Meeting Hub Meeting Hub blog
Galateo a tavola: tutto quello che devi sapere

Galateo a tavola: tutto quello che devi sapere

Sei stato invitato ad una cena di gala o se tu che ne vuoi dare una tu e stai cercando la risposta  a quelle domande che ti sei sempre fatto sul galateo a tavola?

Bhé, sei nel posto giusto!

Ci sono tante regole che bisogna rispettare quando ci si siede a tavola, molte delle quali non avresti neanche sospettato, ecco perché sono qui per dirti come ci si comporta, cosa è bene fare e cosa è bene evitare, quello che è permesso e quello che non lo è.

Basta seguire questo manuale del galateo a tavola per poter partecipare ad una cena senza doversi preoccupare di fare brutta figura!

Meglio studiare prima e capire cosa è meglio, piuttosto che ritrovarsi a tavola circondati da forchette e bicchieri senza sapere in che modo utilizzarli!

Sei pronto per questo viaggio nel mondo del galateo a tavola? Partiamo!

1. Cosa si può mangiare con le mani secondo il galateo?

icona paneNulla.

La risposta è molto semplice.

No, non è vero, le uniche cose che dal galateo a tavola sono ammesse essere mangiate con le mani sono il pane e i grissini, ma prima di portarli alla bocca li devi spezzettare.

Una volta che lo hai spezzato, ovviamente, non lo devi rimettere nel cestino, ma nel piattino che è alla tua sinistra, serve a questo.

Sono ammessi nell’essere mangiati con le mani anche gli acini d’uva e i pasticcini. Non le torte o le crostate, per quelle dovrai comunque utilizzare le posate da dolce.

2. Galateo e posate

icona posate e piattoQuando ti ritroverai per la prima volta in una cena di gala vedrai che il quantitativo di posate a tavola non si limita a un paio di forchetta e coltello.

Ci saranno un numero spropositato di posate che non saprai come utilizzare.

Se sei tu a dover apparecchiare la tavola ricorda che le forchette vanno alla sinistra del piatto mentre i coltelli alla destra con la lama rivolta verso il piatto, il cucchiaio dopo il coltello, e le posate da dolce in alto secondo l’ordine: coltellino, forchettina e cucchiaino.

Se le forchette e i coltelli sono più di uno si parte da quelli più esterni e si arriva a quelle più vicine al piatto.

Solitamente per un pranzo di gala dovrebbe esserci una forchetta di varie dimensioni per ogni portata a partire dall’antipasto fino ad arrivare al secondo.

galateo-tavola-posate

Se sei tu il padrone di casa non dimenticare poi delle posate per permettere ai diversi ospiti di potersi servire, non dovranno mai utilizzare le proprie per prendere il cibo dal piatto da portata!

Quando hai finito di mangiare le posate vanno disposte parallelamente sul piatto, così i camerieri, o i padroni di casa, capiranno che possono portare via il piatto.

Mai fare rumore mentre si mangia, mai portare la testa vicino il piatto ma sempre le posate vicino la bocca mantenendo una postura eretta, mai parlare a bocca piena.

3. Come utilizzare i diversi bicchieri?

icona brindisiHai già letto l’articolo Come si dispongono i bicchieri a tavola?

Innanzitutto i bicchieri che vengono messi a tavola devono essere ben ponderati rispetto a quello che viene offerto da bere.

Un bicchiere per l’acqua, il più grande, e uno per ogni vino che viene servito poi, qualora non  venga offerto all’ingresso o in un aperitivo in piedi, un flûte per lo spumante di benvenuto o, altrimenti, per il brindisi finale.

Viene sempre sconsigliato di superare i 5 bicchieri.

Questo genera una gran confusione e sopratutto riempi il tavolo talmente tanto che poi non ci sarà modo di muoversi agevolmente con i piatti.

Se sei tu l’invitato ricorda che non si beve mai con il boccone in bocca e che devi sempre versare da bere prima alle persone che ti sono vicine e poi a te stesso.

Quando c’è un brindisi, oltre ad evitare schiamazzi, non c’è bisogno di alzarsi dalla sedia e tantomeno di stendere eccessivamente il braccio, basterà portarlo all’altezza del viso e rivolgerti al festeggiato con lo sguardo.

Il galateo ci dice anche che non bisognerebbe dire “cin cin”, è un usanza importata dall’oriente, chi vuole fare un augurio prende la parola, con garbo, si intende!

4. Dove mettere il tovagliolo secondo il galateo?

icona tovaglioloIl galateo ci dice che il tovagliolo deve essere messo sulle ginocchia, in nessun altro punto del corpo!

Quindi assolutamente non metterlo intorno al collo come se fosse un bavaglino e tantomeno lasciarlo al lato del piatto.

Si porta alla bocca quando ce n’è bisogno, tamponandosi leggermente. Evita di utilizzarlo come se fosse un asciugamani la mattina!

Il tovagliolo va a destra o a sinistra del piatto?

Se invece stai apparecchiando la tavola sappi che puoi mettere il tovagliolo a destra, a sinistra o anche sopra il piatto.

Quanto dico a destra o a sinistra intendo dopo le posate. Non mettere mai il tovagliolo prima di queste o, peggio ancora, sotto!

Il galateo in teoria non prevede nessuna piega artistica del tovagliolo, ma se ti piace tanto è concessa, il mio consiglio però è di non piegarlo in maniera troppo vistosa, farebbe sembrare la tavola troppo piena.

