icona faccina sorpresaManca poco, il fatidico giorno della discussione sta arrivando.

L’ansia sta salendo alle stelle: inizi a pensare ai volti dei professori in commissione, a tutta la gente che sarà presente e che ti ascolterà mentre tu esporrai a tutti i presenti il risultato di mesi di lavoro.

Pensi alle questioni che potrebbero sollevare, alle domande che potrebbero porti, e ti prepari delle risposte convincenti.

Hai paura, ti capisco, non è una passeggiata, ma se sei arrivato fino a qui te la saprai cavare benissimo anche in questa ultima fase.

C’è una cosa che ti consola e che ti immagini spesso: pensi al momento in cui uscirai da quella porta, guarderai in faccia i tuoi amici e i tuoi cari e (mi raccomando prima allontanati dalla porta) urlerai: “è finitaaaaa!”

Da questo momento in poi il tuo pensiero sarà di lasciarsi tutto alle spalle, accantonare la tensione e liberare la mente. L’unica parola che avrai in mente sarà: festeggiare!

icona palloncinoSì, perché dopo anni di sacrifici e notti insonni passate sui libri è arrivato il momento di darsi alla pazza gioia. Via con il Graduation Party, altrimenti conosciuto come festa di laurea in inglese.

Festeggiare la fine della vostra carriera scolastica diventa quasi un obbligo: sei arrivato al traguardo, hai raggiunto l’obiettivo tanto agognato, ora sei pronto per affrontare quello che c’è là fuori!

Mettiti tranquillo e seguimi in questo interessante percorso: ti darò interessanti consigli che ti verranno molto utili per organizzare la tua splendida festa di laurea.

Ti mostrerò come creare degli inviti per la tua festa, come preparare gustosi menu di ricevimento, come fare se vuoi festeggiare a casa ma anche tante idee su dove organizzare il ricevimento se preferisci passare la giornata fuori.

Troverai persino un repertorio con i migliori scherzi da fare (o che dovresti prepararti a subire) nel corso della festa, e un elenco dei migliori film a tema.

Se stai pensando a come organizzare la tua festa di laurea o quella di un tuo amico e hai paura di aver dimenticato qualcosa questa è la guida che fa per te, seguimi e non te ne pentirai!

1. Gli inviti alla festa di laurea

icona lettera

Prima di tutto gli invitati: fai una lista delle persone che vorresti invitare alla tua festa di laurea, regolandoti sul numero anche in base al budget che hai a disposizione.

I social network  e le app sono il modo più economico, facile e veloce per contattare le persone. Molti infatti prediligono creare un evento su Facebook, o un gruppo in Whatsapp, perché permettono di selezionare velocemente tutti i partecipanti e comunicare istantaneamente ogni tipo di novità.

Purtroppo però non tutti sono amanti delle tecnologie, assicurati quindi di avere a disposizione i numeri di telefono o gli indirizzi mail.

Puoi chiamarli, una telefonata fa sempre molto piacere, oppure puoi inviare una mail, meglio se con conferma di lettura, così sei sicuro che è stata ricevuta. Non serve ricordarti di non dimenticare di indicare la data, l’ora e il luogo scelto per i festeggiamenti, che sia casa tua o una location.

Puoi scrivere l’invito a mano, ma non solo: esistono diversi siti, come Canva Vistaprint  che permettono di creare un invito di laurea personalizzato, scegliendo tra diversi layout e colori.schermata vistaprint

I tuoi amici e i conoscenti sono troppo impegnati ed è difficile trovare un giorno che vada bene a tutti? Allora ti consiglio un altro strumento semplicissimo da usare: si chiama Doodle, un app di Google gratuita che permette di semplificare moltissimo il processo di scelta di una giornata e di una fascia oraria che vada bene a tutti i partecipanti.

È molto semplice: tutto ciò che ti serve è avere l’indirizzo mail della persona che vuoi invitare.

Entri in Doodle, inserisci nome e descrizione dell’evento, inserisci giorni e fasce orarie che preferisci, aggiungi gli indirizzi mail delle persone che vuoi invitare e il gioco è fatto.

Gli invitati riceveranno una mail con giorni e orari da te indicati. Dovranno semplicemente spuntare i giorni o i momenti della giornata in cui sono disponibili. Riceverai una tabella simile a quella nelle foto qui sotto che ti renderà chiaro quale sia il momento migliore in cui organizzare la tua festa di laurea.

Geniale, no?

Una volta che hai tutte le conferme ricordati di avvisare il catering o il locale, comunicando il numero preciso degli ospiti che saranno presenti.

