Meeting Hub Meeting Hub blog
promozione evento con un video

Come promuovere un evento usando un video

Vuoi organizzare un evento eccezionale? Ecco per te una guida utile dove troverai informazioni e consigli su come pubblicizzare un evento con i video!

Che strumenti usi per promuovere il tuo evento? Come fai a farti conoscere dalle persone? Hai mai provato a registrare dei video?

Se non l’hai ancora fatto ti consiglio di correre subito a prendere la telecamera perché stai perdendo una grande opportunità di successo.

Se ai tuoi eventi partecipano solo poche persone forse è perché sei concentrato sulla logistica ignorando il coinvolgimento dei partecipanti.

Proprio per questo motivo dovresti armarti di telecamera e seguire i consigli che ti presenterò a breve.

Scoprirai 5 diversi modi per promuovere un evento utilizzando un semplice filmato!

icona pensieroL’evoluzione dell’Homo Sapiens Sapiens è l’Homo Videns. Siamo tutti noi, immersi ogni giorno in un mondo riempito da miliardi di immagini e video, dei quali non potremo più fare a meno.

Una cosa è certa: il web è ormai pieno zeppo di contenuti video,  ed un motivo c’è:  i contenuti di questo tipo hanno un’enorme risonanza all’interno delle reti sociali online. Questo perché i contenuti visuali sono molto più coinvolgenti e ricchi di informazioni rispetto ad altri tipi di comunicazione mediata.

Un filmato è potente proprio perché è in grado di creare coinvolgimento e interazione, due elementi che rendono questo strumento incredibilmente attraente agli occhi di tutti coloro che hanno bisogno di conquistare il loro pubblico.

Un organizzatore di eventi come te ne saprà qualcosa.  Coinvolgere non è facile, ma è necessario. Se le persone si sentono partecipi probabilmente andranno a parlare dell’evento ad altre persone, attirando altro pubblico disposto a seguirti. Gli utenti vanno impressionati!

Ti presenterò 5 modi per promuovere un evento utilizzando un semplice video. Nello specifico vedremo insieme:

  1. Come creare un video di ringraziamento
  2. Come creare un video-crowdsource
  3. Come creare un webinar
  4. Come creare un video-contest
  5. Come creare un video-teaser di promozione

1. Come creare un video-teaser di promozione

icona megafonoSe vuoi farti conoscere ovviamente devi pubblicizzarti e creare un video è uno dei migliori modi per farti notare. Per presentarti, non c’è niente di meglio che ideare un video-teaser promozionale, utile per informare ed invogliare le persone a partecipare al tuo evento.

Se la location dell’evento è uno spazio originale o di una certa rilevanza potresti recarti sul posto qualche giorno o settimana prima e riprendere i preparativi.

Scatta qualche foto o registra brevi filmati di ciò che sta accadendo, mostrando persone indaffarate a preparare gli allestimenti affinché tutto vada per il meglio.

Ferma alcune delle persone presenti e poni loro qualche domanda. Chiedi quali sono le loro aspettative per l’evento e come si sentono sapendo che ne prenderanno parte.

Amalgama bene il tutto e, nel caso in cui l’evento non sia nuovo, inserisci spezzoni di video registrati nel corso dell’evento precedente, per esempio quelli dell’edizione dell’anno prima.

2. Come creare un video-contest

icona coppaTutti amano il brivido della sfida, soprattutto se questa ha a che fare con questioni che interessano da vicino.

Se hai una pagina Facebook una buona idea per promuovere il tuo evento è creare una video-competizione tra gli utenti.

Chiedi alle persone che ti seguono di creare un video con certe caratteristiche per ottenere un premio.

Spiega loro il tema di cui vorresti trattare e fornisci indicazioni sulla lunghezza, dopodiché apri le danze!

Ovviamente perché ci sia una sfida bisogna che il premio offerto sia irresistibile. Ad esempio, qualche settimana prima dell’evento potresti annunciare sulle piattaforme social che offrirai dei biglietti omaggio a tre persone fortunate.

