Meeting Hub Meeting Hub blog
ritardo inaccettabile ad un evento

7 motivi per cui agli eventi il ritardo è inaccettabile

Nella vita trovi di continuo persone che arriveranno sempre in ritardo, o che tarderanno nella consegna di un lavoro, nel portare a termine un progetto. O forse sei tu stesso una di quelle! Ma quando si tratta di lavoro, di meeting, di riunioni importanti interne all’azienda o a maggior ragione con clienti o investitori, i ritardi sono inaccettabili… almeno per sette motivi.

1. Non è educato

icona ritardoInnanzitutto, arrivare in ritardo è una mancanza di rispetto nei confronti delle altre persone che ti stanno aspettando, così come lo è non essere puntuale quando hai delle deadline. Non arrivando all’orario stabilito rischi inoltre di dare l’impressione di non essere così interessato alla riunione.

Niente di peggio che far trasparire poca passione e voglia di fare, sia quando lavori a un progetto interno alla tua impresa, sia soprattutto quando devi rapportarti a dei clienti. Nell’organizzazione di eventi, quando il tuo team ha dei tempi prestabiliti e molto limitati, devi dedicarti anima e corpo.

Se anche i tuoi colleghi o clienti dovessero tardare sistematicamente, tu continua ad arrivare giusto: vedrai che alla fine si vede e si sente la differenza tra una persona puntuale e una che al contrario non lo è.

2. Puoi perdere delle opportunità

icona orologioSe non rispetti le scadenze, tardi nel consegnare dei lavori o nel presentarti a dei meeting, rischi di lasciarti sfuggire occasioni di impiego, contratti con potenziali clienti oltre che farai tu stesso fatica ad organizzarti il lavoro se non pianifichi i tempi.

Ancor di più la regola di arrivare puntuali vale per il primo incontro o la prima consegna, visto che spesso la prima impressione potrebbe essere quella decisiva per far sì ad esempio che uno sponsor investa su di te.

3. La tua reputazione rischia di diventare pessima

icona pollice versoCostruirsi delle relazioni solide è importante nel mondo aziendale e fieristico, e ti riuscirà estremamente più semplice se ti sarai costruito la fama di persona affidabile. Dovrai lavorare duro per farti un nome, ma i risultati saranno tangibili (e forse ti verrà perdonata anche qualche mancanza).

Se al contrario ti sarai fatto una cattiva nomea, sarà molto più difficile per te invertire la tendenza e far sì che le persone inizio a fidarsi di te, quindi è fondamentale partire bene e puntuale!

4. In molti non vorranno lavorare con te

icona progettoDai reclami fino all’esclusione dal progetto, le sanzioni interne all’azienda per i ritardatari cronici possono non essere molto leggere. Soprattutto (conseguenza del punto precedente), se non sei mai puntuale, difficilmente le persone si troveranno a proprio agio nel lavorare con te.

In qualsiasi team, gli individui puntuali e affidabili sono molto apprezzati e tenuti in gran conto, quindi anche in ottica di carriera futura ti conviene iniziare subito a mostrarti come persona sulla quale i colleghi possono sempre contare. Ovviamente questo vale anche con i clienti: se non sei puntuale, rischi di perderli.

Come abbiamo detto, mostrarti disinteressato è un segnale davvero pessimo, e arrivare in ritardo è la prima cosa da evitare. Scrivi i tuoi appuntamenti su un’agenda, sul calendario, mettiti cento sveglie sul telefono, insomma usa tutti gli stratagemmi possibili!

5. Puoi innescare un preoccupante circolo vizioso

icona orarioSpesso nella pianificazione di un evento, come in moltissimi altri lavori, i compiti vengono divisi tra individui o gruppi di persone. La sinergia tra le varie componenti della filiera è fondamentale: per far filare tutto liscio, devi per forza di cose rispettare la tabella di marcia.

Se tarderai nel fare la tua parte, ne risentiranno tutti gli altri, e tutto l’intero progetto rischia di subire ritardi. Anche qui, si tratta solo di organizzazione e correttezza: se proprio sai di non farcela per una data determinata, cerca di realizzarlo in anticipo, e di comunicarlo ai tuoi interlocutori, in modo che si possa rivedere la strategia con calma.

L’essere puntuali è, come detto, in primis una questione di rispetto reciproco. Sei tu il primo a risentirne se gli altri ti fanno aspettare ad un appuntamento o ti costringono a ritardare la fine di un lavoro, per cui devi essere tu stesso a iniziare a dare il buon esempio, essendo sempre e comunque puntuale.

6. Le persone non parteciperanno ai tuoi eventi futuri

icona svegiaL’attenzione al rispetto dei tempi di un evento non va tenuta in conto solo in fase organizzativa, ma anche e soprattutto durante il suo svolgimento perché, in fin dei conti, il tuo interlocutore principale, la cartina di tornasole della buona o cattiva riuscita di un evento, sono i partecipanti.

Se nello svolgersi dell’appuntamento ci sono continui problemi, rinvii o addirittura annullamenti, non ci farai una gran figura. C’è sicuramente una soglia di tolleranza da parte dei partecipanti, ma non tirare troppo la corda con i ritardi e soprattutto prendi tutte le precauzioni per assicurare gli standard e la qualità dell’evento anche in caso di contrattempi dell’ultima ora.

7. Potresti compromettere la riuscita del tuo evento

icona orologioNel mondo dell’event management dovrai continuamente confrontarti con la necessità di far incastrare tutto secondo i tempi prestabiliti. Per questo devi lasciarti dello spazio per eventuali cambiamenti, e devi dare l’impressione di avere sempre la situazione sotto controllo.

Bisogna inoltre programmare con anticipo, pianificare tutto nei minimi dettagli, farsi dei promemoria e costruire una tabella di marcia efficace. A volte potresti essere fortunato e avere segretari o collaboratori ad aiutarti, ma spesso sarai costretto a cavartela da solo. Ricorda: se organizzarti il tempo è fondamentale, essere in ritardo è vietato!

Scopri qui le migliori location per eventi in tutta Italia!

Gianluca Cedolin

Gianluca Cedolin

Ebook Meeting Hub

Inserisci i tuoi dati e riceverai gratuitamente via mail l'Ebook completo.

Ben fatto! A minuti riceverai via mail l'Ebook!
Oh oh! qualcosa è andato storto! Riprova più tardi!

Articoli Correlati