Meeting Hub Meeting Hub blog
Come raccogliere fondi per beneficenza

Come raccogliere fondi per beneficenza

Raccogliere fondi per beneficenza è sicuramente un’azione nobile.

Se vuoi che quest’azione sia veramente efficace devi gestirla bene.

Come?

Organizzando un evento che sia ben articolato, dagli inviti ai ringraziamenti finali!

Oggi andiamo a vedere insieme quali sono i tipi di eventi che si possono organizzare per raccogliere dei fondi di beneficenza e come questi possono essere ben organizzati.

Partiamo però da questa distinzione:

  • Eventi di beneficenza su invito
  • Eventi di beneficenza aperti a tutti

Se scegli di fare un evento di beneficenza su invito dovrai, appunto, inviare un invito.

Ancor prima di questo però devi decidere quali siano le motivazioni per cui stai organizzando il tuo evento di beneficenza, e le devi ben specificare in tutti i casi.

Non puoi fare una raccolta fondi generica e poi decidere a quale causa destinarli, devi decidere ancor prima quale causa vuoi sposare e devi darti un tetto minimo di soldi che vorresti raggiungere.

Questo ti servirà a capire se l’evento è stato proficuo o meno.

L’invito potrà essere spedito in via cartacea e via e-mail. In alternativa, potrai invitare le persone telefonicamente.

Un fac simile di un invito per un evento di beneficenza potrebbe essere:

Gentilissimo ________,

sei invitato a partecipare all’evento di raccolta fondi per l’Associazione  ________ il giorno _______ alle ore _______

presso ________

Spero di vederti,

A presto.

_________

 

Ma andiamo a vedere insieme quali sono i tipi di eventi che puoi organizzare per raccogliere fondi di beneficenza.

1. Organizzare una cena di gala per raccogliere fondi di beneficenza

icona campanelloUna cena di gala può essere un ottimo modo per raccogliere fondi di beneficenza.

Questo è uno di quegli eventi che si basano esclusivamente sull’invito, perché solo un numero limitato di persone parteciperà all’evento.

I passaggi da seguire in questo caso sono i seguenti:

  • Stabilire una data
  • Scegliere una location
  • Stabilire il prezzo della cena
  • Organizzare il catering
  • Spedire gli inviti
  • Inviare i ringraziamenti a cena conclusa

Stabilire una data è di fondamentale importanza: devi scegliere una data in cui sai che i tuoi ospiti potrebbero essere disponibili a partecipare.

Essendo una cena non è necessario che venga organizzata nel weekend, però è importante che avvenga in date “comode” ai tuoi ospiti.

La location deve essere adatta al tipo di evento che stai organizzando: essendo una cena di gala è importante che avvenga in un posto adeguato, per questo ti consiglio di guardare su Meeting Hub e trovare quella più adatta a te!

Location per cene di gala in tutta Italia 

Stabilita la data e trovata la location, devi quindi occuparti della cena che – dal momento che si tratta di una raccolta fondi – nel suo prezzo deve anche includere una percentuale da devolvere in beneficenza.

Per questo devi fare bene i conti e riuscire a decidere un prezzo d’ingresso che non sia troppo eccessivo ma che allo stesso tempo risponda anche alle esigenze della tua raccolta fondi.

Per il catering puoi rivolgerti alla location che affitti: generalmente infatti prevedono già una formula per la cena.

Oppure rivolgerti ad un servizio esterno: su Guida Catering basta scegliere la tua regione per trovare il servizio catering a te più vicino.

Guida Catering cattura

Invia gli inviti seguendo il modello che abbiamo visto all’inizio di questo articolo e ricordati di scrivere il motivo per cui organizzi questa cena.

La ragione dell’invito è la causa che spinge gli invitati a partecipare alla tua raccolta fondi, quindi è molto importante!

Non dimenticarti, qualche giorno dopo, di inviare i ringraziamenti alle persone che hanno partecipato!

Comunicagli anche i risultati ottenuti con i fondi raccolti!

Hai già letto l’articolo Lettera di ringraziamento per la partecipazione ad un evento?

2. Organizzare uno spettacolo di beneficienza

icona microfonoUn altro modo per raccogliere fondi di beneficienza è organizzare uno spettacolo: come, ad esempio, concerto.

Per organizzare un evento del genere dovra:

  • Decidere le band che si esibiranno
  • Fissare una data
  • Sponsorizzare l’evento

Stabilire una data è fondamentale, soprattutto per la prenotazione della location.

Il mio consiglio è di otganizzarlonel weekend.

Per organizzare il tuo concerto di beneficienza ti consiglio di cercare la location che fa per te sul portale Meeting Hub, dove potrai trovare location per concerti in tutta Italia.