“A breve saranno messi in palio 3 biglietti per l’evento! Chi saranno i fortunati? Maggiori informazioni a breve. Continuate a seguirci!”

Lasciato passare un po’ di tempo puoi finalmente annunciare l’avvio di un video-contest… nel quale (ad esempio) chiedi esplicitamente agli utenti di mostrare cosa farebbero se dovessero vincere uno di quei biglietti.

“La sfida è aperta! In palio ci sono 3 biglietti per l’evento dell’anno! Se vuoi partecipare anche tu crea un video! Mostraci ciò che farai se dovessi vincere uno dei biglietti in palio e pubblica il video sulla nostra pagina entro il giorno x”

I partecipanti che posteranno i 3 video più originali riceveranno gratuitamente i biglietti. In questo modo gli utenti avranno modo di interagire e di dare sfogo alla loro creatività.

Più i video saranno coinvolgenti e più gli utenti ne rimarranno impressionati, aumentando la voglia di partecipare. Un contenuto di questo tipo ha le potenzialità di diventare virale nel giro di pochissimo tempo. Ciò non può che portarti un aumento in termini di visibilità.

3. Come creare un webinar

icona webinarPer alcune tipologie di evento è utile organizzare un Webinar, ovvero un seminario online.

Potresti invitare un ospite importante che ha partecipato ad uno dei tuoi eventi  precedenti ed intervistarlo in tempo reale, oppure lasciare che siano i futuri partecipanti a fargli delle domande.

Un’intervista di questo tipo è un modo semplice per mettere in luce gli aspetti positivi e i vantaggi che si possono ottenere partecipando all’evento.

Una cosa è però fondamentale: stai attento alle domande! È necessario arrivare preparati e pensare prima quale obiettivo si vuole centrare tramite il video.

Chi vuoi attirare? Nuovi partecipanti o nuovi sponsor?

– Se vuoi attirare nuovi partecipanti potresti chiedere all’ospite:

Perché hai partecipato a questo evento? Che cosa caratterizza questo evento rispetto agli altri? Che cosa ti è piaciuto di più?

– Se vuoi attirare nuovi sponsor invece è opportuno domandare:

Perché ritieni che questo evento dovrebbe essere supportato a livello finanziario?

Se hai bisogno di convincere qualcuno a partecipare o a comprare qualcosa da te, devi capire perché altre persone lo stanno già facendo.

4. Come creare un video crowdsource

icona mani alzateChi ha detto che il video devi farlo da solo? Ci sono persone che sarebbero ben disposte a farlo al posto tuo!

Trova un gruppo di persone entusiaste, volontari o partecipanti; metti nelle loro mani una flip camera e chiedi loro di fare un video nel corso dell’evento.

Come ricompensa potresti permettere loro di tenersi la fotocamera. In questo modo avrai tanti video differenti ripresi da diverse prospettive. Materiale ottimo per essere montato in un video professionale e ovviamente essere condiviso sulle piattaforme social!

5. Come creare un video di ringraziamento

icona presentazioneL’evento è finito, è il momento di tirare le fila e di riassumere tutto ciò che è stato fatto.

È l’occasione giusta per creare un video riassuntivo di ringraziamento, da condividere con tutte le persone che hanno partecipato.

Prendi il meglio di tutto ciò che hai ricavato dai video precedenti ed inseriscilo in un video finale di ringraziamento rivolto a tutti i partecipanti: speaker, ospiti speciali e pubblico.

Mostrare a tutti coloro che ti seguono che apprezzi il loro supporto è la chiave per ottenere una fiducia duratura, e mantenere il rapporto sempre vivo.

Se invece vuoi creare qualcosa di più innovativo ti presento un’applicazione interessante.