2. La festa di laurea: idee su dove organizzarla

icona pallonciniPartiamo per gradi.

Discuti la tua tesi, ti proclamano dottore o dottoressa, applausi… e poi, scateni l’inferno? Alt, informati prima presso il tuo ateneo circa le celebrazioni gradite o meno all’interno degli spazi universitari. In alcuni atenei è consuetudine brindare e fare fotografie all’interno dell’atrio o del cortile della propria sede al termine della discussione, ma non tutti apprezzano, anzi, molti hanno imposto dei limiti per evitare il degenero dell’entusiasmo degli amici del neo dottore.

In questo caso, è meglio spostarsi e trovare un altro luogo per poter festeggiare in tutta tranquillità assieme a parenti e amici che sono venuti per assistere al tuo discorso.

In questo caso abbiamo diverse opzioni: raggruppare tutti a casa propria, andare a cena in un ristorante o  organizzare una serata tra amici. Oppure, perché no, anche tutte e tre le cose! Puoi radunare tutti a casa per i regali ed un aperitivo, andare a cena e poi fare una bella serata fuori. Dopotutto è il tuo giorno, puoi fare quello che vuoi!

Come organizzare una festa di laurea a casa

icona casaSe decidi di organizzare un rinfresco tra pochi intimi, anche organizzare la festa di laurea in casa potrebbe essere una buona soluzione.

La cosa peggiore che potresti fare è invitare tutti a casa tua e poi essere costretto a stare stretti come sardine per tutta la festa. O, peggio ancora, avere gli invitati disseminati per le varie stanze della casa perchè la sala da pranzo e il salotto sono troppo piccoli. Assicurati quindi di avere gli spazi giusti per ospitare tutti i tuoi invitati, in modo tale che essi si possano muovere con agio, abbracciarsi, fare foto e video.

Sarai tu a provvedere per le cibarie e il beveraggio, fai attenzione. Le persone più impensabili diventano dei veri e propri bevitori incalliti e mangiatori professionisti quando entrano in “modalità festa”, per cui in questo caso abbondare è molto meglio che deficere.

Un’altra nota dolente per quanto riguarda i festeggiamenti a casa, sono i vicini. Ad alcuni non importerà di essere disturbati per qualche ora vista l’occasione speciale, ma ad altri darà decisamente fastidio. Spiega quindi in anticipo ai tuoi vicini che il tal giorno darai luogo alla vostra festa di laurea, e scusati se ciò potrà provocare qualche disagio.

Come organizzare una festa di laurea affittando una sala

icona casaEsistono molte strutture che mettono a disposizione delle sale da affittare. Hotel ma anche agriturismi e ville possono fare al caso tuo, nel caso tu non abbia gli spazi per ospitare tutti i tuoi invitati a casa.

In questo caso, potresti anche decidere di affidarti ad un servizio catering, così da avere una cosa in meno di cui dovete preoccuparti. E, se il clima lo consente, perché non pensare di organizzare i festeggiamenti in una location che permette di sfruttare gli spazi esterni come un giardino o un gazebo a bordo piscina?

Cena di laurea

icona piatto e forchetteSe decidi di fare qualcosa di informale, attorno all’università ci sono sempre bar e locali che propongono buffet personalizzati per questo tipo di eventi.

Se invece vuoi qualcosa di più classico, puoi sempre scegliere un vero e proprio ristorante. Anche in questo caso si può proporre una cena a buffet, più informale e variegata, oppure la classica cena con tutti gli invitati seduti ad un tavolo.

In ogni caso, un riguardo particolare va riservato al menù: scegli il ristorante che offre una scelta ampia di cibi che possano andare incontro a tutte le esigenze degli invitati. Non far patire la fame ai vegetariani o a chi, per esempio, non mangia pesce!

Se sei il laureando in questione, fermati qui, non leggere i prossimi due paragrafi.  Le prossime informazioni ti riguardano, ma non ti è dato saperle. Vai ad organizzare la tua festa di laurea e lascia la lettura delle prossime righe ai tuoi invitati.

3. Cartelloni e scherzi di laurea divertenti

icona faccina con occhiolini

Ogni festa di laurea che si rispetti prevede anche sorprese, scherzi e giochi, in genere organizzati dagli amici più cari per burlarsi del festeggiato, quindi sii pronto a tutto.

Si va dal tradizionale papiro che racconta gli episodi più ridicoli e imbarazzanti della vita del laureato, a cacce al tesoro con gadget preparati ad hoc per questa giornata.

