In questo articolo parleremo del badge per eventi. Uno strumento assolutamente indispensabile, soprattutto per gli eventi di grosse dimensioni, come fiere, congressi o mostre.

Hai presente quel cartellino identificativo che indossano gli operatori di settore quando vai in fiera? Ecco proprio quello…

Anzi, se sei entrato come visitatore è probabile che anche tu ne abbia ricevuto uno…

Uno strumento quotidiano insomma, che a volte diamo per scontato. Eppure è fondamentale! Senza il supporto dei badge tutto sarebbe più complicato… anzi, non esagero se ti dico che non si capirebbe più nulla. Vedresti organizzatori e partecipanti andare qua e là alla rinfusa, tra code, litigi e sbarramenti!

Insomma, avrai intuito che questo prezioso strumento ci evita un gran casino, aiutandoci a snellire le procedure e fare meno errori.

Per usarlo bene, però, bisogna conoscerlo! Quindi la domanda da farsi è: cos’è un badge?

Scendiamo nel dettaglio e andiamo ad analizzare questo importantissimo accessorio per meeting!

Badge: cos’è

icona badgeIl significato di badge in italiano è “cartellino identificativo personale”, cioè una sorta di tessera che viene data in dotazione di ogni persona coinvolta in una attività.

I dati riportati sono in genere nome, cognome e ruolo, a cui si aggiungono altri dati a seconda delle esigenze specifiche.

Questa tessera è strettamente personale. Il proprietario è l’unica persona che può esibirlo. Questo significa che non può essere prestato.

Attenzione a questo punto. Scambiarsi il badge può configurare reato di sostituzione d’identità (articolo 494 del Codice Penale italiano). Certo, è vero che in genere quando scambi il cartellino con un tuo amico è per saltare la coda e non certo per sovvertire l’ordine costituito, ma è meglio non scherzare troppo con la legge!

Dove si usa

Il badge è un accessorio comune in due tipi di situazioni.

  • Innanzitutto, aiuta la gestione di grandi eventi come meeting, congressi e fiere.
  • Inoltre, lo si può ritrovare presso ospedali, stazioni di polizia e tutte quelle attività che richiedono l’identificazione rapida e sicura delle persone che accedono ai locali.

Anche se le situazioni in cui viene impiegato sono molto diverse tra loro, non ci sono grosse differenze. In sostanza, il badge per eventi non è poi così diverso rispetto agli altri tipi.

Dimensioni

In genere, le dimensioni del badge sono quelle di una carta di credito.

Qui ti racconto una piccola curiosità a cui forse non hai pensato. Forse non ci hai mai fatto caso, ma tutte le carte di credito del mondo hanno le stesse dimensioni. Questo è molto utile e, per quanto possa sembrare strano, porta all’economia un vantaggio di svariati miliardi l’anno. Infatti, standardizzare questi oggetti permette di inserirli agilmente nelle tasche interne di qualsiasi portafoglio, favorendo in modo indiretto gli acquisti con carta di credito!

Ma questo cosa c’entra con i badge?

C’entra, perché anche questi cartellini devono essere inseriti in pratiche buste portabadge di dimensioni standard. Se le dimensioni non fossero standardizzate… ci ritroveremmo in un gran casino!

Ma ora andiamo al sodo.

Quali sono le dimensioni standard dei badge?

icona badgeEsiste uno standard internazionale, noto col nome di ISO/IEC 7810, che stabilisce con precisione millimetrica quanto devono essere grandi.

Le dimensioni standard dei badge:

Spessore: 0,76 mm

Lunghezza: 85,60 mm

Altezza: 53,98 mm

Contenuto del badge

Prima ti ho detto che nel badge sono presenti informazioni personali, a volte corredate da una fotografia e altri dati utili a seconda delle esigenze del caso.

Per esempio, nel caso di un cartellino di riconoscimento per eventi, può essere riportato il ruolo della persona all’interno dell’organizzazione. Oppure, possono essere specificati i privilegi di accesso ai servizi della location che ospita l’evento, altrimenti per l’accesso all’area VIP.

Oltre a informazioni scritte, possono essere presenti codici a barre o QR code.

Questa è una soluzione tecnologica sempre più utilizzata nei badge per eventi perché permette di aumentare esponenzialmente i dati contenuti sulla scheda.

Ma andiamo con ordine…

Sia il codice a barre che QR Code sono codici grafici che permettono l’accesso, tramite un apposito lettore, ai dati di registrazione dell’utente che lo indossa.

