Meeting Hub Meeting Hub blog
ragazzo che promuove un evento con il social media marketing

Come promuovere un evento con il social media marketing Tutto quello che devi sapere

Sei curioso di sapere come promuovere il tuo evento con il social media marketing?

In questo articolo ti spiegherò in modo dettagliato come fare, ma fermati un attimo prima di cominciare.

Sei certo di sapere cosa siano i Social Media? Lo so, stai annuendo.

Ma se ti dico Social Network? Credi che sia la stessa cosa? Ora non sei più tanto sicuro, vero?

Prima di iniziare dobbiamo fare chiarezza. Se conosci già la differenza puoi saltare il prossimo paragrafo, altrimenti ti consiglio di leggerlo. Una volta fatto potrai lanciarti nel mondo del Social Media Marketing, e conoscere i fantastici strumenti che ti permetteranno di “vendere” al meglio il tuo evento.

Promuovere  un evento: Social Media o Social Network?

Con il termine Social Media, o se preferisci la traduzione ‘Media Sociale’: si intendono tutti quei programmi, o meglio software, che permettono agli utenti di condividere contenuti, immagini, video e testi con una rete virtuale di ‘amici’.

I Social Network, invece, sono una rete sociale, cioè un grande gruppo di persone unito da relazioni di qualche tipo.

In pratica, per farla semplice, potremmo dire che i Social Media racchiudono tanti tipi di Social Network.

I Social Media sono moltissimi, ma per darti un’idea concreta ti riporto alcuni fra quelli più utilizzati:

  • Facebook
  • Twitter
  • WhatsApp
  • Google+
  • Flickr
  • YouTube
  • MySpace
  • Instagram
  • Last.fm
  • Spotify

Quindi che cos’è il social media marketing?

Semplice: significa promuovere o vendere utilizzando questi strumenti, da soli o combinati tra loro.

In questo articolo vedremo proprio questo: ti spiegherò quali sono le migliori strategie per promuovere un evento attraverso i social.

Ciò che devi fare è spiegato passo per passo: tutto quello che c’è da sapere lo trovi in questo articolo.

Seguimi e non te ne pentirai!

Cosa fare prima dell’evento

1. Definisci i tuoi obiettivi

icona bersaglioGli obiettivi sono sempre la prima cosa da fissare.

Una volta che hai bene in mente un obiettivo sei già a buon punto.

Cosa vuoi ottenere con il tuo evento?

  • Vuoi far conoscere il tuo prodotto ad un numero maggiore di potenziali clienti?
  •  Vuoi vendere biglietti per un concerto registrando il ‘tutto esaurito’?
  • Vuoi organizzare un convegno di successo?

I tipi di eventi sono tanti, ma quando si tratta di grandi eventi le strategie sono quasi sempre simili.

Una volta che avrai dato una risposta a queste o a domande più specifiche potrai iniziare a pensare a come organizzare e su quale social media focalizzarti per promuovere il tuo evento

Quindi…

2. Identifica il tuo target

icona target Altro punto fondamentale.

Identificare il target è super importante.

Non vorrai promuovere il tuo evento a persone che non sono minimamente interessate a prendervi parte spero!

Dopo che avrai identificato il tuo target ti sarà chiaro anche il tipo di comunicazione da utilizzare per promuovere il tuo evento.

È chiaro che se si tratta di un convegno medico-scientifico non potrai uscire con post del tipo: “vi aspetta un evento da urlo”. Ti rivolgi a dei medici, devi essere più formale!

Dai loro un motivo per partecipare!

Capire quello che cercano e quello che si aspettano i futuri partecipanti è fondamentale per capire come muoversi nella fase di promozione e quali canali utilizzare.

3. Identifica i canali da utilizzare e scegli quello più adatto al tuo target

icona canaliNon tutti i tuoi potenziali attendees, ovvero i partecipanti, sono raggiungibili con le stesse piattaforme di comunicazione.

Quindi dovrai chiederti: “I social fanno davvero al caso mio?

