Oggi parliamo di un tema abbastanza scomodo, ma che bisogna necessariamente affrontare, cioè la possibilità d’incorrere in incidenti durante un evento.

Partiamo dal presupposto che la maggior parte dei vari sinistri si verificano in ambienti, nei quali c’è un’alta probabilità di perdere il controllo di sé.

Al primo posto mettiamo senza dubbio le serate in discoteca.

Questo perché tra gente ammassata e consumazione di bevande alcoliche e sostanze stupefacenti, il rischio di trovarsi nei guai è molto alto.

Gli eventi, che al contrario sono meno inclini a eventuali incidenti sono gli incontri aziendali o i corsi di formazione.

Il motivo è che in quelle situazioni bisogna mantenere pur sempre una certa formalità e autocontrollo.

In quei casi è veramente difficile che di punto in bianco ci si scateni e si perda il lume della ragione.

Quelli che si trovano sulla via di mezzo sono generalmente le cerimonie private, come compleanni, matrimoni, feste di laurea e via dicendo.

Anche se c’è relativamente tanta gente e si consumano spesso delle bevande alcoliche (parliamo in linea generale di vino e birra, non di vodka e altri alcolici potenti), ciò che garantisce un minimo di sicurezza è l’accesso consentito a persone selezionate per l’invito.

Invece per le classiche serate in discoteca può entrarci più o meno chiunque, ed è questo il pericolo maggiore.

Se sei il titolare di un locale o sei un organizzatore di eventi, quest’articolo fa proprio al caso tuo.

Quando organizzi gli eventi, dovrai tenere conto di questi elementi burocratici:

  • Autorizzazioni di polizia
  • Autorizzazioni locali
  • Misure di “safety & security”
  • Valutazioni e copertura dei rischi professionali
  • Responsabilità giuridiche contrattuali ed extracontrattuali

I riferimenti ai sensi di legge in materia di incidenti durante un evento

Il primo elemento a cui possiamo fare riferimento è l’articolo 17 della Costituzione, che consente a tutti i cittadini di riunirsi in un luogo privato e/o pubblico pacificamente e avvisando le autorità.

Le autorità a cui bisogna mandare la comunicazione d’organizzazione dell’evento sono il Questore della Provincia o, in alternativa, il Sindaco.

L’azienda che organizza l’evento ha due tipi di responsabilità, quella penale e quella civile.

Normalmente la responsabilità civile presuppone il pagamento di una multa nel caso d’inadempienze amministrative oppure contrattuali.

La responsabilità penale scatta nel caso in cui le proprie inadempienze hanno un effetto potenzialmente pericoloso per la collettività, nel tuo caso la sicurezza dei tuoi collaboratori e dei tuoi ospiti.

Nel caso in cui dovesse verificarsi un infortunio, in base alla gravità dell’incidente bisogna valutare il tipo di risarcimento.

Se non si sono verificate gravi lesioni e/o quasi nulla, allora difficilmente si passa per le vie legali.

Ma se, al contrario, il malcapitato di turno ha subito un grave danno psico-fisico, in quel caso devi prenderti carico del risarcimento dei danni ai sensi dell’articolo 5043 del Codice Civile.

Attenzione! Questo vale solo ed esclusivamente se il danno si è verificato per via di una qualsiasi inefficienza della tua azienda.

Nell’eventualità secondo cui il malcapitato dovesse essersi fatto male per via di una propria distrazione o errore e non per responsabilità tua, non corri rischi legali.

La miglior tutela legale è la regolarità

La primissima cosa che devi considerare è la possibilità di sottoscrivere un’assicurazione sui rischi professionali.

Quest’assicurazione ti permette di non rispondere direttamente dei danni causati al malcapitato, soprattutto se si tratta d’incidenti fortuiti.

Inoltre, quando si verificano degli incidenti, spesso le forze dell’ordine approfittano dell’occasione per controllare lo stato di regolarità del locale di turno.

Molte volte è successo che le aziende in questione si sono ritrovate in un mare di guai perché a prescindere dall’incidente, la loro struttura e/o la loro operatività era irregolare.

Chi vive di abusivismo pensa di essere più furbo degli altri, finché non si prende una legnata sui denti dall’Agenzia delle Entrate e dalla Guardia di Finanza.

Ti sconsiglio caldamente d’intraprendere una strada del genere, perché vivrai in un’ansia e preoccupazione costante, che comunque si ritorce negativamente sulle tue prestazioni lavorative.

L’altro aspetto importantissimo che da considerare è che devi avere tutti i permessi delle autorità per svolgere il tuo evento.

Spesso capita che chi cerca di raggirare la burocrazia viene scoperto e non riesce nemmeno a organizzare l’evento.

Chi ce la fa, ma viene scoperto dopo rischia grosso, sia a livello civile che, nel peggiore dei casi, penale.

Tutti i riferimenti ai sensi di legge che ti ho presentato sono tratti da questo documento dell’Accademia degli eventi.

