Meeting Hub Meeting Hub blog

Numero Verde - Assistenza Clienti

800 082 840

Beacon: cosa sono e come puoi utilizzarli per i tuoi eventi

Senti parlare spesso di Beacon ma non sai cosa sono? Scoprilo in questo articolo in cui ti racconto come puoi utilizzarli con successo per i tuoi eventi!

Da tempo è in atto una rivoluzione nel marketing e nella gestione degli eventi: si tratta dei Beacon.

Tutti ne parlano ma pochi sanno realmente cosa sono e come utilizzarli al meglio per un evento.

E se anche tu sei tra quelli che non li conoscono forse non sai che stai perdendo una grande opportunità per gestire bene gli eventi che organizzi e per personalizzarli!

Se ti affidi solo a tecnologie che conosci senza pensare ai Beacon rischi di perdere molto tempo ma soprattutto di perdere profitto e sono certo che non è ciò che vuoi continuare a fare.

Allora seguimi, in questo articolo ti svelerò tutto sui beacon e sul loro utilizzo che ti permetterà di avere vantaggi nel tuo business e nei tuoi eventi!

Andiamo!

Beacon: cosa sono

Iniziamo dal capire cosa sono i Beacon.

Innanzitutto si tratta di una tecnologia che si basa sul Bluetooth, ovvero sulla trasmissione di dati tra dispositivi elettronici attraverso reti senza fili, le reti wireless.

In Inglese Beacon significa faro. E infatti proprio come un faro emette dei segnali per dei mezzi, questa tecnologia funziona se adottata su brevi distanze (massimo 70 metri) tra due sistemi:

  • il Beacon: anche detto “presentatore”, trasmette dati elaborati grazie ad un posizionamento GPS ed emette dei messaggi precisi con alta frequenza (ogni secondo)
  • una app per smartphone: detta anche “ricevitore”, ce ne sono sia per sistemi operativi Android sia per IOS di Apple e rilevano i sensori dei beacon. In questo modo leggono le sue informazioni trasformandole in messaggi per gli utenti che possiedono l’app

Ma come fanno i Beacon a trasmettere messaggi?

Semplice!

Utilizzano un UUID, cioè un identificativo univoco universale, un codice fatto di numeri e lettere che serve per il funzionamento dei software.

Per coprire un’area di di 100 mq circa all’interno di una location o vicino ad essa il costo medio di un Beacon si aggira intorno ai € 100,00. Una soluzione economica, vero?

Tutto chiaro?

Bene, allora continua a leggere per scoprire per cosa puoi utilizzare i Beacon!

Beacon: come utilizzarli

Ora che ti ho spiegato cosa sono i Beacon voglio farti capire per che cosa possono essere utili.

Ecco tanti usi dei Beacon utili per il business:

  • Marketing di prossimità, ovvero la promozione e commercializzazione di prodotti per un pubblico a breve distanza dai beacon
  • coupon e offerte, esclusive per chi si trova vicino ad emettitori di beacon
  • indoor mapping, ovvero analisi di abitudini di acquisto delle persone in luoghi chiusi come aeroporti, centri commerciali, stazioni ecc.
  • guide turistiche e museali o a servizi
  • analisi di dati che ti torneranno utili per il tuo business

Ma ora ti starai chiedendo cosa serve per far funzionare questa tecnologia e di cosa devi dotarti se vuoi sfruttarla.

Leggi qui!

Tutto ciò che ti serve per far funzionare i beacon è:

  • una connessione
  • delle antenne iBeacon
  • un’applicazione Beacon-ready, cioè costruita per ricevere i dati e i messaggi beacon
  • gli smartphone delle persone a cui vuoi indirizzare i tuoi messaggi e contenuti

Semplice e utile, vero?

Prosegui nella lettura dell’articolo per scoprire come puoi sfruttare i Beacon per gestire i tuoi eventi con successo!

Beacon: come utilizzarli per gli eventi

smartphoneTi ho raccontato tutti gli usi dei Beacon che permettono di aumentare il profitto di un business.

Ora ti spiego quanto i Beacon possono facilitare la gestione di un evento e perchè dovresti cogliere l’opportunità di utilizzarli!

