Meeting Hub Meeting Hub blog
Quanto guadagna un Wedding Planner

Quanto guadagna un Wedding Planner? È vero che ci si può campare?

Al giorno d’oggi si parla tanto di Wedding Planner, una professione che sta letteralmente spopolando in America e che pian piano sta ottenendo un buon successo anche in Italia, grazie alla visibilità mediatica che le è stata data di recente.

È una professione nuova e molto particolare, per questo motivo ci sono molti pareri contrastanti a riguardo…

“Marco fa il Wedding Planner! Come fa a tirare avanti? I matrimoni non ci sono tutto l’anno! È una roba da matti!”
Oppure…
“Lo sai che Luisa guadagna quasi 70.000€ all’anno organizzando matrimoni? Ma come fa??”

Insomma, è una professione amata e disprezzata, proprio perché nel nostro Paese non è ancora ufficialmente riconosciuta.

Ma la vera domanda che tutti si pongono è un’altra, ovvero:  “Ma in realtà, quanto guadagna un Wedding Planner?”

La situazione non è semplice, ma cercherò di spiegartela al meglio.

In questo articolo vedremo insieme:
• Che cosa fa un Wedding Planner
• Quanto guadagna un Wedding Planner
• In che modo viene remunerato/a

Partiamo dalla prima!

Cosa fa un Wedding Planner?

icona weddingPrima di tutto bisogna capire di che cosa si occupa e quali sono le responsabilità di un organizzatore o un’organizzatrice di matrimoni.

Il compito principale di un Wedding Planner è quello di aiutare le coppie ad organizzare i numerosi aspetti della cerimonia e della festa di matrimonio.

In particolare contatta la location, assiste gli sposi nella scelta degli abiti e stringe contratti con i fornitori (fioristi, fotografi, catering, parrucchiere e truccatore ecc).

Si tratta di un lavoro che sta avendo una forte crescita soprattutto negli Stati Uniti, un paese in cui ogni anno avvengono più di 2 milioni di cerimonie.

Ma chi è che ingaggia un Wedding Planner?

Beh, sono soprattutto le persone facoltose oppure quelle che non hanno tempo da perdere, e non vogliono stressarsi per organizzare il grande giorno, preferendo lasciare il compito a qualcun altro.

Ecco perché si vedono storie di Wedding Planner americani che guadagnano centinaia di milioni di dollari all’anno: in America c’è molta offerta, ci sono molte persone benestanti e di conseguenza il business va a gonfie vele.

E in Italia?

Bisogna ammetterlo, in Italia per ora non è proprio così, ma nel mare degli organizzatori di matrimoni tira un vento sempre più favorevole.

Il motivo?

Le coppie sono sempre più sommerse di impegni, e se prima generalmente le future mogli non lavoravano e potevano dedicarsi all’organizzazione ora la situazione è cambiata: nessuno dei due ha più tempo, né voglia di “sbattersi” e stressarsi per organizzare il matrimonio.

Entrambi vorrebbero vivere l’evento con serenità, e non soltanto il giorno stesso, ma anche i mesi precedenti, evitando quanto più possibile lo stress.

Quanto guadagna un Wedding Planner?

icona partecipazione weddingMa quindi, quanto guadagna davvero un Wedding Planner?

Alcuni guadagnano centinaia e centinaia di dollari, ma tutti gli altri? Se tu vuoi fare il Wedding Planner quanto puoi guadagnare?

Sono tutte ottime domande, alle quali rispondo con un “di preciso non si sa”.

No, non ti sto prendendo in giro.

Le entrate di un organizzatore di matrimoni sono molto molto variabili, ma se volessimo però fare una stima più realistica, considerando che un matrimonio in Italia costa generalmente dalle 10.000 alle 50.000€, il guadagno di un Wedding Planner va dai 1.000 ai 75.000€ a cerimonia.

Come vedi lo spettro è ampio!

Ma come mai c’è così tanta differenza?

Questo è dovuto al fatto che il guadagno di un Wedding Planner può essere influenzato da cinque diversi fattori:

• Esperienza: Sì, insomma, quando si parla di professionalità si finisce sempre di parlare di esperienza. Ti sembrerà scontato ma per un Wedding Planner, avere esperienza sul campo conta quasi più che per qualsiasi altro lavoro.
Infatti un Wedding Planner con esperienza guadagna sicuramente di più rispetto ad uno alle prime armi. Questo perché per diventare un ottimo organizzatore di matrimoni bisogna innanzitutto costruirsi una base clienti da far crescere con il tempo. Se un cliente è soddisfatto non esiterà a consigliarti a qualcun altro. Alimentare il passaparola non potrà fare altro che aumentare le tue commesse, e di conseguenza i tuoi guadagni.

• Numero di fornitori: Come è ovvio che sia, più si organizza più è giusto che si venga pagati. Se un Wedding Planner prende contatti solo con il fotografo è ovvio che verrà pagato meno rispetto ad un altro che prende accordi con fotografo, truccatore e parrucchiere, catering, dj, servizio di bomboniere, e che magari organizza anche il viaggio di nozze.
Un Wedding Planner generalmente fa pagare al cliente una percentuale sul servizio realizzato dal fornitore, quindi più servizi offre, il cliente lo pagherà.

