettore per i miei eventi” è sempre un’ottima scusa per crearsi un buon Home Cinema.

Vediamo però prima i motivi per cui dovresti scegliere un proiettore.

Partiamo dal considerare che un videoproiettore è, appunto, la proiezione di un’immagine su uno schermo riflettente (al limite una parete).

Siamo quindi in presenza di luce riflessa e non emessa, come accade invece per videowall e televisori.

Questo comporta una serie di determinati accorgimenti a noi tutti noti:

  • fare in modo che non ci siano fonti luminose naturali o artificiali che possano compromettere la buona fruizione dell’immagine
  • posizionare il videoproiettore in un luogo che impedisca a qualsivoglia persona di interrompere il fascio di luce durante l’evento
  • procurarsi un buono schermo riflettente (non sempre in dotazione all’acquisto o al noleggio del videoproiettore stesso)
  • assicurarsi di avere una stanza sufficientemente grande da garantire la distanza minima di visione

Dopo questo breve riassunto andiamo quindi a vedere se per te è il caso di procurarti un videoproiettore.

Devi scegliere un video proiettore se:

  • cambi molto spesso luogo in cui si svolge il tuo evento e hai bisogno di una soluzione piccola e comoda da trasportare
  • hai bisogno di una soluzione flessibile per ogni tipo di spazio e di pubblico
  • sei in cerca di una buona scusa per creare la tua personale sala cinema in casa

Videowall

mare su più schermi videowall

Iniziamo con il definire che cosa sia esattamente un videowall.

Come suggerisce la parola stessa si può letteralmente tradurre come muro di video.

Il concetto base di questo strumento è la modularità: si tratta infatti di un grosso schermo costituito da molti schermi più piccoli.

Questa tecnologia sta ormai invadendo il mercato grazie all’enorme avanzamento tecnologico che ha fatto quasi completamente sparire la cornice dei piccoli schermi migliorando in definitiva l’effetto visivo finale.

Sono sicuro che anche tu li hai visti ormai in ogni dove.

Sono molto utilizzati negli studi televisivi perché permettono dei rapidissimi cambi di scenografia o per fornire più informazioni nello stesso momento.

Se ne vedono sempre di più alle fiere campionarie, in varie installazioni artistiche e nei musei.

Sono stati a lungo utilizzati nella video-arte così come nelle torri di controllo.

Quando vedi uno strumento del genere all’opera, la prima cosa che ti viene in mente è “ne voglio uno anch’io!”.

In quali casi però è davvero opportuno usarne uno durante un evento?

Un videowall può fare al caso tuo quando:

  • hai a disposizione il budget per permettertelo
  • vuoi il maxischermo più moderno e stupefacente disponibile sul mercato
  • vuoi la possibilità di mostrare immagini o video separati per ogni schermo o una sola ma gigantesca immagine (o video) senza interruzioni
  • hai bisogno di uno schermo molto grosso che sia possibile suddividere in parti più piccole per essere montato in loco
  • il tuo pubblico si aggira fra le 100 e le 250 persone oppure vuoi farti notare ad una fiera campionaria

In Italia puoi trovare varie soluzioni di acquisto o noleggio, fra cui: maxluxitalia, videosistem ed elemaint.

Tv o videowall

Un televisore/monitor da 80 o 90 pollici è sicuramente un oggetto di grosse dimensioni e di grande impatto sul pubblico, oltre ad essere più economico di un videowall.

Giusto per mettere il confronto sotto la corretta prospettiva tieni conto che un videowall 3×3 equivale all’incirca ad un televisore/monitor di 138 pollici e un videowall di 4×4 è equivalente ad un televisore/monitor di circa 184 pollici.

Se sei preoccupato che un singolo televisore/monitor possa non essere abbastanza, noleggiarne più di uno può essere una buona soluzione alternativa e ti permette di mostrare contenuti diversi per ognuno dei monitor.

Proiettore o videowall

Fare un effettivo confronto fra videowall e proiettore non è semplice e dipende molto dal tipo di evento e dal luogo in cui avviene.

In generale un videowall produce una qualità d’immagine migliore con un contrasto più elevato.

Dall’altra parte il proiettore con schermo è un’ottima soluzione per eventi di qualsiasi grandezza fintantoché la luce ambientale non diventa un problema.

Un videowall invece mostra un’immagine sempre brillante e chiara sia in caso di oscurità che forte illuminazione.

Meglio tv o proiettore?

computer con schermo tv

Andiamo quindi a tirare le somme di tutto ciò che abbiamo detto fino a cui e facciamo una lista di pro e contro per ognuno degli strumenti che abbiamo analizzato.

Televisione

PRO

  • è visibile sia al buio che in luoghi illuminati
  • è possibile connettere alcuni modelli direttamente alla rete internet
  • alcuni modelli sono forniti di tecnologia touch e/o penne grafiche
  • di solito ogni modello è comprensivo di un impianto audio integrato

CONTRO

  • non è facile trasportarlo se ci si sposta spesso
  • non raggiunge dimensioni particolarmente elevate
  • la fascia di prezzo per grosse diagonali è piuttosto elevata se confrontata con altri strumenti

Videoproiettore e schermo

PRO

  • raggiunge praticamente qualsiasi dimensione di diagonale, dando vita a proiezioni di immagini immense
  • piccolo, leggero e di facile trasporto
  • si adatta tranquillamente a diverse dimensioni di sala e di pubblico
  • può essere utilizzato anche a casa per Home Cinema (se non si era capito la ritengo un’ottima motivazione per acquistarne uno)

CONTRO

  • orientarsi nell’acquisto del giusto prodotto non è facile
  • la manutenzione è frequente e relativamente costosa
  • per quanto sia adatto alla mobilità è comunque uno strumento fragile
  • ha bisogno di determinate distanze per essere goduto al meglio
  • per proiettare superfici gigantesche anche le dimensioni del proiettore iniziano a farsi ingombranti

Videowall

PRO

  • permette di raggiungere enormi dimensioni di proiezione
  • permette di proiettare più video o immagini contemporaneamente
  • è componibile e trasportabile
  • è il ritrovato tecnologico più cool del momento
  • è visibile sia al buio che in luoghi illuminati

CONTRO

  • il costo non è facilmente abbordabile
  • la gestione del software non è semplice quanto possa sembrare
  • ha bisogno di manutenzione hardware ed aggiornamento software
  • creare contenuti adatti a questo strumento non è alla portata di chiunque

Questo articolo finisce qui.

Mi auguro di esserti stato utile e, nel qual caso, di lasciare un like e condividere questo articolo con altre persone che secondo te potrebbero essere interessate a questo argomento.

Per qualsiasi informazione o chiarimento non esitare a lasciare un commento, provvederò a rispondere nel minor tempo possibile.

Grazie ancora per essere arrivato fino alla fine di questo articolo.

Ci vediamo al prossimo!