Quando organizzi un evento ci sono tante cose a cui pensare, sia prima, nelle fasi di preparazione, sia durante, per permettere uno svolgimento senza problemi e rendere tutto piacevole per i partecipanti, senza rischiare di fallire.

Se sei un event planner e stai organizzando un evento i Beacon ti danno tante possibilità di personalizzarlo.

Devi sapere che potrai utilizzare i beacon per i tuoi eventi per:

  • l’accreditamento: la registrazione dei partecipanti quando arrivano nella sede di svolgimento
  • le informazioni sull’evento: contenuti che puoi inviare ai partecipanti quando arrivano sul posto per ingaggiarli e coinvolgerli
  • la costruzione di un percorso: un aiuto per l’organizzazione di un evento che coinvolge i partecipanti e li porta a scoprire contenuti in punti precisi della location dell’evento attraverso gli smartphone
  • la connessione tra i partecipanti: il networking, ovvero la possibilità di conoscere persone con gli stessi interessi professionali, è uno dei motivi principali per cui le persone parteciperanno al tuo evento.
  • la traduzione dei contenuti in diretta in tutte le lingue parlate dalle persone all’evento
  • la distribuzione dei gadget: per una gestione senza sprechi
  • la distribuzione di un questionario: puoi costruirlo per avere subito i pareri dei partecipanti sulla qualità dell’evento e memorizzarlo in diretta, poi se necessario puoi offrire dei vantaggi per chi si presta a compilarlo
  • l’analisi dei dati dell’evento: ad esempio il calcolo del numero degli ingressi, utile anche per tenere sotto controllo le visite agli stand di eventuali sponsor del tuo evento
  • un’esperienza digitale completa: indispensabile oggi per coinvolgere i partecipanti, migliorare la loro presenza all’evento e portarli a seguirti anche dopo il termine della tua fiera o del tuo meeting

Hai visto in quante cose ti possono essere utili i Beacon per i tuoi eventi?

In questo video puoi osservare come un evento culturale può sfruttare bene i Beacon e migliorare l’esperienza dei visitatori, mettiti comodo e prendi nota per il tuo prossimo evento!

Ora approfondiamo tutti questi aspetti punto per punto, continua a seguirmi!

Beacon: come utilizzarli per gli accreditamenti al tuo evento

Il primo uso che puoi fare dei Beacon per i tuoi eventi è dedicato alla registrazione dei partecipanti al loro arrivo nella location che hai scelto.

Pensa quanto tempo farai risparmiare in fase di check-in a loro ma anche il vantaggio di gestione per te e i tuoi collaboratori!

Per semplificare il processo di registrazione dei partecipanti e renderlo veloce puoi far posizionare un QR Code su un banner all’ingresso dell’evento. Così eviterai di far cercare l’app ai presenti perchè potranno scaricarla semplicemente inquadrando il QR Code con il proprio smartphone o con un tablet!

Una volta scaricata l’app, i Beacon generano una notifica che chiedere ai partecipanti di registrarsi e con pochi e click potrai ottenere dati utili e il consenso al trattamento dati che ti permetterà di riutilizzarli per strategie di direct marketing e promozione di altri eventi.

Ma se vuoi sapere tutto su come i Beacon possono aiutarti nella fase di registrazione dei partecipanti al tuo evento, leggi questo articolo!

Beacon: come coinvolgere i partecipanti al tuo evento

Come ti ho anticipato i Beacon, se utilizzati all’interno del tuo evento, ti permettono di costruire un percorso per gli utenti sulla base dei contenuti che puoi fornire loro durante la fiera.

Questo utilizzo ti permette di:

  • costruire un vero e proprio percorso, un’architettura dell’evento che ti semplificherà le fasi di allestimento
  • fornire contenuti e la mappa dell’evento ai partecipanti

Coinvolgerai i partecipanti in modo attivo e di sicuro non li farai annoiare!

Ad esempio potresti allestire degli stand con dei monitor TV o delle postazioni con tablet.

Qui i partecipanti possono ricevere delle anticipazioni di contenuti direttamente sul loro smartphone, gli stessi che potranno seguire al monitor in modo esteso ed approfondito e con cui potranno interagire utilizzando i tablet a disposizione.

Per chi completa un percorso, magari con delle richieste specifiche e delle azioni a cui puoi invitare gli utenti, puoi mettere in palio dei premi.