Potresti anche essere costretto ad indossare buffi travestimenti, ad essere truccato in modo molto appariscente o ad essere ricoperto di uova, farina e chi più ne ha, più ne metta. Insomma, della sana umiliazione pubblica non guasta mai!

Se vivi in una casa condivisa con altri studenti preparati: i tuoi coinquilini potrebbero allearsi e farti gli scherzi più impensati, come nascondere diverse sveglie in giro per la casa, magari programmate per suonare a tutte le ore del giorno, così da farti impazzire, oppure riempire di carta igienica tutte le vostre cose, o riempire il pavimento di bicchieri di plastica pieni d’acqua.

Ah dimenticavo, preparati a diventare soggetto di foto e video compromettenti!

4. Il regalo di laurea perfetto

icona regaloPer quanto riguarda i regali di laurea, innanzitutto la tradizione prevede che i genitori donino al proprio figlio la corona d’alloro, intrecciata con il nastro rosso, oppure il tipico tocco. È anche d’uso che il fidanzato o gli amici della neolaureata donino un enorme mazzo di fiori rigorosamente rossi.

Si può inoltre scegliere di regalare qualcosa di particolare, come un viaggio, un soggiorno in una spa, oppure un’esperienza: un concerto, la possibilità di guidare una macchina sportiva su pista, o, per i più coraggiosi, un’esperienza di bungee jumping.

Se invece si vuole rimanere più sul materiale, si può puntare su qualcosa di tecnologico, una penna stilografica con incisione, gioielli, o qualcosa inerente alla passione del neolaureato. Le scelte sono davvero infinite.

5. I migliori film sulle feste di laurea e la vita universitaria

icona pellicolaEsistono film relativi a qualsiasi argomento, lo stesso vale per la vita universitaria o la questione laurea. Ecco alcuni film, più datati o meno, che parlano dei problemi, delle paure, delle opportunità e delle gioie che tutte le persone hanno dovuto affrontare durante il loro percorso scolastico, o meglio: universitario.

  1. “Festa di laurea” del regista Pupi Avati, rilasciato come “Graduation Party”. È un film del 1985. Ambientato negli anni ’50, il film parla di un pasticcere chiamato da una signora per restaurare una villa in campagna per organizzare la festa di laurea a sua figlia. Il pasticcere accetta perché segretamente innamorato della donna sin da bambino. La festa si rivelerà un totale disastro, ma il pasticcere sa come evitare di perdere la sua dignità.
  2. “Monsters University” è un famoso film d’animazione del 2013 diretto da Dan Scanlon. È la storia di due mostri che si incontrano alla Monster University. Entrambi vorrebbero diventare gli “spaventatori” più bravi del mondo ma non riescono a sopportarsi, pian piano però si uniranno e diventeranno grandi amici.
  3. “Old School” è un film del 2003 diretto da Todd Phillips. Il protagonista 30enne vive in affitto all’interno di un campus universitario fino a quando la scuola non decide di sfrattarlo. I suoi amici lo salvano creando una confraternita all’interno del suo appartamento, tornando ai gloriosi giorni del college. Il rettore però vuole mettergli i bastoni tra le ruote, facendo di tutto per farli espellere dal campus.
  4. “Universitari– Molto più che amici” è un film del 2013 diretto da Federico Moccia. Tre studenti universitari fuori sede abitano in una casa abitata esclusivamente da uomini, fino a quando il  proprietario non decide di affittare gli spazi anche a studentesse. Tre studentesse entrano a far parte della casa sconvolgendo l’equilibrio che si era creato fino a quel momento, dando luogo a nuove amicizie.
  1. “Non per soldi, ma per amore” è un film di Cameron Crowe, il cui titolo originario è “Say Anything”. Un aspirante kickboxer si innamora di una studentessa universitaria modello, che sa cosa vuole nella vita. La ragazza ricambia, affascinata dal mondo al di là dei libri e del lato romantico del ragazzo, ma dovrà incontrare diverse resistenze.

6.Ricette per feste di laurea

icona libro di ricetteComplimenti! Se stai leggendo questa sezioni significa che hai deciso di fare una festa a casa tua, un’occasione per mostrare la tua bravura in cucina. Quindi perché non sorprendere gli invitati? è l’occasione perfetta per tirare fuori dal tuo arsenale le migliori ricette, quelle che ricevono sempre tanti complimenti, oppure perchè non provarne di nuove?

Queste le avevi già sentite? Sono semplici, leggere e gustose, si adattano ad ogni palato!