In questo testo troverai tutte le informazioni che riguardano anche il discorso sulla sicurezza, valutazione dei rischi e le autorizzazioni.

Gli interventi di primo soccorso

incidenti durante un evento

Quando è un individuo a subìre un incidente, la primissima cosa che bisogna verificare è la condizione fisica e psicologica.

Se ti rendi conto del fatto che la situazione è tranquilla e non è successo nulla di grave, allora puoi stare sereno e procedere con lo svolgimento del tuo evento.

Nel caso in cui dovesse verificarsi una situazione più grave, allora devi necessariamente interrompere tutto e dare il primo soccorso al malcapitato.

Se ci dovesse essere la perdita di coscienza o uno svenimento, allora bisogna essere più tempestivi perché la posta in gioco è molto alta.

Per prima cosa devi assicurarti che non si crei una folla intorno al malcapitato.

Il rischio è che la persona possa sentire una forte pressione psicologica e questo non va affatto bene.

Inoltre è assolutamente necessario chiamare il 118 per portare alla persona i soccorsi necessari il più presto possibile.

In una situazione del genere bisogna mantenere i nervi saldi e un fortissimo autocontrollo.

Se vuoi avere una guida pratica e dettagliata su come comportarti in tutte le situazioni e avere una preparazione basilare sul primo soccorso, allora ti consiglio di leggere questo articolo.

Incidenti durante un evento: attenzione alla clientela

Se da un lato è vero che la responsabilità maggiore ricade sulle spalle della tua azienda, questa non è una scusa valida per un comportamento irrispettoso da parte di un cliente.

Come ti ho già anticipato, devi rispondere a livello legale e risarcire i danni nel caso in cui in qualche modo la causa dell’incidente possa essere attribuita a una tua mancanza.

Inoltre, per la buona riuscita di un evento anche i partecipanti devono seguire delle regole, sia quelle dettate da te e sia quelle che puntano sul buon senso.

Potrebbe essere più saggio perdere un cliente pericoloso nel breve termine, ma stare più sereno e garantire una maggiore qualità e sicurezza sul lungo periodo.

Ricordati che le mele marce hanno il potere di rovinare tutto il cestino di frutta, pertanto quelle devono essere assolutamente rimosse.

Non avere il timore di essere selettivo.

Se sei dell’idea che devi “far entrare chiunque, basta che paghino”, può essere una strategia che rischia di farti perdere i clienti buoni e attrarre solo quelli problematici.

Meglio prevenire, che curare

Nessuno pianifica la realizzazione di un incidente.

Tutti vogliono che le cose vadano lisce come l’olio e soprattutto tu che hai interessi economici non puoi permetterti d’inciampare in queste situazioni.

Ecco perché devi avere una meticolosa attenzione su tutto ciò che riguarda la preparazione, perché una grande fetta di pericoli possono essere previsti in anticipo.

Spesso la superficialità è l’atteggiamento mentale che lascia andare bene tutto, anche se di fatto non si dovrebbe fare in certe situazioni.

Un pericolo sventato sul nascere è molto meno pericoloso rispetto a un avvenimento nefasto causato dal menefreghismo o dalla mancanza di attenzione e controllo.

Per questo motivo, puoi mettere in pratica ciò che ti ho detto applicando i principi che puoi leggere nell’articolo del blog di Metting Hub intitolato:

“La sicurezza negli eventi: tutto quello che serve sapere”.

Hai un buon motivo per impegnarti sotto questo aspetto, perché la responsabilità di tutto ciò che accade è la tua (soprattutto se qualcosa va storto).

Il mio scopo è quello di metterti di fronte a una realtà oggettiva, che potrebbe anche spaventare un po’.

Però è necessario saper gestire sia gli onori e, in particolar modo, gli oneri, cioè i propri doveri.

Il tuo rischio più grande durante un evento

Quando si verifica un incidente, la prima reazione che hanno le persone che non hanno partecipato all’evento è la seguente:

“Non si fideranno di te e della tua azienda”.

Questo vuol dire che la tua reputazione scende precipitosamente, soprattutto se si viene a sapere di abusivismo e altre cose.

La reputazione e il cosiddetto passaparola sono di vitale importanza per la vita della tua azienda.

Se qualcuno si fa gravemente male per via di un’inefficienza del tuo staff, automaticamente sappi che avrai perso una grande moltitudine di potenziali clienti.

La gente parla e questa notizia si diffonde a macchia d’olio e questo è il peggior danno che tu possa riscontrare nella tua attività.

Il tuo obiettivo principale è quello di prosperare e fornire un servizio di qualità.

La sicurezza dei tuoi ospiti e collaboratori dev’essere una delle tue priorità.

Se tutte queste informazioni che ti ho dato ti sono state utili per imparare a prevenire e gestire incidenti durante un evento, allora segui il nostro blog e iscriviti alla nostra newsletter!