Meeting Hub Meeting Hub blog
Uomo con temporary reataurant

Cosa sono e come funzionano i Temporary Restaurant

Hai mai pensato di organizzare una cena in una location particolare come il tetto di un grattacielo, il parco di un castello o una palafitta? Bene, allora questo articolo può essere di tuo interesse.

Voglio portarti nel mondo dei Temporary Restaurant.

Sì, lo so, i termini inglesi mettono sempre confusione. Non hai nulla di cui preoccuparti! In questo articolo ti spiegherò:

  • Cosa sono i Temporary Restaurant
  • Quali sono le caratteristiche di un Temporary Restaurant
  • A chi si rivolgono i Temporary Restaurant
  • Come sfruttare le potenzialità di un Temporary Restaurant
  • Come combinare eventi e Temporary Restaurant
  • Esempi di Temporary Restaurant

Bene, è buona cosa, soprattutto quando si ha a che fare con parole straniere, partire dalle definizioni.

Temporary Restaurant: cosa sono

icona piattoUn Temporary Restaurant è un ristorante.

I fattori che distinguono un Temporary Restaurant da un classico ristorante a cui siamo abituati sono due:

  1. La location (non locascion, mi raccomando!). Un Temporary Restaurant, infatti, si distingue per essere sempre collocato in un posto particolare, esotico. Dimentica il classico locale fatto di tavoli, sedie e tovaglie e lasciati trasportare dalla fantasia. La cima di un palazzo, una piattaforma a cento metri d’altezza, una fabbrica abbandonata… Tutti questi posti che ti ho elencato possono essere scenari adatti per un Temporary Restaurant
  2. La temporaneità. La seconda caratteristica che distingue un Temporary Restaurant da un comune ristorante è il carattere della temporaneità, ossia un Temporary Restaurant occupa quelle particolari location che ti ho elencato prima per un breve (talvolta brevissimo) periodo di tempo.

Come vedi, nulla di complicato.

Bene, ora che ti ho detto cos’è un Temporary Restaurant, posso spiegarti qual è la logica che ci sta dietro, ossia come funziona un Temporary Restaurant

Temporary Restaurant: le caratteristiche

icona posateI Temporary Restaurant sono chiamati anche Pop-Up Restaurant perché, proprio come i pop-up che ti si aprono all’improvviso mentre  stai navigando in internet, sono ristoranti che nascono dal nulla, con un ricercato effetto sorpresa.

Oltre a voler suscitare un effetto a sorpresa, un Temporary Restaurant si pone obiettivi ben precisi:

  • Svilupparsi in un contesto atipico. Questo obiettivo si collega in parte a quello che ti dicevo prima: se un Temporary Restaurant nasce in un luogo ben diverso dal normale locale, il cliente fin da subito fisserà nella sua mente il Temporary Restaurant
  • Diversificare il menù. Non aspettarti di andare in un Temporary Restaurant e ordinare una pizza! Aspettati piuttosto di scoprire sapori nuovi e piatti altamente creativi. Uno degli obiettivi del Temporary Restaurant, infatti, è quello di dare un’esperienza indimenticabile al cliente coinvolgendo tutti i cinque sensi. La vista per la location, il cibo per il gusto
  • Mantenere i prezzi accessibili. il Temporary Restaurant, per sua filosofia, vuole garantire un’esperienza di qualità elevata al cliente, mantenendo però i prezzi bassi per attirare una clientela il più varia possibile

Temporary Restaurant: gli obiettivi

icona bersaglioCercando di mantenere questo tipo di struttura e caratteristiche, ogni Temporary Restaurant si pone degli obiettivi da raggiungere.

Quelli comuni a quasi tutti i Temporary Restaurant sono:

  • Cercare di ottenere un grande ritorno economico nel breve tempo. Dietro qualsiasi intento di innovazione e stimolazione del cliente c’è sempre la voglia di guadagnare. Il Temporary Restaurant è una vera e propria attività e come tale deve produrre ricchezza
  • Valutare il successo. Capita spesso che un Temporary Restaurant apra con l’intento di trasformare la sua attività da temporanea a permanente. Il Temporary Restaurant può essere un buon modo per valutare il successo del lavoro e decidere per la definitiva apertura o la chiusura
  • Diversificare. Un Temporary Restaurant, come detto, è un’esperienza ben diversa dal normale recarsi in un ristorante o una pizzeria. Dando al cliente una novità c’è la forte possibilità di creare un bisogno nuovo nella testa del cliente e di trasformare il suo comportamento. Rientra nella logica che regola il mercato di qualsiasi bene materiale.
  • Far conoscere nuovi chef. Un Temporary Restaurant, per la sua forma diversa rispetto al normale locale, attira attenzione su di sé. Questa attenzione poi passa direttamente allo chef e alla sua cucina. Per uno chef, un Temporary Restaurant è un ottimo strumento per farsi conoscere alla clientela e anche all’opinione pubblica

Con questi obiettivi, a che tipo di clientela guarda un Temporary Restaurant?

Temporary Restaurant: a chi si rivolge

icona ristorantePer il pubblico, un Temporary Restaurant può essere una bellissima esperienza sensoriale, una serata passata in compagnia all’insegna della novità.

Per il proprietario invece è anche e soprattutto un’iniziativa che deve portare guadagno.