Ricorda che il mezzo ideale va scelto in base agli obiettivi che ti prefissi e soprattutto al tipo di target al quale vuoi rivolgerti.

Se deciderai di usare i social per promuovere il tuo evento, bada bene che i social media non sono tutti uguali!

Ogni social usa modalità di comunicazione diverse, di conseguenza il modo di comunicare deve adattarsi allo specifico canale.

Ad esempio:

  • Facebook è più generalista, utilizzato da una moltitutide di gente con età e interessi diversi. È quindi adatto a pubblicizzare grandi eventi
  • LinkedIn è ottimo per promuovere eventi a tema business, come corsi di formazione
  • Twitter è perfetto per la creazione di engagement nel corso dell’evento, grazie all’utilizzo degli hashtag
  • Instagram e Pinterest per pubblicare fotografie e video durante e nel post-evento.

Se utilizzi le campagne a pagamento, caricando una somma di denaro potrai raggiungere un pubblico più ampio e selezionare in modo specifico qual è il target che intendi raggiungere con il tuo messaggio promozionale.

È una soluzione praticamente necessaria per quanto riguarda Facebook. Del resto, ha quasi un miliardo e mezzo di iscritti…lanciare una campagna a pagamento mirata diventa davvero fondamentale! 😉

Non sai come creare una campagna Facebook a pagamento per pubblicizzare il tuo evento?

Guarda questa semplice video-guida:

4. Produci contenuti di valore

icona scrittura Qualunque social tu decida di utilizzare la regola che devi tenere a mente è una sola: produci contenuti di valore, che siano realmente interessanti per il tuo target, così guadagnerai la loro stima e la loro fiducia, e avrai più probabilità che partecipino.

Cosa sono i contenuti di valore?

Sono contenuti di valore per esempio le guide, ovvero degli articoli pubblicati sul blog in cui spieghi alle persone come fare a fare qualcosa (ovviamente qualcosa che sia legato all’evento che vuoi promuovere o a ciò di cui ti occupi).

Ad esempio se ti occupi di organizzare un evento musicale, potresti scrivere degli articoli in cui spieghi in maniera esaustiva:

  • quali sono i migliori impianti audio e dove affittarli
  • come gestire gli inviti e i biglietti d’ingresso
  • come organizzare un evento musicale ecc.

Utilizza Facebook e Twitter per diffondere questi tuoi contenuti.

I tuoi consigli saranno certamente utili: vedrai che con il tempo le persone inizieranno ad interessarsi alle tue attività, e grazie ai contenuti che tu dai loro riceverai in cambio la loro fiducia e il loro interesse a partecipare ai tuoi eventi.

5. Organizza un contest

icona medagliaI contest spingono le persone a partecipare agli eventi.

Bhé, ovviamente non convincerai chi proprio non vuole venirci, ma se qualcuno è indeciso hai buone probabilità di conquistarlo.

Un contest è una competizione che genera molto passaparola.

Ad esempio potresti indire su Facebook un contest in cui chiedi a tutti gli interessati all’evento la creazione del nuovo logo legato al tuo evento, da stampare sulle magliette che verranno regalate ai primi che si registreranno.

i partecipanti al contest caricheranno le immagini con le loro proposte direttamente sulla pagina Facebook dell’evento, mantenendola dunque attiva e visitata.

Chi crea il logo migliore, vince il contest.

Ok, ma cosa vince? Ad esempio 2 biglietti d’ingresso gratuiti.

6. Scopri chi sono gli influencer e offrigli contenuti

icona influencerHai a presente le pubblicità che vedi in tv?

Hai mai fatto caso a quanti testimonial vengono utilizzati per promuovere dei prodotti?

Se ci fasi caso sono davvero tanti! Sportivi, modelle, cantanti, presentatori, comici.

Molti VIP vengono abilmente ingaggiati dai grandi marchi per promuovere i loro prodotti in televisione.

