Meeting Hub Meeting Hub blog
costo viaggio in auto, aereo, treno

Costa meno un viaggio in auto, aereo o treno? Piccola guida al risparmio sui costi di un viaggio

Devi organizzare un viaggio di lavoro da Milano a Roma: quale mezzo di trasporto scegli? In questo articolo troverai alcuni pratici consigli per organizzare il tuo prossimo viaggio di lavoro e confrontare auto, treno e aereo valutando le spese e ottimizzando i consumi!

Nella giungla delle offerte last-minute e dei tools utili per il calcolo dei costi di un viaggio, è difficile non rimanere stupiti o addirittura disorientati. Negli ultimi anni le soluzioni di trasporto per i viaggiatori si sono moltiplicate.

Nel mondo delle ferrovie, Trenitalia deve fare i conti con l’alta velocità e la comodità dei treni Italo. Le compagnie aeree low cost fanno a gara a chi aumenta i voli e crea nuovi collegamenti tra le principali città italiane ed europee. Perfino chi decide di muoversi con un mezzo tradizionale come l’automobile conosce le nuove applicazioni che assistono il conducente prima e durante il viaggio, preventivando spese e tempi di percorrenza.

A maggior ragione, se per lavoro viaggi spesso, devi rimanere al passo con i tempi.
Per questo abbiamo pensato di offrirti una piccola guida con alcuni consigli pratici per calcolare il costo del tuo viaggio e scegliere tra auto, treno e aereo a seconda delle tue esigenze.

E allora cosa aspetti? Si parte!

Le abitudini influenzano la scelta

icona cartelliPrima di cominciare, un consiglio fondamentale per chi si sposta spesso per lavoro.

Auto, treno o aereo? La prima risposta che ti verrà in mente sarà di certo influenzata dalle tue personali abitudini di viaggio.

E così, ad esempio, è facile immaginare che una persona che ogni mattina guida nel traffico cittadino, incastrato in code interminabili, bloccato dallo snervante susseguirsi di semafori rossi e magari insultato da qualche passante maleducato, sceglierà il comfort esclusivo di un aereo, con l’assistenza di gentilissime hostess e biscottini dolci per coccolarsi durante il volo. Ecco perché l’aereo batte tutti gli altri mezzi di trasporto.

Ma è davvero così? E a quali condizioni?

Supponiamo che il nostro automobilista sia in viaggio per incontrare dei clienti internazionali a Parigi. Crede di aver calcolato i costi e i tempi alla perfezione: con un volo prenotato un paio di giorni prima atterrerà nell’aeroporto Paris – Charles De Gaulle in un’ora circa.

Un ottimo piano, se non fosse che l’aeroporto dista ben 25 km dal centro della città!

Questo implica una tratta da percorrere con un’auto a noleggio rimediata sul momento o su mezzi pubblici lenti e affollati. Intanto, il nostro sfortunato viaggiatore non potrà risparmiarsi le telefonate di scuse ai presenti e l’imbarazzo di sforare ampiamente i 15 minuti di “ritardo accademico”. Ma soprattutto, le spese aggiuntive vanificano i calcoli su tempi e costi preventivati prima della partenza.

Un’ingenuità del genere può capitare a un viaggiatore inesperto, ma non è concessa a un organizzatore di eventi, la cui professione si contraddistingue per la capacità di pianificare strategie efficaci ed efficienti per ogni occasione.

Il tempo è denaro

icona clessidraAnche se non compare tra le voci di spesa di una trasferta, il tempo è una risorsa fondamentale nell’organizzazione di un viaggio, e come tale può giocare a tuo favore.
Pianificare con cura un viaggio di lavoro significa anche sapere che non sempre la soluzione apparentemente più economica lo è per davvero: una ricerca frettolosa può omettere tante piccole spese che, sommate, modificano significativamente il budget complessivo del tuo viaggio.
Eppure, in un mercato sempre più ricco di offerte e promozioni, se ti muovi correttamente puoi ottenere sconti importanti sul prezzo dei biglietti di treno e aereo o sul carburante. Perché non provare a scegliere le opzioni di viaggio più comode, veloci e al tempo stesso meno costose?

Continua a leggere per scegliere tra auto, treno, aereo e risparmiare.

1. Costo viaggio in auto

icona automobileNonostante le numerose alternative di viaggio, molti oggi continuano a scegliere la propria automobile, per la comodità del viaggio e la possibilità di utilizzare un mezzo di trasporto privato anche in città diverse dalla propria.

Per queste persone diventa perciò essenziale fare un calcolo approssimativo delle spese di viaggio tra pedaggio autostradale e carburante, la voce più soggetta a variazioni.