Questa è la teoria. Vediamo come funziona in pratica.

Un visitatore va in fiera. Durante la fase di registrazione fornisce tutti i suoi dati, che vengono immagazzinati in un database informatico accessibile tramite un indirizzo Internet criptato.

L’indirizzo viene trasformato tramite programmi appositi in un codice grafico.

Quando un espositore vuole raccogliere i dati del cliente, non dovrà fare altro che utilizzare uno strumento opportunamente programmato o una app per smartphone dedicata per leggere il codice e accedere ai dati.

Badge magnetico

A volte i badge contengono una banda magnetica del tutto simile a quella delle carte di credito.

Il cartellino di riconoscimento magnetico può contenere informazioni più dettagliate di quelle stampate direttamente sul materiale plastico. I dati possono essere letti con un apposito lettore di card.

Quindi, per sapere tutto riguardo una persona, basterà strisciare la scheda nell’apposito lettore.

In genere questo sistema viene utilizzato presso scuole, università o posti di lavoro. Non si presta particolarmente bene per gli eventi perché i partecipanti non amano avere l’impressione di timbrare il cartellino!

Giunti fin qui, hai ben chiarito che cos’è un badge. Ora non ti resta altro che scoprire come crearlo!

Come creare un badge

icona badge Ci sono ben 4 modi per creare un badge. Te li spiegherò qui di seguito partendo dal modo più semplice ed economico.

Modello Word badge

Qui partiamo da una soluzione estremamente economica. Anzi, la più economica in assoluto: compilare il template preimpostato e stamparlo con la tua stampante di casa.

Su Badgepoint.com puoi trovare un vasto assortimento di modelli di badge compilabili in formato doc.

Badgepoint

Naturalmente questi modelli sono utili a chi non ha troppe pretese e si adatta ad una soluzione spartana ed economica.

Vuoi conoscere altri metodi per crearli gratis? Dai un’occhiata a

Come creare dei badge gratis

Se invece hai bisogno di un badge per eventi di aspetto più professionale, qui di seguito ci sono ottime soluzioni.

Stampa del badge online

In questa parte ti spiegherò come ottenere dei badge personalizzati tramite servizi online.

Se stai pensando ad un sito dove smanettare con un editor e creare il tuo bel cartellino da ordinare e ricevere direttamente a casa tua, devo darti una brutta notizia. Purtroppo non esiste nessun servizio di questo tipo.

Per ottenere il tuo badge online dovrai seguire procedure un po’ farraginose. Ma niente paura! Infatti, ho trovato due servizi molto utili e completi che ti permettono di stampare online queste schede e riceverli a casa tua.

  • Il primo è CardFacile. È attualmente uno dei migliori servizi per quanto riguarda il mondo delle card in PVC. L’azienda è ben focalizzata su questo genere di prodotti e offre una gamma davvero molto vasta di soluzioni tra cui senz’altro troverai quella che va per te! Entrando nel sito, potrai scegliere tra una vasta scelta di tessere impostate. Ad esempio, poi trovare tessere con il codice a barre, con il rilievo, con spazio per la foto, con il foro per inserire il laccetto, con una numerazione crescente e così via. Cardfacile
  • Un altro servizio online per ordinare il tuo badge per eventi e Pixartprinting. È un po’ meno focalizzato rispetto al precedente però anch’esso offre una buona gamma di prodotti. Il vero punto di forza di questo servizio è la chat. Infatti, non sarai costretto a scrivere email o compilare moduli. Se avrai dubbi o domande non dovrai far altro che rivolgerti direttamente al servizio chat che ti risponderà in tempo reale dipanando qualsiasi tuo dubbio.

Pixartprinting

Queste erano le soluzioni per chi vuole ordinare on line. Ma se sei un tipo analogico, ecco cosa devi fare!

Aziende che stampano badge per eventi

Il badge, come abbiamo detto finora, non è altro che una card plastificata di dimensioni standard. Quindi, è possibile richiederla presso molti laboratori di grafica e stampa. Quindi, puoi recarti da un grafico della tua città e richiedere un preventivo.

Stampante per badge

Se sei un organizzatore di eventi e i tesserini di riconoscimento sono il tuo pane quotidiano, potrebbe essere economicamente conveniente fare tutto in autonomia acquistando una stampante per badge.

Sul mercato ce ne sono davvero molte… più di quanto tu possa immaginare!

