Il roadshow è una delle tecniche di marketing più efficaci. Letteralmente significa “mostrare in strada”. Se vuoi scoprire come organizzarne uno, ecco i miei consigli.

Se ti occupi di marketing o lavori nel mondo dell’event planning, probabilmente hai già sentito parlare del roadshow.

È una strategia di comunicazione che ultimamente viene molto utilizzata perché permette di entrare in diretto contatto con i consumatori, interagendo con loro per “aprire le porte” dell’azienda.

In questo articolo voglio spiegarti:

  • La definizione di roadshow
  • Come organizzare un roadshow
  • Cosa fare durante un roadshow
  • Come analizzare i risultati ottenuti

Spero di darti una mano e di chiarirti un po’ le idee. Iniziamo!

1. Cos’è il Roadshow

Il roadshow è una tecnica di marketing utilizzata soprattutto dalle grandi aziende per far conoscere il proprio brand o sponsorizzare l’uscita di un nuovo prodotto.

Questa tecnica prevede che vengano organizzati degli eventi, che solitamente toccano più città, dove il consumatore ha modo di entrare in contatto dal vivo con l’azienda e/o il prodotto.

Questo metodo di promozione è molto utile anche se si vuole far conoscere un marchio a un gran numero di persone, aumentando così la sua “brand awareness” ovvero la sua notorietà.

Per aumentare la notorietà solitamente vengono organizzate delle attività a cui il pubblico può partecipare, queste possono essere di vario genere. Solitamente si cerca di proporre cose che abbiano una certa attinenza con il prodotto, ma non sempre è possibile!

evento roadshow

Ti faccio un esempio per chiarire meglio il concetto.

Se gestisci una marca che realizza prodotti sportivi, come ad esempio palloni da calcio, l’attività che puoi organizzare per i tuoi clienti è quella di vincere dei gadget facendo goal in una porta. Facile, no?

Molto più difficile però è pensare a un’attività da roadshow se sei un gestore telefonico. Chiaramente non puoi coinvolgere i tuoi clienti facendogli fare delle attività attinenti alla telefonia. Ecco perché in questo caso dovrai organizzare delle attività complementari che riportino sempre il logo della tua marca in maniera ben visibile e ripetuta.

Una volta compreso cos’è un roadshow, andiamo a vedere nel dettaglio come organizzarlo dividendo le diverse fasi in prima, durante e dopo in modo da avere una panoramica completa di tutti i suggerimenti adatti!

2. Cosa fare prima di un Road show

icona ideaLa prima cosa da fare nel momento in cui si decide di organizzare un road show è pensare all’idea che si vuole mettere in pratica e prendere tutta una serie di decisioni.

 

Scegliere l’obiettivo

La prima domanda che devi farti è “cosa voglio ottenere dal mio road show?“. Devi scegliere quindi qual è il tuo obiettivo primario:

  • Vuoi promuovere un prodotto?
  • Vuoi fare conoscere il tuo brand in un nuovo mercato?

In base a ciò che hai scelto, avrai le idee chiare su cosa fare nella seconda fase.

Gli obiettivi devono essere SMART:

  • S= Specific (Specifico): cioè essere chiaro e ben definito. Devi puntare solo ad una cosa, restringi il campo. Per esempio peri telefoni vuoi puntare a venderne 100, oppure vuoi puntare ad avere 1000 follower in più sulla pagina.
  • M = Measurable (Misurabile): gli obiettivi devono essere numericamente rilevanti, del tipo: “voglio che per la tappa di xxx partecipi almeno il 20% della popolazione locale”, oppure “in tutti i road show abbiamo incassato un totale di 200.000 euro”. L’importante è che tu riesca a quantificare l’obiettivo, ti servirà poi in fase di analisi dei risultati per vedere se il road show è servito a qualcosa.
  • A = Achievable (Raggiungibile): non puntare troppo in alto, fai delle stime reali in base ai dati che già hai dei tuoi clienti e fissa un’obiettivo che effettivamente puoi raggiungere. Per esempio se scegli Milano non puoi darti come obiettivo 1.300.000 follower in più (cioè tutta la popolazione della città).
  • R = Realistic (Realistico): molto collegato al punto sopra, ma qui si tratta più in termini di attinenza al mondo reale. Quello che vuoi raggiungere, per esempio 1000 follower in più, ti serve veramente? Ti aiuta nelle vendite future? Oppure è una perdita di tempo?
  • T = Time-Based (Temporizzabile): il tuo obiettivo deve avere “una data di scadenza”. Per esempio se decidi che fai il road show per aumentare le vendite del 20%. Quanti mesi di tempo hai per vedere questo aumento? Se il road show si svolge nei 3 mesi estivi, questo aumento di vendite lo vuoi vedere entro il 31 agosto oppure il 30 settembre?

folla a un roadshow

Scegliere il tipo di road show

Se il tuo obiettivo è far conoscere un tuo prodotto devi farlo provare, organizzare delle dimostrative dove viene mostrato come si usa e quali problemi risolve.