Sul web funziona esattamente allo stesso modo, solo che i VIP del web si chiamano “Influencer”, gli influenzatori che hanno molto seguito all’interno della rete e perciò finiscono per condizionarne i comportamenti, anche quelli di consumo.

Se vuoi promuovere un evento potresti rivolgerti ad un influencer, chiedendogli di parlare di te al suo pubblico, che sia tramite un video, un podcast o un articolo sul tuo blog, che diffonderai sui social media che deciderai utilizzare per promuovere il tuo evento.

Ci sono solo due raccomandazioni da seguire: non scegliere un influencer a caso, bada bene che sia una persona che in qualche modo si rivolge al tuo medesimo target (hai definito il tuo target, vero?), altrimenti il suo messaggio verrebbe lanciato nel vuoto!

Un personaggi perfetto per pubblicizzare il tuo evento potrebbe essere Marco Montemagno. Un famoso imprenditore diventato tale usando il digitale. Ha molto seguito nell’industria degli eventi in quanto fondatore di SuperSummit e ha scritto libri per aiutare le persone a cambiare la loro vita per diventare chi vorrebbero diventare. Contatta Marco Montemagno qui.

Marco Montemagno

Un altro importante influencer a livello internazionale è David Meerman Scottuno speaker molto conosciuto che prende parte ad eventi corporate e a grandi conferenze per spiegare a tutti i modi in cui generare attenzione nell’utenza e costruire un business. Le sue idee sul real-time engagement e sull’uso dei social per promuovere eventi sono conosciute in tutto il mondo.

 David Meerman Scott

7. Presenta gli influencer

icona leaderSe al tuo evento parteciperà qualche persona importante dovresti farlo sapere ai partecipanti.

Ma non solo, se sai che questi influencer hanno degli account social è bene comunicare in anticipo il link ai futuri partecipanti, così sarà più semplice per tutti seguire in tempo reale ciò che sta succedendo.

8. Lancia un hashtag

icona hashtagSe vuoi stimolare la creazione di conversazione sui social, in particolare su Twitter puoi lanciare un hashtag.

Qualche giorno prima dell’evento comunichi a chi ti segue quale sarà l’hashtag da utilizzare per commentare o esprimere pareri nel corso dell’evento o nei giorni seguenti. In questo modo tutte le conversazioni che nasceranno saranno più facilmente rintracciabili.

Se vuoi fare le cose in grande potresti allestire un vero e proprio Social Wall.

Attenzione: c’è una cosa importante di cui ti devi assolutamente ricordare.

Lanciare un hasthag potrebbe rivelarsi totalmente inutile se il giorno dell’evento non è presenta una connessione wi-fi che permetta ai presenti di connettersi alle piattaforme social, quindi assicurati sempre che la rete trasmetta un segnale abbastanza forte da supportare la connessione di molte persone in contemporanea.

9. Cura il responsive

icona responsive

Se promuovi il tuo evento usando i mezzi di comunicazione online devi assicurarti che il tuo sito sia responsive, cioè in grado di adattarsi alla grandezza e alle funzionalità dei diversi dispositivi (cellulari, tablet, desktop). Ne hai già parlato con il tuo sviluppatore web?

Altrimenti il tuo evento potrebbe diventare un fiasco, questo perché oggi la maggior parte degli accessi al web avviene da dispositivi mobili.

Allora prova ad immaginare: ti fai in quattro per promuovere il tuo evento, chiedi alle persone di visitare il tuo sito per registrarsi, ma poi una volta lì scopri che nessuno riesce ad accedervi da mobile.

Un dramma!

Social media marketing applicato: cosa fare durante l’evento

1. Incoraggia i check in

icona posizioneSai che cosa sono i check in?

È più semplice di quello che credi.

Fare un check in Facebook significa pubblicare uno stato in cui si specifica la posizione in cui ci si trova.

Ecco, questo è quello che dovresti ottenere: chiedere ai partecipanti di registrarsi una volta che si trovano sul luogo dell’evento.