Ovviamente non ho lo spazio per descriverle tutte nel dettaglio, per cui ne ho selezionata una particolarmente interessante, specialmente se sei alle prime armi o non hai molta dimestichezza con la grafica: Badgy.

Badgy

Questa azienda ha sviluppato stampanti per badge di buona qualità con un prezzo variabile tra i 100 e gli 800 euro.icona salvadanaio

La vera forza di Badgy però non è solo la stampante ma il fatto che, compreso nel prezzo, puoi ottenere un software dedicato per la produzione di badge personalizzati.

Come se non bastasse, all’interno del pacchetto trovi anche dei modelli che potrai personalizzare a tuo piacimento.

Se invece vuoi dare un’occhiata agli altri modelli, su google ne trovi una marea con un prezzo variabile dai 280 euro circa fino ad oltre 1000 euro.

Gli accessori

Un badge per eventi che si rispetti è sempre accompagnato da due imprescindibili accessori. Adesso ne parleremo…

Portabadge

Il porta badge è una bustina in cui viene inserita la tessera di riconoscimento.

Essenzialmente ce ne sono di due tipi.

  • icona distintivoPortabadge in pelle. Questa è la tipologia di busta più elegante e professionale. All’apparenza assomiglia a una piccola borsa con un lato trasparente da cui si può vedere quello che c’è scritto sulla tessera. A volte è semplice, ma a volte è apribile come i distintivi della polizia nei film americani. In genere, il prezzo si aggira intorno i €10 per quelli in vera pelle, mentre quelli in finta pelle costano un po’ di meno.
  • Portabadge in PVC. Questo è sicuramente il porta badge più diffuso e anche il più economico. Si tratta di una bustina di plastica trasparente di piccole dimensioni. Nella parte superiore è dotata di una clip in metallo o di plastica dura. Questa è utile per appendere il cartellino al taschino della giacca o all’apposita stringa da indossare intorno al collo. I prezzi di questo accessorio sono veramente molto bassi, nell’ordine di pochi centesimi cadauno.

Ovviamente, se vorrei acquistare un porta badge, sappi che il prezzo finale del tuo ordine sarà influenzato dalla quantità per ordine. Quindi, più ne acquisti e meno paghi.

Laccetto porta badge

Si tratta di una cordicella che serve per indossare il badge a mo’ di collana.

Ce ne sono tre tipi.

  • Laccetto semplice. si inserisce nel buco presente nella parte superiore della bustina porta badge. In genere è poco estetico e quindi non viene usato molto negli ambiti degli eventi professionali.
  • Laccetto con clip incorporata. La clip è una piccola molletta che permette di agganciare il laccetto alla bustina porta badge. Inoltre, ne esistono versioni che hanno un piccolo moschettone al posto della clip.
  • Laccetto con portabadge incorporato. In questo caso il laccetto porta badge è unito al porta badge e non può essere rimosso.

Laccetto porta badge personalizzato

icona badgeLa cosa bella del nastro porta badge è il fatto che puoi personalizzarlo.

Ma cosa devi fare per ottenere il tuo nastrino personalizzato?

Non è nulla di difficile!

Puoi rivolgerti ad aziende specializzate come Photoworld.it o su Eurographic.com inoltrando una richiesta.

Entrerai in contatto con l’azienda che ti guiderà nella creazione del nastro personalizzato per il tuo evento.

Naturalmente i costi possono variare molto e dipendono in sostanza dal costo dello studio grafico diviso per il numero di laccetti. Come per il portabadge, più laccetti personalizzati acquisti, meno li pagherai per unità.

In ogni caso, il prezzo è una preoccupazione relativa. Questo è un accessorio che costa veramente poco, nell’ordine di qualche centesimo fino a un massimo di pochi euro per le versioni più raffinate.

Badge per eventi: non è finita qui…

In questo articolo ti ho descritto nel dettaglio che cos’è, a cosa serve e perché è importante all’interno di un evento.

Ti ho anche parlato del modo in cui puoi produrre il tuo badge personalizzato e di quali accessori hai bisogno per sfruttare al meglio questo utile strumento.

È chiaro che quanto esposto fin qui è solamente una minima frazione di tutto quello che si potrebbe dire sull’argomento. Ma ho preferito non entrare troppo nel dettaglio proprio perché voglio darti un’infarinatura generale e aiutarti ad affrontare le basi.

Però, se vogliamo approfondire l’argomento, possiamo parlarne nei commenti!

Intanto rimani in contatto con noi!