Focacce di patate mignon

Ingredienti:

Basta mezz’ora di tempo per preparare questa deliziosa ricetta: se volete preparare 10 piccole focacce avrete bisogno di: farina, semola, patate, acqua, olio, lievito, sale.

Procedimento:

bollire le patate e schiacciatele. La purfocacce di patate per buffet di laureaea che ne deriva va mischiata con farina 0 e farina di semola. Sciogliere il lievito di birra nell’acqua e unire il composto all’impasto. Versare un po’ d’olio d’oliva e impastare.  Coprite l’impasto e lasciate lievitare per due ore, poi mettetela su un ripiano per lavorarla creando una sfoglia alta un centimetro. Ritagliare le focacce con un bicchiere, metterle in forno e cuocerle 30 minuti. Per insaporire usate del rosmarino tritato, unito all’olio d’oliva. Cuocete di nuovo in forno statico a 180° per venti minuti, ed ecco pronte le focacce alle patate!

Cupcakes al miele

Ingredienti:

Zucchero, Farina 00, Latte intero, Burro, Cioccolato fondente, Cacao amaro in polvere, Frumina, Uova, Lievito in polvere per dolci, sale, latte, miele, panna, zucchero, gelatina, colorante.

Preparazione:

Mescolare burro, zucchero e uovo fino ad ottenere un composto spumoso. In un contenitore mettere farina, frumina, lievito e sale. Inserire questo composto nel primo contenitore e mescolare bene. Aggiungere del latte e del cacao in polvere.cupcakes colorati per laurea

Sciogliere il cioccolato sul fuoco e unirlo a quanto realizzato. Mettere l’impasto in una sac-à-poche per inserirlo all’interno dei pirottini.

Cuocere a 180° per 15 minuti, poi sfornare e far raffreddare.

Per la crema invece mettere i fogli di gelatina in acqua fredda. Mettere il latte in un pentolino per farlo bollire, e aggiungere zucchero e miele. Una volta ben mescolato aggiungere la gelatina fino a quando il composto non si addensa poi metterla in un contenitore e lasciarla raffreddare.

Semi-montare la panna e aggiungerla alla crema fredda, poi lasciare in frigor per 2 ore. Trasferire di nuovo la crema in una sac-à-poche e guarnire i cupcakes. 

Fiammiferi dolci

Ingredienti:

Farina 00, Zucchero a velo, Burro, vaniglia, Sale, Tuorli, Albumi, Zucchero a velo.

Preparazione:dolcetti a forma di fiammifero

per preparare la frolla lasciate prendere il burro a temperatura ambiente e sfrullare insieme alla farina, poi spostarlo in un contenitore al quale si va ad aggiungere lo zucchero a velo, la vaniglia, i due tuorli e il sale.

Mescolare tutto con le mani fino ad ottenere un impasto compatto, poi riporre in frigor per mezz’ora. Stendere la frolla  e tagliare delle strisce, da cuocere poi a 180° per 15 minuti.
Nel frattempo preparare la ghiaccia reale, montando a neve albume, zucchero a velo e limone e colorante. Quando i biscotti sono pronti immergerli nella ghiaccia reale e poi attendere un’ora. I biscotti sono pronti!

 

Eccoci arrivati al termine, spero che questo articolo ti sia stato utile. E tu? Hai già pensato a come organizzare la tua festa di laurea? Hai già trovato la location per il tuo evento? Hai inviato gli inviti?

Sì, lo so. Non hai bisogno di altra ansia in un periodo come questo, ma invece dovresti averne! Non è mai troppo presto per pensare a queste cose!

Scherzo, lascia stare l’ansia, prendila con tranquillità… è la tua festa, organizzala come più ti piace e sentiti libero di fare quello che vuoi! quelli che ti ho dato infondo sono solo consigli, puoi seguirli oppure no.

Magari invece stavi cercando consigli per organizzare una festa di laurea ad un tuo amico, in questo caso potresti mostrare l’articolo anche agli amici con i quali stai organizzando l’evento, magari a loro vengono in mente altre idee interessanti che potrebbero rendere la festa davvero strepitosa. Perché non lo condividi su Facebook? Te ne sarei davvero grata!

Ebbene sì, sono una laureanda anche io, ho utilizzato quattro ore del tempo a mia disposizione (sottratte alla scrittura della tesi) per scrivere questa guida e aiutarti ad organizzare una bella festa.

Un click per te costa poco ma vale davvero tanto per me… grazie! E alla prossima!

Guarda qui tutte le location per feste di laurea in Italia