• Località: un conto è organizzare un matrimonio di tuo cugino in un paesino di campagna sperduto, un conto è invece organizzare un matrimonio in una grande città. È ovvio che per il secondo i prezzi saranno più elevati. Il costo della vita è più alto, di conseguenza lo è anche quello dei servizi.
Attenzione però: non pensare che operare in una grande città sia così facile. È vero che hai più probabilità di trovare gente che ha bisogno del tuo aiuto, ma dall’altra parte la concorrenza è anche più alta. Se non saprai distinguerti dai tuoi competitors sarà difficile fare carriera.

• Numero di dipendenti: Se 3 coppie si sposano nello stesso giorno e tu sei da solo sarà impossibile organizzare tutti e tre i matrimoni. Ovviamente se invece i wedding planner sono più di uno, come in un’agenzia, si potranno accettare tutte e tre le commesse e guadagnare di più nello stesso periodo di tempo.

• Capacità di stringere legami: Farsi conoscere è fondamentale per un Wedding Planner. Un organizzatore di matrimoni che guadagna bene è uno che si tiene sempre aggiornato con le ultime tendenze del momento e che ama comunicare con le altre persone, sia a faccia a faccia che dietro ad uno schermo. Creare un sito è un’ottima idea per presentare i propri servizi e diventare un punto di riferimento concreto per le coppie interessate.

Sul sito Monetizzando.com trovi i templare più adatti per la creazione di siti dedicati all’argomento.

Chi sono i migliori Wedding Planner in Italia

icona solitarioGli organizzatori di matrimoni stanno crescendo numericamente anche in Italia.

Ma quali sono quelli che si sono distinti per creatività, passione ed organizzazione?

Eccone alcuni di seguito:

Angelo Garini

Angelo Garini wedding planner

Conosciuto anche come “l’architetto dei sogni”, guru dell’ospitalità e dei luoghi emozionali.

Arte e design sono le sue grandi passioni, e lo dimostrano le atmosfere e gli spazi che è in grado di allestire per una celebrazione di matrimonio.

È in grado di creare scenografie eccezionali, per far davvero sognare te e i tuoi invitati.

Enzo Miccio

Enzo Miccio wedding planner

Chi non lo conosce?

Enzo Miccio è il Wedding Planner italiano (e internazionale) per eccellenza, reso famoso da diversi programmi tv su RealTime.

È proprio grazie a lui che in Italia si è iniziato a parlare di Wedding Planner.

Per lui ogni matrimonio è come una bella storia, con un suo tema e le sue speciali peculiarità.

Agenzia Regency

Agenzia Regency wedding planner

Questa agenzia ha organizzato i matrimoni di diversi VIP italiani, e si distingue per le proposte particolarmente creative con cui è in grado di stupire.

Ha più di 20 wedding planner, attivi in Italia e all’estero.

È perfetta soprattutto per gli stranieri che vogliono sposarsi legalmente in Italia, tutte le procedure amministrative e burocratiche vengono sbrigate da dei professionisti, così non dovrai pensare proprio a niente.

Come viene pagato un Wedding Planner?

icona busta pagaPrima di parlare delle modalità di pagamento di un Wedding Planner è bene fare una distinzione tra quelli che lavorano in proprio e quelli che operano sotto un’agenzia.

Wedding Planner alle prime armi

I Wedding Planner alle prime armi spesso si vendono a costo zero al cliente.

Ciò non vuol dire che non vengono remunerati, ma che il loro guadagno deriva unicamente dalle provvigioni che gli/le vengono date dai fornitori. In questo modo il cliente non si vedrà addebitato nessun ricarico. Ovviamente questo è conveniente solo se le provvigioni che i fornitori sono disposte a dare sono elevate.

Wedding Planner liberi professionisti

Generalmente questi professionisti si fanno pagare in due modi:
– A percentuale: Per ogni servizio (o contatto con un fornitore) che il Wedding Planner offre fa pagare al cliente una percentuale che va dal 10 al 20%.
– A forfait: Viene fissata una quota a forfait comprensiva di tutti i servizi.

Wedding Planner sotto Agenzia

I Wedding Planner che lavorano in agenzie specializzate ricevono uno stipendio fisso, al quale vengono aggiunti degli extra nel caso in cui i clienti abbiamo specifiche esigenze.

Ad oggi, in Italia la maggior parte dei Wedding Planner sono liberi professionisti, quindi decidono autonomamente le modalità di pagamento, ovviamente discutendone anche con i propri clienti.

E questo è quanto.

Se posso darti un consiglio è “Non mollare!”. Come ti ho spiegato la professione del Wedding Planner dà ottimi risultati solo con il tempo.

L’importante è mettercela tutta e non smettere mai di imparare e mettersi alla prova.

Solo così potrai davvero portare i tuoi guadagni alle stelle.

Se questo è davvero il tuo sogno scopri subito come diventare Wedding Planner.

Scopri le migliori location per matrimoni in tutta Italia!

Alla prossima!

Sofia Poleni

Sofia Poleni

Ebook Meeting Hub

Inserisci i tuoi dati e riceverai gratuitamente via mail l'Ebook completo.

Ben fatto! A minuti riceverai via mail l'Ebook!
Oh oh! qualcosa è andato storto! Riprova più tardi!

Articoli Correlati