5. Come si mangia secondo il galateo?

cloche ristorantePer mangiare correttamente secondo il galateo basta seguire poche semplice regole:

  • Non fare rumore mentre si mastica o beve
  • Non parlare con la bocca piena
  • Aspettare che tutti i commensali siano serviti
  • Qualora si abbia nel piatto qualcosa che rischia di freddarsi aspettare che siano i padroni di casa, o i commensali, ad invitarti a mangiare
  • Non mangiare dal piatto altrui, anche se questi stanno lasciando il cibo
  • Mai fare la scarpetta
  • Mai soffiare sul cibo per raffreddarlo

Ho deciso di riportare quelli che sono gli errori più comuni con le rispettive regole, questo non vuol dire che non ce ne siano altre!

6. Dove tenere lo smartphone a tavola secondo il galateo?

icona smartphoneIl galateo è stato scritto quando i cellulari ancora non c’erano, quindi non è ben specificato dove debba essere messo il tanto amato smartphone.

Ciò non toglie che è il buon senso che ci dice che il cellulare a tavola quando si mangia non deve esserci, come non dovrebbe esserci il momento in cui si fotografano i piatti.

Per quanto tutto questo venga accettato ormai, sappi che il cellulare dovrebbe essere tenuto in tasca o in una borsetta, solo in caso di emergenza ti posso concedere di dire ai tuoi commensali che aspetti una possibile telefonata, ma deve essere un’urgenza!

7. Di cosa si parla a tavola?

icona messaggiGli argomenti di conversazione a tavola secondo il galateo possono essere i più disparati, l’importate è che tutti i commensali siano interessati e non ci siano dei silenzi imbarazzanti.

Se è possibile bisognerebbe cercare di portare avanti una conversazione per tutto il pasto, sempre evitando di parlare con la bocca piena!

Ovviamente ci sono degli argomenti che è bene evitare, ne sono un esempio le malattie, la morte, cose “schifose” come cose riprovevoli che si sono viste, cibo avariato, animali che si è trovati in alcuni tipi di cibo.

Insomma tutto quello che può impressionare e rovinare il pasto ai vostri commensali dovrebbe essere argomento tabù.

È importante anche evitare quegli argomenti di conversazione che possono portare a liti, come la politica o la religione, meglio tenere le discussioni lontane dalla tavola (…e dai pasti!).

8. Cosa portare a casa di chi si è invitati secondo il galateo?

icona regaloÈ buona usanza portare a casa di chi ti ha invitato un piccolo pensiero.

Ma cosa è bene portare quando si è invitati a casa di qualcuno a maggior ragione se non lo si conosce abbastanza?

I grandi classici sono sempre cose come:

  • una scatola di cioccolatini
  • una pianta
  • una bottiglia di vino
  • un liquore digestivo
  • dei sigari

Sconsigliati sono i mazzi di fiori, che costringerebbero il padrone di casa a perdere tempo a cercare un vaso che potrebbe non avere o non avere sotto mano, delle torte fresche che devono essere consumate sul momento, a meno che non ti sia messo d’accordo con il padrone di casa rischi di “scavalcare” il dolce che lui ha intenzione di proporti.

Sarebbe meglio informarsi un po’ sui gusti e le abitudini del padrone di casa però. Regalare un liquore ad un astemio non è il massimo, così come regalare una scatola di cioccolatini a un diabetico.

9. Quando bisogna arrivare?

icona orologioPuntuali.

Se si ha un ritardo che supera i 15 minuti è bene avvertire con una telefonata, sperando che tu abbia delle valide motivazioni per aver fatto tardi.

Non è buona educazione neanche arrivare prima del tempo, questo perché potresti cogliere il padrone di casa impreparato e potresti togliere tempo prezioso alla preparazione sua o del cibo!

Arrivare puntuali è indice di rispetto per le regole dettate dal padrone di casa, quindi è assolutamente la cosa più consigliata.

10. Si possono utilizzare gli stuzzicadenti?

icona uomo con occhiali da soleNo.

Gli stuzzicadenti secondo il galateo non sono ammessi a tavola. Neanche se vi coprite con una mano mentre li utilizzate.

Sono un gesto rozzo che non deve in alcun modo esser fatto a tavola, al massimo puoi andare in bagno e cercare di toglierti quello che ti è rimasto tra i denti, il massimo sarebbe poterlo fare con uno spazzolino, portane uno sempre con te!

Spero che queste piccole e semplicissime regole, talvolta dettate dal buon senso, ti possano essere utili per partecipare o organizzare una cena di gala rispettando il galateo e tutti i suoi precetti.

Se hai altre domande a cui dare risposta scrivile nei commenti oppure compra uno dei tanti libri che sono stati scritti sul galateo a tavola dove potrai trovare risposta a tutto quello che ti sei sempre chiesto sul galateo a tavola!

Se hai trovato utile questo articolo, fammelo sapere con un commento qui sotto e condividilo con i tuoi amici!

Alla prossima e…buon appetito!

Francesca Gerardis

Francesca Gerardis

Ebook Meeting Hub

Inserisci i tuoi dati e riceverai gratuitamente via mail l'Ebook completo.

Ben fatto! A minuti riceverai via mail l'Ebook!
Oh oh! qualcosa è andato storto! Riprova più tardi!

Articoli Correlati