Si chiama Storify e ti consente di creare un flusso di racconto unendo i contenuti digitali pubblicati sul web, ad esempio: post di Facebok, tweet, video, siti, link, foto. Ogni frammento può essere collegato a ciò che lo segue e ciò che lo precede tramite testi e descrizioni. In questo modo puoi integrare il tuo video di ringraziamento con commenti che hai rilevato a proposito dell’evento o foto scattate dai partecipanti, creando un’interessante storia.

Ed ecco illustrare alcune tipologie di video. Il tutto può sembrare semplice, ma può non essere abbastanza.

Ci sono dei piccoli accorgimenti che dovresti adottare per evitare che tutto il lavoro svolto risulti un buco nell’acqua.

Si tratta di 3 semplici suggerimenti:

1. Parti alla grande!

icona corsaCome ho già detto, un video deve attirare l’attenzione, e la cosa più importante è che deve farlo sin dal primo impatto.

La prima cosa che una persona vede di un video è l’immagine di anteprima:  se quella piccola icona attira l’attenzione ed incuriosisce con tutta probabilità l’utente aprirà il video. Prima di scegliere le immagini da utilizzare ti consiglio di leggere la nostra guida sul corretto utilizzo delle immagini.

Seconda cosa: un video promozionale deve catturare l’attenzione sin dall’inizio, sin dai primissimi secondi. Come ho già detto viviamo in una società piena zeppa di immagini, di conseguenza tutte le persone hanno sviluppato dei filtri mentali che permettono loro di scremare tutto ciò che si trovano di fronte agli occhi e di dare attenzione solamente ai contenuti che interessano o colpiscono di più.

Quando le persone si trovano davanti ad uno schermo per passare il tempo, la loro soglia di attenzione si abbassa ancora di più, quindi se si accorgono che ciò che stanno vedendo è anche un minimo noioso rivolgono subito la loro attenzione verso qualcos’altro.

Ecco perché è importantissimo che un video sia attrattivo dal momento in cui viene premuto ‘play’, solo in questo modo è possibile guadagnarsi la piena attenzione dell’utente.

2. Ricerca un editing di qualità!

icona polliceUn video con un buon montaggio ed una buona grafica ottiene sicuramente un migliore effetto. O meglio: una bella immagine vale più di mille parole.

Sembrerà scontato, ma non tutti curano molto questi due aspetti, e finiscono poi per pagarne le conseguenze, ovvero: basse visualizzazioni e scarso engagement.

Non c’è bisogno di ricorrere ad uno studio di riprese per girare il video, tuttavia ricorda sempre che sei in grado di creare un video con una buona qualità ed un montaggio originale sei a cavallo.

Inoltre c’è un altro aspetto a cui dovresti fare attenzione, ovvero la durata del video.

Il proverbio dice “meglio abbondare che deficere” ma non vale per i video.

Un video lungo annoia, quindi è sicuramente meglio creare un contenuto più breve ma coinvolgente. Se hai tante cose da dire e non riesci proprio ad abbreviare piuttosto crea due video separati.

3. Includi una call-to-action!

icona bambolaSpingi i visitatori a seguirti sui Facebook o Twitter, oppure incoraggiali ad iscriversi alla tua mailing list, ma soprattutto, invogliali a registrarsi al tuo prossimo evento!

Gli utenti vanno imboccati: se non sei tu a dire loro quello che devono fare è difficile che lo facciano da soli!

Ed eccoci giunti alla fine. Ti ho dato alcuni spunti per promuovere il tuo evento  utilizzando dei video in modo creativo ed originale. Adesso è arrivato il momento di mettersi in gioco e  sperimentarne alcuni.

Una volta creati condividili sulle tue piattaforme social e vedrai che la tua visibilità aumenterà tanto quanto le persone disposte a partecipare al tuo prossimo evento!

Scopri le migliori location per eventi in tutta Italia!

Sofia Poleni

Sofia Poleni

Ebook Meeting Hub

Inserisci i tuoi dati e riceverai gratuitamente via mail l'Ebook completo.

Ben fatto! A minuti riceverai via mail l'Ebook!
Oh oh! qualcosa è andato storto! Riprova più tardi!

Articoli Correlati