Ad esempio se il tuo prodotto è un telefono cellulare devi dare la possibilità a chi lo sta guardando di poterlo toccare e di poter scoprire tutte le sue funzioni.

Per rendere il tutto più stimolante, puoi organizzare dei piccoli contest per chi usa il prodotto. Ad esempio, nel caso del cellulare, puoi far fare delle foto con la fotocamera interna e farle condividere sui social. La più votata vince un premio!

Se invece il tuo obiettivo è aumentare la notorietà della marca, ciò che ti consiglio non è quello che ti aspetteresti.

Infatti, sarà buona cosa concentrarti sulla promozione dei prodotti più che del brand in sé. I prodotti infatti sono sempre in primo piano rispetto alla marca. Sono ciò che acquisteranno i tuoi clienti. Quindi è bene che il road show sia strutturato in modo da aiutare i tuoi clienti ad associare i tuoi prodotti al tuo marchio.

Dove organizzare il roadshow

Ora devi rispondere a questa domanda: “quante e quali città voglio toccare durante il mio roadshow?“.

Ovviamente più città coinvolgerai, maggiori saranno le possibilità di portare a casa i risultati. E’ anche vero però che per ogni città che aggiungerai i costi aumenteranno.

Se hai un budget limitato e quindi puoi coinvolgere solo un certo numero di città il mio consiglio è quello di limitarti a pochi luoghi dove hai maggiore probabilità di avere successo o dove non sei conosciuto e quindi puoi ampliare il tuo pubblico.

Devi poi decidere se organizzare il tuo evento nella piazza principale o in una location eventi. Per utilizzare il suolo pubblico dovrai rivolgerti al Comune della città in questione e fare i dovuti permessi (ogni città ha le sue regole particolari).

Se invece l’evento è esclusivo e ti serve una location altrettanto d’impatto, dai un’occhiata sul nostro portale:

Guarda le migliori location eventi d’Italia

Come promuovere il road show

Fatto ciò, ti manca solo una cosa: creare attesa. Le persone devono sapere che ci sarà il tuo road show e che ci saranno cose interessanti. Insomma, lo devono aspettare con trepidazione!

Per creare attesa puoi portare avanti due strategie opposte:

  • Esplicitare chiaramente quello che ci sarà, in modo tale da generare interesse per tutte le persone interessate a ciò che vendi;
  • Mantenere il riserbo, per cui la gente attenderà il tuo road show ma non saprà esattamente cosa aspettarsi. Questo renderà le persone curiose di sapere e per questo saranno ancora più invogliate a venire.

In entrambi i casi, per promuovere il tuo evento puoi avvalerti dei mezzi di comunicazione tradizionali come le locandine o i volantini da appendere e distribuire vicino la location dove si terrà il road show. Altrimenti puoi anche utilizzare i social come Facebook o Instagram.

Nel primo caso, per stampare i volantini ti basterà rivolgerti a una tipografia, anche online come PressUp. Nel secondo invece devi creare un evento (nel caso di Facebook) o un account (nel caso di Instagram).

pressup

 

Creare un evento su Facebook è molto semplice: basta andare nell’apposita sezione sotto il menu “eventi” e a quel punto seguire le istruzioni. Per crearne uno davvero efficace, però, servono i giusti accorgimenti. Ti lascio qui sotto il link ad un articolo di approfondimento sul nostro blog.

Creare un evento su Facebook efficace

Allo stesso modo per creare un account Instagram basta scaricare l’applicazione sul proprio cellulare e collegarsi con un email o collegare l’account di Facebook della tua pagina aziendale.

2. Cosa fare durante un Roadshow

icona luogoSiamo arrivati al giorno del road show, tutto è pronto, hai pensato tantissime attività per i tuoi ospiti e ti aspetta una giornata ricca di lavoro e di tante soddisfazioni.

Cosa devi fare?

Innanzitutto fai in modo che tutto il tuo staff sappia esattamente come svolgere il lavoro e come comportarsi di fronte ai diversi problemi che possono sorgere durante la giornata.