Come calcolare il costo del tuo viaggio in auto

Strumenti online semplici e intuitivi come ViaMichelin.it ti permetteranno di calcolare il costo del carburante per qualsiasi tipo di viaggio in auto, oltre ai tempi di percorrenza ed i chilometri. Bastano pochi click!

  • Cerca le caselle di testo relative alle indicazioni stradali e inserisci il luogo di partenza e quello di arrivo, possibilmente indicando via e numero civico.
  • Cliccando sulla sezione “Opzioni” potrai inserire la data e l’orario di partenza indicativi, diverse soluzioni di viaggio (con tratti autostradali o evitando pedaggi, ad esempio), ma soprattutto potrete perfezionare il calcolo delle spese indicando informazioni per te importanti, come il tipo di veicolo, il tipo di carburante e il suo costo al litro.
  • Ancora un click su “Cerca” e in un attimo visualizzerai una mappa con i percorsi suggeriti e i dati relativi, ossia chilometri e tempo di percorrenza e costo complessivo, che somma il costo del carburante e quello dei pedaggi autostradali. In questo modo otterrai una stima indicativa di quanto spenderai per il tuo viaggio in auto. Semplice, no?

Abbiamo fatto alcune prove su ViaMichelin.it, inserendo i dati relativi all’esempio con cui si apre l’articolo che stai leggendo: la tratta Milano-Roma (573 km). I risultati sulla scelta del carburante sono prevedibili: si sa, il GPL costa meno del diesel e questo meno della benzina; ecco spiegata la differenza tra i 73,38 € della prima opzione e i 98 € della terza.

Dalla nostra ricerca otteniamo però un’altra certezza: preferire i tratti su autostrada! A un risparmio sui pedaggi autostradali, infatti, corrisponde un aumento spropositato dei tempi di percorrenza: da 6 ore e 16 minuti circa a più di 11 ore, quasi il doppio delle ore di viaggio!

4 idee per ridurre il consumo di carburante

Potrai contenere ulteriormente i consumi della tua auto se farai attenzione a questi semplici trucchi:

  1. Scegli con attenzione i rifornitori di carburante: tra stazioni di servizio vicine possono esserci sensibili differenze di prezzo, talvolta minime, ma perché acquistare carburante ancora più caro? Ti consigliamo perciò di consultare l’app di Prezzi Benzina, che segnala i distributori di benzina più vicini e più economici!
  2. Viaggia a una velocità costante ed evita le salite: risparmierai non solo i costi del carburante, ma anche quelli relativi all’usura dell’auto!
  3. Spegni il motore in sosta: lasciare l’auto accesa durante le soste prolungate aggiunge un consumo del tutto superfluo e inquina l’ambiente
  4. Usa il condizionatore solo se necessario: nelle giornate più calde, prima di accendere il condizionatore chiediti se è indispensabile o se ti basta abbassare i finestrini per rinfrescarti

L’idea in più: car sharing e ride sharing:

icona lampadinaHai mai pensato di utilizzare una sorta di “auto pubblica”, da noleggiare per qualche ora e pagare solo per il tempo di utilizzo?
Che ne dici di un passaggio in auto, condividendo le spese con altri passeggeri?
Diffuso per viaggi brevi o lunghi, l’acquisto di un passaggio online è l’alternativa più economica per decisioni last minute. Le app hanno un’interfaccia semplice e intuitiva, per conoscere tempi, costi e… compagni di viaggio!
Attenzione: car e ride sharing non fanno per te se devi lavorare in viaggio, non avresti la giusta tranquillità; evitali anche se non sei sicuro quando guidano altre persone o non ami la condivisione degli spazi con sconosciuti.

2. Costo viaggio in aereo

icona aereoplanoOggi tutti possiamo prenotare un posto su un volo in modo semplice e veloce, dal proprio smartphone. Ma quanti sanno farlo cercando di ridurre le spese? Segui poche indicazioni e potrai farlo anche tu!

Anzitutto, dimentica il last minute. La moda del volo last minute è finita da quando alcune ricerche hanno dimostrato la variazione dei prezzi dei biglietti aerei segue un andamento a U: sono più alti nel momento in cui il volo viene reso disponibile per le prenotazioni, scende significativamente per poi risalire all’avvicinarsi della partenza.
Di più: si stima che la tariffa migliore si ha prenotando 6-7 settimane prima della partenza. E noi lo abbiamo verificato.
Ritornando alla nostra tratta Milano-Roma, ci accorgiamo che il volo prenotato per la sera stessa o il giorno dopo può costare anche più di 100 €, mentre spostando la partenza di un mese e mezzo il costo scende tra i 40 € e i 25 €!
Questi ed altri accorgimenti ti aiuteranno nella scelta del volo meno costoso:

  • Viaggia al mattino presto o in tarda serata, nei giorni infrasettimanali: spenderai di meno tra martedì e giovedì, sono gli stessi giorni in cui si ha un picco di caricamento dei voli scontati sui sistemi
  • Non acquistare di mattina: è il momento in cui acquistano le aziende e perciò le compagnie aeree propongono i voli più cari
  • Attenzione alla stagionalità: se volete prenotare un viaggio in Spagna a luglio ti converrà guardare le promozioni con largo anticipo
  • Attenzione ai cookies: alcuni siti tracciano il visitatore rilevando l’indirizzo IP, e altri indicatori, scoprendo se ci connettiamo da una rete domestica o aziendale, da computer o iPhone per maggiorare i prezzi presenti. Possiamo perciò cancellare i cookies oppure usare reti e browser diversi, così che l’acquisto si farà da applicazioni diverse dal quelle usate per la ricerca
  • Iscriviti alle mailing list: per chi viaggia per lavoro è la soluzione migliore per rimanere aggiornato sulle offerte promozionali prima che vadano a ruba! Gli alert di Skyscanner sono utilissimi in questo senso, con una mail ti avviseranno della variazione di tariffe sulle tratte dove voli più spesso

Se scegli l’aereo, puoi consultare anche Google Flights, che monitora i prezzi dei voli sulle date prescelte, e tante app come FlightTrack che permettono di controllare lo stato del volo in diretta.

3. Costo viaggio in treno

icona trenoDulcis in fundo: ebbene sì, l’acquisto di un biglietto ferroviario alletta sempre più viaggiatori.
C’è chi preferisce il trasporto su binari per motivi ecologici e ambientali (le emissioni di CO2 sono davvero irrisorie se confrontate con quelle di un viaggio in auto o in aereo), chi perché lo sente più sicuro, la maggior parte lo sceglie per ridurre il costo di un viaggio.
In particolare, i treni stanno sottraendo quote di mercato sempre più ampie anche ai voli aerei, perché chi viaggia in treno:

  • arriva nel centro della sua città di destinazione, e non nelle periferie come succede per molti aeroporti (vi ricordate il viaggiatore diretto a Parigi del nostro esempio?)
  • sale a bordo e parte, mentre chi viaggia in aereo deve arrivare con un largo anticipo per imbarcare la valigia e affrontare i controlli d’imbarco
  • può lavorare con telefoni cellulari e dispositivi digitali
  • può dimenticare la preoccupazione per pioggia e nebbia: il treno viaggia con qualsiasi condizione meteorologica

E il costo? Le possibilità sono innumerevoli, grazie all’implementazione dell’alta velocità e alla presenza della nuova compagnia concorrente, Italo. Le offerte per organizzare e ridurre le spese di un viaggio, in sintesi, si sono raddoppiate. Ecco alcuni consigli:

  • Prenota sempre con largo anticipo: il costo del biglietto Milano centrale – Roma Fiumicino si dimezza se prenoti a distanza di una settimana… immagina il risparmio prenotando due mesi prima! In questo modo potrai usufruire delle tariffe scontate chiamate SuperEconomy (Trenitalia) e Low Cost (Italo)
  • Viaggia nei momenti di minor richiesta: i giorni migliori rimangono quelli tra martedì e giovedì, l’orario va dalle 10.30 alle 14.30 circa. Non sempre è possibile organizzarsi secondo questi piani, penserai, ma le offerte delle due compagnie sono tantissime: dai viaggi andata-ritorno in giornata a quelli di sabato, puoi ridurre le spese fino al 50%!
  • Valuta carnet e abbonamenti: chi viaggia spesso vedrà ridursi significativamente il calcolo delle spese di viaggio, grazie ai carnet da 10 viaggi di Trenitalia (-20%) e di Italo (-50%)

Anche le app per i viaggiatori sono numerose, dall’app ufficiale di Trenitalia a Orario Treni, per rimanere sempre aggiornati su orari e puntualità e salvare le tue opzioni di viaggio preferite!

In conclusione

Ora che hai letto tutti i nostri consigli per organizzare al meglio e calcolare le spese del tuo viaggio di lavoro,  proviamo a programmare un viaggio da Milano a Roma con un mese di anticipo, scegliendo di partire verso le 8.00 del mattino. Per facilitarti il compito, abbiamo riassunto i risultati nella tabella che segue, dove puoi confrontare le soluzioni di viaggio tra auto, treno e aereo:

durata/costo

Tu cosa sceglieresti? Se vuoi raccontarci le tue esperienze, lasciaci un commento!

Alice Laspina

Alice Laspina

Ebook Meeting Hub

Inserisci i tuoi dati e riceverai gratuitamente via mail l'Ebook completo.

Ben fatto! A minuti riceverai via mail l'Ebook!
Oh oh! qualcosa è andato storto! Riprova più tardi!

Articoli Correlati