Le migliori location per concerti in tutta Italia

A meno che non sia tu stesso ad avere una band, dovrai invitare una band ad esibirsi. Ovviamente dovrai pagare i membri della band,  e dovrai dunque considerare un prezzo per il biglietto d’ingresso, che dovrà ripagare  l’affitto della location, il cachet della band, i costi per la sponsorizzazione dell’evento e la percentuale da devolvere in beneficienza.

Sponsorizzar il tuo evento con delle locandine da affiggere nei pressi dell’evento, in modo che il maggior numero di persone ne venga a conoscenza!

Hai già letto l’articolo Come creare una locandina che spacca per un evento?

Per stampare le locandine puoi rivolgerti a delle tipografie vicino a casa tua oppure puoi affidarti a siti web come PixartPrinting,  per riceverle comodamente a casa tua!

pixartprinting

Non affidarti solo alle locandine: per fare in modo di raggiungere più persone interessate al tuo evento di beneficenza puoi auytarti con Facebook: crea il tuo evento e raggiungi il tuo pubblico.

facebook per raccolta fondi

3. Organizzare una vendita di beneficenza

icona salvadanaioLa vendita di oggetti per raccogliere fondi di beneficenza è un sistema ancora estremamente attuale; dopotutto organizzarla non è affatto complicato.

Se sei un appassionato di hobbistica, puoi mettere in vendita qualsiasi cosa tu sia in grado di produrre: dai dolci ai gioielli artigianali, ai manufatti in legno… insomma qualsiasi cosa!

Certo, se vuoi organizzare una vendita è bene trovare qualcuno disposto insieme a te a darti una mano nel lavoro.

A meno che non inizi a lavorare mesi e mesi prima, non sarà facile riuscire ad avere abbastanza materiale da vendere se sei da solo!

Ma anche qui, facciamo una scaletta di quelle che sono le cose principali da tenere a mente nel momento in cui decidi di organizzare una vendita di beneficenza:

  • Decidere cosa vendere e darti del tempo per realizzarlo
  • Scegliere una data
  • Scegliere la location
  • Sponsorizzare l’evento

Del primo punto abbiamo già abbondantemente parlato: devi scegliere cosa vendere e devi trovare persone che ti aiutino a farlo.

Puoi anche organizzare un mercatino misto, dove ogni stand di hobbistica potrà vendere ciò che vuole, ma tutti uniti con l’obiettivo di devolvere il ricavato in beneficenza.

Trattandosi di una vendita ti consiglio di organizzarla in una fascia oraria che va dal mattino fino al secondo pomeriggio. Un giorno del weekend è sicuramente l’ideale.

Una volta scelta la location che fa per te, pensa alla sponsorizzazione: anche qui ti consiglio di creare  un evento su Facebook e di creare una locandina da affiggere nella città che ospiterà l’evento.

Queste sono solo tre tipologie di evento  che ti consiglio per raccogliere fondi di beneficenza.

Ricorda queste regole fondamentali:

  • Scegli una causa nobile
  • Assicurati che le associazione di beneficenza che vorrai supportare siano genuine e oneste
  • Fai sempre sapere ai tuoi ospiti quali sono gli obiettivi della raccolta fondi
  • Una volta concluso l’evento ringrazia e comunica gli obiettivi raggiunti grazie al denaro raccolto

L’ultimo punto è molto importante: sapere come sono stati investiti i soldi raccolti aiuterà a far sentire chi ha partecipato veramente utile e soddisfatto della propria buona azione.

È una prova dell’onestà del tuo evento di beneficenza e spingerà i partecipanti a partecipare ad altre raccolte fondi che organizzerai.

Vuoi aiutarti con piattaforme di crowdfunding (in inglese: raccolta fondi) per raccogliere i fondi di beneficenza? Invita gli ospiti del tuo evento a devolvere i soldi tramite BuonaCausa.org.

BuonaCausa.org

 

Come funziona?

Basta seguire le semplici istruzioni fornite dal sito web: inserisci il tuo progetto di raccolta fondi con tutti i dettagli, e invita i tuoi ospiti a effettuare le donazioni iscrivendosi al sito.

Ora sei prontissimo per organizzare delle raccolte fondi di beneficenza.

Non ti resta che scegliere la causa che vuoi seguire e metterti all’opera!

Buona fortuna, e fammi sapere come va!

Se l’articolo ti è stato utile, condividilo ai tuoi amici.

Alla prossima!

Francesca Gerardis

Francesca Gerardis

Ebook Meeting Hub

Inserisci i tuoi dati e riceverai gratuitamente via mail l'Ebook completo.

Ben fatto! A minuti riceverai via mail l'Ebook!
Oh oh! qualcosa è andato storto! Riprova più tardi!

Articoli Correlati