Prevedi il flusso di gente che arriverà. Ovviamente non puoi prevede il numero esatto, ma puoi fare una stima dei partecipanti. Questo ti permetterà di poterli accogliere e gestire nella maniera migliore.

Una volta considerate queste piccole accortezze e scelte le attività che vuoi che vengano svolte, c’è ancora una cosa da fare.

Fare in modo che anche chi non è presente al road show sappia quello che sta accadendo. Ma come è possibile? Per fare questo ciò che devi fare è utilizzare correttamente i social network.

Per prima cosa scegli un hashtag facilmente ricordabile per la giornata. Può essere #welovexxx (dove xxx sta per il nome del tuo prodotto) o #xxxroadshow. Il cancelletto seguito dalle parole chiave tipico degli hashtag è fondamentale: ti serve per essere trovato sui social.

Ecco un esempio di come funziona la promozione tramite hashtag. Se il  tuo prodotto sono degli occhiali da sole, durante il road show permetti ai potenziali clienti di provarli e farsi delle foto. Questo però a patto che siano condivise sui social network con l’hashtag dedicato. Tutte le foto saranno raggruppate insieme. Basterà cercare l’hashtag sui social e anche chi non c’è potrà vedere i tuoi prodotti.

In più utilizza tutte le potenzialità del web, puoi fare un live twitting, dove su twitter riporti quello che sta succedendo, oppure delle dirette su Instagram così da far vedere anche a chi non ha potuto partecipare quello che sta succedendo in tempo reale.

Questo aiuterà non solo a farti conoscere ma anche a creare aspettativa per le prossime tappe!

Un’altra cosa che puoi fare durante il road show è dare delle notizie esclusive su quello che succederà o su delle novità che riguardano la tua azienda! Sfruttalo come occasione per poter incuriosire ancora di più i tuoi futuri clienti!

ripresa con telefonino di un roadshow

3. Cosa fare dopo un Road show

icona megafonoIl roadshow non è un evento fine a se stesso. Alla fine di settimane e talvolta anche mesi di tour in varie città c’è bisogno di tirare le somme.

Come si fa a capire se un roadshow ha prodotto i risultati sperati?

Misurare i risultati

Innanzitutto bisogna capire se gli obiettivi sono stati raggiunti.

Se come ti ho consigliato prima, hai definito molto bene il tuo obiettivo in maniera SMART, ora sei molto facilitato nell‘analisi dei dati.

Prendi i dati delle vendite, delle visualizzazioni sui social, dei nuovi contatti sulla newsletter..insomma prendi i numeri che ne hai ricavato.

Fai un paragone con i costi: ne è valsa la pena? Ho guadagnato più di quello che ho speso?

Mantieni viva l’attenzione

Anche dopo l’evento, dovrai continuare a mantenere viva l’attenzione di clienti e potenziali clienti che hai incontrato durante il road show, continuando a proporre delle iniziative che possano essere apprezzate e sopratutto ricondotte al tuo brand.

Se hai ottenuto dei contatti dei potenziali clienti (telefono, email, indirizzo postale ecc.) allora puoi mantenere i contatti con i partecipanti al road show mandando loro news, contenuti utili e offerte.

Ah, e naturalmente anche l’invito in anteprima per il prossimo road show!

Ricordati dell’unicità dell’evento

Anche se vedi che il road show è andato a gonfie vele, non farti prendere troppo la mano. Anche se quello che hai appena concluso è stato un successo, non organizzarne subito uno nuovo.

Soprattutto, non vale la pena organizzare un nuovo evento nella stesse città dove sei già stato a pochi mesi di distanza. Purtroppo la gente si abitua e infine si annoia.

Potrebbe essere un’idea però replicare il road show in città dove non è ancora arrivato!

Tieni sempre presente però che i road show comportano un grande dispendio di denaro, non lo dimenticare! Cerca sempre di tenere sotto controllo il budget e gli utili. Il road show è molto bello e dà grandi soddifazioni, ma devi comunque avere la ragionevole certezza di guadagnarci.


Queste sono tutte le informazioni che devi avere per organizzare un road show di successo.

Un road show ben organizzato e apprezzato dal pubblico può portare innumerevoli vantaggi alla tua azienda, quindi è una attività di marketing da tenere sempre presente quando si vuole sponsorizzare un prodotto o un servizio.

Se hai domande a riguardo, o qualche punto che non ti è chiaro, non esitare a scrivermi nei commenti.

Altrimenti condividi questo articolo con i tuoi colleghi e pensa a come poter adattare il road show alle tue esigenze.