Perché?

Perché così ti promuovono!

Se i loro amici vedono che si trovano in quel posto potrebbero essere invogliati a prendervi parte anche loro, o quantomeno a prendere parte al tuo prossimo evento.

Un social perfetto per fare dei check in è Foursquare, un’app che consente ai contatti di mostrare agli altri contatti dove si trovano, aggiungendo un breve status.

2. Usa i social wall

icona canali

I social wall sono i cosiddetti “muri social”, cioè degli schermi che vengono installati sul luogo dell’evento e che mostrano in tempo reale ciò che dicono e scrivono le persone.

Se chi partecipa vede le conversazioni sarà più invogliato a prendervi parte e a dargli risonanza.

Per saperne di più leggi l’articolo: Social Wall: cosa è?

Cosa fare dopo l’evento

1. Scrivi articoli sul blog

icona blogBene, l’evento è finito, è arrivato il momento di raccontarlo a chi c’era, ma anche a chi non c’è stato.

È vero, ormai non devi più promuoverlo.

Ma se hai intenzione di farne altri questa è l’occasione per metterti in mostra, facendo vedere a tutti il successo ottenuto dal tuo evento.

Nei social media potrai inserire fotografie e video che hai catturato durante la serata, e non dimenticarti di parlare anche degli speaker, degli influencer e di tutte le altre persone chiave che vi hanno preso parte.

2. Pubblica le presentazioni

icona presentazioneSe nel corso del tuo evento hai distribuito dei materiali ai partecipanti potresti renderli disponibili anche a chi non ha potuto prendervi parte; ma ad una condizione: che loro ti comunichino il loro indirizzo mail.

In questo modo loro riceveranno una mail con i contenuti, e da parte tua tu otterrai il loro contatto, così potrai comunicare loro novità, promozioni e prossimi eventi.

Puoi usare SlideShare, una piattaforma che ti permette di condividere le presentazioni con chi vuoi ed eventualmente inserirle all’interno dei tuoi post o del tuo blog.

In alternativa, puoi pubblicare direttamente le riprese del tuo evento su Youtube.

3. Ringrazia

icona stretta di mano

Non dimenticarti mai di utilizzare i social media per ringrazia i tuoi follower e tutte quelle persone che ti hanno supportato partecipando all’evento.

Comunica loro quali saranno i prossimi eventi a cui potranno prendere parte.

Alle persone fa piacere sentirsi dire “grazie”.

Saranno sicuramente più ben disposti a seguirti anche in futuro.

4. Sondaggi e nuove idee

icona tabletPrima ancora che finisca l’evento devi aver preparato un sondaggio da sottoporre al termine ai partecipanti.

Mi raccomando: il più breve e coinciso possibile, altrimenti farà passare la voglia di compilarlo!

Chiedi loro se l’evento ha superato o meno le aspettative, che cosa vorrebbero migliorare e chiedi anche se hanno nuove idee e suggerimenti che potrebbero tornarti utili per l’organizzazione dei prossimi eventi.

Se vuoi scoprire le migliori app per permettere ai partecipanti dei tuoi eventi di compilare i tuoi sondaggi online, leggi questo articolo.

Come vedi per promuovere correttamente un evento è necessario seguire diversi passaggi in modo abbastanza rigoroso.

Certo, esistono diversi tipi di eventi, ma alla base della loro organizzazione e della loro promozione c’è sempre questa stessa logica che ti ho presentato.

Scopri qui le migliori location per eventi in tutta Italia!

Tu che cosa ne pensi?

Hai qualche altro consiglio da suggerire?

Fammelo sapere commentando qui sotto. Grazie!

Alla prossima!

Sofia Poleni

Sofia Poleni

Ebook Meeting Hub

Inserisci i tuoi dati e riceverai gratuitamente via mail l'Ebook completo.

Ben fatto! A minuti riceverai via mail l'Ebook!
Oh oh! qualcosa è andato storto! Riprova più tardi!

Articoli Correlati