Ecco dunque che un buon Temporary Restaurant, fin dal principio deve scegliere il suo target, un pubblico a cui rivolgersi. Un Temporary Restaurant si rivolge a:

  • I Foodies. Chi sono? Sono quelle persone che, mosse da un animo curioso, amano trascorrere i weekend e il tempo libero alla ricerca dei buoni sapori. Il fenomeno dei Foodies in Italia è piuttosto recente; è un pubblico nato con l’esplosione della ristorazione nei media (vedi ad esempio il programma Masterchef in televisione).
  • Pubblico giovane. Un pubblico giovane è un pubblico meno abitudinario, più aperto verso la novità, anche a costo di rimanere deluso.
  • Pubblico Social. Al giorno d’oggi si vive sui social. A maggior ragione, un Temporary Restaurant, novità degli ultimi anni, deve guardare ai social media come un canale da sfruttare. Un pubblico social, se soddisfatto dall’esperienza del ristorante Pop-Up, condividerà le sue foto su Instagram e i suoi post su Facebook e Twitter, inserendo il Temporary Restaurant in un circolo virtuoso.

Da ciò che ti sto dicendo, è evidente che un Temporary Restaurant potenzialmente può sfruttare una serie di vantaggi che il proprietario della classica trattoria può solo sognarsi

Temporary Restaurant: vantaggi e potenzialità

icona sacco di denaroAlcuni dei vantaggi che ti sto per elencare, sicuramente li avrai già intuiti leggendo le mie parole:

  • La sorpresa. Un Temporary Restaurant, per la sua natura, può occupare un ambiente che prima era deserto, suscitando una positiva sorpresa (che si trasformerà in curiosità) nel cliente
  • La temporaneità. Voglio spiegarmi meglio: il fatto che un ristorante sia aperto per poche settimane (o per pochi giorni) fa scattare nella testa del cliente la sensazione di essere di fronte a un’occasione da non perdere. È lo stesso meccanismo dei saldi: durano poco proprio per trasformare ogni vendita in un’occasione
  • L’esclusività. È collegato con il punto sopra. Se il cliente penserà di avere poco tempo a disposizione, penserà anche che l’occasione è da sfruttare perché irripetibile. Sarà, insomma, portato a pensare che il Temporary Restaurant sarà dedicato esclusivamente a lui
  • Economicità. Le spese di apertura di un Temporary Restaurant variano ovviamente dalla location scelta, ma difficilmente superano (o eguagliano) le spese di apertura di un ristorante permanente
  • Facilità di promozione. Al giorno d’oggi una pizzeria difficilmente pensa alla propria promozione, e se lo fa, si pubblicizza con il più classico volantino. Un Temporary Restaurant, invece, proprio per il carattere di novità che gli appartiene, può sfruttare appieno tutti i canali che il mondo della comunicazione di oggi offre.
  • Concentrazione delle vendite. Quante volte hai sentito ristoratori lamentarsi degli scarsi affari nei mesi invernali? Bene, con un Temporary Restaurant il problema della stagionalità si elimina alla radice. Le vendite infatti saranno concentrate nelle poche settimane o nei pochi giorni di apertura, limitando anche gli affitti dei locali

Hai visto quanti vantaggi da poter sfruttare?

E non è tutto. Devi tener presente che con un Temporary Restaurant non darai al cliente solo un servizio (per altro di qualità alta). Regalerai una vera e propria esperienza. Il Temporary Restaurant, infatti, proprio per i motivi che ti ho elencato in questo articolo è un vero e proprio evento.

Per questo motivo voglio lasciarti con qualche esempio di Temporary Resaturant, veri casi che possono esserti d’aiuto e ti possono, magari, suggerire qualche idea.

Temporary Restaurant: esempi

Se cerchi ispirazione, le righe che seguono fanno proprio al caso tuo.

Eccoti alcuni esempi di Temporary Restaurant di altissima qualità realizzati in passato.

  • Locanda Don Serafino. Vincenzo Candiano (due stelle Michelin) chef del ristorante Locanda Don Serafino di Ragusa, dal 21 al 27 febbraio 2017 ha aperto un Temporary Restaurant nella famosa Galleria Vittorio Emanuele II a Milano. Lo chef siciliano ha voluto portare la cucina siciliana direttamente nel cuore della metropoli lombarda, servendo piatti e vini della sua regione
  • Eat Drink Design. Questo Temporary Restaurant è stato aperto dal 19 al 28 ottobre 2007 durante la settimana del Design Olandese di Eindhoven. La location, ricavata da un’antica serra industriale, si poneva come obiettivo, il contatto tra il mondo della cucina e quello del design, offrendo un arredamento e un servizio curato nel dettaglio
  • Bon Appetit Supper Club & Café. Nel cuore di Manhattan, un ristorante della nota catena Hard Rock Café è stato adibito a Temporary Restaurant. Il locale è stato trasformato per l’occasione da cima a fondo con l’obiettivo di ricreare negli interni del locale lo stile glamour della rivista Bon Appetit.
  • Nomiya Temporary Restaurant. A Parigi, l’architetto ha installato sul tetto del museo “Il Palazzo di Tokyo” un piccolo Temporary Restaurant trasportabile per 12 persone con vista sulla Senna e ovviamente sulla Torre Eiffel.

Sono solo quattro esempi, ma già ti fanno capire la libertà d’azione che offrono progetti di questo tipo.

Bene, ora sta a te farti venire l’idea vincente.

Buona fortuna e alla prossima!

Giovanni Belcuore

Giovanni Belcuore

Ebook Meeting Hub

Inserisci i tuoi dati e riceverai gratuitamente via mail l'Ebook completo.

Ben fatto! A minuti riceverai via mail l'Ebook!
Oh oh! qualcosa è andato storto! Riprova più tardi!

Articoli Correlati