E poi grazie ai Beacon studi gli interessi dell’utente e se qualcuno dei partecipanti è interessato a dei temi precisi, è possibile abilitare l’app per guidarli solo attraverso gli stand specifici senza fagli perdere tempo.

Lo studio degli interessi delle persone torna utile anche per permettere nuove connessioni tra i partecipanti, come ti racconterò tra poco.

Pensa quante cose puoi comunicare e quanto puoi coinvolgere le persone… davvero ingaggiante, non trovi?

Beacon: come utilizzarli per distribuire gadget al tuo evento

Ecco un altro utilizzo dei Beacon che ti semplificherà la vita quando organizzi un evento: la distribuzione dei gadget!

Li hai ordinati, fatti produrre e personalizzare e magari hai scelto dei gadget costosi perchè vuoi offrire qualcosa di particolare, innovativo e soprattutto utile per chi li riceve.

E poi potresti ritrovarti a vedere i partecipanti sprecarli o prenderne più di uno.

Rischi che non ce ne siano abbastanza per tutti!

Bene, grazie alla tecnologia Beacon puoi assicurarti che ogni partecipante ritiri il proprio gadget e che prenda solo i gadget a cui ha diritto, con un funzionamento simile a quello dell’accreditamento o in base alle “regole del gioco” del percorso che hai definito.

Analizzando i dati potresti far recapitare i gadget a chi non li ha ritirati e rendere davvero soddisfatti clienti e potenziali tali!

Scopri in questo articolo dove trovare gadget personalizzati per il tuo evento davvero originali!

Beacon: il networking ai tuoi eventi

Il networking, ovvero la possibilità di conoscere persone con gli stessi interessi professionali, è uno dei motivi principali per cui le persone parteciperanno al tuo evento.

Vorresti perdere l’occasione di utilizzarli al tuo evento per conoscere e far conoscere nuovi professionisti?!

Credo proprio di no!

Allora pensa che la maggior parte delle app utilizza l’auto-tagging del visitatore o l’integrazione con il social network LinkedIn per abbinare i profili in base agli interessi. Così potrai inviare loro notifiche quando sono vicini ad un professionista che potrebbe essere interessante conoscere personalmente e il tuo evento farà nascere nuovi interessanti legami professionali!

Beacon: migliorare l’analisi dei dati e i questionari per gli eventi

Non per ultimo i Beacon ti permettono di analizzare come è andato il tuo evento, il che è fondamentale per organizzare i prossimi e capire cosa non è andato come doveva.

In molti casi i Beacon possono evitare il fallimento nell’organizzazione del tuo evento!

In modo immediato potrai costruire un report, ovvero un’analisi di come è andato l’evento, potrai:

  • scoprire quante persone si sono pre-registrate all’evento e quante hanno effettivamente partecipato
  • capire quali contenuti sono stati scaricati e visualizzati e quanto le persone si sono fermate vicino ad un particolare stand, così da scegliere i migliori contenuti da riproporre o da costruire sulla base di questi per le prossime occasioni
  • avere a disposizione i dati personali e i contatti del target dei partecipanti per poi inviare newsletter sulla base delle loro abitudini
  • promuovere i prodotti di cui hai parlato all’evento o che hai presentato per la prima volta solo a chi ha dimostrato interesse per gli stessi scaricando i contenuti che ne parlano
  • rendere sempre più soddisfatti e coinvolti i partecipanti ai tuoi eventi

Tutto utile per avere successo nel tuo evento, concordi?


Ti ho raccontato cosa sono e come funzionano i Beacon e come puoi utilizzarli per semplificare la gestione del tuo prossimo evento.

Ora non ti resta che provare!

E mi raccomando continua a seguire guide utili su come organizzare eventi iscrivendoti alla newsletter e fammi sapere nei commenti se hai trovato utile il mio articolo e come intendi organizzare il tuo evento utilizzando i Beacon!

Alla prossima!

Francesco Bonometti


meetinghub

Inserisci i tuoi dati e riceverai gratuitamente via mail l'Ebook completo.

Ben fatto! A minuti riceverai via mail l'Ebook!
Oh oh! qualcosa è andato storto! Riprova più tardi!

Articoli Correlati